14-11 De Falco Nuovo presidente - confcommercioinforma.it

vai ai sito ufficiale Confcommercio Napoli
Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS > novembre 2016
Nella foto il nuovo presidente di FIMAA Napoli, Vincenzo De Falco
Mediatori:
De Falco è il nuovo presidente di Fimaa Napoli
Napoli, 14 novembre 2016

Vincenzo De Falco è stato eletto all’unanimità nuovo presidente, della Fimaa (Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari) di Napoli e guiderà l’Associazione fino allo scadere del mandato di tutti gli organi, così come previsto dello statuto sociale, in sostituzione del compianto Saverio Iaccarino.
De Falco, 58 anni, già vicepresidente della Fimaa Napoli, è titolare dello Studio De Falco Sevizi Immobiliare, ha alle spalle una lunga ed apprezzata esperienza nel settore della mediazione immobiliare. E’ altresì membro, in quota FIMAA Napoli, del Comitato di Vigilanza della Borsa Immobiliare della Camera di Commercio di Napoli.
“Non posso che essere onorato – ha affermato De Falco – dell’incarico ricevuto che cercherò di portare avanti, insieme ai colleghi del Consiglio, nel sentiero già tracciato dall’amico Iaccarino”.
“Oggi la nostra Associazione per numero di iscritti, attività cantierate e servizi offerti – ha aggiunto il neopresidente – può, a giusta ragione, ritenersi la più rappresentativa e la più dinamica tra quelle del settore presenti sul territorio partenopeo”.
“Per Confcommercio Imprese per l’Italia delle Provincia di Napoli – ha sottolineato il leader provinciale Pietro Russo– Fimaa Napoli rappresenta il fiore all’occhiello della nostra organizzazione e sono certo che anche nel prosieguo, per gli impegni di lavoro che l’attendono, continuerà a distinguersi ed a farsi valere con professionalità ed originalità nei vari ambiti in cui è richiesta la presenza dell’Associazione”.
“L’augurio – ha concluso il presidente della Confcommercio partenopea – è che la squadra di governo di Fimaa Napoli, guidata da Vincenzo De Falco, continui a lavorare in maniera coesa nell’interesse della categoria in una fase di così importanti cambiamenti dovuti in particolare alla crisi che investe l’economia ed il settore delle compravendite in particolare”.



Torna ai contenuti | Torna al menu