Archivio - confcommercioinforma.it

vai ai sito ufficiale Confcommercio Napoli
Vai ai contenuti

Menu principale:

Maggio 2016

Sanita; Ottomano (Cimop): in aumento i processi per responsabilita’ medica
Domani dalle 9,30 forum all’Ordine dei Medici alla Riviera di Chiaia
Napoli 17 maggio 2016

NAPOLI – “Negli ultimi decenni, il progresso scientifico, la crescita delle aspettative di cura, l'estensione dell'intervento medico non solo alla cura e alla diagnosi, ma anche alla prevenzione, hanno ampliato l'ambito di indagine, tanto da superare i limiti del rapporto medico-paziente, assumendo una connotazione più ampia che si colloca nella responsabilità medica”.
Lo afferma Pietro Ottomano, segretario regionale della Cimop (Confederazione italiana medici ospedalità privata) presentando il forum che si terrà domani mercoledì 18 maggio 2016 dalle ore 9,30 all’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Napoli e provincia (Riviera di Chiaia, 9/c).
“Lo smisurato aumento dei processi sia penali che civili per responsabilità professionale medica e dei costi delle assicurazioni per medici e strutture –ha aggiunto Ottomano - crea una condizione di sofferenza per tutta la categoria medica che si aggrava In modo particolare nell'ospedalità privata accreditata”.
Interverranno all’incontro Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, Raffaele Topo, presidente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Campania; Salvatore Isaia, numero uno dell’Osservatorio sulla Terza Età; Fausto Campanozzi, presidente nazionale della Cimop; Sergio Crispino, presidente dell’Aiop Campania; Vincenzo Schiavone (medico e direttore de “La Nuova Domitiana”); Filippo Tangari, presidente dell’Health Care il magistrato Alfredo Tammaro; gli avvocati Gianluca Bozzelli e Francesca Galateri di Genola; Stefano Lepore (Anaao -Aorn Cardarelli); Riccardo Morgera (Aogoi, Ospedale Internazionale Napoli) Antonio De Falco (segretario regionale Campania Cimo); Stefano Neri (vicesegretario nazionale Centro Italia Cimop);Federico Iannicelli (segretario regionale Campania Fimmg); i medici legali Augusto D'Angiolino e Antonio Perna; Roberto ReaPast-President Sicop; Luigi Sodano, direttore dazionale scuola quadri Sumai-Assoprof; SaIvatore Porzio (vicesegretario regionale Cimop) Fabrizio Stoecklin (segretario amministrativo regionale Cimop).


Aprile 2016

 
Confcommercio: Quotazioni Metroquadro, domani a Palazzo Alabardieri il presidente Russo alla presentazione del listino 2016
 
Napoli, 18 aprile 2016


Domani, martedì 19 aprile, il presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli Pietro Russoparteciperà alle ore 10.00 presso il Centro Congressi Palazzo Alabardieri di Napoli (via Alabardieri) alla presentazione del nuovo “Quotazioni Metroquadro Napoli e provincia 2016”. Il listino ufficiale Fimaa Napoli dei valori del mercato immobiliare, edito da Mediapass, è stato realizzato in collaborazione con oltre 200 agenti immobiliari dell’intero territorio. La pubblicazione è il principale punto di riferimento del mercato immobiliare per tutti i napoletani che vogliono comparare o vendere un immobile e per gli operatori del settore qualificati: contiene i valori al metro quadro, strada per strada, degli immobili dell’area di Napoli e provincia e approfondimenti informativi settoriali.
 
Il programma del convegno prevede gli interventi di David Lebro, consigliere Area Metropolitana di Napoli; Saverio Iaccarino,presidente della Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari di Napoli; il notaio Diomede Falconio, presidente NotarAct Italia;Roberto Busso, amministratore delegato del Gruppo Gabetti. Modera Roberto Esse, direttore responsabile di Quotazioni Metroquadro . L’iniziativa editoriale è stata patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dalla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri e dal Collegio Periti Agrari della Provincia di Napoli.
 
 

 
 
 
Confcommercio, martedì 12 Aprile (Ore 10) Convegno di Terziario Donna su Casa dell’annunziata
Napoli, 08 aprile 2016
 

Si terrà martedì 12 aprile, alle ore 10 nel succorpo della Casa Santa dell’Annunziata di Napoli (via Annunziata, 34) il convegno “La Casa Santa dell’Annunziata di Napoli: passato, presente e futuro”, organizzato da Terziario donna Confcommercio Provincia di Napoli.
 
Parteciperanno Armando Coppola, presidente IV Municipalità Comune Napoli; Simona Marino, delegata Pari Opportunità Comune di Napoli; Rosario Arino, presidente Commissione politiche sociali IV Municipalità; Nino Sorrentino, assessore Politiche sociali IV Municipalità; Assunta Polcaro, presidente Consulta Pari Opportunità IV Municipalità e Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Confcommercio Napoli.
 
All’incontro, moderato dalla prof. Bonaria Autunno, interverranno Nicola Manna, Romina Amicolo e Beatrice D’Angelo, che racconteranno origine e storia della Casa dell’Annunziata, e il Comitato alle origini biologiche con la mostra fotografica a cura di Luigi Sannino.
 

 
 
 
Bagnoli; Russo (Confcommercio), basta proteste, ora 'remare' tutti insieme
Napoli, 06 aprile 2016

 
NAPOLI – “Il governo sta offrendo alla città di Napoli un’occasione unica, quella di rilanciare la zona di Bagnoli che potrebbe diventare il simbolo del riscatto del Mezzogiorno e di tutta Italia. La partecipazione del Presidente del Consiglio Matteo Renzi alla cabina di regia in Prefettura è un segno tangibile di interessamento, per decenni nulla s’è mosso e il danno economico è stato incalcolabile. Ecco perché la nostra convinzione è che si debba remare tutti nella stessa direzione, facendo sistema e non protestando. Soffiare sul fuoco del malcontento dei cittadini è un grave errore”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
 
“Non possiamo dimenticare – ha continuato Russo - che prima del governo Renzi, Bagnoli era abbandonata a se stessa. Il commissario straordinario e l’esecutivo stanno cercando di sbloccare una situazione che ha causato danni irreparabili all’economia della Campania. La nostra terra sarebbe dovuta divenire la Florida d’Europa, invece dalla chiusura degli impianti Italsider non c’è mosso quasi nulla. I dati ci parlano di una fortissima emigrazione dei nostri migliori giovani, è evidente che dipende anche dalla stagnazione di Bagnoli”.
 
“Confcommercio Napoli su Bagnoli è pronta a collaborare – ha proseguito Russo – Chiediamo all’esecutivo di partecipare a tavoli operativi in maniera da accelerare, insieme, le procedure: questa è forse l’ultima occasione. Al tempo stesso, Confcommercio vuole sensibilizzare una volta di più il governo sui problemi che attanagliano il Porto di Napoli: parliamo della più grande azienda della città, da esso dipende una buona fetta dell'economia provinciale. Serve una governance stabile e duratura, in grado di avviare finalmente la riqualificazione e una nuova fase di sviluppo”.
 
 

 
Ludopatia, a Napoli arriva il Nuovo Talk Show di Pippo Franco “vedo ma non vedo, gioco ma non gioco”
 
Napoli, 2 aprile 2016

 
NAPOLI - Pippo Franco sarà a Napoli martedì 5 aprile alle ore 20,30 all’hotel Romeo con il suo nuovo spettacolo “Vedo ma non vedo, gioco ma non gioco”. Il talk show nasce come contributo contro le insidie e i tranelli che si nascondono dietro il volto accattivante del gioco d’azzardo verrà messo in scena, nelle principali città italiane,
 
Il confine tra intrattenimento e gioco d’azzardo è tutt’altro che definito. La prova è che nel nostro Paese i giocatori abituali sono circa 15 milioni; di questi, 2 milioni rientrano nella soglia di rischio-ludopatia e ben 800mila ci sono dentro fino al collo. Per questi ultimi e per le loro famiglie si apre un percorso doloroso fatto di litigi, menzogne, sotterfugi e i risparmi di una vita di lavoro che vanno in fumo in poche ore trascorse davanti a una videolottery oppure ad un tavolo di poker on-line.
 
Per prevenire i devastanti effetti del gioco d’azzardo sulla vita delle persone, occorre sensibilizzare non solo l’esercito di giocatori sui pericoli e sui rischi che si corrono, ma anche le istituzioni locali e nazionali ad adottare rimedi normativi e regolamentari che siano in grado di tutelare le famiglie italiane. Proprio l’Agcai (associazione dei gestori e dei concessionari degli apparecchi per l’intrattenimento) è scesa in campo per dire basta al gioco d’azzardo. Dopo la manifestazione di protesta dello scorso mese a Roma dove l’associazione, guidata da Benedetto Palese, ha chiesto al Governo di fermare l’invasione di 250mila nuove videolottery prevista per gennaio 2017, Agcai ha deciso di lanciare la propria campagna di sensibilizzazione.
 
“Da tempo proponiamo all’esecutivo – ha sottolineato Palese – di consentire la sostituzione delle attuali slot presenti sul mercato con apparecchiature da intrattenimento con un costo orario paragonabile ai flipper. E’ indispensabile eliminare le slot videolottery, gestite dalle grandi multinazionali del gioco d’azzardo, collocate nelle migliaia di sale sorte a quasi ogni angolo di strada nelle città italiane che rappresentano dei veri e propri mini-casinò, che stanno creando disagio sociale costringendo i sindaci a limitare gli orari di apertura e, in alcuni casi, addirittura la chiusura delle sale da gioco. Se non ci sarà una nuova regolamentazione, con adeguati provvedimenti che tengano presente anche il fenomeno della ludopatia – conclude il numero uno dell’Agcai -, ne pagheranno le conseguenze gli oltre 120mila lavoratori del settore intrattenimento e ben cinquemila imprese rischierebbero di chiudere i battenti lasciando campo libero al monopolio dei concessionari, con palese violazione delle norme europee sull’antitrust”.
 

Marzo 2016

Guglielmo Peluso è Il Nuovo Presidente Del Collegio Dei Revisori Dei Conti
Napoli, 01 marzo 2016

NAPOLI - Guglielmo Peluso è il nuovo presidente del Collegio dei revisori dei conti di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
L’elezione è avvenuta nel corso della riunione indetta, a norma di Statuto.
Sono stati eletti, in qualità di membri effettivi, anche Raffaele De Leonardis e Vincenzo Orefice.
Guglielmo Peluso svolge la sua attività di dottore commercialista e revisore contabile a Napoli per conto di primarie società e nell’attività professionale è specializzato nella consulenza societaria, fiscale e contabile. Attualmente è componente della Commissione Diritto Societario dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Napoli.


Professioni: Tuccillo (Commercialisti), sinergia con notai e avvocati per affrontare i problemi del territorio
Miele: "Un focus gli strumenti per tutelare il patrimonio familiare"
Aversa, 02 marzo 2016

AVERSA - "Commercialisti, notai e avvocati creano una sinergia interprofessionale per affrontare le problematiche del territorio e per essere sempre più presenti sul campo delle tutele delle categorie e dell'imprenditoria dell'area a nord di Napoli". Lo ha dettoAntonio Tuccillo, presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, nel corso del forum "Strumenti a tutela del patrimonio".
"Il nostro obiettivo - ha evidenziato Bruno Miele, vicepresidente Odcec Napoli Nord - è quello di approfondire i diversi strumenti legali di tutela del patrimonio, per salvaguardare quella fetta di possedimenti che l'imprenditore accantona a tutela della propria famiglia. Qualsiasi soggetto che vuole intraprendere un'attività imprenditoriale, infatti, destina parte del proprio capitale al rischio imprenditoriale e parte alla tutela della famiglia".
Secondo Paolo Russo, presidente della Commissione "Trust e tutela del Patrimonio Familiare" Odcec Napoli Nord, "gli strumenti a tutela dell'imprenditore e della sua famiglia sono perfettamente legali e si utilizzano affinché si sia coperti dai rischi tipici dell'attività: fondo patrimoniale, vincolo di destinazione e quelli più in uso nei paesi anglosassone, come ad esempio il trust".
In conclusione, per il notaio Enrico Matano, "la cultura della destinazione patrimoniale, un tempo solo di pertinenza anglosassone, ormai è entrata a pieno regime nel nostro sistema e ci consente di rappresentare degli schermi di protezione che consentano di destinare una porzione della nostra ricchezza a finalità, ove possibile, meritevole di tutela. Tutto ciò ci rende in qualche modo competitivi come sistema e come ordinamento rispetto al mercato delle regole internazionali. In quest'ottica, è molto importante applicare le sinergie tra attività professionali".

Solidarietà: Russo, Confcommercio raccoglie pasti per i clochard
Napoli, 21 marzo 2016
“Durante il periodo Pasquale e per tutto il mese di aprile, Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli provvederà alla raccolta di generi alimentari di prima necessità che saranno distribuiti ai clochard della città. Il nostro obiettivo è aiutare chi vive momenti di grandissima difficoltà, dimostrare concretamente la nostra vicinanza e solidarietà. Si tratta di un’iniziativa che già realizziamo in maniera costante durante il periodo natalizio e nel mese di gennaio, e che intensificheremo in occasione della Santa Pasqua e fino alla fine di aprile”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli.
“In questi anni - prosegue Russo - la tipologia dei senza dimora è molto cambiata. In strada purtroppo si incontrano quelli che definirei 'nuovi poveri': si tratta di persone che perdendo il lavoro e spesso anche la casa, si ritrovano da un giorno all'altro senza nulla su cui poter contare. È un fenomeno che sta drammaticamente crescendo negli ultimi anni per colpa della crisi economica. La convinzione è che se ognuno di noi cominciasse a fare qualcosa per chi ne ha bisogno, anche solo con un piccolo gesto - prosegue Russo - potremmo finalmente vivere in un mondo migliore”.
I generi alimentari raccolti da Confcommercio Napoli, in collaborazione con la Fida, presieduta da Marco Menna, saranno consegnati all’associazione Kades, coordinata da Domenico Rispoli, che si occuperà della distribuzione di pasti caldi a chi ne ha bisogno nei pressi della Stazione Centrale.

Terziario: Giancristofaro e Mastellone eletti Vicepresidenti di Confcommercio Napoli
Napoli, 23 marzo 2016

Giuseppe Giancristofaro e Andrea Mastellone sono stati eletti, rispettivamente, vicepresidente vicario ed amministratore di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
L'elezione è avvenuta oggi nel corso del consiglio direttivo, su proposta del presidente Pietro Russo, così come previsto dallo Statuto.
Giancristofaro, 73 anni, presidente di Federmoda Napoli e numero uno del Centro Commerciale Toledo, è il legale rappresentante di "Dieci Dieci", negozio di abbigliamento ubicato nella centralissima Via Toledo, una delle arterie dello shopping cittadino più conosciute. Ha alle spalle una lunga ed intensa carriera in casa Confcommercio. E' anche componente della Giunta di Federmoda Italia, la più importante organizzazione di rappresentanza del settore moda capitanata da Renato Borghi, vicepresidente di Confcommercio nazionale.
Mastellone, 66 anni, è presidente dal 2012 di Assoagenti, l'associazione degli agenti raccomandatari marittimi di Napoli che fa capo alla Confcommercio partenopea. E' componente del direttivo nazionale di Federagenti, presieduta da Michele Pappalardo, e membro del Comitato Portuale APN. Imprenditore del settore marittimo da quando aveva 19 anni, è attualmente il legale rappresentante della Marinter Shipping Agency di Napoli. Si è sempre occupato di portualità e di sviluppo dei traffici marittimi. Particolarmente impegnato sindacalmente, in quest'ultimo periodo la sua attività si è focalizzata sulle criticità e le problematiche afferenti il porto di Napoli dal cui rilancio dipende in gran parte lo sviluppo economico dell'intera area metropolitana.

 
Sicurezza: Russo (Confcommercio), nella notte nuovo furto al Corso Umberto I. "serve maggiore presidio del territorio"
Napoli, 17 marzo 2016

NAPOLI - "Stanotte c'è stato un ennesimo furto con scasso al Corso Umberto I, una strada dall'elevato flusso commerciale. Riteniamo fondamentale mettere in campo un numero maggiore di uomini in divisa per il presidio del territorio. Le forze dell'ordine fanno il possibile ma da tempo si avverte una mancanza di sicurezza tra i cittadini e i commercianti. Ai colleghi colpiti va la solidarietà mia e della Confcommercio di Napoli". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando il furto avvenuto questa notte al negozio "La Mela" al Corso Umberto I di Napoli.
"I fatti di questi giorni dimostrano quanto sia importante agire sia con impianti di videosorveglianza funzionanti - ha evidenziato Russo - quanto con operazioni di presidio del territorio".
"Gli operatori del terziario oggi sono degli eroi al fronte, per quanto è dura e lunga la crisi commerciale", ha sottolineato Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale Corso Umberto. "Se poi uniamo anche i danni provocati da questi atti delinquenziali - conclude - cadono le braccia e la tentazione di chiudere l'attività diventa sempre più forte".
 
 

 
 

 


 

 
 
Novembre 2016

Casa di cura abusiva: Isaia (Anaste), bene intervento GDF,
serve piu' vigilanza
Napoli, 17 novembre 2015

"Un plauso alle Forze dell'Ordine per l'azione condotta questa mattina a Marano, dove è stata messa sotto sequestro una casa di cura abusiva. Interventi di questo tipo sono necessari per tutelare la salute di quegli anziani che vengono affidati a strutture completamente illegali". Lo ha detto Salvatore Isaia, presidente di Anaste Campania - Associazione Nazionale Strutture per la Terza Età, commentando l'azione della Guardia di Finanza a Marano, in provincia di Napoli.
"Nel caso in questione - commenta il numero uno di Anaste, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo - la struttura ospitava sei anziani in camere prive di requisiti per la sicurezza e con presenza di barriere architettoniche. Occorre maggiore vigilanza contro questo tipo di reati".


Ottobre 2016

Russo: “Solidarietà al commerciante ferito in via foria”
Napoli, 1 ottobre 2015
“Non è ammissibile che una persona venga ferita da un gruppo di esagitati mentre sta semplicemente facendo il proprio lavoro. Esprimo a nome di tutta la categoria la solidarietà al commerciante colpito questa mattina in via Foria”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, commentando gli scontri tra esponenti di Casapound e di estrema sinistra che hanno portato al ferimento di un esercente, colpito dalla scheggia di un petardo esploso.
“Si tratta di un episodio spiacevole – ha continuato Russo - non possiamo continuare a tollerare che pochi facinorosi arrechino disagi simili ai cittadini onesti. L’auspicio è che le forze sane del territorio, istituzionali e non, isolino certi personaggi. Questa volta ne ha fatto le spese un onesto lavoratore a cui esprimiamo la nostra vicinanza”.
_____________________________________________________________________________

Sanità: Isaia (Anaste), Il 35% degli anziani in Campania non ha assistenza
nasce l'Osservatorio regionale per la terza eta'
Napoli, 1 ottobre 2015
"Il 35% degli anziani in Campania non ha assistenza sanitaria e sociale. Si tratta di soggetti fragili, che hanno bisogno di cure, e pertanto sono a forte rischio. L'Osservatorio Regionale per la Terza Età monitorerà le condizioni di vita degli anziani.e vigilerà sulla qualità dell'assistenza che viene erogata nelle strutture sul territorio". Lo ha detto oggi a Napoli Salvatore Isaia, presidente di Anaste Campania - Associazione Nazionale Strutture per la Terza Età, annunciando la nascita dell'Osservatorio Regionale per la Terza Età, da lui presieduto.
"Da oltre otto anni in Campania i cittadini sono costretti a pagare privatamente le prestazioni sanitarie negli ultimi quattro mesi dell'anno, con gravi ripercussioni per gli anziani che non hanno disponibilità economiche. L'Osservatorio - ha continuato - sarà uno strumento a disposizione per la formazione professionale di figure sanitarie, collaborando con le università. Si tratta di una mossa importante da parte di Anaste, associazione di categoria per la terza età che rappresenta circa 2500 posti letto nella regione".
"L'invecchiamento della popolazione italiana - ha spiegato Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli - ci costringe a ripensare radicalmente alcuni fondamenti del nostro sistema sociale sul piano del welfare e dell’assistenza, su quello della vivibilità e della fruibilità dei servizi. Il mondo dell’impresa può fare moltissimo per garantire una qualità della vita migliore agli anziani, in particolare le piccole aziende del terziario che giocano un ruolo fondamentale nel garantire la qualità della vita nel territorio".
"L'Osservatorio sarà interlocutore delle istituzioni sulle politiche sulla terza età, che sono a cavallo tra il sociale e il sanitario", ha evidenziato Raffaele Topo, presidente della Commissione Sanità e Sicurezza Sociale del Consiglio Regionale della Campania. "In questi cinque anni di consiliatura, oltre a mettere in ordine i conti, puntiamo a garantire migliori livelli assistenziali là dove oggi sono presenti evidenti lacune. E' importante che questo Osservatorio possa vigilare sul lavoro delle istituzioni, pertanto collaboreremo insieme".
Secondo Francesco Moxedano, presidente del Gruppo Consiliare regionale Misto, "è necessario intervenire in modo diverso sulle politiche in merito alla terza età: meno tagli ma più investimenti nel settore, a supporto delle persone più fragili".
"La formazione riveste un ruolo fondamentale - ha sottolineato Nicola Ferrara, ordinario di Medicina Interna e Geriatria dell'Università Federico II di Napoli - l'evoluzione delle conoscenze da una parte e delle esigenze dall'altra sono così rapide che solamente un'educazione continua ci permette di avere un personale adeguato".
"La nascita di quest'Osservatorio deve inquadrarsi come un meccanismo socio-sanitario in cui tutelare a 360 gradi le esigenze degli anziani - è la riflessione di Gaetano D'Onofrio, direttore sanitario dell'Azienda Universitaria Federico II - Parliamo di uno strumento che può contribuire a innestare un percorso virtuoso di riflessione culturale e organizzativa, permettendo l'ottimizzazione del sistema".
A fargli eco Gianfranca Ranisio, del Dipartimento di Scienze Sociali della Federico II: "E' molto importante che ci sia un monitoraggio sulla terza età e un'attività di prevenzione e controllo sul territorio che possa portare all'organizzazione di strutture adeguate, visto che i bisogni delle persone anziane sono molto complessi. Bisogna quindi lavorare in maniera adeguata sul territorio, facendo in modo che questo possa essere attrezzato per rispondere alle esigenze dei cittadini".
"Un sistema diverso per gli anziani è possibile - ha detto Armando Coppola, presidente della IV Municipalità del Comune di Napoli - Con la prevenzione e con le terapie adeguate possiamo migliorare la qualità di vita delle persone della terza età".
"Il nostro obiettivo - ha spiegato Sebastiano Capurso, vicepresidente nazionale Anaste - è quello di diffondere le problematiche relative all'assistenza agli anziani, riportando il dibattito al centro dell'opinione pubblica".
In conclusione, Domenico Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti, ha sottolineato l'esigenza di una "corretta informazione da parte dei media sulle condizioni degli anziani, in particolare per quanto concerne le attività di assistenza che vengono realizzate".
Alla manifestazione è intervenuto Massimo Trucco, segretario regionale FSI che ha annunciato un bando per l'assegnazione di borse di studio a favore di figure professionali per l'assistenza degli anziani.
_____________________________________________________________________________

Lunedi' 12 ottobre (ore 10.30) a Napoli la presentazione dell'Osservatorio Nazionale per la sicurezza e la videosorveglianza
Alla tavola rotonda interverranno i parlamentari Michela Rostan e Marcello Taglialatela
Napoli, 8 ottobre 2015

"L'aumento esponenziale di reati come furti e rapine segnala l'esigenza di un nuovo modello per la sicurezza urbana che contempli, da un lato, il monitoraggio delle esigenze della comunità da parte delle istituzioni e, dall'altro, la più efficace collaborazione tra pubblico e privato. Negli ultimi dieci anni i furti in casa sono cresciuti del 126,7%, e le rapine in abitazione del 195%. Solo una valida integrazione tra uomini e tecnologie come la videosorveglianza, tra pubblico e privato, potrà vincere la grande sfida della sicurezza e dello sviluppo nelle città". Lo ha detto Giuliano Russo, presidente dell'Osservatorio Nazionale per la Sicurezza e la Videosorveglianza, presentando la tavola rotonda "Un nuovo modello per la sicurezza urbana", che si terrà lunedì 12 ottobre alle ore 10.30 presso la sede di Confcommercio Napoli (Piazza Carità 32).
L'iniziativa segna la nascita dell'Osservatorio, finalizzata a individuare risposte concrete alle istanze che provengono da comunità rese sempre più fragili dalla crisi economica e sociale, in cui la contrazione della spesa pubblica ha ridotto l'apparato addetto al controllo del territorio: il numero complessivo di agenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza, infatti, arriverà in breve termine a calare di ben 40mila unità.
Alla manifestazione, introdotta dagli indirizzi di saluto di Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, interverranno l'on. Michela Rostan, componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati; l'on. Marcello Taglialatela, componente della Commissione Parlamentare Antimafia; Giuliano Sessa, vicepresidente dell'Osservatorio Nazionale per la Sicurezza e la Videosorveglianza; Luisa Lioncino, direttore amministrativo OSIVID; Ferdinando Autiero, consigliere dell'Osservatorio, Alessandro De Vitis, direttore marketing e comunicazione OSIVID.
A moderare il dibattito sarà Domenico Falco, presidente Movimento Unitario Giornalisti.

_____________________________________________________________________________

Sicurezza: Russo (Osivid), solo il 25% del territorio napoletano è coperto da videosorveglianza
Alla tavola rotonda hanno partecipato i parlamentari Rostan (Pd) e Taglialatela (Fdi)
Napoli, 12 ottobre 2015

“I dati di utilizzo dei sistemi di videosorveglianza sono in netto calo: oggi siamo intorno al 25 per cento della copertura nelle strade della città di Napoli. Eppure la ampania, insieme a Lazio e Lombardia, è la regione caratterizzata da maggiore insicurezza e da un preoccupante aumento di reati come furti e rapine". Lo ha detto Giuliano Russo, presidente dell'Osivid (Osservatorio Nazionale per la Sicurezza e la Videosorveglianza), nel corso della tavola rotonda "Un nuovo modello per la sicurezza urbana", che si è svolto presso la sede di Confcommercio Napoli.
"In questo periodo storico - ha continuato Giuliano Russo - si avverte l'esigenza di un nuovo modello per la sicurezza urbana che contempli, da un lato, il monitoraggio delle esigenze della comunità da parte delle istituzioni e, dall'altro, la più efficace collaborazione tra pubblico e privato. Occorrerebbe sfruttare la videosorveglianza, invece ci si va a scontrare con paletti per l'installazione di nuovi sistemi".
"La sicurezza è una precondizione necessaria per lo sviluppo economico - ha evidenziato Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli -. Per questo motivo, è necessario un più efficace e capillare controllo del territorio. Gli sforzi delle Forze dell’Ordine devono essere supportati da una maggiore diffusione della videosorveglianza nelle aree critiche della città: occorre quindi voltare radicalmente pagina ed adottare una strategia di integrazione degli impianti e coordinamento per il controllo del territorio, senza il quale ogni investimento si trasformerà nell’ennesimo spreco”.
"Nell’intera provincia di Napoli abbiamo tante telecamere installate, ma poche funzionanti - ha osservato Michela Rostan (Pd), componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati -. "La recrudescenza criminale delle ultime settimane impone una riflessione che vada nel senso di un utilizzo di maggiori risorse: credo che la videosorveglianza possa consentire alla città di Napoli una ripresa effettiva. Il risultato della ‘tenaglia’ che vede la crisi economica sommarsi alla riduzione dei servizi di controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine, ha comportato un crollo degli indici di sicurezza percepita, in particolare al Sud e nei territori dove è più forte la presenza criminale”.
Secondo Marcello Taglialatela (Fdi), componente della Commissione Parlamentare Antimafia, "la videosorveglianza è un sistema sottoutilizzato. Sarebbe giusto investire ed insistere, ma in Italia sarebbe necessaria anche la certezza della pena: troppo spesso i criminali arrestati sono in libertà dopo poco tempo, lo testimoniano gli ultimi fatti di cronaca nera”.
"Le telecamere di sorveglianza e i sistemi di antifurto possono godere delle detrazioni fiscali del 50%  - ha segnalato Luisa Lioncino, direttore amministrativo dell’Osservatorio - nell'ambito della proroga del bonus fiscale previsto dalla Legge di Stabilità 2015".
Al forum, moderato da Domenico Falco, presidente Movimento Unitario Giornalisti, erano presenti anche i vertici dell’Osivid Giuliano Sessa(vicepresidente), Ferdinando Autiero (consigliere), Alessandro De Vitis (direttore marketing e comunicazione).

_____________________________________________________________________________

Stepchild Adoption. Mercogliano, Rete Nazionale Circoli la Croce:
grave atto da parte del sindaco De Magistris, violata la legge italiana. Interpellanza domani in consiglio comunale di AP-NCD
Napoli 13 ottobre 2015

«È grave che un Sindaco, peraltro ex magistrato della Repubblica italiana, abbia dato il proprio assenso alla trascrizione nel pubblico registro delle nascite di un bambino nato, evidentemente nato con il ricorso a metodi non naturali, all'interno di una coppia omogenitoriale composta da due donne sposate in Spagna che hanno fatto richiesta al Consolato generale italiano di Barcellona, dove risiedono da dieci anni, per ottenere dal Comune di Napoli il diritto al riconoscimento del piccolo nato ad agosto».
È quanto afferma in una nota Gigi Mercogliano, esponente della Rete nazionale dei Circoli La Croce-Voglio la Mamma - associazione pro-life impegnata da mesi contro l'approvazione del Ddl Cirinnà che contiene al suo interno la cosiddetta stepchild adoption, la possibilità cioè per le coppie omogenitoriali di adottare il figlio del partner in assenza di madre biologica che, a dire degli attivisti della Rete CLC, aprirebbe di fatto la strada al riconoscimento dell'utero in affitto.
«Il problema - spiega Mercogliano - non è soltanto l'aver dato la possibilità alle due donne di riconoscere il piccolo Ruben - si chiama così il bambino nato il 3 agosto scorso e registrato all'Anagrafe di Napoli il 30 settembre dalle sue 'due mamme' - ma l'aver effettuato una palese violazione della legge e di averne dato notizia soltanto adesso guarda caso proprio quando in Senato ci si appresta a calendarizzare l'approdo in aula del testo di legge 2081 sulle unioni civili denominato 'Cirinnà bis'. E' lecito pensare - prosegue Mercogliano - che il Sindaco abbia voluto fare un regalo a Renzi che sulle unioni civili sta trovando la netta chiusura dei senatori di Ap-Ncd contrari alla stepchild adoption, per ricevere in cambio dal Premier il benestare del Pd tutto alla sua ricandidatura come candidato unico della coalizione di centro sinistra».
La Rete Nazionale CLC annuncia infine un'interpellanza in consiglio comunale da parte del consigliere di Ap-Ncd Gennaro Addio e la convocazione per giovedì 15 ottobre alle ore 12,00 di una conferenza stampa in Consiglio comunale in via Verdi a Napoli con la partecipazione di Mario Adinolfi, direttore de La Croce Quotidiano e leader nazionale del movimento pro-life che illustrerà lo stato di avanzamento sulla vicenda delle unioni civili in Senato.
Rete Nazionale
Circoli La Croce

_____________________________________________________________________________

Maltempo: Russo (Confcommercio), albero caduto a Piazza Bovio, Mettere in sicurezza le strade
Napoli, 15 ottobre 2015
NAPOLI - "I forti temporali delle ultime ore stanno creando notevoli disagi e, in alcuni casi, mettendo a repentaglio anche la salute dei cittadini. Questa notte un albero in Piazza Bovio è stato completamente divelto dal vento e dalle piogge. Invitiamo le istituzioni a prendere le adeguate misure per mettere in sicurezza le strade in vista dei mesi invernali". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Avevamo segnalato da  un anno e mezzo questa situazione alle autorità comunali competenti, con fax, telefonate, email e solleciti", evidenzia Antonella Suarez, presidente del Centro Commerciale San Giuseppe-Confcommercio. "Le nostre segnalazioni sono state inascoltate ed ecco i risultati: come al solito, bisogna sfiorare la tragedia per ottenere un pò di attenzione. Ci auguriamo che in futuro l'Amministrazione comunale ponga maggiore considerazione alle comunicazioni tempestive effettuate dai commercianti allo scopo esclusivo di prevenire eventuali incidenti".
"Inoltre - conclude Suarez - gli addetti ai parchi e giardini questa mattina hanno rimosso l'albero caduto senza effettuare alcun intervento nell'area, dove ci sono altre situazione particolarmente delicate, per le quali abbiamo fatto richiesta di potatura".

_____________________________________________________________________________

Veglianti: Corso Umberto verso la svolta, prioritario inizio lavori
Napoli, 19 ottobre 2015

“Con le strisce blu per il parcheggio e l’eliminazione dei jersey, Corso Umberto I avrà finalmente l’opportunità di divenire realmente l’asse primario dello shopping cittadino. Parliamo di un’arteria dalla grande tradizione, che ospita una delle più importanti Università al mondo e alcuni negozi storici. Siamo certi che dopo tanti rinvii questa sia la volta buona, le imprese che resistono sul mercato in un momento di grave crisi e di un diffuso degrado hanno bisogno di segnali importanti come questo e di programmazione”. Lo ha detto Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale Corso Umberto I, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo, al termine dell’incontro con il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, a cui ha partecipato anche la delegazione delll'associazione territoriale (Raffaele Capasso  e Giuseppe Calcamucci), per approfondire la situazione dei lavori annunciati della Giunta Municipale nello scorso mese di agosto.
“Entro venti giorni verranno segnate le strisce blu e cercheremo prima di Natale e comunque non oltre gennaio di eliminare i jersey”, ha dichiarato il primo cittadino agli addetti ai lavori. Parole che sono state accolte con fiducia dai rappresentanti di Confcommercio. “Attendiamo ora con maggiore serenità l'inizio dei lavori - ha aggiunto Veglianti -, fronteggiando un disagio economico e sociale sul territorio che è iniziato con l'inizio dei lavori della metropolitana e che si è acuito negli ultimi cinque anni".

_____________________________________________________________________________

Maltempo:
Figisc-Confcommercio, canale di emergenza per chi ha subito danni
Roma, 21 ottobre 2015

"In seguito ai danni provocati dal maltempo che ha colpito Benevento e il Sannio, si è riunita di urgenza la presidenza nazionale e quella della regione Campania della Figisc (Federazione Italiana gestori impianti stradali carburanti). Abbiamo deliberato l'attivazione di un canale di emergenza per supportare tutti coloro i quali hanno subito danni agli impianti". Lo ha detto Maurizio Micheli, presidente nazionale della Figisc-Confcommercio.
"La nostra solidarietà va alle popolazioni colpite dagli eccezionali eventi meteorologici", ha sottolineato Vincenzo Mosella, numero uno della Figisc Campania. "La Federazione ha deciso di mobilitarsi subito per venire incontro ai colleghi e supportare chi ha ricevuto danneggiamenti che hanno registrato un impatto sulla propria attività".
_____________________________________________________________________________

Nasce a Napoli I'Mpresa, lo sportello al servizio delle nuove attivita'
Napoli, 30 ottobre 2015

"Lo sportello del Fare Impresa rappresenterà uno strumento di incontro tra figure professionali allo scopo di definire risorse, capacità e competenze degli aspiranti imprenditori, grazie allo snellimento delle pratiche utili all'avviamento e alla gestione di nuove attività. Con I'Mpresa si fa rete: lo sportello per i giovani imprenditori permetterà di ridurre le trafile burocratiche, ripartendo con nuove soluzioni e stimoli". Lo ha detto Senofonte Demitry, presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, presentando il forum "I'Mpresa - Lo sportello attivo del Fare Impresa" che si terrà mercoledì 4 novembre alle ore 9,00 presso la sede di Confcommercio Napoli in Piazza Carità 32.
Lo sportello nasce da un accordo di partenariato con le associazioni di categoria, Banca di Credito Cooperativo, ed il sostegno della Camera di Commercio di Napoli.
"Aderiamo con entusiasmo a questa pregevole iniziativa - ha sottolineato Matteo De Lise, presidente dei Giovani Dottori Commercialisti -  che potrebbe essere una reale opportunità di sviluppo della nostra città. Finalmente si inizia a "fare" per tutte le nuove attività imprenditoriali: il nostro contributo servirà a fare sì che le nuove imprese possano crescere forti e svilupparsi nella legalità".
"Solo un'ampia sinergia - ha osservato Alfredo Maria Serra, presidente di Aiga Napoli (avvocati) - può permettere di migliorare concretamente il tessuto economico del nostro territorio".
Gli fa eco Ludovico Maria Capuano, numero uno di Asign (Notai): "Napoli è un terreno fertile per innovare, crescere e creare sviluppo. Per questo vogliamo mettere a disposizione le nostre professionalità, creando sinergia con le altre organizzazioni professionali e dare la possibilità a chi vuole intraprendere di servirsi di professionisti altamente specializzati".
Al forum interverranno Pietro Russo, presidente Confcommercio Napoli; Leonardo Impegno, componente della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati; Mauro Pantano, numero uno di Confcommercio Professioni Napoli; Nicola Marrazzo, presidente della Commissione Attività Produttive della Regione Campania;  Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia alla Regione Campania; Emilio Di Marzio, portavoce del Presidente della Regione Campania; Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli e il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni.


Settembre 2016

Una borsa di studio per i figli di ANATOLIJ KOROL
Napoli, 1 settembre 2015

"Confcommercio Napoli assegnerà una borsa di studio ai figli di Anatolij Korol, il muratore ucraino ucciso da due criminali a Castello di Cisterna mentre tentava di sventare una rapina. Si tratta di un piccolo gesto con cui i commercianti napoletani vogliono contribuire ad affermare la propria vicinanza alla famiglia colpita dal grave lutto". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"La borsa di studio - ha continuato Russo - si affiancherà alle iniziative del titolare del supermercato, Michele Piccolo, che assumerà la moglie di Anatolij e assicurerà alla famiglia il fabbisogno per i figli".


_______________________________________________________________________________




“Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal”
10 Settembre 2015 conferenza stampa di presentazione
EPT di Caserta ‐ Sala degli Specchi (Reggia di Caserta)
9 settembre 2015

L’Officina delle Idee in collaborazione con Unicef, l’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta e Ascom Confcommercio presenteranno alla Stampa,  domani, giovedì 10 Settembre, il “Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal”, un evento che il 26 settembre prossimo vedrà sfilare nella meravigliosa Cappella Palatina della Reggia di Caserta, gli abiti di Carlo Alberto Terranova, Michele Miglionico e le creazioni sposa dello stilista partenopeo Nunzio Russo presentati dall’incantevole Veronica Maya, conduttrice dello Zecchino d’Oro e testimonial Unicef. Un incontro solidale tra moda e beneficenza impreziosito dalle musiche dell’orchestra diretta dal Maestro Leonardo Quadrini e dalla presenza di numerosi Ambasciatori e Testimonial Unicef. Il Make Up sarà curato dagli artisti Antonio Riccardo ed Nicola Acella e la regia da Luigi Bilancio.
Alla conferenza stampa, che si terrà alle ore 11:00 presso la Sala degli Specchi dell’Ente Provinciale per il Turismo Reggia di Caserta, interverranno: Lucia Ranucci, commissario dell’Ente; dott. Giacomo Guerrera, Presidente Nazionale Unicef Italia; Mimmo Pesce, Presidente Provinciale Unicef; Alfonso Piscitelli, Presidente della I Commissione Consiliare Permanente del Consiglio Regionale della Campania; Carlo Alberto Terranova, Stilista; Rosa Praticò, Presidente Officina delle Idee, Mario Porfito, Goodwill Ambassador Unicef. Inoltre, ci saranno i saluti dei rappresentanti del Comitato Organizzatore.
L’appuntamento rappresenta anche un’occasione per comunicare percorsi e strategie messe in atto per portare avanti un progetto importante, un imperativo morale per tutti: “riportare alla luce un sorriso ormai sepolto sotto le macerie” (cfr. Appello ufficiale UNICEF bambini del Nepal).
“Il Gran Galà si fa ‘veicolo’ del comparto turistico” – ha dichiarato Lucia Ranucci, commissario EPT – è questo uno dei motivi che hanno alimentato il mio entusiasmo ad affiancare questa manifestazione di assoluto rilievo che contribuirà alla nobile causa dell’Unicef: l’assistenza dei bambini del lontano Nepal”.
"A oltre 4 mesi dal terremoto che ha colpito il Nepal, i bambini continuano ad affrontare diversi rischi, mentre le loro famiglie sono diventate ancora più povere e hanno forte bisogno di aiuto. Sebbene la situazione umanitaria sia migliorata, centinaia di migliaia di bambini hanno ancora bisogno di rifugi, cibo, accesso all’acqua e ai servizi igienico sanitari, cure mediche, istruzione e protezione. L’UNICEF ha fatto molto negli ultimi mesi, ma c’è ancora tanto altro da fare per riportare un senso di normalità nelle vite dei sopravvissuti al terremoto, soprattutto dei più vulnerabili" ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell'UNICEF Italia.
_______________________________________________________________________________

Bindi; Russo (Confcommercio), parole che lasciano amaro in bocca, stato ci aiuti a colmare i vuoti della città
Napoli, 16 settembre 2015

"Le parole dell'onorevole Rosy Bindi, sono sconcertanti e lasciano un senso di amaro in bocca perchè provengono da un rappresentante del Parlamento che già in altre occasioni, in qualità di presidente della Commissione Antimafia, ha avuto modo di visitare la città e interloquire con le istituzioni locali". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Non è nostra intenzione negare gli enormi problemi che affliggono questa città, dalla camorra alla microcriminalità: da tempo - continua Russo - denunciamo il costante disagio di cittadini e commercianti e chiediamo un intervento deciso dello Stato mediante una strategia che ripristini sicurezza nelle strade".
"Allo stesso tempo appare ingiusto criminalizzare un'intera città o una regione a causa di delinquenti. Lo Stato dovrebbe aiutarci a colmare i vuoti che si sono creati a Napoli e in Campania. Quest'estate - conclude il numero uno dei commercianti napoletani - il procuratore capo della repubblica di Napoli, Giovanni Colangelo, ha spiegato come ormai i boss più importanti siano agli arresti e di conseguenza si sia registrato un pericoloso abbassamento dell'età criminale. E proprio ieri, un rapporto di Save The Children ha denunciato come in Campania un adolescente su quattro non abbia i livelli minimi di lettura e come l'84% dei minori campani non abbia accesso ad attività ricreative, sportive, formative e culturali. Per aiutare questa città e questa regione bisogna ripartire dai nostri ragazzi, creando per loro opportunità per allontanarsi dalle strade e di conseguenza sottrarsi alla criminalità".
_______________________________________________________________________________

Giovedì 24 settembre (ore 11,00) a Napoli Conferenza Stampa
“Gran galà della moda con gli amici Unicef per i bambini del Nepal”
Giovedì 24 settembre alle ore 11, si terrà presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), la conferenza stampa di presentazione del “Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal”, evento promosso dall'Officina delle Idee in collaborazione con Unicef, Ente Provinciale per il Turismo di Caserta e Confcommercio Napoli.
“Crediamo molto nell'importanza della sinergia tra Comuni e Enti vicini su tematiche delicate e importanti come quella in questione – ha spiegato Rosa Praticò, Event Planner e presidente Officina delle Idee – L'associarsi e la condivisione per affinità territoriali e non politiche, se fatte in maniera motivata e partecipata, possono fare la differenza. E il nostro obiettivo, come scritto nell'Appello ufficiale Unicef Bambini del Nepal, deve essere quello di riportare alla luce un sorriso ormai sepolto sotto le materie”.
Alla conferenza stampa interverranno Pietro Russo, presidente Confcommercio Napoli; Lucia Ranucci, commissario dell’Ente Provinciale del Turismo di Caserta; Mimmo Pesce, presidente Provinciale Unicef; Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Napoli; Nicola Marrazzo,presidente III Commissione Attività Produttive Turismo e Lavoro; lo chef Pietro Parisi; Giuseppe D’Anna, vicario Giovani Imprenditori Provincia di Napoli; i  make-up artist Antonio Riccardo e Nicola Acella.
Il “Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal” si terrà il prossimo 26 settembre e vedrà sfilare, nella prestigiosa Cappella Palatina della Reggia di Caserta, gli abiti di Carlo Alberto Terranova, Michele Miglionico e le creazioni sposa dello stilista partenopeo Nunzio Russo. Un appuntamento solidale tra moda e beneficenza, presentato da da Veronica Maya, conduttrice televisiva e ambasciatrice Unicef, impreziosito dalle musiche dell’orchestra diretta dal Maestro Leonardo Quadrini.

_______________________________________________________________________________

Solidarietà,
Praticò: Confcommercio e Unicef insieme per i bambini del Nepal.
Sabato galà alla Reggia di Caserta
Napoli, 24 settembre 2015

“Crediamo nell’importanza della sinergia tra Comuni ed Enti locali su tematiche delicate. L’associarsi e la condivisione per affinità territoriali e non politiche, se fatte in maniera motivata e partecipata, possono fare la differenza. Il nostro obiettivo, come scritto nell’Appello ufficiale Unicef Bambini del Nepal, deve essere quello di riportare alla luce un sorriso sepolto sotto le materie”. Lo ha detto Rosa Praticò, Event Planner e presidente Officina delle Idee, presentando nella sede di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli il “Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal”, evento promosso dall’Officina delle Idee in collaborazione con Unicef, Ente Provinciale per il Turismo di Caserta e Confcommercio Napoli.
Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Napoli, ha affermato: “Sarà un momento straordinario di aggregazione tra forze diverse: commercio, moda e mondo della solidarietà insieme per i bambini del Nepal, colpiti da una dura tragedia”.
Mimmo Pesce, presidente Provinciale Unicef, ha rimarcato come la Campania sia una delle regioni che sostiene maggiormente l’Unicef: “C’è una sensibilità particolare, unire le attività commerciali per scopi solidali in questo momento di crisi economica è straordinario”.
Secondo Lorenzo Fiorito, presidente Fondazione Ad Astra, “è fondamentale sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema. Noi siamo in prima linea, parteciperemo attivamente a tutte le iniziative in programma al galà”.
Alla conferenza stampa sono intervenuti anche lo chef Pietro Parisi, Giuseppe D’Anna, vicario Giovani Imprenditori Provincia di Napoli, l’attrice e showgirl Anna Capasso e i make-up artist Antonio Riccardo e Nicola Acella.
Il “Gran Galà della Moda con gli Amici Unicef per i Bambini del Nepal” si terrà sabato prossimo, 26 settembre, nella prestigiosa Cappella Palatina della Reggia di Caserta: prevista la sfilata degli abiti di Carlo Alberto Terranova, Michele Miglionico e le creazioni sposa dello stilista partenopeo Nunzio Russo. Un appuntamento solidale tra moda e beneficenza, presentato da Veronica Maya, conduttrice televisiva e ambasciatrice Unicef, impreziosito dalle musiche dell’orchestra diretta dal Maestro Leonardo Quadrini.

_______________________________________________________________________________

Isaia (Anaste): Necessario un Welfare a favore degli anziani
Al via l’Osservatorio Regionale per la Terza Età
Napoli, 26 settembre 2015

“L'età della popolazione si sta sempre più innalzando e con essa anche le malattie e le infermità che ne conseguono: l’80% della popolazione over 65 anni ha una patologia cronica e questo è un dato destinato per forza di cose ad aumentare. Di fronte a questo scenario, appare evidente come individuare nuovi modelli per l’assistenza ai non autosufficienti sia indispensabile e urgente”. Lo ha detto Salvatore Isaia, presidente di Anaste Campania (l’associazione delle strutture per la terza età) presentando la tavola rotonda “Un welfare a favore degli anziani, nasce in Campania l’Osservatorio Regionale per la Terza Età” che si terrà giovedì 1° ottobre 2015 alle ore 10,30 nella sala delle conferenze della Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo.
“L’obiettivo dell’Osservatorio Regionale per la Terza Età sarà quello di effettuare un monitoraggio costante per verificare le condizioni degli anziani in Campania. Entro il 2045 il 30% della popolazione italiana avrà più di 65 anni. Nel corso di questi decenni la nostra società è cambiata, molti sono gli anziani che vivono da soli e la rete familiare, che nel passato si faceva carico della loro assistenza, non esiste quasi più. Secondo le stime – continua Isaia -, infatti, il 40% delle famiglie italiane fa i conti con le difficoltà legate all'assistere una persona con una patologia cronica”.
“Occorre il contributo di tutti, in primis delle istituzioni che dovrebbero intervenire attraverso la realizzazione di piani strategico-operativi contro la solitudine degli anziani e non attraverso singole iniziative. Appare necessario potenziare l’offerta dei servizi sociali nei territori dove l’isolamento è più accentuato, avendo una chiara mappa delle fragilità presenti nella nostra regione, che consenta provvedimenti concreti – ha concluso il numero uno di Anaste Campania -, in particolare dopo i notevoli tagli imposti dalla “spending review” anche a questo complesso segmento”.

_______________________________________________________________________________


Domani 1/10 alle 10,30 presentazione dell'osservatorio per la terza età
La tavola rotonda si terrà alla Confcommercio in Piazza Carità, 32
Napoli, 30 settembre 2015


“Un welfare a favore degli anziani, nasce in Campania l’Osservatorio Regionale per la Terza Età” è il tema della tavola rotonda, promossa da Salvatore Isaia, numero uno di Anaste Campania, che si terrà domani, giovedì 1° ottobre 2015 alle ore 10,30 nella sala delle conferenze della Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo.
All'incontro interverranno Raffaele Topo (Presidente della Commissione Sanità e Sicurezza Sociale del Consiglio Regionale della Campania);Francesco Moxedano (Presidente Gruppo Consiliare regionale Misto regionale); Carmine De Pascale (Presidente Gruppo Consiliare regionale De Luca Presidente in Rete); Armando Coppola, (Presidente IV Municipalità del Comune di Napoli); Nicola Ferrara (ordinario di Medicina Interna e Geriatria Università di Napoli “Federico II”); Gaetano D’Onofrio (Direttore Sanitario dell’Azienda Universitaria Federico II di Napoli); Gianfranca Ranisio (Dipartimento di Scienze Sociali Università di Napoli Federico II); Massimo Trucco (segretario regionale F.S.I.); Vincenzo Cozzolino(Presidente 50 & Più Confcommercio); Domenico Falco (Presidente Movimento Unitario Giornalisti).
“L'età della popolazione si sta sempre più innalzando e con essa anche le malattie e le infermità che ne conseguono: l’80% della popolazione over 65 anni ha una patologia cronica e questo è un dato destinato per forza di cose ad aumentare. Di fronte a questo scenario - ha affermato Isaia - , appare evidente come individuare nuovi modelli per l’assistenza ai non autosufficienti sia indispensabile e urgente”.
“L’obiettivo dell’Osservatorio Regionale per la Terza Età sarà quello di effettuare un monitoraggio costante per verificare le condizioni degli anziani in Campania. Entro il 2045 il 30% della popolazione italiana avrà più di 65 anni. Nel corso di questi decenni la nostra società è cambiata, molti sono gli anziani che vivono da soli e la rete familiare, che nel passato si faceva carico della loro assistenza, non esiste quasi più. Secondo le stime – continua Isaia -, infatti, il 40% delle famiglie italiane fa i conti con le difficoltà legate all'assistere una persona con una patologia cronica”.
“Occorre il contributo di tutti, in primis delle istituzioni che dovrebbero intervenire attraverso la realizzazione di piani strategico-operativi contro la solitudine degli anziani e non attraverso singole iniziative. Appare necessario potenziare l’offerta dei servizi sociali nei territori dove l’isolamento è più accentuato, avendo una chiara mappa delle fragilità presenti nella nostra regione, che consenta provvedimenti concreti – ha concluso il numero uno di Anaste Campania -, in particolare dopo i notevoli tagli imposti dalla “spending review” anche a questo complesso segmento”.

Corso di formazione per
ADDETTO AI SERVIZI
DI CONTROLLO
DELLE ATTIVITÀ DI INTRATTENIMENTO
E DI SPETTACOLO NEI LUOGHI APERTI AL PUBBLICO
O IN PUBBLICI ESERCIZI (EX BUTTAFUORI)
Leggi...
Corso R.E.C.
REQUISITO PROFESSIONALE
PER IL COMMERCIO
CORSO PROFESSIONALE ABILITANTE
PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI COMMERCIO NEL SETTORE MERCEOLOGICO ALIMENTARE
E PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE
Leggi....
Corso di formazione R.A.C.
AGENTE E RAPPRESENTANTE
DI COMMERCIO
PER L’ISCRIZIONE AL RUOLO PRESSO LE CAMERE DI COMMERCIO
Leggi...

Per informazioni riguardo programma e costi contattare:
Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli
P.zza Salvo D’Acquisto,32
Tel: 081.7979337 / 081.7979362 Fax: 081.5515019
E-mail: formazione.ascomna@alice.it
Agosto 2016
 
Isaia (Anaste): boom ricoveri estivi di anziani negli ospedali
Aumentano i familiari che "abbandonano" le persone della terza età per andare in vacanza
Napoli, 2 agosto 2015

"Nel periodo estivo centinaia di anziani vengono letteralmente ‘parcheggiati’ negli ospedali campani, attraverso ricoveri ‘impropri’, spesso effettuati dai familiari per poter andare in vacanza”. L’allarme viene lanciato da Salvatore Isaia, presidente di Anaste Campania (associazione nazionale strutture per la terza età).
“Il boom di ricoveri estivi nei nosocomi causato anche dell’aumento delle temperature registra, in molti casi, l’esaurimento dei posti letto disponibili, costringendo i sanitari alla degenza in barella e addirittura nelle corsie, in tal modo si aggravano i metodi di soccorso e aumentano ulteriormente i costi della spesa sanitaria. Purtroppo non ci sono strutture intermedie pubbliche o convenzionate – ha aggiunto Isaia - in grado di garantire l’assistenza agli anziani fragili e ormai aumentano sempre più i familiari che ‘adottano’ lo stratagemma del nonno che ha un malore e necessita delle indispensabili cure ospedaliere, anche in presenza di rischiose patologie”.
“Per contrastare questi fenomeni occorre il contributo di tutti, innanzitutto delle Istituzioni che dovrebbero intervenire attraverso la realizzazione di piani strategico-operativi contro la solitudine degli anziani e non attraverso singole iniziative. Occorre potenziare l’offerta dei servizi sociali nei territori dove l’isolamento è più accentuato, avendo una chiara mappa delle fragilità presenti nella nostra regione, che consenta provvedimenti concreti, in particolare dopo i notevoli tagli imposti dalla spending review anche a questo complesso segmento”.
“Da tempo gli imprenditori del settore socio- assistenziale – ha osservato il numero uno di Anaste Campania – si sono resi disponibili ad investire risorse per individuare concretamente le soluzioni p ad un comparto particolarmente delicato che non registra la giusta attenzione e considerazione da parte delle autorità nazionale e locali”.
“D’estate le persone anziane hanno necessità di un’assistenza maggiore perché tendono a disidratarsi per la dispersione di liquidi con la sudorazione ed il primo consiglio dei medici di base è di far bere almeno due litri di acqua nel corso della giornata. Anche l’assunzione dei farmaci si complica per la scarsa idratazione: i medicinali assorbiti nel sangue trovano una componente liquida ridotta e quindi potrebbero subire una maggiore concentrazione e un effetto controproducente. In alcuni casi, senza un'opportuna assistenza, si rischia solo di far peggio, tentando il ‘rimedio fai da te’, ovvero riducendo autonomamente il dosaggio delle cure o addirittura interrompendo le terapie, senza l'indispensabile consultazione del medico. Poi, in alcuni casi, abbiamo anche registrato che i pensionati non acquistano i farmaci e non si sottopongono ai necessari esami diagnostici perchè non hanno i soldi per pagare il ticket”.
____________________________________________________________________________________________



Porto: Russo a Delrio, uscire da paralisi e superare fase commissariamento
Napoli, 6 agosto 2015

“L’imprenditoria napoletana guarda con profonda preoccupazione alla paralisi del Porto di Napoli indotta dalla vertenza tra la Conateco ed i lavoratori. Questa vicenda sta avendo effetti drammatici sull’economia complessiva dell’area napoletana: il traffico legato all’import-export è completamente paralizzato; gli operatori devono forzatamente spostare i loro traffici verso altri porti, con il rischio che tale spostamento divenga definitivo; l’immagine e l’affidabilità del porto vengono ulteriormente compromesse, dopo le note vicende dei mancati escavi dei fondali e dei lavori mai partiti per il Grande Progetto Porto di Napoli”. Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, in una lettera inviata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio.
“Il Porto è la più grande azienda della città di Napoli e da esso dipende una buona fetta dell’economia provinciale. Il blocco del traffico container isola l’intera area dal resto del mondo e non potrà non avere effetti devastanti sulla tenuta di tante aziende e sull’occupazione, non solo dentro il porto ma soprattutto fuori, tra le centinaia di imprese per le quali esso è uno snodo vitale per i propri commerci”.
“All’indomani della diffusione dei drammatici dati Svimez sul ristagno dell’economia meridionale, e dato il perdurare della crisi nella nostra area dove non è dato percepire alcun segno di ripresa, è evidente - ha continuato Russo - che occorre evitare ad ogni costo di aggiungere altri fattori recessivi in un quadro così negativo. Occorre perciò intervenire immediatamente per sbloccare questa vertenza che sta avendo effetti a catena sull’intera economia, al di là del merito della vertenza stessa, in modo da far terminare l’attuale fase di emergenza”.
“Questi eventi - ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli - fanno emergere ancor più chiaramente la necessità di superare quanto prima l’attuale fase commissariale e pervenire ad una Governance stabile e duratura del Porto, in grado di avviare finalmente i dragaggi, la sistemazione delle banchine, la riqualificazione delle aree passeggeri e tutte quelle opere senza le quali il porto sarà condannato ad un inesorabile declino, trascinando con sé buona parte dell’economia dell’area napoletana”.
____________________________________________________________________________________________


Sanità - Isaia (Anaste): tempi di attesa insostenibili per le visite specialistiche domiciliari
Subito l'istituzione di un centro di prenotazione unico regionale
Napoli, 07 agosto 2015

“Nei mesi estivi i tempi di attesa per le visite specialistiche domiciliari sono diventati insostenibili, in particolare per gli anziani e per i pazienti affetti da patologie molto complicate”. Lo afferma Salvatore Isaia, presidente di Anaste Campania (associazione nazionale strutture per la terza età).
“Abbiamo ricevute centinaia di segnalazioni che evidenziano il disservizio da parte delle Asl territoriali e che costringe gli utenti a rivolgersi ai presidi ospedalieri, oppure a sanitari in forma privata. E’ necessario pianificare con maggiore efficacia la presenza di medici in questo periodo dell'anno – ha aggiunto Isaia - e potrebbe essere importante istituire al più presto un centro di prenotazione unico regionale per le visite specialistiche domiciliari, così come già accade in altre regioni italiane (Calabria, Liguria e Lombardia), dove si registrano risultati positivi con tempi di attesa ridottissimi".
"In questo modo - conclude il numero uno di Anaste Campania - si eviterebbe l'inutile disagio per i malati e un doppio risparmio: per il servizio sanitario regionale e le tasche dei cittadini campani”.
____________________________________________________________________________________________


Torna a Piano di Sorrento il tradizionale “Shopping sotto le stelle
Un montepremi di 1500 euro per il gioco “Gira la ruota” con viaggio e buoni spesa e lo spettacolo
di cabaret delle “Sexy and the sud”
Piano di Sorrento, 07 agosto 2015

Lunedì 10 agosto torna a Piano di Sorrento il tradizionale “Shopping sotto le stelle” promosso dall'Ascom Confcommercio, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell'Associazione Turistica Pro Loco.
Novità dell'edizione 2015 è il gioco “Gira la ruota”, una vera e propria ruota della fortuna a cui è possibile partecipare con uno scontrino che attesti una spesa minima di 10 euro nei negozi aderenti che espongono la locandina della manifestazione. In palio un montepremi complessivo di 1500 euro suddivisi in 50 buoni spesa da 20 euro spendibili esclusivamente nei negozi aderenti e un viaggio per due persone del valore di 500 euro.
«Si rinnova un appuntamento ormai atteso sia dai commercianti che dai clienti - commenta Gianluca Di Carmine, presidente dell'Ascom Confcommercio locale - un'iniziativa volta totalmente ad incrementare lo shopping e ad invogliare le persone a spendere a Piano di Sorrento. “Gira la ruota” inoltre è un meccanismo che premia realmente sia i negozi che investono e credono nella sinergia messa in atto dall'Ascom, sia i cittadini che, oltre a trascorrere una serata serena e divertente, e approfittare di saldi e promozioni per i propri acquisti, possono anche sfidare la fortuna e ritirare immediatamente i premi».
Lo stand di “Gira la ruota” sarà allestito dalle 19.00 alle 22.00 in Piazza delle Rose dove hostess e personale preposto monitoreranno il corretto svolgimento del gioco che prevede un tiro per ogni scontrino presentato e il ritiro immediato dei premi. Altro fulcro di “Shopping sotto le stelle” sarà Piazza Cota dove dalle 20.00 alle 22.00 si esibiranno le scuole Karate Line di Anna Maria Iaccarino, Danziamo di Claudia Pastena eC.A.G. Ginnastica artistica acrobatica a cura di Rossana De Martino. A conclusione, alle 22.00, lo spettacolo di cabaret delle “Sexy and the Sud” il quartetto tutto femminile della trasmissione della Rai “Made in Sud” composto dalle attrici teatrali Ada De Rosa, Luisa Esposito, Mariangela Vessicchio e Floriana De Martino.


Veglianti: Esclusione corso Umberto da riqualificazione è atto di miopia
Il Comune di Napoli decide di investire su via Marina, “abbandonando” il Rettifilo
Napoli, 09 agosto 2015

"Il Corso Umberto I ha tutte le caratteristiche per essere parte integrante del nuovo progetto che prevede lo stanziamento di 21 milioni da parte dell'amministrazione comunale di Napoli con l'idea di realizzare piste ciclabili, rotatorie, aree di sosta e pedonalizzazioni ed è la sua naturale destinazione di boulevard. La sua esclusione rappresenta un atto di miopia politico-amministrativa".
Lo ha reso noto Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale Corso Umberto, che aderisce alla Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
"Come imprenditori e commercianti, consapevoli di rappresentare le istanze anche di residenti e professionisti di questa zona, siamo molto amareggiati e non mancheremo di far sentire la nostra voce. Aspettiamo da due anni - ha aggiunto Veglianti - il progetto di riqualificazione del Rettifilo, che più volte è stato annunciato, anche in occasione di tavoli tecnico-istituzionali. Invece, la 'montagna ha partorito il classico topolino': l'amministrazione comunale ha solo approvato solo uno 'studio di fattibilità' che appare come una manovra dilatoria. Il Sindaco ha deciso di riqualificare gli assi stradali di Napoli Est, con un investimento milionario. Se non si tratta dell'ennesimo annuncio da campagna elettorale - conclude il presidente del Centro Commerciale della Confcommercio -, come napoletani ci rallegriamo per la rivalutazione della zona orientale, ma restiamo profondamente delusi dalla mancanza di volontà politica di riqualificare una delle principali arterie cittadine, che rappresentano il biglietto da visita di Napoli".
____________________________________________________________________________________________

Nuovo raid a Forio
Russo: appello forze ordine, occorre maggiore vigilanza
Forio, 28 agosto 2015

"L’ennesimo raid compiuto a l’altra notte a Forio d’Ischia, presumibilmente da una banda di giovani delinquenti, è l’ennesimo campanello d’allarme sulla necessità di garantire maggiore sicurezza ai residenti ed a tutti i turisti che hanno scelto di trascorrere le vacanze sull’isola verde". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Le forze dell'ordine, a cui va il nostro più sentito ringraziamento, svolgono un ottimo lavoro, nei limiti delle loro possibilità, ma è necessario supportarle e creare le condizioni per farle operare al meglio. Lanciamo un nuovo appello a prefetto, questore, comandanti provinciali dei carabinieri, della Guardia di Finanza, al numero uno della Capitaneria di Porto e ai responsabili dei vigili urbani presenti sull’isola, affinché venga subito aumentata la presenza di uomini in divisa - ha aggiunto Russo - in modo che possa essere garantita la tranquillità su tutto il territorio senza ulteriori ripercussioni evidenti sul turismo in particolare e sull'economia in generale. Da tempo abbiamo chiesto un'azione di monitoraggio più incisiva, in partcolare contro la microcriminalità, facendo affidamento anche sulla videosorveglianza".
"In mancanza di soluzioni tempestive ed efficaci - ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli - si rischia seriamente di annullare tutti gli sforzi che gli amministratori locali e gli operatori del terziario compiono quotidianamente per il raggiungimento di un buon livello di ospitalità e di fidelizzazione del turista".
____________________________________________________________________________________________


Russo: Gaetano Cola grande esempio per l'imprenditoria napoletana
Napoli, 31 agosto 2015

"La morte di Gaetano Cola rappresenta una perdita incolmabile per il mondo imprenditoriale". Lo ha affermato Pietro Russo, presidente della Confcommercio della provincia di Napoli, presente ai funerali dell'ex presidente della Camera di Commercio di Napoli.
"Gaetano Cola - ha affermato sempre Russo - è stato un uomo di grande sensibilità ed intelligenza, un esempio di valori per tutta la società civile napoletana".
"Oltre agli eccezionali risultati raggiunti con le sue imprese - ha concluso Russo - credo che sia giusto ricordare anche la sua attività alla guida dell'ente camerale cittadino e le sue capacità nel porsi come punto di riferimento per la categoria nel dialogo con le istituzioni".


Luglio 2016

Russo (Confcommercio): soddisfazione per rifacimento
marciapiedi Via Toledo
Napoli, 1 luglio 2015

Da giovedì 9 luglio partiranno i lavori di rifacimento dei marciapiedi in via Toledo (da piazza Carità a piazza VII Settembre). Lo slittamento di una settimana è stato deciso dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che in prossimità dei saldi estivi, si è fatto carico delle richieste avanzate dai commercianti.  
“Abbiamo molto apprezzato sia l’impegno dell’assessore al commercio Enrico Panini che la decisione del sindaco De Magistris in un momento molto difficile per il commercio partenopeo”, ha dichiarato Pietro Russo, presidente di Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli. L’Associazione di Piazza Carità nei giorni scorsi si era incontrata con i tecnici presso l’assessorato al Commercio proprio per chiedere una proroga dell’avvio dei lavori.
“Verificato che non si poteva spostare oltre l’inizio dei lavori - ha aggiunto Rosario Ferrara, presidente del Centro Commerciale Toledo-Spirito Santo -, abbiamo accolto come un segnale importante  la decisione assunta dal primo cittadino ed auspichiamo che l’impresa riduca al minimo indispensabile il disagio per le nostre imprese durante i lavori”.


Saldi: Russo, stime non positive, sui consumi pesa il prelievo fiscale
di giugno
Napoli, 2 luglio 2015

“Le stime sui saldi estivi indicate dal nostro Osservatorio non lasciano ben sperare, anche se siamo necessariamente votati all’ottimismo. D’altra parte i saldi estivi hanno avvio dopo un mese di giugno che ha visto prelevare dalle tasche delle famiglie importanti risorse per imposte e tasse comunali (IMU e TASI). Lo afferma Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, in occasione dell'apertura dei saldi in Campania.
"Le stime, elaborate dall'Ufficio Studi di Confcommercio Napoli - continua Russo -, prevedono una spesa media di 176 euro a famiglia per gli acquisti e di 75 euro a persona. La percentuale dei consumatori dell’Area Metropolitana di Napoli  che si dichiara intenzionata ad approfittare dei saldi di fine stagione è passata dal 70,3% del gennaio 2010 al 49% del maggio 2015. Venti punti in meno in cinque anni. I consumatori di Napoli e provincia - conclude il leader di Confcommercio napoli - acquisteranno prevalentemente presso la distribuzione tradizionale (49,3%), nei centri commerciali artificiali (13,1%), mercatini rionali (10,4%), internet (17,2%).


Abusivismo: Russo, contrastare vendite illegali su spiagge
Napoli, 8 luglio 2015

“Anche quest’anno dobbiamo segnalare la piaga dell’abusivismo sulle spiagge di Napoli e dei Comuni che affacciano sulla costa. Venditori ambulanti si impossessano del mare esponendo illegalmente la loro mercanzia, a volte anche contraffatta, su banchi e teli poggiati a terra, a pochi passi dal bagnasciuga, senza controlli né garanzia per la clientela che si trova ad acquistare merce di qualità scadente, non sottoposta ai controlli delle autorità competenti e realizzata nel totale dispregio delle normative volte a salvaguardare la sicurezza dei consumatori”. Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia, in una lettera inviata al prefetto di Napoli Gerarda Pantalone, al Comando provinciale dei Carabinieri, alla Guardia dei Finanza e ai sindaci dei Comuni costieri della provincia napoletana.
"Basta passeggiare lungo le spiagge - continua Russo - per rendersi conto della presenza capillare dei tanti rivenditori abusivi: la tolleranza che si è avuta nei riguardi di tale problema, quasi che si trattasse di un vero e proprio ammortizzatore sociale, è ingiustificabile e inammissibile, anche perché alimenta negli abusivi la convinzione dell’impunità”.
“L’abusivismo e la contraffazione sono una concreta e pericolosa minaccia per l’economia sana del paese, in quanto colpiscono direttamente non solo i grandi marchi di fabbrica ma anche il sistema distributivo rappresentato dal terziario, che nella nostra area metropolitana costituisce la principale attività produttiva”.
“La nostra Associazione - conclude - ritiene non oltremodo differibile una costante azione combinata e coordinata di controllo del territorio da parte delle Forze dell’Ordine e auspica nel prezioso e fondamentale contributo che le Autorità sapranno assicurare nelle operazioni di prevenzione e repressione di tali fenomeni criminosi”.

Russo, con terziario donna
puntiamo sulla formazione di una nuova classe dirigente
Napoli, 14 luglio 2015

"Confcommercio Imprese per l'Italia per la provincia di Napoli si tinge sempre più di rosa attraverso iniziative di grande spessore che puntano sulla formazione di dirigenti donna, soprattutto in un momento di grave crisi economica, sociale ed anche di classe dirigente". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, al termine della manifestazione "Donne e governance", la due giorni organizzata da Terziario Donna, guidata da Arianna Cavallo, e che ha visto come relatore il prof. Lino Barbasso.
"I successi del Premio Lydia Cottone, delle attività formative e la qualificata presenza sui temi centrali per le imprenditrici e le professioniste di Confcommercio sono motivo di orgoglio", ha evidenziato il leader di Terziario Donna Arianna Cavallo. "In quest'ottica, è fondamentale il supporto del nostro presidente nazionale Patrizia Di Dio che ogni anno ci offre grandi opportunità di crescita riconoscendo il nostro impegno sul campo".



Sicurezza: Russo (Confcommercio), bene invio rinforzi dal Viminale
Napoli, 15 luglio 2015
“Accogliamo con soddisfazione la decisione del Viminale e del ministro Angelino Alfano di inviare a Napoli un numero maggiore di uomini per la sicurezza sul territorio. Le forze dell’ordine fanno quanto possibile in base alle risorse a loro disposizione, e siamo sicuri che una maggiore presenza dello Stato potrà contribuire a reprimere fenomeni di macro e microcriminalità”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“Da tempo - continua Russo - chiediamo un'azione di monitoraggio più incisiva sul territorio contro la criminalità, soprattutto nei fine settimana. La decisione del Viminale viene incontro alle istanze del territorio”.
“Secondo i dati del nostro Ufficio Studi - conclude il numero uno di Confcommercio Napoli - oltre un terzo degli esercenti della provincia di Napoli ha avuto un'esperienza diretta o indiretta con la criminalità. Nel resto del paese tale percentuale è solo del 15%. Per il 60% degli operatori la situazione della sicurezza e della legalità è peggiorata negli anni della crisi. Tra i fenomeni in aumento ci sono furti, rapine, contraffazione e abusivismo”.







Terziario: Russo, soddisfazione per nomina Giuseppe D'Anna ad assessore commercio Frattamaggiore
Frattamaggiore, 18 luglio 2015

“Confcommercio Napoli esprime soddisfazione per la nomina dell'ingegnere Giuseppe D’Anna, vicario regionale dei Giovani Imprenditori dell’Associazione, ad Assessore al Commercio e alle Attività Produttive della Giunta Comunale di Frattamaggiore”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“Una nomina importante, quella effettuata dal Sindaco Marco Antonio Del Prete, in primis perché viene attribuita ad un giovane dirigente. Inoltre - conclude Russo - D’Anna potrà certamente rendere produttiva la sua esperienza in una realtà associativa come quella di Confcommercio per tutelare e valorizzare le imprese e il terziario del territorio”.



Terziario: giovedì a Napoli la presentazione delle iniziative dell'ente bilaterale
Napoli, 20 luglio 2015

Giovedì 23 luglio alle ore 11 si terrà, presso la sede di Confcommercio Napoli (Piazza Carità 32), la conferenza stampa dell'Ente Bilaterale Terziario della Provincia di Napoli. Nel corso dell'incontro verrà firmato dell'accordo territoriale ex art. 66 bis del CCNL terziario e saranno presentate le iniziative dell'Ente relative al bando per le borse di studio 2015, ai corsi gratuiti di formazione inglese di base riservati ai commessi dei negozi di Napoli e provincia associati, oltre alla presentazione del nuovo portale internet dell'Ente.
All'incontro, introdotto da Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli, interverranno i quadri dirigenti dell'EBITER: il numero uno Raffaele Lieto, il vicepresidente Andrea Ruggiero, i consiglieri Stefania Chirico, Carmine D'Alessandro, Antonio Sbrescia, Gennaro Strazzullo e il direttore Luigi Di Raffaele.


Terziario, Russo: da accordo con Ente Bilaterale nuove opportunità per imprese e lavoratori
Napoli, 23 luglio 2015

“C’è grande soddisfazione per l’impegno profuso da Confcommercio e dall’Ente Bilaterale della Provincia di Napoli, che hanno lavorato in tempi stretti ad una serie di iniziative che vedono impegnate imprese e lavoratori nel tentativo di uscire insieme da una crisi economica gravissima. L’accordo ci permette di portare avanti l’impegno nei settori del lavoro e del turismo, che speriamo possano divenire volano della nostra regione”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio della Provincia di Napoli, firmando l’accordo territoriale che consente alle imprese del terziario che operano nei comuni a vocazione turistica di assumere in periodi di picco lavorativo, lavoratori con contratti a tempo determinato senza limiti percentuali. L’accordo prevede anche un bando per l’assegnazione di 35 Borse di studio, una nuova iniziativa per la formazione gratuita e 6 corsi di lingua inglese. Stamani è stato anche presentato il nuovo portale internet dell’Ente:www.ebiternapoli.it.
“In appena tre mesi di operatività, grazie all’impegno di tutti abbiamo posto in essere un primo ma importante passo che dia senso alla bilateralità ed opportunità ai lavoratori e alle imprese”, ha invece affermato Raffaele Lieto, presidente di Ebiter Napoli. “Proseguiremo su questa strada e potremmo fare sempre meglio e di più se questi strumenti ed opportunità sapranno essere colte e socializzate dalle imprese e dai lavoratori”.
Gennaro Strazzullo segretario generale Uiltucs Campania, ha evidenziato come “il sistema delle associazioni resta al vertice per quanto concerne l’impegno nel mondo del lavoro. Il sindacato e la Confcommercio danno un segnale forte, da tempo il nostro welfare prevede attività bilaterali: non vogliamo fermarci a questo accordo”.
“Formazione, premialità dell’impegno scolastico, opportunità per nuove occupazioni, informazione ed interazione con imprese, lavoratori e consulenti: questi i punti sui quali si fonda l’azione di Ebiter Napoli - ha detto il direttore Luigi Di Raffaele - azione che oggi rafforza l’ impegno e la presenza di Ebiter nella realtà terziaria partenopea, quale interlocutore privilegiato di imprese, lavoratori e professionisti”.


Porto di Napoli: Russo, rottura trattative ha causato paralisi, istituzioni intervengano immediatamente
Napoli, 24 luglio 2015

"Lo scontro tra la Conateco ed i lavoratori ha creato una situazione esplosiva nel Porto di Napoli, con la paralisi quasi totale del traffico merci. E' una situazione insostenibile, che ha già causato danni gravissimi all'economia portuale e cittadina. Le Istituzioni devono immediatamente intervenire per risolvere una situazione che potrebbe ulteriormente deprimere il sistema produttivo non ancora risollevatosi dalla crisi". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in seguito alla rottura delle trattative tra i lavoratori e la proprietà Conateco e la proclamazione di 4 giorni di sciopero fino a martedì prossimo.
“Una parte significativa dell'economia provinciale dipende dall’attività del Porto. Esportatori ed importatori sono paralizzati, in un periodo nel quale i primi intensificano le spedizioni in previsione delle ferie estive e i secondi ricostituiscono le scorte in vista della riapertura dopo le ferie".
"Insomma - conclude Russo - si tratta di un disastro che non va sottovalutato e che avrà ripercussioni negative sull’intero tessuto economico. E’ l’ennesima vicenda che getta discredito sul Porto e la sua affidabilità, dopo le note vicende dei mancati escavi dei fondali e dei lavori mai partiti per il 'Grande Progetto' Porto di Napoli.

Sicurezza: Ferrara (Confcommercio), le forze dell'ordine aumenteranno controlli dopo furti notturni
Napoli, 28 luglio 2015

"Le forze dell'ordine ci hanno assicurato un maggiore controllo del territorio nelle ore notturne, con una implementazione di presenze nell'area di via Toledo". Lo ha detto Rosario Ferrara, presidente del Centro Commerciale Toledo Spirito Santo, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
Una delegazione del Centro Commerciale ha incontrato il questore di Napoli Guido Marino, il capo della Squadra Mobile Fausto Lamparelli e il primo dirigente dell'Upg Michele Spina, in seguito agli episodi di furti che hanno recentemente coinvolto l'area di via Toledo e le zone limitrofe nelle ore notturne. L'ultimo caso è di questa notte, quando alcuni rapinatori hanno divelto la serranda di un negozio di tappezzeria utilizzando l'automobile e hanno sottratto il registratore di cassa.
"Le forze dell'ordine stanno cercando di verificare la natura di questi furti - ha concluso Ferrara - che in molti casi hanno comportato bottini esigui, danneggiando allo stesso tempo le strutture commerciali".









Sicurezza
Russo: dopo attentati a Vomero e Arenella occorrono misure urgenti
Napoli 29 luglio 2015

"Gli incendi che nella notte tra il 27 ed il 28 luglio hanno colpito alcune attività commerciali al Vomero e all’Arenella danneggiando seriamente i relativi negozi e che, per la loro dinamica, simultaneità e vicinanza territoriale, hanno da subito fatto pensare ad una comune matrice criminosa, come tra l’altro riportato dai principali organi di stampa cittadina, impongono di prestare la massima attenzione a quelli che oggi rappresentano preoccupanti segnali di una nuova strategia della criminalità organizzata ma che in un prossimo  futuro potrebbero portare ad una escalation del fenomeno in questione in un’area della nostra città a forte vocazione commerciale”. Lo ha scritto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, in una nota inviata alle autorità competenti.
“Pur consapevoli del gravoso impegno che le Forze dell’Ordine sono quotidianamente chiamate a svolgere nel controllo del territorio per la prevenzione e la repressione soprattutto degli atti di criminalità predatoria che, grazie a tale attività di contrasto secondo le statistiche sono in sensibile calo, chiediamo che analogo sforzo sia rivolto nei riguardi di questi inquietanti attentati – ha sottolineato Russo -, adottando tutte le misure a livello investigativo e di presidio della città idonee a scongiurare il paventato pericolo di una ripresa del racket, che potrebbe approfittare del periodo feriale estivo in cui la città si spopola per mettere in atto altri atti analoghi".
"Occorre, quindi, tenere alto  il livello di guardia dando un segnale forte che rassicuri gli operatori economici del terziario i quali, attraverso una efficace e manifesta presa di posizione da parte delle Istituzioni e del mondo delle Associazioni - conclude la nota del numero uno di Confcommercio Napoli -, ognuno nell’ambito dei ruoli e delle rispettive competenze, vanno incoraggiati a denunziare eventuali intimidazioni rafforzando il senso di solidarietà,  sicurezza e legalità".









Giugno 2015


Legalità: domani a Napoli
il Forum sulla lotta alla mafia ed alla corruzione negli appalti pubblici
Interverranno Mastrocola, Patalone, De Magistris, Colangelo, Corradino, De Felice, Sisto, Di Lello E Russo,
Napoli, 4 giugno 2015

Confcommercio Imprese per l'Italia è particolarmente sensibile al tema della legalità: per questo motivo la Fnip ha deciso di portare avanti una serie di confronti nelle principali città italiane, coinvolgendo le massime autorità nel contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione negli appalti pubblici". Lo ha detto Nicola Burlin, presidente nazionale della Federazione Nazionale Imprese di Pulizia e Servizi per l'Ambiente Multiservizi di Confcommercio, presentando il forum "Lotta alla mafia ed alla corruzione negli appalti pubblici - Il ruolo del giudice amministrativo", che si terrà domani, venerdì 5 giugno alle ore 9.30 presso il TAR Campania (Piazza Municipio 64).
La manifestazione sarà introdotta dagli indirizzi di saluto di Cesare Mastrocola, presidente TARCampania; Gerarda Pantalone, prefetto di Napoli; Luigi de Magistris, sindaco di Napoli; Giovanni Colangelo, procuratore della Repubblica di Napoli; Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
Alll'incontro interverranno Michele Corradino, commissario Autorità Nazionale Anticorruzione; Sergio De Felice, consigliere di Stato; Giampaolo Corciulo, consigliere TAR Campania; Francesco Paolo Sisto, presidente Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati; Paolo Del Vecchio, avvocato dello Stato; i legali Cristina Lenoci, Antonio Lamberti, Lorenzo Lentini.
Il dibattito, moderato dal giornalista de Il Sole 24 Ore Alessandro Galimberti, sarà concluso dall'intervento di Marco Di Lello, segretario Commissione Parlamentare Antimafia.


Abusivismo: Russo (Confcommercio),
bene sgombero Piazza Mancini Coppola (IV Municipalità),
un piano di sviluppo per l'area
Napoli, 3 giugno 2015

Esprimo soddisfazione per il blitz svolto dalla polizia locale in Piazza Mancini, che ha portato allo sgombero degli abusivi che operavano nell'area. Si tratta di un'intervento necessario in una zona che riveste una grande importanza commerciale: la contraffazione è un'emergenza economica e criminale di primissima importanza per i danni che arreca all'economia legale e gli immensi profitti procurati alle organizzazioni criminali". Lo ha detto Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"La Municipalità aveva segnalato il problema alle autorità competenti - ha sottolineato Armando Coppola, presidente della IV Municipalità - Ringraziamo le forze dell'ordine che hanno ripristinato la legalità nella zona. Abbiamo individuato un piano di sviluppo per l'area che deve essere strettamente collegato a Piazza Garibaldi. Nei prossimi giorni faremo tutto quanto è necessario per rendere operativa questa nostra iniziativa, di concerto con i commercianti".







Corruzione: Corradino (ANAC), riforma appalti renderà
vincolanti i provvedimenti autorità nazionale
Napoli, 5 giugno 2015

La riforma sugli appalti che andrà al Senato la settimana prossima renderà vincolanti i provvedimenti dell'Autorità Anticorruzione: fino ad oggi, infatti, l'ANAC poteva solamente segnalare un illecito, ma non aveva strumenti per obbligare la pubblica amministrazione ad allinearsi alla legalità. La nuova normativa permetterà inoltre di rompere quei rapporti anomali che spesso vengono a crearsi tra amministrazioni e imprese". Lo ha detto Michele Corradino, commissario dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, nel corso del forum "Lotta alla mafia ed alla corruzione negli appalti pubblici - Il ruolo del giudice amministrativo".
"Spesso è l'inefficienza della pubblica amministrazione a favorire il diffondersi dell'illegalità: da lì occorre partire per invertire la rotta, a partire dalla semplificazione dei procedimenti amministrativi", ha sottolineato Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli. "La magistratura interviene per reprimere ma non può rimuovere le cause che producono la patologia criminale, questo è un compito che spetta alla politica e alla p.a.: il sistema degli appalti deve essere reso più veloce ed efficiente perché i cittadini hanno diritto ad ottenere opere pubbliche e servizi e le imprese ad essere pagate in tempi ragionevoli".
Secondo il presidente del Tar Campania Cesare Mastrocola, "quando si conclude un grosso appalto pubblico e nessuno dei concorrenti lo impugna, è necessario drizzare le antenne perché in tal caso ci potrebbe essere stato un accordo, sia con le imprese che con la pubblica amministrazione".
"Con il nuovo codice degli appalti si è ampliata la sfera di persone su cui fare accertamenti e sono aumentate le situazioni spia da verificare - ha evidenziato il prefetto di Napoli Gerarda Pantalone - Quando il prefetto fa un'interdittiva antimafia si pone il problema di conciliare le cautele con i servizi essenziali per i cittadini".
In conclusione, Giovanni Colangelo, procuratore della Repubblica di Napoli, ha posto l'accento sulla necessità di "modifiche necessarie per rendere tempestivo l'intervento della magistratura: la giustizia penale fa interventi repressivi, ma il complesso dell'azione giudiziaria deve essere tale da rendere più difficile la commissione di questi reati".
Alll'incontro sono intervenuti Sergio De Felice, consigliere di Stato; Giampaolo Corciulo, consigliere TAR Campania; Francesco Paolo Sisto, presidente Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati; Paolo Del Vecchio, avvocato dello Stato; i legali Cristina Lenoci, Antonio Lamberti, Lorenzo Lentini; Marco Di Lello, segretario Commissione Parlamentare Antimafia.




Fisco, Pantano (Confcommercio professioni):
Flat tax rivoluzione possibile
Napoli, 05 giugno 2015

Quella della Flat Tax è una 'rivoluzione possibile', che può aiutarci a semplificare e ridurre la pressione fiscale. Si tratta di una riforma che abbandona le filosofie del prelievo e degli anticipi certi, rivisitando i concetti scientifici e dottrinali su ciò che s’intende per imponibile fiscale. È una riforma che si ispira al sistema anglosassone, nel quale la riscossione dell’imposta viene effettuata al netto delle spese di gestione opportunamente documentate”. Lo ha detto Mauro Pantano, presidente di Confcommercio Professioni, nel corso del convegno sul tema che si è svolto stamani a Napoli.
“Vogliamo aggregare alla struttura fiscale tutti i realizzatori di servizi e produzione e far sì che l’imposta sia ripartita in pari misura tra le parti – ha proseguito Pantano - L’imposta così calcolata, seppur inferiore a quella attuale, per la questione dei grandi numeri diventerebbe in questo modo considerevole. L’eventuale mancato introito per l’abbassamento dell’imponibile fiscale, determinato da spese documentate, mette in moto il sistema della circolazione della liquidità”.
“Vorremmo dunque non solo una rivoluzione filosofica della materia che consentirebbe equità di esposizione e certezza del diritto, ma la consapevolezza di aver contribuito nella corretta misura alla spesa pubblica. Tutte le nostre idee sono state scritte in un documento, che sarà sottoscritto dal Cup presieduto da Maurizio De Tilla, dall’Ordine degli Avvocati e dall’Ordine dei dottori commercialisti di Napoli, presieduto da Vincenzo Moretta”.   




Forum sulla Green Economy domani a San Vitaliano
Interverranno Massimiliano Manfredi, Edo Ronchi, Fabio Costarella, Massimo Maria Amorosini, Bruno Rossi e Angelo Bruscino. Verrà inaugurato un’impianto fotovoltaico da 450 kw
San Vitaliano, 14 giugno 2015

Domani, lunedì 15 giugno alle ore 9,30, a San Vitaliano si terrà un forum sulla green economy  sul tema “25 anni di storia proiettati nel futuro”, a cui prenderanno parte Massimiliano Manfredi, deputato e Componente della Commissione Ambiente alla Camera, Edo Ronchi, ex Ministro dell’Ambiente e Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Fabio Costarella, responsabile Area Sud di CONAI , Massimo Maria Amorosini, Direttore generale di Confapi, Bruno Rossi, amministratore unico di Ambiente S.p.a. Introdurrà i lavori Angelo Bruscino, Presidente nazionale di Confapi giovani.
Tutelare l’ambiente impegnandosi concretamente per migliorare le condizioni di vita di ogni cittadino della Campania: è questa da 25 anni la mission di Ambiente S.p.A., azienda leader nel recupero di materia prima derivante dalla raccolta differenziata. L'azienda, che ha sede a San Vitaliano in provincia di Napoli, festeggia quest'anno i 25 anni di attività nel mondo della green economy.
“La Ambiente S.p.A. - dichiara Angelo Bruscino - è una delle principali società del nostro gruppo ed, in questi venticinque anni, è diventata un modello per gli esperti del settore grazie alle nuove tecnologie utilizzate ed ai continui investimenti. Ultimo, in ordine temporale, quello per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 450 kw, che renderà l’azienda ancora più sostenibile e che sopperirà al 33 per cento del fabbisogno energetico della società.
La Ambiente S.p.A. si è evoluta, rapidamente, dai suoi albori, diventando vera e propria industria del recupero dei materiali derivanti dalla raccolta differenziata. Abbiamo, nel 1998, osservato il futuro e deciso che quella doveva essere la nostra meta, il nostro traguardo e abbiamo pensato di tradurre i termini dell’innovazione qui, in Campania, terra non sempre semplice, dove abbiamo portato il significato più profondo della “Green Economy", investendo anche nell'educazione e nella cultura del riciclo, aprendo le nostre porte ai circa settantacinquemila visitatori, soprattutto studenti e bambini, che sono venuti a trovarci durante questi anni.
Abbiamo, con il nostro servizio e la nostra piattaforma, aiutato un milione e mezzo di cittadini a fare non solo la raccolta differenziata, ma la differenza tra un passato non sempre luminoso e il presente, dove molti Comuni nostri Clienti sono tra i migliori in Italia per percentuali di recupero e raccolta. Abbiamo fatto “Impresa” nel senso più alto del termine, cioè creando e distribuendo benessere sociale e, di questo, siamo profondamente orgogliosi”.
L’azienda affonda le radici in una storia familiare, che è esempio concreto della capacità meridionale di fare impresa ed è stata fondata nel 1990, garantendo ai propri partner e ai cittadini del territorio in cui opera un servizio di eccellenza nel settore del recupero della materia prima derivante dalla raccolta differenziata.
Gli investimenti realizzati in questi venticinque anni sono stati orientati al continuo miglioramento della offerta aziendale, che si basa sulla necessità di pensare in modo diverso i rifiuti: non come materia di cui disfarsi ad ogni costo, ma una preziosa risorsa da riutilizzare nel migliore dei modi.
L’azienda ha inteso condividere, sempre più responsabilmente, la definizione che l’UNEP (United Nations Environment Programme) da per l’economia verde, quale proposta per un migliore benessere ed una maggiore equità sociale, unitamente alla riduzione significativa dei rischi ambientali, cercando, allo stesso tempo, di evitare l’impoverimento delle risorse naturali.




Green Economy: Ronchi, anche al sud eccellenze nella gestione dei rifiuti
Inaugurato un impianto fotovoltaico da 450kw a San Vitaliano
San Vitaliano, 15 giugno 2015

"Anche al Sud abbiamo eccellenze nella gestione dei rifiuti, a testimonianza di come questo settore possa diventare una risorsa importante, creando occupazione, occasioni di investimento e sviluppo industriale. La Campania ha bisogno di queste imprese perché hanno fatto decollare la raccolta differenziata". Lo ha detto
Edo Ronchi, ex Ministro dell’Ambiente e Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, nel corso del forum sulla green economy “25 anni di storia proiettati nel futuro” che si è svolto oggi a San Vitaliano.
"Purtroppo - ha continuato Ronchi - il tessuto industriale nel settore del riciclo dei rifiuti è ancora debole e questo incide sui costi per i cittadini: in Campania paghiamo bollette più care della media italiana perché non abbiamo impianti sufficienti per lavorare i rifiuti e trasformarli in risorse, quindi dobbiamo trasferirli in altre regioni e questo incide sui costi".
Alla manifestazione è intervenuto Massimiliano Manfredi, deputato e Componente della Commissione Ambiente alla Camera e : "Tutelare l'ambiente - ha spiegato - significa tutelare il proprio benessere e la salute dei figli. Dobbiamo combattere la dismissione abusiva dei rifiuti: l'introduzione nell'ecobonus della possibilità di detrazioni fiscali per le bonifiche di amianto va in questa direzione".
A margine della manifestazione è stato inaugurato un impianto fotovoltaico da 450kw realizzato da Ambiente S.p.A., azienda leader nel recupero di materia prima derivante dalla raccolta differenziata. L'impresa, che ha sede a San Vitaliano in provincia di Napoli, festeggia quest'anno i 25 anni di attività nel mondo della green economy.
"L'impianto fotovoltaico - ha evidenziato Angelo Bruscino, presidente nazionale di Confapi giovani e numero uno di Ambiente S.p.A. - è stato realizzato allo scopo di rendere l'azienda ancora più sostenibile: sopperirà al 33 per cento del fabbisogno energetico della società. In questi venticinque anni l'impresa è diventata un modello per gli esperti del settore grazie alle nuove tecnologie utilizzate ed ai continui investimenti. Abbiamo pensato di tradurre i termini dell’innovazione qui, in Campania, terra non sempre semplice, dove abbiamo portato il significato più profondo della “Green Economy", investendo anche nell'educazione e nella cultura del riciclo,".
Al forum hanno partecipato anche Fabio Costarella, responsabile Area Sud di CONAI , Massimo Maria Amorosini, Direttore generale di Confapi, Bruno Rossi, amministratore unico di Ambiente S.p.a.


Un’estate all'insegna della solidarieta’ per i giovani imprenditori napoletani
Iniziativa di Confcommercio e Unione industriali per sostenere le inziative di Napoli Est Teatro
Napoli, 26 giugno 2015

Primo Summer Party di beneficenza per il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli e i Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli. Il 1° luglio al Molo Luise (via Caracciolo, 1), a partire dalle ore 21,30, appuntamento con “Dritto al Cuore”, galà di beneficenza promosso per festeggiare insieme l’arrivo dell’estate.
L'evento vede tra i sostenitori anche l’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) e l'Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (Ugdcec) di Napoli.  
L’iniziativa è finalizzata alla raccolta di fondi per sostenere le attività promosse da Nest - Napoli Est Teatro, associazione culturale di San Giovanni a Teduccio che fa capo a un gruppo di attori e registi partenopei di fama nazionale e che realizza corsi di recitazione, workshop, laboratori didattici, pedagogici, corsi di arte e fotografia dedicati a bambini e ragazzi della periferia orientale della città.  
“La raccolta fondi è finalizzata a sostenere progetti per e con i giovani”, commenta Senofonte Demitry, numero uno di Confcommercio Giovani Imprenditori Napoli. “Nest è una realtà nata dal basso che in poco tempo ha saputo acquisire un ruolo di primo piano per la nostra città e in particolare per l'area Est di Napoli. Bisogna sostenere in ogni modo poli di aggregazione di questo tipo, in grado di incentivare la creatività dei giovani delle periferie e di offrire un'alternativa culturale e di confronto”.
“Con la prima edizione del Summer Party – spiega Susanna Moccia, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli – abbiamo scelto di essere al fianco di Nest, polo culturale della periferia Est di Napoli divenuto un punto di riferimento per un’area fortemente in degradata della città. Vogliamo sostenere la creatività dei tanti giovani e dei tanti bambini che spesso vivono in condizioni di disagio e che rappresentano il futuro di questo territorio. È proprio da loro che bisogna ripartire per scrivere una nuova storia”.
Coordinatore dell’evento è Gianluigi Barbato, membro del Consiglio Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori.



Terziario
Parisi nuovo vicepresidente Vicario Confcommercio Napoli
Napoli, 20 giugno 2015

Francesco Parisi è stato eletto vicepresidente vicario di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
Parisi, componente della giunta e il numero uno dell’Ascom di Sorrento, subito dopo l'elezione ha lanciato il suo primo appello: “occorre lavorare in maniera unitaria con le istituzioni per individuare soluzioni concrete a favore dei piccoli e medi imprenditori del settore terziario".
"Con grande soddisfazione ho accolto la fiducia che mi è stata espressa dai colleghi del direttivo provinciale ed eprimo il personale ringraziamento al presidente Russo - ha aggiunto Parisi - , che ha proposto la mia candidatura. Questo è un riconoscimento che dividerò con i commercianti della mia città, il loro costante sostegno, teso sempre alla costruzione di nuove proposte operative per il miglioramento delle attività di tutto il sistema commerciale”.



Saldi, Russo: Timidi segnali positivi nel primo week end
Giancristofaro (Federmoda): Incremento del 5-6% rispetto allo scorso anno
Napoli, 5 luglio 2015

"Nel primo week end dei saldi estivi registriamo un timido segnale positivo. In una situazione economica asfittica è evidente come gli sconti abbiano incentivato i consumi, rappresentando una boccata di ossigeno per un comparto che comunque attende interventi più strutturali al fine di creare una ripresa che porti sviluppo e lavoro, eliminando le disfunzioni del territorio”. Lo ha detto oggi Pietro Russo, numero uno di Confcommercio imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Ovviamente il dato positivo è a ‘macchia di leopardo’, per avere un quadro di insieme più preciso sarà necessario attendere almeno una decina di giorni, confrontando anche le cifre di scenari economici totalmente differenti. Occorre evidenziare, comunque, che la periferia di Napoli e la sua provincia - ha aggiunto Russo - hanno mostrato maggiori difficoltà indicando una chiara perdita del potere d’acquisto. C’è bisogno di risposte serie e di una buona politica, che si occupi dei problemi quotidiani. Di sicuro - ha concluso Russo - perché si ritorni a spendere è necessario che diminuisca anche il prelievo fiscale che ha raggiunto cifre insostenibili".
“I capi più venduti sono l’abbigliamento per le vacanze, le calzature e i classici accessori estivi”,  ha sottolineato Giuseppe Giancristofaro, presidente di Federmoda-Confcommercio Napoli. “L’incremento delle vendite  riscontrato si aggira intorno al 5-6%,  rispetto ai primi giorni dei saldi del 2014. Probabilmente anche grazie anche al fatto che gli sconti di partenza sono, in alcuni casi, leggermente più alti del solito, sono in tanti che stanno affollando i negozi, anche se il fenomeno è presente solo in alcune le zone della città. L’auspicio - ha osservato Giancristofaro - è che questo trend possa intensificarsi nelle prossime settimane. Dopo un lungo periodo di ristrettezze gli italiani vogliono riprendere a spendere, ovviamente con un occhio al risparmio visto che comunque la crisi non è ancora finita”.





Maggio 2015

Immobili: Iaccarino (Fimaa Confcommercio): Invasione di Campo delle Banche

Da Napoli lanciato l'appello per la concorrenza degli istituti di credito nell'intermediazione
Napoli, 06 maggio 2015

"Arriva dalle banche un nuovo 'attacco' agli agenti immobiliari attraverso una vera e proprio 'invasione di campo' con relativa concorrenza spietata". Lo ha annunciato oggi Saverio Iaccarino, numerouno di Fimaa Confcommercio Napoli nel corso del forum “Compravendita, la regolarità degli immobili:l a valutazione e la determinazione del prezzo” che si è svolto nella sede partenopea di Confcommercio."Gli istituti di credito stanno proponendo anche l'intermediazione immobiliare configurando un illecito esercizio delle nostre professioni. E' possibile respingere questi nuovi attacchi alla nostra categoria - ha continuato Iaccarino - solo attraverso un aggiornamento costante in grado di proporre mediatori immobiliari sempre più preparati ed in grado di rispondere alle esigenze del mercato". "Abbiamo gli strumenti e la professionalità - hanno evidenziato i vicepresidenti Claudio Colicchio e Enzo De Falco - per superare questo ulteriore ostacolo. Registriamo, con cauto ottimismo, un primo segno positivo per il 2015, nel settore delle compravendite". All'incontro promosso da Fimaa Napoli hanno preso parte anche Antonio Areniello, presidente del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Napoli, Torre Annunziata e Nola, ed il notaio Diomede Falconio che hanno illustrato le recenti novità legislative e la nuova concorrenza nel già delicato settore del 'mattone'. Numerosi gli agenti immobiliari che hanno seguito gli interventi e che hanno partecipato workshop.





Scuola: Domani la Premiazione della Gara Letteraria del Liceo Fonseca
Al vincitore andrà un Premio di 800 Euro finanziato dalla CONFCOMMERCIO NAPOLI
Napoli, 6 maggio 2015

Si terrà domani, venerdì 7 maggio alle ore 11.30 presso la Biblioteca del Liceo Scientifico Eleonora Pimentel Fonseca (via Benedetto Croce, 2), la premiazione della Quinta Edizione della gara "Il testo moltiplicato".
La prova consiste nella produzione di un saggio critico su un testo in versi o in prosa di un autore del Novecento italiano o contemporaneo.
Il primo premio, dell'importo di 800 euro, è stato messo a disposizione dalla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo, che consegnerà il riconoscimento al vincitore.
La commissione giudicatrice - presieduta da Giancarlo Alfano, docente di Letteratura italiana presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II" e composta dalle professoresse Mirella Scala, Rita Gallo e Carmela di Finizio - premierà i vincitori della gara alla presenza del dirigente scolasticoAugusto Gallo, dell'assessore all'Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri e di una delegazione di docenti, alunni e partner del progetto, tra cui Giuseppe Di Nardo per l'Agenzia Febbraio; Generoso Scopece per Lunanuova snc Rappresentanze Editoriali; Franco Spagnuolo per la Zanichelli - Filiale di Napoli; Sergio Ferraro per Cont@ttoscuola; Guido de Matteis per Rcs Scuola Agenzia Albatros.




Scuola: I Vincitori della Gara Letteraria del Liceo Fonseca
Sono: Alessandro Masi (Liceo Genovesi) e Simone Tandurella (Liceo Vittorio Emanuele)
Napoli, 7 maggio 2015

NAPOLI - Sono gli studenti Alessandro Masi del Liceo Genovesi e Simone Tandurella del Liceo Vittorio Emanuele i vincitori della Quinta Edizione della gara letteraria "Il testo moltiplicato", promosso dal Liceo Scientifico Eleonora Pimentel Fonseca di Napoli. I vincitori divideranno il premio, dall'importo di 800 euro, messo a disposizione dalla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
"La gara letteraria del Liceo Fonseca - ha spiegato Russo - rappresenta una tradizione ormai consolidata che siamo felici di accompagnare e supportare. Riteniamo necessario che si punti sui giovani e che i ragazzi di questa città possano vedere riconosciuto e valorizzato il loro talento".
La prova è consistita nella produzione di un saggio critico su un testo in versi o in prosa di un autore del Novecento italiano o contemporaneo.
La commissione giudicatrice - presieduta da Giancarlo Alfano, docente di Letteratura italiana presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II" e composta dalle professoresse Mirella Scala, Rita Gallo e Carmela di Finizio - ha premiato i vincitori della gara alla presenza del dirigente scolastico Augusto Gallo, dell'assessore all'Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri e di una delegazione di docenti, alunni e partner del progetto, tra cui Giuseppe Di Nardoper l'Agenzia Febbraio;Generoso Scopece per Lunanuova snc Rappresentanze Editoriali; Franco Spagnuolo per la Zanichelli - Filiale di Napoli; Sergio Ferraroper Cont@ttoscuola; Guido de Matteis per Rcs Scuola Agenzia Albatros.


Da Domani a Napoli "Aperitivo D'arte",
l'iniziativa del Centro Commerciale Via Foria
Napoli, 8 maggio 2015

Prende il via domani, sabato 9 maggio, e andrà avanti in via Foria per tutti i sabati del mese fino al 6 giugno, l’iniziativa “Aperitivo d’arte” organizzata dal Centro Commerciale Via Foria, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
Per l’occasione saranno realizzate iniziative di animazione su strada con performance artistiche, e i pubblici esercizi che aderiranno offriranno ai turisti locali e stranieri un aperitivo al prezzo simbolico di 1 euro.
“In un un momento di crisi economica - ha spiegato il presidente Andrea De Crescenzo - è importante proporre soluzioni positive per le nostre attività anche attraverso iniziative di marketing e di animazione territoriale, nell’ambito del Maggio dei Monumenti in collaborazione con la Municipalità”.







RIFIUTI: Russo (Cconfcommercio), Albo gestori ambientali
fondamentale per snellire pratiche trasporto e smaltimento
Domani (ore 10) Forum alla Confcommercio con Maddaloni e il Presidente Nazionale Onori
Napoli, 13 maggio 2015

L'Albo nazionale dei gestori ambientali riveste un ruolo centrale nel complesso sistema di regole e normative poste alla base della tutela ambientale e dell'attività di gestione delle pratiche finalizzate al trasporto di rifiuti e alle attività di bonifica: il nuovo regolamento ha ridotto i tempi delle procedure amministrative ed ha alleggerito la documentazione a corredo delle domande che sono state a loro volta riviste e semplificate". Lo ha enunciato Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli e numero uno della sezione regionale della Campania dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali, presentando il forum "Il nuovo regolamento dell'albo gestori ambientali", che si terrà domani, giovedì 14 maggio alle ore 10, presso la sede di Confcommercio in Piazza Carità 32.
Alla manifestazione interverranno Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli; Eugenio Onori, presidente dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali; Enrico Morigi, componente del Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali; Lorenzo Scannavini, responsabile Ecocerved; Giovanni Paone, componente C.D. Assintel/Confcommercio.



Rifiuti, Russo (Confcommercio): Servono Interventi Radicali
Napoli, 14 maggio 2015

Servono interventi radicali per la gestione dei rifiuti in Campania. La politica deve individuare le migliori soluzioni per risolvere quello che è un problema che accompagna la nostra regione da anni. Ancora oggi registriamo due milioni di tonnellate di rifiuti a cielo aperto, che continuano ad incidere anche sull’immagine del nostro territorio”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli e numero uno della sezione regionale della Campania dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali, nel corso del forum “Il nuovo regolamento dell'albo gestori ambientali”.
“L’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali – ha affermato ancora Russo - ha regolamentato e indirizzato al meglio le imprese che si occupano dello smaltimento e della gestione dei rifiuti: il nuovo regolamento ha ridotto i tempi delle procedure amministrative ed ha alleggerito la documentazione a corredo delle domande che sono state a loro volta riviste e semplificate”.
“L’Albo gestori ambientali - ha evidenziato Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli - è un esempio di servizi efficienti e in tempo reale che l’ente camerale partenopeo fornisce alla imprese con il supporto delle associazioni di categoria impegnate sul fronte della formazione e dell’informazione” "Si tratta di un impegno a tutto campo - ha aggiunto - che non si esaurisce nella tenuta obbligatoria dell’albo anche se spesso il Governo coinvolge gli enti camerali sono nella fase esecutiva, creando situazioni ad alto rischio per il corretto funzionamento dei controlli, come nel caso del Sistri le cui conseguenze in termini di ritardi e di modifiche in corso d’opera continuano a creare non pochi disagi per le imprese interessate allo smaltimento e al trattamento dei rifiuti”.
“Le ultime novità legislative - ha rimarcato Anna Silvestri, segretario generale Albo Nazionale Gestori Ambientali - hanno permesso di semplificare il lavoro delle imprese ed inserire la figura di responsabile tecnico, ma c’è ancora tanto da fare”.
Al convegno moderato da Gerardo Pepe, segretario regionale Albo Nazionale Gestori Ambientali, sono intervenuti anche Enrico Morigi, componente del Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali; Lorenzo Scannavini, responsabile Ecocerved; Giovanni Paone, componente C.D. Assintel/Confcommercio.



Giornata Omofobia: Russo (Confcommercio), Puntare su Prevenzione
Napoli, 16 maggio 2015

Anche quest'anno la Confcommercio di Napoli e provincia scende in campo contro l'omofobia. Purtroppo sono sempre più frequenti episodi di intolleranza che spesso degenerano in minacce e atti di violenza". Lo ha ribadito Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando le iniziative che si terranno domani a Napoli e provincia in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia.
"E' fondamentale puntare sulla prevenzione, organizzando campagne nelle scuole e contrastando gli atti di bullismo e di aggressione fisica e verbale contro gli omosessuali", ha continuato. "La paura irrazionale del diverso spesso si traduce in atteggiamenti persecutori e violenti. Per questo è molto importante promuovere una cultura del rispetto".



Russo (Confcommercio),
Gazebo a Piazza Carità non rispettano norme sanitarie e fiscali
Napoli, 18 maggio 2015

In Piazza Carità sono presenti da giorni alcuni gazebo con venditori che offrono prodotti di scarsa qualità e probabilmente di dubbia provenienza, il tutto senza il benché minimo rispetto delle norme afferenti la sicurezza, considerata la presenza di pericolosi fili elettrici pensili, né di quelle fiscali, vista la mancata emissione di scontrini e di ricevute fiscali". Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in una lettera indirizzata all'assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli Enrico Panini, al presidente della II Municipalità Francesco Chirico e ai comandanti della Polizia Municipale e della Guardia di Finanza Ciro Esposito e Salvatore Tatta.
"Chiediamo che vengano ritirati permessi a installazioni che offendono il decoro di un'area da poco recuperata alla vivibilità e che - ha concluso Russo - rappresentano una vera e propria sfida nei confronti della nostra organizzazione, i cui uffici provinciali sono ubicati in detta piazza, da sempre in prima linea nella lotta contro ogni forma di illegalità".





Confcommercio: Domani (ore 14.30)
incontro con il candidato Valeria Ciarambino
Napoli, 21 maggio 2015

Domani, venerdì 21 maggio alle ore 14.30, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), presieduta da Pietro Russo, si terrà l'incontro tra il candidato a presidente della Regione Campania per il Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino ed i rappresentanti del Terziario di Napoli, per discutere del progetto per la Regione alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni territoriali e di categoria.






Imprese, Ciarambino (5 Stelle):
Metà dei nostri stipendi a sostegno delle imprese
Il Candidato alla Presidenza della Regione Campania incontra i commercianti a piazza Carità
Napoli, 22 maggio 2015

Un fondo alimentato dal dimezzamento degli stipendi di tutti i 5 Stelle che sono nelle istituzioni: accade così a livello nazionale, lo faremo anche in Regione Campania come forma di sostegno alle imprese. Per salvare il terziario campano, vanno abbassate inoltre le addizionali regionali Irap e Irpef che determinano una desertificazione industriale evidente sul territorio. Dobbiamo rendere finalmente appetibile la nostra regione e mettere le aziende in condizione di poter restare qui". Lo ha detto Valeria Ciarambino, candidato presidente della Regione Campania per il Movimento 5 Stelle, nel corso di un incontro che si è tenuto presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo.
"Per le piccole imprese - ha continuato Ciarambino - abbiamo in mente sgravi fiscali, ad esempio ai ristoratori che utilizzino prodotti campani. Il reddito di cittadinanza regionale, una piccola manovra economica, servirà a dare nuovo ossigeno alle famiglie. Infine, lavoreremo a un rilancio fortissimo del turismo: due milioni di turisti in più in Campania vorrebbero dire 160 milioni di euro all’anno che darebbero ossigeno al territorio”.
“Chiediamo alla politica attenzione verso il nostro settore”, ha affermato Pietro Russo, -. “Per l’economia c’è tantissimo da fare, la crisi è nazionale ma anche locale, penso a Bagnoli e Napoli Est, zone che potrebbero rappresentare un volano per la città e l’intero Paese”.
Per Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli, “il territorio prevede un modello di sviluppo orientato verso il terziario: occorrono atti concreti per soddisfare le esigenze. Nel turismo e nel commercio c’è una prateria di azioni da compiere”.



Viabilità: Confocommecio, bene collaborazione con comune per Corso Umberto
Napoli, 26 maggio 2015

Esprimiamo soddisfazione in merito alle decisioni in materia di viabilità prese dall'assessore alla Mobilità Mario Calabrese e dall'assessore al Commercio Enrico Panini per la riorganizzazione prevista su Corso Umberto". Lo affermano Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, e Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale Corso Umberto I.
"Il Comune ha accolto le istanze degli operatori commerciali del territorio in merito alle aree di sosta per tutelare le esigenze delle attività economiche della zona. E' la dimostrazione - concludono - di come si possa ben operare tramite la creazione di sinergie tra le istituzioni e le associazioni che ogni giorno vivono la quotidianità del territorio".

Confcommercio: Domani (ore 15) incontro con il candidato Vincenzo De Luca
Napoli, 26 maggio 2015

Domani, giovedì 27 maggio alle ore 15, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), presieduta da Pietro Russo, si terrà l'incontro tra il candidato a presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed i rappresentanti del Terziario di Napoli, per discutere del progetto per la Regione alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni territoriali e di categoria.
All'incontro, moderato da Mimmo Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti, interverrà, il generale Carmine De Pascale, capolista di "De Luca Presidente".


Confcommercio: oggi
incontro con il candidato Vincenzo De Luca
Napoli, 28 maggio 2015

Oggi alle ore 15, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), presieduta da Pietro Russo, si terrà l'incontro tra il candidato a presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed i rappresentanti del Terziario di Napoli, per discutere del progetto per la Regione alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni territoriali e di categoria.
All'incontro, moderato da Mimmo Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti, interverrà il generale Carmine De Pascale, capolista di "De Luca Presidente".











Confcommercio: domani (ore 14.30)
incontro con il Governatore Stafano Caldoro
Napoli, 28 maggio 2015

Domani, venerdì 29 maggio alle ore 14.30, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), presieduta da Pietro Russo, si terrà l'incontro tra il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ed i rappresentanti del Terziario di Napoli, per discutere del progetto per la Regione alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni territoriali e di categoria.







Terziario: Russo (Confcommercio), Fondi europei per riqualificazione centri urbani
Napoli, 29 maggio 2015

La riqualificazione dei centri urbani diventi uno degli assi portanti della programmazione dell'utilizzo dei Fondi Europei, comprendendo quale componente essenziale il sostegno alle piccole e medie imprese del terziario e del commercio presenti nel tessuto urbano". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso dell'incontro con il governatore della Regione Campania Stefano Caldoro.

"Un intervento massiccio di riqualificazione urbana, unito alla rivitalizzazione del tessuto imprenditoriale, potrà - ha continuato Russo - rendere turisticamente interessanti zone attualmente sottoutilizzate, fermare la desertificazione commerciale in atto in numerose aree urbane della Campania, generare nuovi investimenti ed occupazione".







Aprile 2015



Terziario: Russo, Bene rinnovo contratto nazionale
Napoli, 1 aprile 2015

Confcommercio Imprese per l'Italia ha sottoscritto con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs–Uil l'accordo per il rinnovo del contratto nazionale del terziario, della distribuzione e dei servizi che decorre dal 1° aprile e avrà durata fino al 31 dicembre 2017.
"La Confederazione, con grande senso di responsabilità, ha fortemente voluto questo rinnovo contrattuale che interesserà oltre tre milioni di lavoratori", ha spiegato Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
Previsti un aumento a regime di 85 euro e significative novità come il contratto a tempo determinato per il sostegno all'occupazione e una reale semplificazione nella flessibilità della distribuzione dell'orario.
"Si tratta di un rinnovo contrattuale finalizzato a dare un contributo concreto al rilancio dei consumi, seppur in una fase in cui sull'economia reale non si sono ancora visti i risultati di ripresa, segnalati da vari indicatori", ha aggiunto Russo.
"Il risultato ottenuto è sostanzialmente equilibrato e tiene conto sia dello stato attuale delle aziende, che della necessità di consegnare ai lavoratori maggiori entrate in busta paga. Inoltre - ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli - sono state introdotte importanti novità sulla modulazione dell'orario, sulla flessibilità e su contratti di reinserimento nel mondo del lavoro".




Solidarietà: Confcommercio distribuisce generi alimentari e pasti caldi a Pasqua per i clochard
Napoli, 2 aprile 2015

Anche durante il periodo pasquale la Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo, e la FIDA Confcommercio Napoli, guidata da Marco Menna, provvederanno alla raccolta di generi alimentari di prima necessità che saranno distribuiti ai clochard della città.
"Si tratta di una iniziativa realizzata tutto l'anno, che intensificheremo nel corso dei prossimi giorni, in occasione delle festività pasquali", ha spiegato Russo. "Il nostro obiettivo è quello di aiutare e di mostrare la nostra vicinanza e la nostra solidarietà a chi vive momenti di grandissima difficoltà".
I generi alimentari saranno consegnati all'associazione Kades, coordinata da Domenico Rispoli, che si occuperà della distribuzione di pasti caldi a chi ne ha bisogno nei pressi della Stazione Centrale.



Lunedi’ 13 aprile alle ore 11 presentazione dell’Osservatorio
sulla Buona Salute alla Confcommercio di Napoli
Napoli, 10 aprile 2015

Il Presidente Pietro Russo aprirà i lavori della tavola rotonda in occasione della presentazione dell’Osservatorio sulla Buona Salute che si terrà lunedì 13 aprile alle ore 11 nella sala conferenze della Confcommercio di Napoli (piazza Carità, 32).
Mangiare in maniera corretta e avere un tenore di vita sano: stare in salute non fa bene solamente al proprio fisico e al proprio umore ma vuol dire anche affrontare meno spese in cure mediche e farmaci.
Le ricerche mettono in luce come un euro speso in prevenzione possa farne risparmiare tre in cure e trattamenti. Vivere sano, quindi, conviene due volte, ed è da queste premesse che nasce l'Osservatorio sulla Buona Salute, che parte da Napoli. Una scelta particolarmente significativa, a voler dimostrare che in questo territorio, salito negli ultimi anni alle cronache per la Terra dei Fuochi, non si parla solo di malaffare ma si può puntare su scelte legate alla salute, al risparmio e allo sviluppo.
Le attività di prevenzione e di promozione di stili di vita sani, a tutti i livelli, assumono un ruolo ancor più centrale per produrre un invecchiamento della popolazione in buona salute ed evitare così l'esplosione dei costi legati alle cronicità. I cambiamenti che sono in atto nella società occidentale, tra cui l'allungamento della vita e il conseguente invecchiamento della popolazione, vanno ad influenzare quantità e costi dei servizi e delle prestazioni sanitarie, richiedendo un ripensamento sui modelli di gestione ottimali per garantire la qualità, l'universalità e la sostenibilità economica dei servizi. Una popolazione che invecchia ha quindi bisogno di mantenersi il più possibile sana per evitare di gravare sul sistema sanitario, da un lato per garantirne elevati livelli di efficienza e dall'altro per ridurre la sua spesa a carico dello Stato e dei cittadini.


Sanità: Salzano (Osservatorio Buona Salute), il 10% degli adulti campani soffre di obesità
Ogni anno viene pagata una "tassa occulta" sull'obesità pari a 133 euro
Napoli, 13 aprile 2015

"Il 10% dei cittadini campani di età adulta soffre di obesità. Il sovrappeso colpisce invece il 46,9% dei maschi e il 29,9% delle donne. L'obesità sembra interessare maggiormente gli abitanti dei comuni fino a 50mila abitanti". Lo ha detto Katia Salzano, presidente dell'Osservatorio sulla Buona Salute, in occasione della presentazione dell'organismo che si è tenuta presso la Confcommercio di Napoli.
"E' importante mangiare in maniera corretta e avere un tenore di vita sano: stare in salute non fa bene solamente al proprio fisico e al proprio umore ma vuol dire anche affrontare meno spese in cure mediche e farmaci. Dei circa 1900 euro che come cittadini spendiamo per la salute pubblica - ha continuato - la tassa occulta sull’obesità è pari a circa 133 euro".
"L'importanza della dieta mediterranea per un'alimentazione corretta è nota", ha osservato Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli. "Si tratta di una dieta fondata sull'utilizzo di tanti prodotti tipici del nostro territorio, per cui la sua diffusione ha effetti benefici non secondari anche sul nostro tessuto economico, stimolando le produzioni di eccellenza. Anche per questo motivo siamo sempre in prima linea contro l'abusivismo e la contraffazione alimentare".
"L'obesità è in aumento soprattutto in Campania e coinvolge soprattutto i bambini e le donne", ha sottolineato Angela Romano, biologa e direttore scientifico dell'Osservatorio. "E' importante prevenire questo fenomeno e puntare sul monitoraggio perché all'obesità si accompagnano patologie come il diabete e perfino i tumori".
"L'obesità porta ricadute anche sulle articolazioni che supportano il corpo", ha evidenziato Enrico Di Paola, fisiatra e componente del comitato scientifico. "Si può avere infatti un sovraccarico sulle ginocchia e sull'anca e una conseguente degenerazione della cartilagine. Per questo motivo è importante fare prevenzione e intervenire in maniera mirata, tramite un'alimentazione adeguata e l'attività fisica".
In conclusione, Salvio Salzano, economista e responsabile economico dell'Osservatorio, ha focalizzato l'attenzione sull'importanza della prevenzione "già nei confronti dei bambini in età scolare. Una errata alimentazione potrebbe portare problematiche future a livello di salute. Quindi è fondamentale una campagna di sensibilizzazione nelle scuole, facendo informazione anche attraverso l'associazionismo".



Credito: Confcommercio, la situazione resta difficile  
Napoli, 17 aprile 2015

Le stime dell'Abi per marzo, evidenziano i primi effetti positivi delle politiche monetarie della Bce. Le nuove erogazioni di prestiti crescono sensibilmente. Tuttavia, nello stock di crediti erogati a famiglie e imprese, sia dai dati di febbraio che dalle stime di marzo, appaiono ancora segnali di riduzione. Cosi' l'Ufficio Studi di Confcommercio, secondo cui rispetto al massimo storico di giugno 2011, mancano oltre 100 miliardi di prestiti (1.409 miliardi a marzo 2015 contro i 1.513,6 miliardi di giugno 2011). Considerando, inoltre, l'effetto dell'aumento dei prezzi, il potere d'acquisto del complesso dei prestiti a famiglie e imprese e', oggi, ancora inferiore ai livelli di fine del 2007. In termini congiunturali, a febbraio le consistenze si riducono sia per le imprese sia per le famiglie, compresi i mutui. Anche in termini tendenziali la riduzione e' generalizzata. I dati degli ultimi mesi evidenziano che il trend di riduzione delle consistenze si e' comunque arrestato. Per il mese di marzo la stima dell'Abi indica una moderata ripresa rispetto al mese di febbraio e questa, se confermata, e' l'indicazione piu' favorevole per leggere una trasmissione degli impulsi monetari all'economia reale, dalla quale dipende l'effettivo successo delle operazioni di Quantitative easing.
Resta il problema dei crediti in sofferenza che limita il pieno funzionamento dell'erogazione del credito all'economia. Il miglioramento delle condizioni economiche reali e finanziarie - conclude Confcommercio - non rende meno necessaria e urgente la costituzione di un veicolo speciale di gestione dei crediti in sofferenza, proprio al fine di irrobustire i segnali di ripresa che si stanno manifestando.



Oggi alle ore 12,00 conferenza stampa di
"Un sorriso in piazza... e salute a gonfie vele"
Napoli, 17 aprile 2015

Questa mattina alle ore 12 nella sala delle conferenze dell'Asl Napoli 1 (piazza Nazionale) si terrà la conferenza stampa di "Un sorriso in piazza ...e salute a gonfie vele" organizzata dalla 4 Municipalità e dall'Asl di Napoli in collaborazione con la Confcommercio di Napoli, la Croce Rossa Italiana, la protezione civile.
All'incontro interverranno il direttore generale dell'azienda sanitaria locale di Napoli, Ernesto Esposito; il direttore Asl Napoli Centro, Beniamino Picciano; il presidente del Municipio, Armando Coppola; il presidente del comitato provinciale di Napoli della CRI, Paolo Monorchio e il vicepresidente della Confcommercio di Napoli, Gaetano Coppola.


Autoriciclaggio, Frunzio (Procura di Napoli):
“Giusto punire chi inquina mercato”
Napoli, 18 aprile 2015

“Il reato di autoriciclaggio, in vigore da quest'anno, consiste nel reimpiegare il denaro o altri beni frutto di un altro reato precedentemente commesso. Il soggetto viene riconosciuto come lo stesso del classico riciclaggio e viene finalmente punito, perché chi compie operazioni per reimmettere nel circuito legale denaro o beni che sono proventi di un illecito deve essere punito. Si tratta infatti di episodi gravi che inquinano il mercato e la concorrenza”. Lo ha detto Luigi Frunzio, procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, nel corso del forum “Autoriciclaggio e Voluntary Disclosure”, organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli.
“Il ruolo dei commercialisti nell’autoriciclaggio e nel voluntary disclosure è centrale e particolarmente delicato”, ha evidenziato Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti napoletani. “Far tornare capitali dall’estero è un obiettivo dei professionisti, ma c’è bisogno di leggere con attenzione i decreti attuativi, per conoscere i dettagli ed i limiti. In questo senso è necessaria una collaborazione tra tutte le parti in causa". 
Al convegno hanno partecipato Arcangelo Sessa, consigliere dell'Ordine partenopeo, Clelia Buccico, presidente Commissione Imposte dirette e indirette Odcec Napoli, Antonio Minervini, presidente Commissione Antiriciclaggio dell'Ordine, Arturo Frojo, avvocato penalista, Immacolata Vasaturo, consigliere delegata Odcec Napoli, Luigi Nuzzo, capo settore Controlli e Riscossione della Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate della Campania e Salvatore Tramontano, presidente Commissione Trust CNDCEC.




Mercoledi 22 aprile alle ore 12,00 Conferenza stampa di
"Napoli è Donna Lydia Cottone 2015"
Napoli, 20 aprile 2015

Mercoledì 22 aprile 2015 alle ore 12,00, presso il Complesso Monumentale San Domenico Maggiore (vico San Domenico Maggiore n° 18, Napoli), si terrà la conferenza stampa di "Napoli è donna, Lydia Cottone 2015". 
All’iniziativa, promossa da Terziario Donna Confcommercio Napoli, interverranno Angelo Chianese, professore di Sistemi di elaborazione delle informazioni Università degli studi di Napoli Federico II, Pietro Russo, Presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, Arianna Cavallo, Presidente Terziario Donna Napoli, Stefano Prestisimone, giornalista e nipote di Lydia Cottone.



Mercoledì 29 aprile 2015 ore 14,30 - nella sede di Piazza Carità n. 32 in Napoli
in collegamento streaming con Confcommercio Roma si terrà il Seminario sul

"RINNOVO DEL CCNL"
per i dipendenti del terziario, distribuzione e servizi


Programma dei lavori:
In sede:
ore 14,15: Registrazione partecipanti
ore 14,20: Saluto del Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, Pietro Russo

In streaming:
ore 14,30:   Apertura dei lavori del Direttore Generale di Confcommercio, Francesco Rivolta
ore 14,45:   Le novità del rinnovo del CCNL Terziario.
Illustrazione dei contenuti a cura del Direttore centrale politiche del Lavoro e Welfare di Confcommercio, Jole Vernola e del Funzionario del settore Lavoro, Direzione centrale politiche del Lavoro e Welfare di Confcommercio, Ilaria Di Croce


Ore 16,15:
 
Risposta ai quesiti.

Ore 16,45: Termine dei lavori.

All’incontro sono invitati a partecipare Dirigenti, Associati e Consulenti del Lavoro.



Domani 10,30 alla Confcommercio
"Napoli è Donna, Premio Lydia Cottone 2015"

Domani, martedì 28 aprile, alle ore 10,30, presso la sala Conferenze di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità, 32), si terrà la cerimonia di premiazione di “Napoli è Donna – Premio Lydia Cottone 2015”. La manifestazione, organizzata da Terziario Donna Confcommercio Napoli intende offrire un riconoscimento alle donne che si sono distinte in vari ambiti e settori: dalle arti alla ricerca, dal giornalismo all’imprenditoria, dal sociale all’editoria e che lavorano per dare lustro alla città.
“Il premio è dedicato all’artista napoletana, Lydia Cottone – spiega Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Confcommercio Napoli – una pittrice e una scultrice di rilievo ma spesso dimenticata, le cui opere sono sparse per il mondo. Anche il monumento a Salvo D’Acquisto, simbolo di piazza Carità è suo ma pochi napoletani ne sono a conoscenza. Le donne rappresentano una parte importante del tessuto produttivo cittadino. Vogliamo restituire valore a tutte quelle donne che lavorano in questa città ma che spesso sono dimenticate”.
“Questa iniziativa rappresenta un’ulteriore attestazione all’impegno spesso silenzioso delle donne. - aggiunge Pietro Russo, leader di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli - Nelle nostre imprese ormai il numero delle imprenditrici ha superato quello dei colleghi maschi ed anche quando l’impresa è nelle mani di un uomo dietro c’è il lavoro di una donna nella veste di madre, di moglie, di collaboratrice.”

Elenco dei riconoscimenti:
Riconoscimento d’Onore: 
Margherita Dini Ciacci, Lydia Cottone (alla memoria)
Riconoscimento di Merito: 
Monica Sarnelli (Musica), Romy Nardi (Pittura), Marisa Albanese (Scultura), Raffaela Mariniello (Fotografia), Flora Beneduce (Sanità), Valeria Parrella (Scrittura), Titta Fiore (Giornalismo), Simonetta De Chiaro Ruffo (Radio), Roberta Inarta (Cinema), Marilù Galdieri (Imprenditoria), Giovanna Giuliani (Teatro), Serena Aceto (Ricerca e Università), Annamaria Passaro (Creatività), Assunta Polcaro (Universal design), Agnese Palumbo (Premio al Libro “Le 101 donne che hanno fatto grande Napoli”), Virginia Ciaravolo (Premio per l’iniziativa “Mai più violenza infinita”).
Lydia Cottone è autrice di opere simbolo della città di Napoli, città dove nacque nel 1923 e morì all'età di 76 anni. Diplomata all'Accademia delle Belle Arti di Napoli intraprese la strada della figurazione neorealista per conquistarsi ben presto uno spazio autonomo di taglio espressionista.
Suoi il monumento a Salvo D'Acquisto in Piazza Carità, i due gruppi bronzei di ''Alfa e Omega'' nel nuovo cimitero di Poggioreale e il ''Podista e il Discobolo'' esposti nei giardinetti di Piazza Quattro Giornate. Nel cortile della Provincia di Napoli (oggi Città Metropolitana di Napoli ) sono esposte le sue pietre ollari, donate all’Ente nel 1998, un anno prima della sua scomparsa. Altre sue opere sono esposte in importanti sedi europee come Copenaghen e San Pietroburgo.


Assegnati i premi Lydia Cottone 2015, riconoscimenti per i talenti
al femminile di Napoli
Napoli, 28 aprile 2015
 
Si è conclusa la prima edizione di “Napoli è Donna - Premio Lydia Cottone”. L’iniziativa, curata da Terziario Donna Confcommercio Napoli e dedicata alla scultrice partenopea Lydia Cottone, autrice di opere importanti tra cui il monumento a Salvo D’ Acquisto in piazza Carità, ha inteso offrire un riconoscimento alle donne che si sono distinte in vari ambiti e settori della città, dalla ricerca alla musica, dall’imprenditoria al giornalismo sino alla scultura e al teatro.
Questo premio vuole essere un'occasione per fare rete tra donne in modo da riuscire ad emergere e mostrare il proprio talento", ha sottolineato Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Confcommercio Napoli. "E' stato difficile individuare le premiate perché a Napoli i talenti femminili sono davvero tanti. Per la seconda edizione stiamo preparando un bando di concorso al quale parteciperanno gli studenti universitari e degli istituti d'arte e licei artistici”.
"Come rappresentanti dei settori produttivi stiamo cercando di costruire un processo virtuoso - ha detto Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli - Siamo sicuri che un maggiore intervento dell'imprenditoria e dell'associazionismo femminile possa portare ad una crescita complessiva della città e della sua economia. Tante imprenditrici napoletane sono riuscite a creare un'attività dal nulla, in seguito ad intuizioni rivelatesi valide, e a portare avanti realtà aziendali di successo".
A ritirare il premio, in un’affollata sala conferenze della sede di Confcommercio Napoli, Margherita Dini Ciacci, Presidente Unicef Campania, la cantante Monica Sarnelli, la scrittrice Valeria Parrella, la giornalista de Il Mattino Titta Fiore, la speaker radiofonicaSimonetta De Chiara Ruffo. Il riconoscimento è stato assegnato anche a: Romy Nardi (Pittura), Marisa Albanese (Scultura),Raffaela Mariniello (Fotografia), Flora Beneduce (Sanità), Roberta Inarta (Cinema), Marilù Galdieri (Imprenditoria), Giovanna Giuliani (Teatro), Serena Aceto (Ricerca e Università), Annamaria Passaro (Creatività), Assunta Polcaro (Universal design),Agnese Palumbo (Premio al Libro “Le 101 donne che hanno fatto grande Napoli”), Virginia Ciaravolo (Premio per l’iniziativa “Mai più violenza infinita”). Cristina Barucco e Stefano Prestisimone (nipoti di Lydia Cottone) hanno ritirato il premio alla memoria dell'artista.
I presenti su invito dei Presidenti di Unicef Campania e di Confcommercio Napoli hanno inviato un sms solidale al 45596 per sostenere l’impegno dell’UNICEF a favore dei bambini del Nepal.
 



Oggi pomeriggio alle ore 18,00 si terrà Progetto Vivaio Donna
Sala del Lazzaretto Complesso Monumentale di Santa Maria della Pace (via Tribunali, 227)
Parteciperanno Roberta Gaeta, Enrico Panini, Flora Beneduce, Ermanno Russo, Armando Coppola; Pietro Russo, Arianna Cavallo, Assunta Polcaro

Moda, arte, design, musica, imprenditorialità femminile. Sono questi i temi al centro del Progetto Vivaio Donna, promosso e finanziato dall’ assessorato alle Attività Produttive del Comune di Napoli, nell’ambito del programma Donne per lo Sviluppo Urbano, che faranno da filo conduttore alla giornata conclusiva di “marzo donna, non solo marzo”, durante il gala promossa dalla IV Municipalità del Comune di Napoli, oggi pomeriggio alle ore 18,00presso la Sala del Lazzaretto, Complesso Monumentale di Santa Maria della Pace, via Tribunali 227. Sono 70 le donne che hanno partecipato a laboratori e incontri, declinati totalmente al femminile, pensati e realizzati nell’ambito di questo progetto, per accrescere la loro professionalità o rafforzare le loro competenze manageriali, nell’arco degli ultimi tre mesi. Così, in occasione di questa importante serata, durante la quale si intende celebrare la donna e l’universo femminile in tutti i suoi aspetti, AnimArtis Cultura presenterà una proiezione esclusiva, di “Never Ever After”, cortometraggio di Mariano Baino, regista partenopeo trasferitosi giovanissimo all’estero e attualmente residente a New York, seguiranno una sfilata di moda mare e intimo dell’Atelier Carla Amore, un’esibizione del maestro Antonio Casoria, compositore, autore e direttore d’orchestra e una sfilata di abiti, compresi quelli da sposa, dello stilista Nunzio Russo.
Prenderanno Parte all’evento: Roberta Gaeta, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli; Enrico Panini, assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli; Flora Beneduce, consigliere regionale; Ermanno Russo, assessore regionale Urbanistica; il presidente della IV Municipalità, Armando Coppola; Pietro Russo, presidente Confcommercio; Arianna Cavallo, presidente di terziario donna Confcommercio; Assunta Polcaro, presidente Consulta Pari Opportunità IV Municipalità.


Marzo 2015

IMPRESE; PIETRO RUSSO ENTRA NEL CONSIGLIO NAZIONALE DI CONFCOMMERCIO
Napoli, 13 marzo 2015


NAPOLI - Pietro Russo, numero uno di Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli, è entrato a far parte del Consiglio nazionale della Confederazione alla cui presidenza è stato riconfermato Carlo Sangalli.
“Oggi – ha dichiarato Russo subito dopo l’esito del voto – inizia un nuovo percorso per la Confcommercio di Napoli che, dopo anni di assenza ai tavoli di governo della Confederazione, ha la possibilità di riappropriarsi del ruolo che compete ad una delle più importanti realtà associative territoriali, per numero di soci e per peso politico, del sistema confederale”.
“E’ un delicatissimo ed importante compito – ha affermato il presidente della Confcommercio partenopea – che cercherò di svolgere con impegno e serietà in aderenza al codice deontologico ed in linea con la mia storia personale, professionale e sindacale”.




Rapine al Vomero: Martucci (Confcommercio),  grazie a forze dell’ordine per gli arresti
Collaborazione commercianti con Polizia e Carabinieri
Napoli, 14 marzo 2015

NAPOLI – “A nome del Centro Commerciale Confcommercio Vomero-Arenella desidero esprimere le più vive congratulazioni per l’arresto dei banditi che hanno compiuto decine rapine alle farmacie del Vomero. Ancora una volta le forze dell’ordine hanno dimostrato la loro grande professionalità: i carabinieri coordinati 
dal capitano Giovanni Ruggiu e la polizia guidata dal dirigente Michele Spina
 va il ringraziamento della cittadinanza e della categoria”. 
Lo ha detto Maria Rosaria Martucci, numero uno del Centro Commerciale Confcommercio Vomero Arenella, che fa riferimento alla Confederazione provinciale presieduta da Pietro Russo.
“Non abbiamo mai smesso di avere fiducia nei confronti delle forze dell’ordine e della magistratura il cui lavoro è efficace e prezioso per contrastare il crimine e garantire protezione e sicurezza, fattori di sviluppo non solo sociale ma anche economico”.
“Per una maggiore tutela e protezione, Confcommercio auspica la presenza sul territorio di PIù uomini in divisa ed offre nuovamente la collaborazione dei commercianti per contribuire a debellare il fenomeno della microcriminalità. Riteniamo fondamentale – ha concluso la Martucci – sviluppare un piano specifico di vigilanza incrementando gli incontri con i vertici della sicurezza sulla collina della città”.



Giovedi 19 marzo Assemblea Unitaria dei Giornalai di Napoli e provincia
Napoli, 16 marzo 2015

La profonda crisi che sta attraversando il comparto dei rivenditori di giornali quotidiani e riviste e la recente approvazione della Legge di stabilità con particolare riferimento all’art.39, resa in compensazione, hanno indotto le tre maggiori Organizzazioni sindacali dei Giornalai: SNAG Confcommercio, CISL Giornalai e Sinagi CGIL a convocare una Assemblea unitaria nel corso della quale saranno affrontate le problematiche citate ed approfondito iltema dei rapporti con i Distributori locali allaluce di recenti incontri.
L’Assemblea si terrà giovedì 19 marzo alle ore 14,00 presso la la sede della Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli (Piazza Salvo D’Acquisto, 32).




Turismo; Igor Asciutto (Balkan Express): in aumento i viaggi della fede
Napoli, 16 marzo 2014

Napoli – “Il turismo religioso è un fenomeno in espansione. Per quanto le motivazioni possano sembrare appartenere esclusivamente alla terza età, una ‘voce’ particolare in questi movimenti è quella dei giovani, che desiderano ritrovarsi, sempre più, in valori comuni e condivisi”. Lo afferma Igor Asciutto, direttore commerciale Balkan Express, presentando la tavola rotonda sul tema “I viaggi della fede nella rinascita dei balcani”, che si terrà venerdì 27 marzo, alle ore 11, presso la sala Mediterraneo della Mostra d’Oltremare a Napoli, nell’ambito della BMT, per analizzare i cambiamenti che investono il turismo internazionale con meta i Balcani, in particolar modo quello relativo ai viaggi di natura spirituale. Sono 21 milioni i ‘turisti della fede’ italiani - sottolinea Igor Asciutto - che scelgono per le vacanze, di soggiornare in monasteri, eremi, case d’accoglienza e di visitare musei, santuari, conventi. I viaggi per motivi religiosi costituiscono il 2,1% del totale, con un incremento pari al 48,5%; assorbendo il 5% del fatturato del comparto. Gli ultimi studi stabiliscono che il turismo religioso non conosce crisi. I viaggiatori della fede muovono cifre da capogiro”.
“Il turismo spirituale si amplia sempre di più nei propri orizzonti, parallelamente alla diffusione delle conoscenza delle diverse fedi religiose”, sostiene Valentina Della Corte, professore associato di Economia e Gestione delle Imprese all’Università degli studi di Napoli Federico II. “Esistono, infatti, ampi spazi di azione per lo sviluppo di forme di offerta specifiche – conclude -, in funzione degli insediamenti religiosi e delle tradizioni locali”.
All’incontro, moderato da Gianfranco Coppola, vice caporedattore Tgr Rai, interverranno Angelo De Negri, presidente Borsa Mediterranea del Turismo, Margherita Chiaramonte, responsabile sviluppo business aviation Gesac, Marin Raspudić, direttore dell’aeroporto di Mostar; Valentina Della Corte e Igor Asciutto.

L’ufficio stampa
(393.9303113)


Professioni: Il Napoletano
Saggese eletto Presidente Nazionale
dell'associazione Dottori Commercialisti
Roma, 21 marzo 2015

Il commercialista napoletano Michele Saggese è il nuovo presidente nazionale del sindacato unitario ADC "Associazione Dottori Commercialisti ed esperti contabili", è stato eletto all'unanimità nel corso del congresso nazionale che si è svolto a Roma. Saggese, 49 anni, attualmente è consigliere tesoriere dell'Odcec di Napoli ed è stato assessore al Bilancio e revisore dei conti del Comune di Napoli. L'assemblea degli iscritti ha eletto i nuovi consiglieri nazionali del sindacato: Silvio Auxilia (Genova), Stefano Banchetti (Firenze), Fausto Bertozzi (Forlì), Luigi Billone (Brescia), Alessandro Cianfrone (Pescara), Antonio Irde (Cagliari), Marco Luchetti (Pesaro), Maria Pia Nucera (Roma), Maria Paglia (Reggio Emilia), Antonio Piluso (Salerno), Gaetano Stella (Vicenza), Vincenzo Suriano (Trani), Massimiliano Tavella (Lamezia Terme) e Giuseppe Trovato (Messina).
"Sono orgoglioso di assumere il ruolo di Presidente dell'ADC nazionale in un momento così delicato per la categoria - ha detto Saggese - Desidero ringraziare chi mi ha preceduto, Vilma Iaria, per l'enorme lavoro svolto in questi anni alla guida dell'Associazione. Vorrei inoltre ringraziare tutti i Presidenti ed i delegati delle sezioni locali che hanno voluto dimostrarci la loro fiducia attraverso un voto compatto e unanime. Adesso ci aspettano sfide durissime che potrebbero mettere a repentaglio il futuro di tutti i commercialisti".
"Oggi essere commercialisti è diventato un cammino irto di ostacoli sempre più difficili da superare. E' necessario individuare un percorso che possa garantire la sopravvivenza della professione e ai colleghi un futuro meno tribolato e più soddisfacente. Gli anni che ci attendono sono cruciali per lo sviluppo della professione e pertanto sarà compito della nostra associazione vigilare con attenzione e sopratutto indirizzare nelle scelte colleghi e interlocutori istituzionali al fine di superare le problematiche che avvolgono i nostri studi".
"Il futuro della professione - continua il neopresidente ADC - sta nella specializzazione e nel saper cogliere gli stimoli e le innovazioni che il mondo altamente tecnologico di oggi ci offre e ci chiede. Favorire questo processo ineluttabile, e, se possibile, governarlo è uno dei grandi obiettivi da raggiungere anche attraverso la promozione di finanziamenti rivolti alla categoria. Sarà compito del prossimo Consiglio sollecitare in ogni modo la collaborazione e l'associazione tra studi professionali oltre che il potenziamento delle società tra professionisti anche multiprofessionali".
"La nostra attenzione sarà rivolta allo sviluppo della professione, come alla tutela della categoria e alla previdenza oltre che all'assistenza agli iscritti. Infine - conclude Saggese - anche per mantenere il passo dei tempi sarà prestata attenzione alla organizzazione dell'Associazione con particolare riguardo alla comunicazione e ai 'social'. I contributi di tutti gli iscritti saranno necessari per rendere efficace l'azione dell'ADC". Il Consiglio, appena eletto, si riunirà immediatamente per avviare subito i primi adempimenti istituzionali, tra i quali la nomina di vicepresidenti, tesoriere e segretario.





Terziario: Russo, cantieri non creino disagio
a cittadini e attività produttive
Napoli, 23 marzo 2015

"In vista della prossima apertura dei cantieri per i lavori relativi al Grande Progetto 'Centro Storico' e di quelli legati al proseguimento dei lavori delle linee della Metropolitana nonché ad altre opere rilevanti, che avranno effetti particolarmente invasivi e prolungati nel tempo su alcune zone molto sensibili sotto il profilo della mobilità e del commercio, riteniamo indispensabile richiamare la necessità che i tempi di apertura, le modalità operative dei cantieri e la scelta delle aree da chiudere al libero passaggio siano pianificate nel modo più idoneo a ridurre al minimo il disagio per le attività commerciali ed i flussi turistici". Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in una lettera inviata al Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e agli assessori Mario Calabrese e Enrico Panini.
"In passato abbiamo dovuto registrare molteplici casi nei quali non si è tenuto conto delle esigenze delle attività commerciali e turistiche, causando in tal modo danni rilevanti al tessuto economico cittadino, già duramente provato dalla crisi; danni che avrebbero potuto essere evitati con una più attenta programmazione dei lavori e con una preventiva concertazione con le Organizzazioni di rappresentanza delle categorie interessate".
"Ogni improvvisa variazione nella mobilità cittadina - ha continuato Russo - stravolge i flussi commerciali e la geografia economica della città, arrecando danni potenzialmente irreparabili alle imprese operanti nelle aree coinvolte".
"Per questo motivo - ha concluso il presidente di Confcommercio Napoli - la progressiva apertura dei cantieri deve essere effettuata attraverso una valutazione complessa che tenga conto di tutti i fattori in gioco nel territorio, in primis quello riguardante il tessuto economico-produttivo, e preveda la tempestiva informazione e preventiva consultazione delle categorie imprenditoriali, che è espressamente prevista dalle varie norme in materia di consultazione dei portatori d’interessi, rafforzate dallo “Statuto delle Imprese”.


L’europarlamentare Fulvio Martusciello alla tavola rotonda 
“I viaggi della fede nella rinascita dei Balcani”
Domani, venerdì 27 marzo, ore 11.00 - Mostra d’Oltremare - v.le Kennedy, 54 Napoli
Napoli, 25 marzo 2014

Il parlamentare europeo Fulvio Martusciello parteciperà alla tavola rotonda “I viaggi della fede nella rinascita dei balcani” che si terrà domani ,venerdì 27 marzo, alle ore 11, presso la sala Mediterraneo della Mostra d’Oltremare a Napoli, nell’ambito della BMT, per analizzare i cambiamenti che investono il turismo internazionale con meta i Balcani, in particolar modo quello relativo ai viaggi di natura spirituale. All’incontro interverranno Igor Asciutto, direttore commerciale Balkan Express; Angelo De Negri, presidente Borsa Mediterranea del Turismo; Marin Raspudić, direttore aeroporto di Mostar; Mark Camilleri, direttore Commerciale Mistral Air (Gruppo Poste Italiane); Margherita Chiaramonte, responsabile sviluppo business aviation Gesac; Valentina Della Corte, professore associato di Economia e Gestione delle Imprese all’Università degli studi di Napoli Federico II; Carmine D’Alessandro, consigliere Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Il turismo religioso è un fenomeno in espansione. Per quanto le motivazioni possano sembrare appartenere esclusivamente alla terza età, una ‘voce’ particolare in questi movimenti è quella dei giovani, che desiderano ritrovarsi, sempre più, in valori comuni e condivisi. Sono 21 milioni i ‘turisti della fede’ italiani - sottolinea Igor Asciutto - che scelgono per le vacanze, di soggiornare in monasteri, eremi, case d’accoglienza e di visitare musei, santuari, conventi. I viaggi per motivi religiosi costituiscono il 2,1% del totale, con un incremento pari al 48,5%; assorbendo il 5% del fatturato del comparto. Gli ultimi studi stabiliscono che il turismo religioso non conosce crisi. I viaggiatori della fede muovono cifre da capogiro”.
“Il turismo spirituale si amplia sempre di più nei propri orizzonti, parallelamente alla diffusione delle conoscenza delle diverse fedi religiose”, evidenzia la professoressa Valentina Della Corte. “Esistono, infatti, ampi spazi di azione per lo sviluppo di forme di offerta specifiche – conclude -, in funzione degli insediamenti religiosi e delle tradizioni locali”.


I viaggi della fede nella rinascita dei balcani
Venerdì 27 marzo, ore 11.00 - Mostra d’Oltremare - v.le Kennedy, 54 Napoli
Napoli, 25 marzo 2014

 “I viaggi della fede nella rinascita dei balcani” è il tema della tavola rotonda che si terrà venerdì 27 marzo, alle ore 11, presso la sala Mediterraneo della Mostra d’Oltremare a Napoli, nell’ambito della BMT, per analizzare i cambiamenti che investono il turismo internazionale con meta i Balcani, in particolar modo quello relativo ai viaggi di natura spirituale. All’incontro interverranno Igor Asciutto, direttore commerciale Balkan Express;Angelo De Negri, presidente Borsa Mediterranea del Turismo; Marin Raspudić, direttore aeroporto di Mostar; Mark Camilleri, direttore Commerciale Mistral Air (Gruppo Poste Italiane); Margherita Chiaramonte, responsabile sviluppo business aviation Gesac; Valentina Della Corte, professore associato di Economia e Gestione delle Imprese all’Università degli studi di Napoli Federico II; Carmine D’Alessandro, consigliere Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Il turismo religioso è un fenomeno in espansione. Per quanto le motivazioni possano sembrare appartenere esclusivamente alla terza età, una ‘voce’ particolare in questi movimenti è quella dei giovani, che desiderano ritrovarsi, sempre più, in valori comuni e condivisi. Sono 21 milioni i ‘turisti della fede’ italiani - sottolinea Igor Asciutto - che scelgono per le vacanze, di soggiornare in monasteri, eremi, case d’accoglienza e di visitare musei, santuari, conventi. I viaggi per motivi religiosi costituiscono il 2,1% del totale, con un incremento pari al 48,5%; assorbendo il 5% del fatturato del comparto. Gli ultimi studi stabiliscono che il turismo religioso non conosce crisi. I viaggiatori della fede muovono cifre da capogiro”.
“Il turismo spirituale si amplia sempre di più nei propri orizzonti, parallelamente alla diffusione delle conoscenza delle diverse fedi religiose”, evidenzia la professoressa Valentina Della Corte. “Esistono, infatti, ampi spazi di azione per lo sviluppo di forme di offerta specifiche – conclude -, in funzione degli insediamenti religiosi e delle tradizioni locali”.



Turismo: Asciutto (Balkan Express), viaggi religiosi portano in Italia 5,5 milioni di visitatori e 3,5 milioni di euro l'anno
Napoli, 27 marzo 2015

"Il turismo religioso è un fenomeno in grande espansione che ogni anno porta in Italia 3,5 milioni di euro e oltre 5 milioni e mezzo di presenze annuali. I viaggi per motivi religiosi costituiscono il 2,1% del totale, con un incremento pari al 48,5%; assorbendo il 5% del fatturato del comparto. Gli ultimi studi stabiliscono che il turismo religioso non conosce crisi. Inoltre i dati mostrano un aumento del 30% di visitatori provenienti dai Balcani diretti in Campania". Lo ha detto
Igor Asciutto, direttore commerciale Balkan Express, nel corso della tavola rotonda “I viaggi della fede nella rinascita dei Balcani”, nell’ambito della BMT.
"Il turismo religioso è un segmento importante del mercato turistico e registra grandi numeri: è un mercato pieno di potenzialità che però è penalizzato dai costi di trasporto, ancora troppo alti", ha evidenziato Angelo De Negri, presidente Borsa Mediterranea del Turismo. "I pellegrinaggi sono scelti spesso da persone che amano viaggiare ma anche da tanta gente che si muove per devozione, per quello che magari è uno dei pochi viaggi della vita da sostenere nonostante le difficoltà economiche. O perché si tratta di persone ammalate che cercano conforto nella fede. Su questo segmento servirebbe un intervento del Governo affinché si possano abbattere i costi di trasporto e facilitare l'accesso anche alle categorie più deboli o meno abbienti".
"La Campania - ha analizzato il parlamentare europeo Fulvio Martusciello - dovrebbe comprendere che esistono tanti tipi di turismo che vanno sviluppati e implementati nella consapevolezza che l'incoming verso i tanti luoghi di culto possa costituire una ricchezza e una grande opportunità per la Campania".
"Negli ultimi anni si è registrato un consolidamento dei dati di traffico passeggeri legati al turismo religioso", ha sottolineato Margherita Chiaromonte, responsabile sviluppo network Gesac (società di gestione dell'aeroporto di Napoli). "Grazie ad operatori come Balkan Express che operano da Napoli il collegamento charter per Medjougorie, ci auguriamo che questa fetta di mercato possa crescere ulteriormente”.
Secondo Marin Raspudić, direttore dell'aeroporto di Mostar, "lo scalo oggi registra numeri fino a poco tempo fa impensabili: tra incoming e outgoing c'è un flusso di oltre 90mila passeggeri e puntiamo ad arrivare oltre i 110mila entro il 2016. L'Italia, in questo contesto, costituisce una delle nazioni con più rilevanza in termini di turismo offerto grazie ai voli diretti effettuati dagli aeroporti di Napoli e Bari per Mostar. Meta principale è ovviamente
Medjugorje che per la sua spiritualità è oggi punto di riferimento per il pellegrinaggio dell’est Europa, seguita immediatamente da mete puramente vacanziere e naturalistiche che attirano turisti di tutta europa grazie alle bellezze offerte dal territorio".
"Il pellegrino contribuisce alla destagionalizzazione delle destinazioni", ha rimarcato Valentina Della Corte, professore associato di Economia e Gestione delle Imprese all’Università degli studi di Napoli Federico II. "L'obiettivo deve essere quello di innovare l'offerta culturale e migliorare continuamente i servizi e l'up grading della ricettività. 
La principale motivazione è la visita di luoghi religiosi (santuari, chiese, abbazie e luoghi di culto) non solo per la sacralità del luogo, ma anche per la bellezza artistica e culturale".
"Lo sviluppo dei collegamenti e delle relazioni turistiche con l’Europa Orientale e l’area balcanica in particolare - ha osservato 
Carmine D’Alessandro, consigliere Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli -, possono rappresentare un'opportunità per i flussi turistici in Campania. L’attivazione di nuovi collegamenti aerei con l’area balcanica può essere un decisivo fattore di stimolo all’incoming da queste zone verso Napoli e provincia".
"Grazie alla collaborazione con Balkan Express abbiamo registrato una notevole crescita del business", ha concluso Mark Camilleri, direttore commerciale Mistral Air (Gruppo Poste Italiane). "Siamo infatti riusciti a realizzare voli regolari su aeroporti che prima non era possibile raggiungere con assiduità".



Domani la Presentazione di “Marzo Donna... Non Solo a Marzo 2015”
Napoli, 30 marzo 2015

Si terrà domani, martedì 31 marzo alle ore 18,00, presso la Sala del Lazzaretto di S. Maria della Pace (Via Tribunali, Napoli), la presentazione di “Marzo donna... non solo a Marzo 2015”, manifestazione promossa dalla IV Municipalità di Napoli, in collaborazione con la Confcommercio partenopea guidata da Pietro Russo, Terziario Donna e la Consulta pari opportunità.
Interverranno Armando Coppola, presidente IV Municipalità; Simona Marino, consigliera Pari Opportunità Comune di Napoli; Assunta Polcaro, pres. Consulta Pari Opportunità IV Municipalità; Assunta Natale, consigliera Pari Opportunità IV Municipalità; Margherita Dini Ciacci, presidente regionale Unicef; Beniamino Picciano, direttore ASL Napoli 1 - distretto 33; Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Confcommercio Napoli;Antonello Sannino, numero uno Arcigni Napoli; Amedeo Manzo, presidente BCC Napoli; Nino Sorrentino, assessore alle Politiche Sociali della IV Municipalità; Rosa Praticò, P&P Events.
L’obiettivo è quello di avviare un preciso percorso di sensibilizzazione sul tema della capacità ed abilità delle donne, che coinvolgerà tutte le realtà imprenditoriali, associative e istituzionali del territorio interessato ed attrarre un numero molto elevato di visitatori, in modo da creare una stretta connessione di interessi tra attività culturali, patrimonio architettonico, attività commerciali e turistiche, che possa fungere da propulsore per lo sviluppo e la crescita del territorio.
La IV Municipalità organizza quindi un intero periodo, dal 31 marzo al 29 aprile, dedicato alle donne, riservando loro opportunità di avvicinarsi a tematiche diverse per potersi rendere indipendenti seguendo ulteriori corsi di formazione per sviluppare una realtà lavorativa di carattere artigianale ed imprenditoriale.



Pianese nuovo Presidente Confcommercio Giugliano
Napoli, 30 marzo 2015

Andrea Pianese, 44 anni, imprenditore nella Formazione Professionale è stato eletto nuovo presidente della Confcommercio di Giugliano.
“Ringrazio vivamente tutti i commercianti che mi hanno voluto dimostrare la loro stima e considerazione – ha dichiarato Pianese – il compito che mi attende è arduo considerando l’attuale fase di crisi economica. Lavorerò all’insegna della programmazione e condivisione per cercare di raggiungere risultati efficaci, che in questa fase, sono rappresentati da azioni concrete a sostegno del terziario in generale e del commercio in particolare, coinvolgendo i livelli istituzionali con cui siamo chiamati a confrontarci”.



Febbraio 2015



Terziario: Davide Estate eletto vicepresidente di Confcommercio Vomero-Arenella
Subito un infopoint per i commercianti per dare servizie e consulenze gratuite
Napoli, 12 febbraio 2015
 
Davide Estate
è stato eletto vicepresidente di Confcommercio Vomero-Arenella, l'associazione che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
"Il nostro obiettivo - spiega Estate, che è anche presidente dell'associazione antiracket Vomero-Arenella intitolata a Maurizio Estate - è valorizzare il commercio del nostro territorio attraverso un programma condiviso che vede nel contributo degli esercenti una parte essenziale. Per fare questo, puntiamo su una serie di eventi programmati non destinati ad una aggregazione fine a se stessa ma a creare attrattiva e incrementare il commercio, grazie anche ad una campagna promozionale che coinvolgerà gli operatori turistici per convogliare più visitatori sul territorio".
"A giorni - evidenzia - organizzeremo un incontro con i commercianti dell'area per discutere dei nostri progetti: tra questi, la creazione di un infopoint allo scopo di offrire servizi e consulenze gratuite tanto ai negozianti e agli imprenditori quanto ai cittadini".
"L'obiettivo della nuova governance di Confconcommercio Vomero Arenella, presieduta da Maria Rosaria Martucci, è fare squadra con gli esercenti del territorio - conclude - per un progetto di rilancio che punti sulla sicurezza e sulla vivibilità, che valorizzi le attività storiche in modo da renderle motrici per il lavoro svolto".

Crisi, Corciulo: “controllo più efficace per salvare le imprese”
Napoli, 12 febbraio 2015
 
“Per salvare le imprese serve un controllo più efficiente ed efficace all’interno delle società. Un controllo che possa servire anche come allarme nel momento in cui la crisi si affaccia all’interno delle imprese. Le norme ci mettono a disposizione istituti che però oggi non vedono una applicazione concreta, e questo non ci consente di riprendere la via dello sviluppo”.
Lo ha detto Maurizio Corciulo, vicepresidente dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nel corso del forum "Prospettive di limitazione della responsabilità del collegio sindacale", che si è tenuto a Palazzo Alabardieri.
Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti napoletani, ha evidenziato: “Oggi battiamo i pugni sul tavolo perché vogliamo assolutamente una riforma che modifichi l’istituto del collegio sindacale, delegato al controllo delle aziende. Oggi le sperequazioni sono molto forti, penso ai compensi molto bassi e alla nomina da parte della governance che non garantisce la massima indipendenza. Nel tempo s’è persa la qualità ed è venuto a mancare l’obiettivo principale del legislatore”.
Achille Coppola, consigliere segretario Cndcec, ha affermato: “Spesso si ritiene difficile o addirittura antitetica la coniugazione tra sviluppo e legalità. Non è assolutamente così, oggi ci lecchiamo le ferite proprio perché per troppo tempo le regole sono state calpestate. Il rispetto delle regole è pre-condizione per tornare ad una situazione economica di sviluppo. In questo senso, il ruolo del controllore deve essere rilanciato in modo adeguato”.
Per Michele Sandulli dell'Università degli Studi Roma 3, “l’impresa da una parte deve perseguire l’interesse dei soci, ma allo stesso tempo deve rispettare parametri di carattere sociale”.
Il convegno è stato introdotto da Fausto Zuccarelli, procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Napoli. Sono intervenuti Enrico Quaranta, giudice del Tribunale delle Imprese di Napoli; i docenti Ciro Esposito, Francesco Fimmanò e Astolfo Di Amato; Lucio Di Nosse, presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Napoli.



Multa a salumiere: Russo, vicenda allucinante
Napoli, 19 febbraio 2015

"La vicenda del salumiere multato per aver donato un panino ad un disabile è allucinante. Certamente la legge va rispettata ma sarebbe il caso di mostrare maggiore sensibilità nei confronti di questi gesti di solidarietà, soprattutto in anni di crisi in cui molte persone non riescono ad arrivare alla fine del mese". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Al commerciante va la solidarietà dell'associazione che presiedo - ha spiegato Russo - Apprezziamo il difficile lavoro svolto quotidianamente dalla Guardia di Finanza ma probabilmente sarebbe il caso di dirigere i controlli sui veri evasori".





JOBS ACT: domani a Napoli il workshop di confcommercio
Napoli, 25 febbraio 2015

NAPOLI - Si terrà domani, giovedì 26 febbraio alle ore 10.30 presso la sede di Confcommercio Napoli (Piazza Carità 32), il workshop sul Jobs Act organizzato dall'associazione presieduta da Pietro Russo.
I lavori saranno introdotti dall'indirizzo di saluto del numero uno dei commercianti napoletani. Interverranno Jole Vernola, direttore Centrale "Politiche del lavoro e Welfare" Confcommercio e Guido Lazzarelli, responsabile "Settore Lavoro, Contrattazione e Relazioni sindacali" Confcommercio. Alle 11.30 è previsto un collegamento in streaming con Paolo Pennesi, Segretario Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 

 

JOBS ACT: Russo, strumento per riattivare assunzioni
Napoli, 26 febbraio 2015

"E' apprezzabile che il governo, accanto al nuovo contratto a tutele crescenti, abbia colto l'importanza di salvaguardare quei fondamentali strumenti di flessibilità in entrata che possono offrire ulteriori opportunità di impiego, confermando, nei diversi provvedimenti, una visione positiva sul futuro". Lo ha ribadito Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso del workshop sul Jobs Act organizzato dall'associazione. "Con strumenti adeguati - ha spiegato Russo - le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti potranno fare la loro parte: credo che il Governo, in questa occasione, abbia operato nella giusta direzione, prestando attenzione all'economia reale del Paese". "E' importante - ha concluso il numero uno di Confcommercio - che l'Italia possa riprendere a dare lavoro alle nuove generazioni, eliminando allo stesso tempo quei limiti burocratici che frenano le assunzioni: ne va del futuro del Paese, che altrimenti rimarrebbe al palo, frenato dalla disoccupazione e dal conseguente crollo dei consumi".
Gennaio 2015


SALDI: Ogni famiglia spenderà poco più di 300 euro
La nota dolente è l'aumento di ambulanti abusivi che vendono alimenti e dolciumi
Napoli, 1 gennaio 2015
 
“In occasione dei saldi invernali 2015,che in Campania partiranno domani, si stima che ogni famiglia spenderà mediamente poco più di 300 euro per l'acquisto di capi d'abbigliamento, calzature ed accessori”. Lo rende noto Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Dopo un
primo bilancio positivo dello shopping natalizio determinato anche dal boom di presenze dei turisti che stanno affollando i principali luoghi caratteristici della città - ha sottolineato Russo – auspichiamo che ci sia un incremento anche nelle vendite dei saldi invernali”.
"Abbiamo segnalato alle autorità locali che si è particolarmente intensificata, in occasione delle festività natalizie e di fine anno, la presenza di venditori ambulanti abusivi di dolciumi ed alimenti, che certamente aumenteranno a dismisura in vista anche dell'Epifania. Considerando che si tratta di prodotti alimentari - ha osservato Russo -, Confcommercio Napoli chiede alle autorità di predisporre l’intensificazione dei controlli sul territorio per tutelare la salute pubblica e, nel contempo, evitare la continua concorrenza sleale al commercio regolare".
“Dunque la nota dolente -  rimarca il presidente della Confcommercio di Napoli - è rappresentata dal fatto che purtroppo, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine e della magistratura nell’eseguire ingenti sequestri, Napoli continua ad essere la capitale della contraffazione e dell'abusivismo. Le stime più prudenti - continua Russo - ci dicono che il volume d’affari del falso a Napoli e provincia negli anni 2008-2012 sia stato pari a circa sei miliardi di euro. Su questa somma lo Stato ha perso due miliardi di tasse.

Animiamo ed illuminiamo il Natale: la manifestazione promossa da Confcommercio Napoli continua fino all'epifania
Napoli, 2 gennaio 2015

Anche in questo inizio 2015 procedono le attività di "Animiamo ed illuminiamo il Natale", la manifestazione promossa dalla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli in collaborazione con la Camera di Commercio partenopea.
Al fine di promuovere le attività commerciali del tessuto urbano, in alcuni quartieri del capoluogo e in comuni della provincia in occasione delle festività natalizie e dell'Epifania, saranno realizzate iniziative per i consumatori, animazione itinerante, distribuzione di dolciumi, manifestazioni canore e di cabaret, promozione di prodotti tipici locali.
"Vogliamo invitare i consumatori a riscoprire il gusto di fare spese nei negozi di quartiere e l'importanza di ritornare per le feste in quelle botteghe che da sempre hanno fatto contorno alla vita quotidiana dei cittadini", ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli. "La nostra è una campagna di sensibilizzazione rivolta soprattutto ai consumatori affinché in occasione delle festività acquistino nei negozi di vicinato, supportando in questo modo le piccole imprese".
A Napoli le zone interessate sono via Sant'Anna dei Lombardi, parte del Corso Umberto I, il Centro Storico, il Vomero e Scampia. Nella provincia, invece, i comuni di San Giuseppe Vesuviano, Nola, Ercolano, Sorrento, Caivano e Procida.



SALDI, Russo: Cauto ottimismo nel primo giorno
Napoli, 2 gennaio 2015

“Il primissimo bilancio dei saldi invernale è cautamente positivo: in una situazione economica asfittica è evidente come gli sconti abbiano incentivato i consumi, rappresentando una boccata di ossigeno per un comparto che comunque attende interventi più strutturali al fine di creare una ripresa che porti sviluppo e lavoro, eliminando le disfunzioni del territorio”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli, commentando i primi dati relativi all’inizio dei saldi.
“Ovviamente il dato positivo è a ‘macchia di leopardo’, per avere un quadro di insieme più preciso sarà necessario attendere almeno una decina di giorni, confrontando anche le cifre di scenari economici totalmente differenti come la città e la provincia: su questi ultimi territori, in particolare, potrebbero verificarsi le maggiori difficoltà perché la merce acquistata dai negozianti a prezzo pieno viene ora venduta direttamente scontata”.
Bilancio positivo anche a giudizio di Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Confcommercio di Napoli “Siamo soddisfatti per questo primo giorno dei saldi: lo shopping si sta muovendo, grazie anche al fatto che gli sconti di partenza sono, in alcuni casi, leggermente più alti del solito, sono in tanti che stanno affollando i negozi, anche se il fenomeno è presente solo in alcune le zone della città”.



  

Giorno dell’epifania: degustazione di prodotti natalizi presso il Bar Sepe di via Roma
Il presidente Confcommercio-Melito Antonio Papa: «Amministrazione comunale assente ad ogni nostra iniziativa»
Napoli 02.01.2015

Melito di Napoli - Evento conclusivo, il giorno dell’Epifania, del programma natalizio organizzato dalla Confcommercio Melito-Imprese per l’Italia. Dalle ore 11.00 di martedì 6 gennaio infatti, avrà luogo presso il Bar-Pasticceria Franco Sepe di via Roma 452/454 una degustazione di prodotti tipici natalizi preparati dal bravissimo cake designer Federico Sepe. Durante la giornata ci sarà anche uno spazio dedicato ai bambini con spettacoli di giocoleria ed animazione curata dell’agenzia “Jimd Animation’’. L’iniziativa, come accennato, si inserisce nel cartellone del  Natale a Melito 2014 stilato dalla locale associazione dei commercianti che, nonostante non poche difficoltà anzitutto di natura economica, si è resa ancora una volta protagonista dell’organizzazione di una serie di eventi che ha riscosso un crescente successo ed apprezzamento da parte dell’intera cittadinanza melitese.
«Quella del 6 gennaio – afferma il presidente della locale Confcommercio Antonio Papa – è la data in cui si conclude la serie di eventi da noi organizzati in occasione del Natale 2014 a Melito. E’ doveroso sottolineare come quest’anno la nostra associazione non abbia usufruito di alcun fondo pubblico per mettere su il calendario natalizio. Anzi, bisogna purtroppo segnalare la totale assenza ad ogni nostra iniziativa da parte dell’amministrazione comunale attualmente in carica. L’ultima, in ordine di tempo al primo appuntamento con il caffè culturale di domenica 28 dicembre presso il bar Ferraro. In diverse occasioni abbiamo sollecitato l’attuale giunta nel dare vita ad una proficua collaborazione tra le parti ma sino ad ora i nostri appelli sono stati inascoltati. Un grave vuoto che non fa certamente onore a chi ha il dovere di guidare la città di Melito. Ciò che è mancata, a nostro modo di vedere, è una reale volontà di rinsaldare i rapporti con una parte importante della realtà melitese, quella legata cioè al settore commerciale. Speriamo che tale atteggiamento in futuro sia messo da parte in nome di un’unità d’intenti capace, al contrario, di ridare respiro e slancio ad un settore ancora oggi in grossa crisi, Si ridia un giusto spazio alle attività commerciali locali perché, come amiamo ripetere, se chiude il commercio chiude la città».



Una buona notizia, apre a Napoli il centro di riabilitazione equestre
all’ippodromo di Agnano

Domenica 4 gennaio 2015  alle ore 12 presso l'area della Club House dell’Ippodromo di Agnano a Napoli, avrà luogo l’inaugurazione del  Centro di Riabilitazione Equestre "Accavallo".  Nel corso della giornata  si svolgeranno  una serie di attività e di riflessioni sul tema.  Tali attività hanno preso l’avvio da un protocollo d’intesa tra l’Ippodromo di Agnano e l’Associazione  Culturale Sportiva Dilettantistica "Accavallo" con il patrocinio del Comune di Napoli.  Porgerà  i saluti il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Interverranno il  Presidente dell’Ippodromo di Agnano Pier Luigi D’Angelo,  il presidente dell’Associazione Accavallo Francesco Gragnaniello,  l’assessore al welfare del Comune di Napoli Roberta Gaeta,  l’assessore al Patrimonio Sandro Fucito,  Elena De Rosa neuropsichiatra infantile, Nicola Abbamondi direttore UOC Riabilitazione dell’età evolutiva e dell’adulto, Claudia De Santis medico veterinario. Saranno  ospiti graditi i bambini dell’associazione Onlus "Tutti a scuola" con il presidente Toni  Nocchetti. Seguiranno attività con i bambini a cavallo. Si esibirà  il coro dell’Accademia  "Musica è"  diretto dai maestri Olimpia e Vincenzo Penza.  Un gruppo di clown affiancheranno gli operatori dell’associazione Accavallo.
La riabilitazione equestre è un complesso di tecniche rieducative  che si attuano  grazie alla insostituibile collaborazione col più antico amico dell’uomo: il cavallo. L’ippoterapia è divenuta pertanto la soluzione per numerose patologie che affliggono la nostra società contemporanea. Con l’ampliarsi della conoscenza scientifica in questo campo, nuove figure professionali sono entrate progressivamente sulla scena per comprendere appieno, orientare e gestire adeguatamente questo meraviglioso percorso dischiuso dalla compagnia del cavallo. L’Associazione Accavallo prosegue la sua pluriennale attività di  riabilitazione  equestre  in un nuovo e moderno centro appena ultimato presso l'Ippodromo di Agnano grazie all’impegno congiunto dell’Amministrazione Comunale e della Ippodromi Partenopei. Avvalendosi della comprovata esperienza di un'equipe di operatori specializzati, prenderanno l’avvio svariati percorsi ludici e riabilitativi personalizzati  per bambini ed adulti diversamente abili. Ma disabili non è la parola esatta in quanto si tratta di bambini, ma non solo, con i quali vengono avviate modalità diverse di dialogo sociale e familiare, dialogo nel quale entra a pieno titolo la mediazione del cavallo. Sembrerebbe una sorta di magia del cavallo se non si fosse oggi acquisita la prassi scientifica che c’è alle sue spalle, che sostanzia questa apparente magia. La magia tuttavia resta solo che si abbia occhi per vedere e cuore per ascoltare quello che avviene in campo nella relazione dei bambini coi cavalli. Nell’incanto della scenografica conca di Agnano  che evoca  tra l’altro i luoghi lacustri delle antiche Terme Romane,  Il maneggio, i campi in erba, le scuderie, il roof garden, ed altre strutture dell’Ippodromo si aprono alla città prestandosi con profitto a questa iniziativa al tempo stesso umanitaria e terapeutica orientata  al benessere dei piccoli ma pure dei genitori, alle famiglie e al mondo che c’è dietro di loro.
Il centro Accavallo sarà aperto tutti i giorni
all'interno dell'ippodromo di Agnano (ore 10.00/18.00) dove si effettueranno corsi ed attività grazie all'equipe qualificata di medici, riabilitatori equestri, fisioterapisti, istruttori, assistenti sociali, sociologi, animatori, medici veterinari e artieri che praticherà ippoterapia, riabilitazione equestre e volteggio, pet therapy e laboratori didattici su un campo in sabbia, un campo in erba (all'occorrenza), club house, ludoteca, circolo didattico, cavalli e pony. I corsi e le attività sono rivolti a tutti, bambini ed adulti, disabili e non.

Info e iscrizioni: 
Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica "Accavallo" www.accavallo.it info@accavallo.it (Presidente dr. Francesco Gragnaniello 333 6663631 - Vicepresidente d.ssa Marisa Iorio 333 7273257).



“San Gregorio Armeno in Pasqua” “IV Edizione del Presepio Pasquale napoletano”
Napoli, 27 gennaio 201

Anche quest’ anno ci sarà la Fiera di Pasqua in via san Gregorio Armeno - dichiara Gabriele  Casillo, Presidente dell’Associazione Corpo di Napoli che rappresenta la stragrande maggioranza  dei famosi artigiani di Via San Gregorio Armeno e delle zone limitrofe – le botteghe artigianali si  stanno attrezzando per prepararsi alla Pasqua 2015, ogni artigiano dedicherà un presepe, una  scena e quant’altro riporti alla Santa Pasqua e alla Resurrezione.  Quest’anno siamo giunti già alla IV edizione dell’evento, che sta avendo sempre un maggior  rilievo e pregio rispetto agli anni precedenti. L’anno scorso, la Fiera, ha visto la partecipazione di  migliaia di visitatori, turisti, residenti, curiosi, quest’ anno ci aspettiamo un numero maggiore visto  anche la presenza a Napoli del Santo Padre Papa Francesco.  Oltre le botteghe artigiane, anche le pasticcerie, le pizzerie, i ristoranti e le trattorie, aderenti all’  Associazione Corpo di Napoli - Onlus, si stanno attrezzando per la Pasqua con pietanze tipiche  della tradizione pasquale napoletana, dolci, rustici, etc.  La fiera pasquale inizierà il 07/03/2015 e terminerà il 12/04/2015 per poi prepararci al mese di  maggio, il mese dedicato alla Madonna.  Durante tutto il periodo della fiera ci saranno le collaborazioni di vari gruppi di musica popolare che  diletteranno i turisti con Tammorre, Triccheballacche ed altri strumenti appartenenti alla musica  popolare napoletana.  Il Comune di Napoli, nella persona dell’Assessore alla Cultura Nino Daniele, sarà nostro partner  nella realizzazione di questo evento, ritenuto tra i più importanti nel periodo pasquale.  Chi visiterà la Fiera nel Centro Antico di Napoli, tra il percorso artigianale e quello  enogastronomico non rimarrà deluso anzi troverà mille sorprese tra antichi sapori, artigianato di  qualità e accoglienza tipica napoletana.  A breve l’Associazione Corpo di Napoli terrà una conferenza stampa in sinergia con il Comune di  Napoli – Assessorato alla Cultura per illustrare nel dettaglio il programma della IV Edizione della  Fiera di Pasqua.

Dicembre 2014


TERZIARIO: 
Nuovi orari dei negozi in vista delle festività natalizie
Russo, aperture sono segnale di speranza per una ripresa economica e civile
Napoli, 2 dicembre 2014

"In un momento di profonda crisi, il presidio dei negozi aperti ed illuminati non deve rappresentare solo un'opportunità per realizzare i propri acquisti ma anche una speranza di ripresa economica, civile e umana. Al fine di creare un vero effetto-città, alcune zone sono state illuminate grazie allo sforzo economico dei commercianti dell'area, come avvenuto - per citare solo alcune zone - al Corso Umberto I e alla Pignasecca". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, comunicando le iniziative e le variazioni degli orari di apertura dei negozi in vista delle festività natalizie.
Da domenica 7 dicembre i negozi saranno aperti per lo Shopping natalizio e in quasi tutte le aree della città sarà adottata l'apertura con orario continuato per l'intero mese di dicembre. Nel corso del mese sono previsti orari suppletivi, legati ad eventi come la Notte dell'Arte, prevista per sabato 13 dicembre, che vedrà l'apertura dei negozi fino alle 24: il territorio interessato riguarda la diagonale che dal Museo giunge fino a Piazza Triste e Trento, passando per il Centro Antico.
Sabato 20 dicembre i negozi del Corso Umberto I resteranno aperti fino alle 24 per il "Grande Shopping di Natale". Il 24 e il 31 dicembre le aperture saranno ad orario continuato fino alle ore 19.
Dal 2 gennaio previste aperture specifiche per i saldi invernali. 

Al via la collaborazione tra Equitalia Sud e Confcommercio Napoli
Un percorso di semplificazione e assistenza fiscale alle imprese
Napoli, 2 dicembre 2014

Equitalia Sud apre una corsia più veloce per dialogare con Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo. Il protocollo d’intesa, firmato oggi, prevede l’attivazione dello sportello telematico, un canale dedicato che consente di favorire i rapporti con i contribuenti.
Gli incaricati della sede provinciale di Confcommercio Napoli potranno accedere allo sportello telematico dal sito www.gruppoequitalia.it. Compilando il Form presente nella sezione “Accordi con Enti Associazioni e Ordini” e allegando la documentazione necessaria, potranno richiedere informazioni e consulenza e fissare un appuntamento per le situazioni più complesse e delicate.
“L’accordo sottoscritto avrà una durata di due anni – dichiara Carlo Mignolli, direttore regionale Campania di Equitalia Sud –.consente di arricchire la qualità delle sinergie orientate al miglioramento del rapporto con i contribuenti e di avviare un programma di collaborazione con le realtà imprenditoriali presenti sul territorio. Inoltre, l’organizzazione di incontri formativi permetterà lo scambio di informazioni sui temi della riscossione. Iniziative che - conclude Mignolli – che permettono di proseguire nel percorso di collaborazione e ascolto intrapreso da Equitalia”.
“La semplificazione dei rapporti con il sistema fiscale – afferma Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Napoli - è un punto chiave per restituire fiducia e capacità operativa alle imprese, e quindi anche per accelerare l'uscita dalla crisi. L'accordo che abbiamo sottoscritto con Equitalia va precisamente in questa direzione : esso intende fornire alle imprese uno strumento concreto per alleggerire il peso degli oneri burocratici e fiscali, consentendoci di fornire loro un'assistenza completa e professionale nei rapporti con Equitalia, grazie alle sinergie che saranno avviate in base a tale accordo. Tra gli obiettivi principali dell'accordo vi è il consolidarsi di modalità di riscossione sempre più chiare e facili da affrontare per i contribuenti grazie anche al confronto costante che si avvierà tra i nostri Enti”.


Suicidio commerciante Marigliano: Russo, solidarietà alla famiglia 
Terziario allo stremo, i nostri allarmi inascoltati
Napoli, 3 dicembre 2014

"Sono profondamente addolorato per quanto è accaduto, desidero esprimere la solidarietà personale e dell'associazione che presiedo alla famiglia di Alfonso Sorrentino". Lo ha detto Pietro Russo, presidente della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in merito al suicidio del commerciante di Marigliano.
"Da tempo denunciamo come questa crisi non risparmi nessuno e come i commercianti siano costretti a lavorare in condizioni che li portano allo stremo, tra abusivismo e cali delle vendite mentre le tasse aumentano e gli affitti sono sempre più cari. D'altra parte - ha concluso Russo - basta fare un giro per il nostro territorio e vedere sempre più saracinesche abbassate: siamo nel mezzo di una crisi che non risparmia quasi nessuno e che non accenna ad esaurirsi".


MELITO DI NAPOLI
Premio “Marino Guarano: Melito per Melito - Premio alle eccellenze melitesi’’

NAPOLI – Venerdì 5 dicembre alle ore 10.30, presso la Camera di Commercio di Napoli, si terrà la conferenza stampa, alla presenza del presidente della Confcommercio Provincia di Napoli-Imprese per l’Italia, Pietro Russo e del presidente della Confcommercio Melito-Imprese per l’Italia, Antonio Papa, dell’evento “Premio Marino Guarano: Melito per Melito-Premio alle eccellenze melitesi’’. "Così come ogni nota unita all'altra crea una melodia, così tante professionalità insieme fanno crescere un territorio".E' questa la filosofia su cui si fonda il "Premio Marino Guarano: Melito per Melito - Premio alle eccellenze melitesi"che si terrà domenica 7 dicembre alle ore 19.30 nella sala congressi dell’hotel Lento nella centralissima via Roma.La manifestazione, organizzata dalla Confcommercio-Imprese per l’Italia, intende omaggiare il territorio e le sue eccellenze. Una serata, condotta dai giornalisti Anna Summonte e Antonio Sabbatino, dedicata alla consegna di un doveroso riconoscimento alle personalità che si sono distinte a livello nazionale ed internazionale nei vari ambiti selezionati, dalla musica, alla moda, cinema, teatro, cultura, impegno sociale, innovazione, giornalismo, imprenditoria e altri ancora, dando con il proprio impegno e le proprie capacità professionali, lustro alla cittadina alle porte di Napoli. Il “Premio Marino Guarano: Melito per Melito - Premio alle eccellenze melitesi" nasce da specifiche considerazioni: Melito di Napoli, con i suoi quarantamila abitanti e passa, al di là di quanto emerge da episodi di cronaca, è un "giacimento di risorse vitali", costituite da quel folto insieme di "intelligenze" che in vari campi concorrono alla crescita sociale, culturale ed economica sia dello stesso territorio di appartenenza, sia di quelli in cui decidono eventualmente di vivere ed operare.L'evento è caratterizzato da un format originale, è animato da una specifica mission che chiama in causa, coinvolgendole, sia le personalità di spicco del territorio cittadino, sia le "eccellenze in embrione" che silenziosamente maturano ed emergono dal loro anonimato. Ed è in questa prospettiva che il “Premio Marino Guarano: Melito per Melito - Premio alle ccellenze melitesi" si propone come strumento dall'alto valore simbolico per la costruzione di un'identità territoriale, per estendere e rafforzare le reti di relazioni fra gli attori della filiera culturale e socio-economica e il territorio.“Il premio, dichiara Antonio Papa, presidente cittadino di Confcommercio, ben si addice alla lunga storia e allo spirito della città di Melito, operosa, forte e coraggiosa. È un riconoscimento che Melito fa soprattutto a se stessa, una comunità laboriosa, dotata di talento, tenacia, disponibilità verso il sociale, doti queste che l’hanno fatta conoscere e apprezzare in tutto il mondo nei suoi vari ambiti di attività: dallo studio alla ricerca, dall’arte all’imprenditoria. In tutti quei settori, dunque, che vedono l’impegno umano protagonista assoluto e con esso la volontà di abbattere barriere e costrizioni che ostacolano il progresso umano e civile della collettività. Il riconoscimento viene attribuito a quanti, con il loro lavoro, hanno contribuito alla crescita e alla diffusione della conoscenza, dell’arte, dell’impegno sociale e civile. Il premio vuole essere un riconoscimento capace di spronare nel prosieguo sulla strada dello studio, della creatività, della laboriosità, della solidarietà e del progresso. Anche i premiati di questa edizione dimostrano come Melito sia un territorio ricco di eccellenze a livello internazionale tali da far guardare al futuro, pur nelle difficoltà del momento, con rinnovata fiducia”.




Formisano (Federcalzature-Confcommercio): suicidio Marigliano gesto disperazione per dramma crisi economica
Napoli, 4 dicembre 2014

"La morte di Alfonso Sorrentino ci pone davanti ad un altro caso di disperazione maturata all'interno di un negozio a combattere quotidianamente con i clienti, le tasse, la criminalità, l'abusivismo commerciale, il difficile accesso al credito per poi, dopo tanti sacrifici, assistere inerme, alla 'corrosione' della propria microazienda a causa della crisi economica e della concorrenza dei grandi centri commerciali". Lo ha detto Mariolina Formisano, presidnete della Federcalzature Confcommercio di Napoli, commentando la scomparsa del commerciante di Marigliano.
"E' facile dire 'sono i tempi che cambiano': un'attività commerciale, soprattutto a carattere familiare, ha una sua identità, diventa una componente di quella famiglia e cedere, chiudere o, peggio ancora, fallire equivale a tagliare un pezzo di quella famiglia. Oggi - aggiunge Formisano -  piangiamo la perdita di un onesto lavoratore e dobbiamo constatare che molti altri operatori del terziario stanno affrontando le stesse vicende, facendo i conti con gli stessi problemi e cercano di reagire in qualche modo a questo vero e proprio terremoto in attesa di risposte dal mondo della politica e dello sviluppo".




Città metropolitana, Lanzetta: "per Napoli un'occasione di sviluppo"
Russo: appello al governo per nuove iniziative anticrisi
Napoli, 4 dicembre 2014

"La Città metropolitana di Napoli è un'occasione di sviluppo importante. Bisogna che nasca nel miglior modo possibile e serve la collaborazione di tutti per centrare gli obiettivi nei tempi che ci siamo prefissati. Abbiamo già creato l'Osservatorio centrale che ci permette di confrontarci passo dopo passo con le Regioni sull'evolversi della situazione. Non nascondiamo che adesso si debba affrontare il periodo più delicato, l'attuazione della Legge Delrio ha tante complessità. L'importante è che il dialogo con la Regioni continui anche per ciò che concerne le riforme e la legge di stabilità. Credo davvero, e non è una frase formale, che il Mezzogiorno possa guidare la ripresa dell'intero Paese". Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali Maria Carmela Lanzetta, intervenendo stamani agli Stati Generali delle Associazioni Giovanili di categoria e dei professionisti all'Ordine dei dottori commercialisti di Napoli.
"Da dieci anni si parla di Città Metropolitana, ora finalmente siamo arrivati ad un primo obiettivo", ha evidenziato Pietro Russo, presidente della Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli. "Il nostro appello è rivolto al governo e alle istituzioni locali affinché adottino le iniziative necessarie ad affrontare e superare una crisi economica che sta colpendo i commercianti in particolare ed il mondo del terziario in generale che rappresentano la spina dorsale economia del Paese. Il nostro auspicio è che la Città Metropolitana possa rappresentare una nuova opportunità".
Un anno fa, con alcune delle più prorompenti menti giovanili della nostra‪ Napolie - ha osservato Giuseppe D'Anna, vicepresidente del gruppo giovani imprenditori di Confcommercio Napoli - , ci ritrovammo per puro caso a lavorare ad un 'sogno'. Un sogno comune ma che per la sua complessità e per la sua caratteristica 'democratica', sembrava quasi impossibile realizzare. Sognammo un ‪tavolo grazie al quale tutte le associazioni giovanili del territorio napoletano avrebbero "imparato" a stare insieme, a dialogare e a discutere da una prospettiva di unione diversa dal solito. Oggi quel tavolo è diventato una delle eccellenze nel patrimonio territoriale di Napoli e Provincia tanto che sia il ministro Lanzetta che il sindaco De Magistris hanno esteso al gruppo dei Giovani Elementi l’invito a costituire nella forma e nel contenuto osservatori autonomi di dialogo e condivisione".
"La Città metropolitana ha un futuro se la città lo percepisce come qualcosa di innovativo e non come un'operazione calata dall'alto, come è avvenuto finora", ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. "Saranno fondamentali i prossimi mesi, da gennaio sarà operativa la Città metropolitana e sarà necessario il contributo di tutti per aprire un grande dibattito".
"Noi siamo in prima linea ed è già un punto d'orgoglio avere ospitato l'iniziativa promossa da Giovani EleMenti per analizzare limiti e potenzialità della città metropolitana", ha sottolineato Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti napoletani. "Abbiamo bisogno di idee e proposte in una Regione tartassata dalla crisi economica, ma ancora in grado, ne sono convinto, di offrire opportunità ai suoi giovani. La Città Metropolitana aprirà una fase nuova, bisognerà ragionare diversamente. Sarà però importante farlo tutti insieme, istituzioni, associazioni e categorie professionali".



Russo: “Premio Marino Guarano, in vetrina le eccellenze di Melito”
Appuntamento domenica 7 alle 19.30 all'Hotel Lento
Napoli, 5 dicembre 2014 

“Melito con i suoi quarantamila abitanti è un giacimento di risorse vitali, fatto di eccellenze che in vari campi concorrono alla crescita sociale, culturale ed economica del territorio. L’obiettivo del primo Premio Marino Guarano è proprio quello di riconoscere alle eccellenze melitesi la loro opera. In questa prospettiva, il premio si propone come strumento dall'alto valore simbolico per la costruzione di un'identità territoriale, per estendere e rafforzare le reti di relazioni fra gli attori della filiera culturale e socio-economica”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli, presentando la prima edizione del Premio Marino Guarano, in programma domenica 7 dicembre alle ore 19.30 nella sala congressi dell’Hotel Lento di via Roma (Melito). La manifestazione organizzata da Confcommercio in collaborazione con l’Associazione Fare Melito sarà condotta dai giornalisti Anna Summonte e Antonio Sabbatino. Previsti riconoscimenti alle personalità che si sono distinte a livello nazionale ed internazionale nei vari ambiti selezionati, dalla musica alla moda, a cinema, teatro, cultura, impegno sociale, innovazione, giornalismo e imprenditoria.
“Il premio – dice Antonio Papa, numero uno della Confcommercio Melito- ben si addice alla lunga storia e allo spirito della città di Melito, operosa, forte e coraggiosa. È un riconoscimento che la nostra città fa soprattutto a se stessa, una comunità laboriosa, dotata di talento, tenacia, disponibilità verso il sociale, doti che l’hanno fatta conoscere e apprezzare in tutto il mondo nei suoi vari ambiti di attività: dallo studio alla ricerca, dall’arte all’imprenditoria. In tutti quei settori, dunque, che vedono l’impegno umano protagonista assoluto e con esso la volontà di abbattere barriere e costrizioni che ostacolano il progresso umano e civile della collettività”.
Per Francesco De Lella, presidente Associazione Fare Melito, “il premio rappresenta un riconoscimento in grado di incoraggiare nel prosieguo sulla strada dello studio, della creatività, della laboriosità, della solidarietà e del progresso. I premiati di questa edizione dimostrano come Melito sia un territorio ricco di eccellenze a livello internazionale tali da far guardare al futuro, pur nelle difficoltà del momento, con rinnovata fiducia”.



Pietro RUSSO, presidente AscomConfCommercio Napoli, e Rosa PRATICO’ presidente della sede territoriale di Volla  AscomConfCommercio, attraverso le imprese, accompagnano con favore l’iniziativa del service “Stelle in strada”, che si terrà il giorno 11 dicembre c.m., alle ore 19,30, presso la stazione centrale di Napoli, dove inoltre istituzioni regionali, provinciali e comunali, insieme all’”Istituto Vittorio Veneto” di Scampia, sosterranno l’iniziativa.
 
COMUNICATO STAMPA
Evento Notte Bianca “Stelle in strada” 11 dicembre 2014.
 
CHI  SONO I “LIONS”. 
Sin dal 1917 l’Associazione Internazionale Lions Clubs è conosciuta nel Mondo per le significative opere umanitarie altresì per l’impegno rivolto al miglioramento della Comunità grazie a circa 1.350.000 Soci distribuiti in oltre 40.000 Clubs presenti in 208 Stati.
Il nostro motto è “WE SERVE” (Noi serviamo) e tutte le iniziative vengono denominate “SERVICE”.
 
IL SERVICE “STELLE IN STRADA”
Il Service “STELLE IN STRADA” si occupa dal 2002 della drammatica problematica sociale Persone senza fissa dimora e dei cosiddetti “nuovi poveri”, Quelli che spesso non riescono ad arrivare alla seconda settimana del mese, spesso “vittime” dell'isolamento e dell’esclusione sociale.
La “mission” del Service “STELLE IN STRADA” si sviluppa con una duplice azione :
diretta
e
indiretta

La prima (diretta) trova espressione nel rendere un piccolo conforto mediante la distribuzione settimanale (giovedì) di circa 250 pasti caldi ed altro (nei pressi della Stazione FS di Napoli, dietro “la Feltrinelli”). Segnalo che tale azione, anche per la sua costanza, è stata inserita nell’opuscolo “DOVE” edizione 2014, della Comunità Sant’Egidio.
La seconda azione (indiretta), è volta ad organizzare eventi di sensibilizzazione, come quello in oggetto.
 
LA SITUAZIONE
I recenti dati CARITAS, ISTAT, EURISPES, indicano che la problematica sociale delle Persone senza fissa dimora e dei cosiddetti “nuovi poveri” è purtroppo in aumento, dovuta da una parte alla crescita della povertà che nel nostro Paese coinvolge oltre 10 milioni di abitanti, circa il 16% della popolazione, dall’altra, i flussi migratori di Persone che fuggono dai drammi del loro Paese, esattamente come fecero oltre 4 milioni di italiani tra fine ‘800 e inizi ‘900 .
 
PERCHE’ L’EVENTO NOTTE BIANCA
L’evento rientra nei programmi dell’azione indiretta del Service “Stelle in strada”.
Tra gli scopi della serata vi è quello di sensibilizzare ad una maggiore consapevolezza e responsabilità la cittadinanza e le Istituzioni al dramma delle Persone senza fissa dimora e dei cosiddetti “nuovi poveri”, Quelli che spesso non riescono ad arrivare alla seconda settimana del mese.
E’ verità che noi siamo ciò che facciamo e non ciò che diciamo. Senza “sé” e senza “ma”, non si è veri Cristiani, non si è veri cittadini del Mondo, non si è veri Lions, se non si vive interessandosi fattivamente e concretamente ai più deboli, ai più sfortunati, ai più bisognosi. La solidarietà intesa e vissuta come minimo comune denominatore dell’esistenza umana.
Certamente non si può definire “progredita e civile” quella “società” che esclude e che emargina.
Auspicando che la teoria ceda sempre più il posto alla pratica, dopo gli ultimi dati Istat, il nostro impegno sarà rivolto a chiedere che venga realizzato un “tavolo per soluzioni concrete” al problema sociale trattato.  “Tavolo” intorno al quale saranno invitati a sedersi tutti Gruppi (Associazioni e non) che si rivolgo alla medesima problematica sociale.
 
 “Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno.” Santa Madre Teresa di Calcutta.





Russo (Confcommercio): segnali positivi dal primo week end di dicembre
Boom turismo anche se Napoli è invasa da abusivismo e contraffazione
Napoli, 8 dicembre 2014
 
“Dai primi dati in nostro possesso arrivano segnali positivi dal ponte dell'Immacolata. A Napoli l’attrazione maggiore in questo periodo è rappresentata da San Gregorio Armeno, con l'apertura straordinaria dei musei, le mostre, i luoghi caratteristici e religiosi”. Lo afferma Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Riscontriamo positivamente la presenza di numerosi stranieri in città e l’auspicio è di poter registrare dati confortanti anche per le vendite nel periodo pre-natalizio, in modo da riportare un po' di luce sull'economia napoletana in un periodo di scarsa liquidità. La speranza – ha aggiunto Russo -, inoltre, è che tutto ciò possa coincidere con buoni risultati dal punto di vista commerciale, per una crescita che sappia coinvolgere tutto il comparto del terziario”.
“La nota dolente -  rimarca il presidente della Confcommercio di Napoli - è rappresentata dal fatto che purtroppo, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine e della magistratura nell’eseguire ingenti sequestri, Napoli continua ad essere la capitale della contraffazione e dell'abusivismo. Riproponiamo con determinazione al mondo della politica la proposta di una 'legge speciale' per potenziare i servizi di vigilanza attraverso l'istituzione di un 'Nucleo permanente per la lotta all'abusivismo', con la partecipazione delle istituzioni, delle forze dell'ordine, degli organi di controllo e delle organizzazioni imprenditoriali. Un organismo simile è già stato realizzato a Padova con ottimi risultati, ma bisogna considerare che all'ombra del Vesuvio c'è il più grande mercato del falso all'aria aperta d'Europa.  Le stime più prudenti - continua Russo - ci dicono che il volume d’affari del falso a Napoli e provincia negli anni 2008-2012 sia stato pari a circa sei miliardi di euro. Su questa somma lo Stato ha perso due miliardi di tasse, una cifra con la quale si poteva evitare l’aumento dell’Iva".
"Nelle maggiori città europee sono state realizzate numerose iniziative per migliorare i centri urbani e i provvedimenti hanno sempre visto un ruolo centrale del terziario. Una città esiste perché c'è anche il commercio: una sinergia tra istituzioni e imprenditori permette di realizzare le condizioni migliori di vivibilità nei centri urbani, senza per questo avere impatti dannosi sull'economia". "È possibile portare avanti progetti seri e concreti, ma per farlo sono necessarie sinergie allo scopo di non far scomparire chi offre occupazione su un territorio e dà sicurezza e vivibilità ad una strada”, ha sottolineato Russo. “Napoli è una città speciale ma in questo periodo abbiamo difficoltà a rialzarci perché si vuole bypassare il circuito economico: in altre realtà tutto ciò non succede, ma il terziario è coinvolto direttamente allo scopo di dare dignità e lavoro".




Terziario: domani la presentazione della proposte di Confcommercio per superare la crisi
Il forum si terrà Mercoledì alle ore 10,00 in Piazza Carità, 30
Napoli, 9 dicembre 2014

Domani, mercoledì 10 dicembre alle ore 10, presso la Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (piazza Carità, 30), si terrà il forum "Le proposte della Confcommercio Napoli per superare la crisi economica del terziario". Nel corso della tavola rotonda saranno rese note le proposte dell'associazione dei commercianti napoletani, guidata da Pietro Russo, allo scopo di rivitalizzare l'economia partenopea e riprendere il cammino dello sviluppo attraverso la valorizzazione della tante risorse sottostimate della città.
Interverranno Pietro Russo, presidente Confcommercio Napoli; Enrico Panini, assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli; Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli; Luciano Cimmino, numero uno di Pianoforte Holding (Yamamay-Carpisa); Daniele Preto, direttore marketing Sisa Italia; Francesco Milano, Acetificio Andrea Milano dal 1989; Oreste Gallucci, fabbrica di cioccolato Gallucci Faibano; Raffaele Lionello, gruppo Tufano-Euronics.
Interverrà per una testimonianza Lucia Poli De Falco, titolare di Speedy Pizza di Casalnuovo.






A Piazza Amedeo "Natale in giardino"
Il villaggio natalizio promosso da Terziario Donna e Confcommercio Napoli
Napoli, 11 dicembre 2014

Un vero villaggio natalizio ubicato in un giardino liberty del cuore del salotto di Napoli, a Piazza Amedeo. E' Natale in Giardino, la manifestazione promossa da Terziario Donna, l'associazione che fa riferimento a Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo. Il villaggio vivrà fino al 24 dicembre, tutti i giorni dalle ore 10 alle 20, ad esclusione dei sabati e delle domeniche, in cui la chiusura è prevista alle 21. Il 24 dicembre la chiusura è prevista per le ore 16.
"Natale in Giardino - spiega Arianna Cavallo, presidente di Terziario Donna - ha come fine la valorizzazione dei giardini di piazza Amedeo e la necessità di portare ulteriore vivacità nel quartiere di Chiaia, che più di altri ha risentito della crisi degli ultimi tempi. L'idea è stata accolta con favore dai visitatori, dagli abitanti del quartiere e da nomi di spicco dell'imprenditoria partenopea, che si sono proposti quasi per gioco in questo format".
Tra gli alberi e gli edifici si stagliano tipiche casette di legno in cui espositori di pregio vendono le loro merci. Il villaggio non vuole essere un mercatino di chincaglierie bensì una piccola fiera promozionale per aziende che propongono qualità, particolarità e novità. Tra gli espositori coesistono aziende leader della telefonia, produttori di bigiotteria, pelletteria, orologi, cioccolaterie artigianali, addobbi natalizi di qualità, fiorai.




A Napoli Sabato 20 dicembre "Natale By Night",
Negozi aperti fino alle 22.30 al corso Umberto I
Napoli, 18 dicembre 2014

Shopping in notturna sabato 20 dicembre al Corso Umberto I con la manifestazione "Natale by Night", organizzata dal Centro Commerciale Corso Umberto I. I negozi rimarranno aperti dalle ore 19.30 fino alle 22.30 e per l'occasione saranno realizzate iniziative di animazione per tutte le età, con pupazzi per i più piccoli, la distribuzione di dolci ai consumatori ed iniziative di promozione a cura di ogni singolo negoziante aderente.
"In un momento di crisi economica - ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli - il commercio del Corso Umberto I ha installato a proprie spese le luminarie natalizie e messo in campo una notte bianca dello shopping per offrire maggiori opportunità di acquisto ai consumatori".
"Abbiamo voluto lanciare un messaggio alla città - ha spiegato Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale Corso Umberto I - sostenendo i costi delle luminarie natalizie e realizzando una serata di shopping prolungato, al fine di garantire ai consumatori di realizzare i loro acquisti di Natale con più calma e serenità. Collaboriamo quotidianamente con l'Amministrazione comunale relativamente alle questioni di mobilità e del trasporto pubblico".





Trend positivo, shopping Natalizio a Napoli
Napoli, 27 dicembre 2014

NAPOLI - "Il primo bilancio dello shopping natalizio è positivo e registra un incremento del 10% delle vendite rispetto ai dati del 2013, con punte del 20% per abbigliamento, accessori e strumenti tecnologici". Lo ha reso noto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
“L’incremento è determinato anche dal boom di presenze dei turisti - ha sottolineato Russo - che stanno affollando i principali luoghi caratteristici della città”.
"I primi dati ci segnalano che c’è un aumento generalizzato dei consumi collegato all’evento natalizio”, ha evidenziato Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Confcommercio Napoli. “Per la prima volta, finalmente, registriamo un segno positivo dopo anni di buio. Ci auguriamo che questo trend possa estendersi a tutti i quartieri partenopei e, magari, intensificarsi nelle prossime settimane con la partenza dei saldi invernali, fissata per il 2 gennaio prossimo".
Purtroppo non tutte le zone di Napoli hanno avuto segnali favorevoli. “Al Corso Umberto I le vendite sono calate oltre il 25%”, ha sottolineato Franco Veglianti, numero uno del Centro commerciale locale di Confcommercio. “Questo risultato è il frutto dello stato di abbandono totale messo in atto da parte dell’amministrazione comunale. I commercianti per illuminare una delle principali arterie di traffico cittadino - ha detto veglianti - si sono autotassati ed hanno promosso l’animazione di strada per ‘catturare’ l’attenzione dei turisti e dei cittadini. Ma non ha sortito l’effetto sperato. Auspichiamo in un’inversione di tendenza con l’arrivo dei saldi”.

Novembre 2014


Uniti contro la violenza sulle donne
Napoli, 21 novembre 2014 

“Secondo l’ultimo rapporto Eures sul femminicidio in Italia, che elenca le statistiche degli omicidi volontari in cui sono vittime le donne, il Sud nel 2013 è divenuta l’area a più alto rischio con una crescita del quasi 30 per cento di episodi di violenza rispetto all’anno precedente. In particolare, la Campania vanta questo triste primato tra le regioni. Il mio appello è che si uniscano tutte le forze culturali, imprenditoriali, istituzionali e di tutti i campi della società civile per invertire questa tendenza”. Lo ha detto Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia Napoli, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle iniziative promosse in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne. 
“Abbiamo conquistato il Maschio!", ha esordito
Rosa Praticò, presidente Ascom Volla e consiglere di Teraziario donna. "Ci siamo riuscite con la gentilezza e la dolcezza, perché così siamo abituate a parlare. Martedì prossimo saremo nelle sale del monumento più famoso di Napoli a parlare di quelle pari opportunità che ci portano a smantellare un fenomeno, quello della violenza, che va sempre in crescendo. Io mi occuperò dell’area imprenditoriale e cercherò di far passare un messaggio fondamentale, che lavorare e formarsi come professioniste può aiutare in tutti gli ambiti della vita”.
“Il 25 novembre, per la giornata mondiale contro la violenza di genere
- Virginia Ciaravolo, presidente dell'associazione “Mai più violenza infinita”-, abbiamo organizzato a Napoli una intera giornata di incontri e seminari dalle 9 alle 18 con le istituzioni napoletane e relatori di eccellenza di tutti i campi: psicologi, avvocati e medici”.


Domani Venerdi 25 Novembre ore 10,00 alla Confcommercio Napoli
Conferenza stampa delle inziative sulla Giornata Mondiale contro la violenza alle donne
 
Domani alle ore 10,00, nella sala conferenze della Confcommercio imprese per l’Italia della Provincia di Napoli (Piazza carità, 32), si terrà la conferenza stampa di presentazione delle iniziative promosse in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne. 
All’incontro parteciperanno Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Napoli, Rosa Praticò. presidente Ascom Volla e consigliere di Terziario donna, Virginia Ciaravolo, psicocriminologa e presidente dell'associazione mai più violenza infinita, il criminologo Fabio Delicato, Mario Guarino, rappresentante di "corsie rosa" ospedale San Paolo di Napoli e la speaker radiofonica Noemi De Falco.



Lavoro, Russo: "Il nostro impegno per i giovani nel settore moda"
Napoli, 18 novembre

“Fare impresa nel settore della moda è possibile. Noi di Confcommercio Napoli siamo in prima linea con corsi di formazione di alta sartoria, portando realmente i ragazzi nelle botteghe, e con corsi di moda che permettano alle ragazze di presentarsi in tutto il mondo con un valido biglietto da visita. L’obiettivo è dare opportunità lavorative in un momento difficile in un settore che non conosce crisi”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Napoli, aprendo il forum “Dalla moda al lavoro passando per la formazione”.
“La priorità - spiega Rosa Praticò, presidente Confcommercio Volla e componente di Terziario Donna - è colmare il gap tra formazione e imprese. È fondamentale instaurare una sinergia finalizzata all'introduzione nel mondo del lavoro: per riuscirci, serve formazione ad alto livello che si colleghi a stage in aziende che già oggi chiedono una manodopera qualificata che non riescono a reperire”.
Nunzio Russo, stilista di alta moda sposa, dichiara: “Napoli è la capitale dell’artigianato, le aziende storiche di alta sartoria del nostro territorio sono conosciute in tutto il mondo. Vogliamo riproporre il ruolo centrale della vera bottega, che negli ultimi tempi è un po’ scomparso. E dunque artigianalità a 360 gradi per i ragazzi”.
Alla presentazione del progetto sono intervenuti la senatrice Graziella Pagano, Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Napoli; Anna Paola Merone, responsabile redazione moda e costume del Corriere del Mezzogiorno; Patrizia Sannino, assessore provinciale alla Sicurezza e Legalità; Noemi De Falco, speaker di Radio Club 91 e docente di portamento;Mariolina Formisano, numero uno Federcalzature Napoli.



Terziario: da domenica 23 novembre è Natale al Corso Umberto I
tutte le aperture straordinarie in vista delle festività
Napoli, 18 novembre

"Da domenica 23 novembre 'è Natale al Corso Umberto I. In attesa delle installazioni delle luminarie natalizie, i commercianti apriranno le loro porte anche di domenica per agevolare quanti vorranno effettuare in anticipo gli acquisti natalizi". Lo ha detto Franco Veglianti, presidente del Centro Commerciale di Corso Umberto I, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
"Abbiamo previsto - ha aggiunto Veglianti - attività promozionali che giorno dopo giorno accoglieranno al meglio i consumatori".

Il Centro Commerciale Corso Umberto I ha diramato il calendario delle aperture:
- Domenica 23 e 30 novembre e domenica 7 dicembre: apertura per l'intera giornata
- Lunedì 8 (Immacolata Concezione) e domenica 14 dicembre: apertura per l'intera giornata con orario no stop
- Sabato 20 dicembre: Shopping by Night Natalizio con apertura fino a mezzanotte
- Domenica 21 e 28 dicembre: apertura per l'intera giornata con orario no stop
- Mercoledì 24 e 31 dicembre: apertura con orario 9-18
- Domenica 4 gennaio, martedì 6 (Epifania) e domenica 11: Saldi no stop con apertura per l'intera giornata.



Domani a Napoli
Forum su Moda e Formazione
Napoli, 17 novembre 2014

Si terrà domani, martedì 18 novembre alle ore 10.30 presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), il forum "Dalla moda al lavoro passando per la formazione".
"Il nostro obiettivo - spiega Rosa Praticò, presidente Confcommercio Volla e componente di Terziario Donna - è quello di colmare il gap tra formazione e imprese. E' fondamentale instaurare una sinergia finalizzata all'introduzione nel mondo del lavoro: serve quindi una formazione ad alto livello che si colleghi a stage in aziende che già oggi chiedono una manodopera qualificata che non riescono a reperire".
Interverranno Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Napoli, Maria Grazia Pagano, già senatore e europarlamentare; Nunzio Russo, stilista di alta moda sposa; Giuseppe Giancristofaro, presidente Federmoda Napoli; Anna Paola Merone, responsabile edazione moda e costume del Corriere del Mezzogiorno; Patrizia Sannino, assessore provinciale alla Sicurezza e Legalità; Noemi De Falco, speaker di Radio Club 91 e docente di portamento; Mariolina Formisano, numero uno Federcalzature Napoli.



Domani, Lunedì 17 Novembre, alle ore 10,30 conferenza stampa alla Confcommercio di “The Italian Job la rete s’incontra”
La forza del Piano Garanzia Giovani resta all’impresa
Napoli, 16 novembre 2014

Domani, lunedì 17 novembre, alle ore 10,30, presso la sala delle conferenze di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità, n 32), si terrà la conferenza stampa “The Italian Job la rete s’incontra”. All'incontro parteciperanno Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Napoli, Senofonte Demitry, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della Provincia di Napoli e i partner dell'iniziativa.
“Portare avanti l’idea della rete, concreta e operativa, realizzata da persone attive - evidenzia Senofonte Demitry -, rappresenta il vero motore del Piano Garanzia Giovani che deve essere il punto di snodo di una 'filiera corta', i cui attori protagonisti sono formazione-piattaforma-imprese che devono in maniera rapida e semplice, attraverso intrecci e sinergie relazionali, permettere ai giovani di essere indirizzati verso quei settori produttivi, che oggi necessitano più che mai della loro professionalità per crescere economicamente. Scuola università e ricerca sono alla base della Rete creata dalla Youth Guarantee: una rete non di idee e di promesse, ma di lavoro concreto”.




Domani a Napoli la prima “NOTTE BIANCA” per senza fissa dimora
12 novembre 2014
 
Si terrà domani sera, giovedì 13 novembre alle ore 21, alla Stazione Centrale di Napoli (Piazza Garibaldi) la prima “Notte bianca” per i senza fissa dimora, organizzata nel ambito di “Stelle in strada”, l’iniziativa del Club Lions Napoli Mergellina, in collaborazione con Confcommercio Napoli del presidente Piero Russo.
“Saranno presenti esponenti delle istituzioni, che solleciteremo per organizzare un tavolo di lavoro che dia la possibilità di distribuire in modo più dignitoso i pasti e tutti i prodotti che da anni portiamo ai senza fissa dimora – dice Rosa Praticò, presidente Ascom Volla - Inoltre vorremo creare una cabina di regia per tutto ciò che le associazioni e le istituzioni possono fare per chi è meno fortunato”.
Domani sera è prevista la distribuzione di latte caldo, dolci e tanto altro. “Inoltre – continua la Praticò - daremo un momento di gioia attraverso attività artistiche di amici che si sono messi a disposizione”.
L’evento rientra nei programmi dell’azione indiretta del service “Stelle in strada”. Tra gli scopi della serata vi è quello di sensibilizzare ad una maggiore consapevolezza e responsabilità la cittadinanza e le istituzioni al dramma delle persone senza fissa dimora e dei cosiddetti “nuovi poveri”, quelli che spesso non riescono ad arrivare alla seconda settimana del mese.
“Stelle in strada” si occupa dal 2002 della drammatica problematica sociale della povertà e delle persone senza fissa dimora, spesso “vittime” dell'isolamento e dell’esclusione sociale. La mission si sviluppa con una duplice azione, la prima trova espressione nel rendere un piccolo conforto mediante la distribuzione settimanale di circa 200 pasti caldi ed altro, la seconda è volta ad organizzare eventi di sensibilizzazione, come quello in oggetto.
I recenti dati Caritas, Istat ed Eurispes indicano che la problematica sociale delle persone senza fissa dimora e dei cosiddetti “nuovi poveri” è in aumento, dovuto alla crescita della povertà e ai flussi migratori di persone che fuggono dai drammi del loro Paese.
 



Pietro Russo sulla Legge di stabilità
10 novembre 2014
 
"Il taglio all'IRAP, l'esonero della contribuzione per i nuovi assunti ed una semplificazione generale nel rapporto fisco-imprenditori e fisco-cittadini sono sicuramente segnali importanti, anche alla luce del mantenimento del riconoscimento degli 80 euro". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando quanto contenuto nella Legge di Stabilità.
"Siamo invece preoccupati - sottolinea il numero uno dei commercianti napoletani - dalla riduzione dei trasferimenti agli enti locali. Se queste minori spese dello Stato centrale si trasformassero in ulteriori tasse ed imposte locali, gli effetti su aziende e famiglie potrebbero essere devastanti; allo stesso tempo, se queste comportassero una riduzione di servizi già inadeguati, si alimenterebbe un disagio sociale non indifferente".
"Circa il TFR, al netto di quanto già fatto negli anni precedenti con l’istituzione di Fondi pensione, le piccole aziende ed i dipendenti già da tempo hanno internamente risolto la questione in caso di necessità. Bisogna comprendere appieno se le somme “messe a disposizione” dal fondo di garanzia di 100 milioni di euro non avranno dei “costi” ulteriori per le aziende. In alcuni casi - evidenzia Russo - questo provvedimento potrebbe essere fatale sia per l’impresa che per il lavoratore che, a fine carriera, si troverà con una pensione di molto inferiore rispetto all’ultimo stipendio e senza un fondo che gli possa garantire serenità".
"A nostro avviso - conclude il presidente di Confcommercio Napoli - una più decisa azione verso la riduzione dello spreco pubblico sarebbe stata auspicabile".




A Confcommercio Napoli la premiazione di “Un poster per la pace”, iniziativa dei Lions Club Mergellina per Giovani Studenti
Napoli, 4 novembre 2014

“Un poster per la pace è una grande iniziativa internazionale di solidarietà che ha coinvolto ragazzi e scuole del nostro territorio. L’auspicio è che il futuro delle nuove generazioni sia migliore dell’attuale presente, e sia un futuro di pace e di speranza”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della cerimonia di premiazione di “Un poster per la pace”, la manifestazione organizzata dal Lions Club di Mergellina.
Hanno partecipato gli studenti degli istituti scolastici “Matilde Serao” di Volla e “Tito Minniti” di Napoli che hanno preso parte al concorso attraverso il quale Lions Club International invita i giovani di età compresa tra gli 11 e 13 anni a riflettere sull'importanza della pace, della tolleranza e della comprensione tra i paesi di tutto il mondo, stimolando allo stesso tempo la creatività dei ragazzi.
“Mi piace pensare che dagli occhi e dalle matite di questi bambini sia partito un messaggio internazionale di pace – ha detto Rosa Praticò, presidente Ascom Volla -. Siamo convinti che da qui inizierà una bella avventura che porterà, perché no, al conseguimento di un riconoscimento internazionale per uno dei nostri ragazzi”.
Per Valeria Mirisciotti, presidente Lions Club Mergellina, “i Lions continuano a portare avanti una serie di iniziative che promuovono la solidarietà e la pace, coniugando creatività ed impegno sociale. Toccherà alle future generazioni portare avanti queste idee”.
Alla mattinata hanno preso parte anche Angela Liguori, presidente distrettuale Lions Club, Annamaria Truppo, responsabile Lions Club per la Campania, i docenti e gli studenti delle due scuole coinvolte.
Il disegno che rappresenterà Napoli all’iniziativa internazionale “Un poster per la pace” che riunisce le città di 62 paesi di tutto il mondo e si terrà negli Stati Uniti è di Martina Romano della “Matilde Serao” di Volla.





Terziario: Ferrara, degrado nel centro storico, Sodano e Panini facciano un Tour con i Commercianti
Napoli, 6 novembre 2014
 
"Chiediamo all'assessore al Commercio Enrico Panini e al vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano di fare un tour con i commercianti del Centro Storico per verificare le difficili condizioni nelle quali sono costretti a lavorare gli operatori commerciali". Lo ha detto Rosario Ferrara, presidente del Centro Commerciale Toledo Spirito Santo, che fa riferimento alla Confcommercio della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
"Né Panini né Sodano hanno potuto presenziare all'incontro richiesto al Comune in merito alle problematiche sollevate dal nostro Centro. I loro capostaff, delegati per l'occasione, - evidenzia Ferrara - hanno preso impegni che speriamo vengano rispettati allo scopo di affrontare la campagna natalizia in serenità e permettere ai colleghi di non considerare l'eventualità di chiudere le loro attività. Ma spero che gli esponenti della Giunta possano toccare con mano, insieme a noi, le criticità del territorio".
"Le problematiche - analizza il numero uno del Centro Commerciale Toledo Spirito Santo - riguardano in particolar modo la latitanza degli addetti allo spazzamento su via Tarsia e Cisterna dell'Olio; la presenza di clochard nella strada di ingresso ai decumani e il cattivo odore non permettono il transito ai pedoni. Il nostro Centro si presenta sempre alla politica con proposte di collaborazione, come quella che vede gli operatori di Piazza Carità impegnati in un progetto sugli ambiti di omogeneità previsti per i pubblici esercizi, allo scopo di restituire lustro alla piazza".




Ripristinare transito via Vecchia San Rocco, vicini a protesta cittadini e associazioni
Napoli, 29 novembre 2014

“Siamo vicini alle proteste dei cittadini, dei commercianti e delle associazioni, che hanno espresso al Comune di Napoli il loro disappunto per il protrarsi della chiusura al transito pedonale e veicolare di via vecchia San Rocco, in seguito ad un provvedimento risalente addirittura allo scorso 23 giugno”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“La strada era stata chiusa al traffico a seguito di condizioni meteo avverse, alla caduta di un ramo di pino sulla strada e alla necessità di verificare le condizioni di altri alberi nei terreni prospicienti ai due lati della strada. Nel corso di questi mesi si sono susseguite note, ordinanze e comunicazioni a volte anche contraddittorie. I fatti sono che, con l’eccezione della giornata in cui è tenuto il forum-BCE, il transito è ancora vietato”.
“L’auspicio - conclude Russo - è che si possa ripristinare quanto prima il transito in un’arteria fondamentale alla viabilità dell’intera zona dei Colli Aminei, dell’adiacente zona Ospedaliera e del transito veicolare in direzione e dalla zona di Napoli est”.





.



Ottobre 2014



Quarta Edizione Russo: “Immigrazione, serve Impegno Globale”
Nappoli 16 ottobre 2014
 
“Suoni&migranti festival è un grande evento giunto alla quarta edizione, imperniato sul tema dei migranti di ogni tempo. Un progetto itinerante che parte da Napoli, simbolica porta d’Europa, città che resta viva e vivace, nonostante tutto. Ed è anche un progetto che ci permette di affrontare un problema reale, quello dell’immigrazione clandestina, che coinvolge direttamente il Mezzogiorno, Napoli e l’Italia e che va affrontato con un impegno globale da parte di tutta la comunità europea”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Napoli, presentando a Napoli l’edizione italiana di “Suoni&migranti festival”, in programma domenica 19 ottobre dalle 9 alle 22 presso il Palazzo dei Congressi del Porto di Napoli.
Francesco De Rosa, presidente Associazione “Suoni&migranti” e ideatore del festival, ha dichiarato. “Quest’anno abbiamo trovato l'adesione di molte ambasciate, consolati, amministrazioni italiani, associazioni internazionali ed enti scientifici. Sarà un grande happening con un convegno mattutino al quale parteciperanno politici, medici, ricercatori, consoli ed ambasciatori, oltre al sindaco di Lampedusa. E poi istituzioni ed associazioni, tutti insieme per capire quello di domani che mondo sarà. Vogliamo un villaggio globale dei sogni e delle idee, e non dei capitali. E siamo già al lavoro per la prossima edizione, che sarà ancora più lunga e partirà ancora da Napoli”.
Una delle sale del Palazzo dei Congressi del Porto di Napoli sarà dedicata ai "cibi del mondo"; nel foyer ci sarà il percorso delle ambasciate; mentre la sala Dione ospiterà dalle 9 alle 13 un forum con medici e ricercatori coordinati da Gennaro Cuccurullo. 
Dalle 15 alle 22 il grande concerto/evento a cui parteciperanno musicisti di diverse nazionalità: gli artisti della sesta edizione del festival di cultura slava; i compositori italiani Carlo Mormile, Girolamo De Simone, Pasquale Terracciano con i Napoli/extracomunitaria; Carlo Palmese e Franco Romano con i Rarecanova; Louis Siciliano Aluei che racconterà in anteprima il suo nuovo disco One Vibration. Infine, ci saranno le opere dell'artista Franco Barbato e le parole degli attori Mario Aterrano e Lucio Pierro.


Sabato 11 ottobre 2014, ritorna VOMERO NOTTE Negozi aperti
Napoli del 8 ottobre 2014
 
La Municipalità 5 Arenella-Vomero, presieduta da Mario Coppeto, ha rinnovato  l'impegno anche per l'edizione del 2014 con una straordinaria macchina organizzativa composta da consiglieri, assessori, associazioni, commercianti, organizzazioni sindacali, società di trasporto urbano, di manutenzione e ambientale, forze dell'ordine, protezione civile e tanti cittadini volontari.
Dopo i numeri delle scorse edizioni, 350.000 nel 2012 e 500.000 nel 2013, Vomero Notte 3.0 si conferma come modello partecipativo ed inclusivo, a costo zero per l'amministrazione comunale e municipale, avendo l'ambizione di mettere insieme soggetti diversi per accrescere le opportunità di protagonismo culturale, sociale e di lavoro del territorio collinare. Anche quest'anno si esibiscono giovani allievi di scuole musicali, musicisti affermati, attori, scrittori, DJ, atleti ed animatori delle arti e dello spettacolo.
Gli allievi del Conservatorio di Napoli "S. Pietro a Majella" garantiranno sofisticati momenti di musica colta. Vomero Notte vuole, inoltre, richiamare l'attenzione sul consumo critico e caratterizzata dal grido "No al Racket".
Ancora quest'anno rivolgiamo un particolare appello ai tanti giovani, che affolleranno le nostre strade, ad un uso consapevole delle bevande alcoliche perché si può stare insieme all'insegna di un sano divertimento.
Il Presidente Pietro Russo ha incontrato il Presidente Coppeto e, attraverso la propria articolazione territoriale presieduta da Maria Rosaria Martucci, ha garantito la massiccia partecipazione delle proprie aziende associate all'iniziativa.

 
Vomero notte: Martucci (Confcommercio), manifestazione importante ma per ripresa è  fondamentale accesso al credito

"Vomero Notte è un'iniziativa che nelle prime due edizioni ha riscontrato un grande successo e anche quest'anno i commercianti vomeresi aderiranno. Però per la ripresa non basta un singolo evento: stiamo preparando altre iniziative, legate all'attività quotidiana, delle quali potranno beneficiare tutti i settori produttivi del terziario". Lo ha detto Maria Rosaria Martucci, presidente di Confcommercio Vomero-Arenella, che fa riferimento all'organizzazione guidata da Pietro Russo.
"Il nostro obiettivo - ha spiegato Martucci - non deve essere solo quello di incentivare le vendite, ma soprattutto quello di dare sollievo economico ai commercianti attraverso strumenti finanziari. Vogliamo mettere a disposizione le nostre esperienze per contribuire all'ottenimento di finanziamenti e fidi: in questo modo si potrà dare ossigeno alle imprese ed evitare che continui lo scempio delle numerose chiusure dei negozi".
"Vomero Notte - ha sottolineato Russo - rappresenta sicuramente un valore aggiunto per la città, e a beneficiare dell'iniziativa saranno soprattutto bar e ristoranti. Il nostro obiettivo deve essere quello di rivitalizzare l'economia del territorio coinvolgendo tutti i settori. Abbiamo chiesto ai commercianti che non aderiranno di lasciare comunque le luci attese: solo con l'unità si possono vincere le battaglie".




Assogrossisti: al via la nuova squadra
Napoli 1 ottobre 2014

Gaetano Coppola è stato confermato per il quadriennio 2014-2018 al vertice di Assogrossisti-Confcommercio della Provincia di Napoli.  Completano la nuova squadra i Consiglieri Di Martino Ferdinando, Di Palo Rosario, Longobardo Roberto, Margherita Ferdinando, Milano Marcello e Navas Antonio.
Numerose le questioni sul tavolo poste dal Presidente Coppola ed affrontate dall’Assemblea dei soci: fiscalità e costo del lavoro, accesso al credito e sicurezza dei pagamenti, rapporti con la distribuzione organizzata e con quella tradizionale, mobilità urbana, formazione dell’imprenditore e dei propri collaboratori, servizi, convenzioni e vantaggi garantiti dalla famiglia Confcommercio.
“Per affrontare le sfide del mercato abbiamo bisogno di attrezzarci sempre di più e di relazionarci con rinnovato e reciproco impegno con la rete distributiva tradizionale – ha dichiarato Coppola – promuovendo le eccellenze agroalimentari delle nostre terre e delle nostre migliori aziende.”
Ai presenti è giunto il saluto del Presidente di Confcommercio, Pietro Russo, che ha confermato “il massimo impegno e supporto personale e della struttura alle aziende di un settore centrale dell’economia campana e nazionale, qual è quello dell’Alimentazione.”




Napoli nella Squadra nazionale di TERZIARIO DONNA
Napoli 1 ottobre 2014

Arianna Cavallo, imprenditrice napoletana, è stata chiamata a far parte del Consiglio Nazionale di Terziario Donna Confcommercio. L’incarico alla leader di Terziario Donna Confcommercio Napoli è stato conferito all’unanimità in occasione della Conferenza di Sistema svoltasi in Sardegna nei giorni scorsi. La nomina è stata proposta dalla Presidente nazionale, Patrizia Di Dio, che ha evidenziato l’impegno e le attività che il Gruppo di Napoli ha messo in campo nei due anni di attività sia sul territorio che a livello nazionale.
Pietro Russo, leader di Confcommercio della Provincia di Napoli ha espresso grande soddisfazione. “Terziario Donna non poteva rinunciare all’entusiasmo ed alla competenza di Arianna Cavallo che a Napoli sta svolgendo un lavoro davvero encomiabile.”
Soddisfatta per il riconoscimento, Arianna Cavallo ha dichiarato "che quello ricevuto è un incarico di responsabilità e non una carica. Per questo, io e il mio Gruppo, cercheremo di essere all'altezza della fiducia in noi riposta sia a Napoli che in campo nazionale."
 


Settembre 2014



A Frattamaggiore la festa della pizza
Frattamaggiore 20 settembre 2014

A Frattamaggiore continuerà fino al 24 settembre la seconda edizione di “Frattapizza”, la festa della pizza in programma in Piazza Umberto I. Organizzata dall’Ascom locale con il contributo di Confcommercio – Imprese per l’Italia presieduta da Pietro Russo, “Frattapizza” accoglie ogni giorno gli stand dei pizzaioli cittadini dalle ore 19 alle 24. Non mancheranno, inoltre, artisti di strada, spettacoli dal vivo, il mercatino artigianale e numerosi altri eventi.
“La manifestazione è nata lo scorso anno con l’intenzione di celebrare il Santo Patrono di Frattamaggiore, San Sossio, la cui festività ricorre il 23 settembre”, ha detto Renato Di Giorgio, presidente dell’Ascom locale. Al progetto hanno collaborato quattro pizzerie: "Antica Pizzeria Frattese", "Old Rope", "Il bello e tenebroso" e "Il palapizza". E non manca il contributo di alcuni sponsor, come Paulaner e Bufala Bianca, oltre al patrocinio del Comune. “Frattapizza – ha aggiunto Di Giorgio – ha trasformato Frattamaggiore nella città della pizza. Tutte le serate saranno allietate da eventi live ed animazione: vogliamo che anche questa edizione sia un momento di aggregazione per famiglie e giovani, e auspichiamo che mantenga vivo l’interesse sulla nostra città”.




Lavoro: Nappi (Regione Campania), sinergia con Confcommercio per garanzia
Giovani: Firmato il protocollo tra assessorato al lavoro e giovani imprenditori  
Napoli, 15 settembre 2014

"Abbiamo in campo 650 milioni di euro per sostenere i giovani campani dai 15 ai 29 anni. La sinergia con Confcommercio permetterà di far entrare nel circuito dei finanziamenti le imprese che saranno poi la destinazione dei nostri ragazzi. Si tratta di una collaborazione finalizzata a dare prospettive, opportunità e un presente ai giovani". Lo ha detto Severino Nappi, assessore al Lavoro della Regione Campania, a margine della firma del protocollo di intesa tra l’Assessorato al Lavoro regionale e i Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli per la promozione del piano Garanzia Giovani nell’ambito delle aziende del terziario, della distribuzione e dei servizi. "Nonostante la crisi - ha spiegato Nappi - siamo impegnati con le parti sociali per coinvolgere le imprese in questo progetto". "Al momento ci sono 25mila richieste da parte di giovani a fronte di 4mila aziende: il nostro obiettivo è aumentare il numero delle imprese coinvolte, considerando che il 70% del mondo lavorativo campano appartiene al terziario", ha evidenziato Senofonte Demitry, presidente di Confcommercio Napoli Giovani Imprenditori. "L'accordo prevede una sinergia con gli associati che metteranno a disposizione le loro strutture per rendere operativo e funzionale il piano: in questo modo i giovani non saranno più abbandonati al termine del percorso di studi, ma potranno usufruire di un'azione di accompagnamento con esperienze on the job nelle aziende del terziario, dei servizi e del turismo. Ma anche durante il percorso formativo sarà possibile un'alternanza tra scuola e lavoro". "Confcommercio ha avvertito l'esigenza di attivarsi per dare ai ragazzi campani la possibilità di trovare un posto di lavoro - ha concluso il numero uno dei commercianti napoletani Pietro Russo - Con l'apporto dell'assessorato e dei giovani che fanno parte della nostra associazione possiamo portare a termine progetti concreti".




Acerra "Libera la cultura tra storia tradizione ed enogastronomia"
Napoli 10 settembre 2014
TRE GIORNI DI FESTA CON PRODOTTI TIPICI : FESTA DEL BACCALA’ .

La valorizzazione dei prodotti tipici locali è l’obiettivo della sagra dello stoccafisso e del baccalà che si terrà ad Acerra nell’ambito della manifestazione Libera la Cultura.
Ad annunciarlo Mario Esposito, presidente dell’ACCADEMIA CAMPANA PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA E DEL CONSUMO DELLO STOCCAFISSO E BACCALA’, che fa riferimento a Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
“Avremo un primo step espositivo con gli allestimenti degli stand e un percorso che garantirà la promozione dei prodotti tipici - avverte Esposito - poi ci sarà una fase socio-culturale con momenti dedicati alla gastronomia.
Stoccafisso e baccalà saranno cucinati in tanti modi differenti e si potranno assaggiare in piazza, con degustazioni guidate e passeggiate nel centro storico di Acerra in collaborazione con i ristoratori del territorio.
Infine ci sarà la sezione dedicata al folklore e agli spettacoli di intrattenimento.
L’iniziativa, che si terrà dal 24 al 26 ottobre 2014 in Piazza castello ad Acerra, sarà patrocinata dalla Agripromos Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli



Roadshow sull'internazionalizzazione
Napoli 10 settebre

Il 24 settembre 2014, presso il Palacongressi della Mostra d?Oltremare (ingresso Viale Kennedy) con inizio alle ore 9,45 si terrà a Napoli la settima tappa del Roadshow sull'Internazionalizzazione "Italia per le imprese - le PMI verso i mercati esteri" promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e operativamente coordinato da ICE con la collaborazione di Rete Imprese Italia, di cui fa parte anche Confcommercio, e Confindustria.  L'obiettivo del Roadshow è incentivare l?aumento della presenza italiana sui mercati internazionali.  Il format di ogni evento prevede una sessione plenaria con ospiti di rilievo del mondo istituzionale e finanziario (ICE, SACE, Simest, ecc.) che illustreranno gli strumenti e le strategie a sostegno delle imprese sui mercati internazionali. A seguire, gli imprenditori potranno incontrare gli esperti dell'ICE e delle altre Organizzazioni partecipanti al Roadshow (SIMEST, SACE) per approfondire le tematiche di loro interesse sull'internazionalizzazione e le strategie di penetrazione sui mercati esteri. 
Gli incontri con gli esperti devono essere prenotati al seguente link: http://st.formazione.ilsole24ore.com/a/roadshowice/Napoli/iscriviti.html
La partecipazione alla sessione plenaria è libera.      




VOLLA, IL RILANCIO PARTE DA UNA COOPERATIVA IN ROSA 

Russo (Confcommercio): "in quelle terre risorse inesplorate"  
Nella sede di Confcommercio presentata l’iniziativa "Volla in tavola" con Rosa Praticò, Assunta De Luca Bosso e Lorenzo Diana  
Napoli, 16 settembre 2014

"Volla in tavola si pone l’obiettivo di creare un brand e dare una possibilità concreta a chi crede che la terra sia una risorsa da sfruttare. La rassegna gastronomica non sarà soltanto della città napoletana ma di tutti coloro che vorranno credere una volta di più nel nostro territorio, accogliendo e magari prendendo ispirazione da progetti come quello della cooperativa in rosa che si prenderà cura di un pezzo di terra nella campagna di Volla". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio della Provincia di Napoli, presentando l’iniziativa "La provincia è viva, Volla in tavola", prima rassegna gastronomica della città di Volla organizzata dall'Ascom locale presieduta da Rosa Praticò in collaborazione con lo chef Gianfranco Salatino e il Progetto Futurama. "Volla in tavola" si svolgerà dal 19 al 21 settembre presso il Centro Futurama di Volla, in via San Giorgio 76
"L’iniziativa è nata durante un corso di brand ambassador che ha visto impegnati, come docenti, alcuni chef della Federazione Italiana Cuochi", ha detto la Praticò. "I figli dei coltivatori diretti, che hanno partecipato al corso, hanno voluto impegnarsi in prima persona per salvaguardare questi spazi: tra questi c’è Assunta, che sogna di rilanciare un pezzo di terra del padre che "occuperemo" con una cooperativa tutta al femminile, per un ritorno alla tradizione e alla genuinità dei prodotti del nostro territorio".
Assunta De Luca Bosso, ideatrice del progetto, parla di un’idea "nata dal dolore e dalla fatica di vedere ancora oggi mio padre, settantaduenne, alzarsi all’alba e andare in campagna. Dalla sua fatica, dunque, ma anche dal dolore di vedere tante terre prede dell’abusivismo o di costruttori che stanno facendo di Volla una città piena di cemento e non più di verde. Vogliamo che Volla torni una città agreste e produca brand da esportare in tutto il mondo affinché la nostra comunità diventi famosa e possa finalmente esplodere". "Sostenere i produttori organizzati in cooperative che vogliono esporre le proprie merci è una priorità di noi tutti", ha sostenuto Lorenzo Diana, presidente del Centro Agroalimentare di Napoli. "Occorre mettere a disposizione spazi - ha aggiunto - per coloro che intendono organizzarsi, in modo che si possa arrivare alla massima valorizzazione dei prodotti classici campani biologici e più in generale di tutte le eccellenze campane".
Le giornate della manifestazione si svolgeranno in collaborazione con l'Istituto Alberghiero ISIS Vittorio Veneto di Scampia. La rassegna vedrà la partecipazione di giovani artisti, gruppi musicali e cabarettisti.




TAXI: Sciacca (Silt Confcommercio): la legge 21/92 non si tocca 
Napoli 8 settembre 2014

"La Legge 21/92 rimane l’unico elemento fondante e intoccabile di disciplina del trasporto pubblico non di linea. Chiediamo nuove norme sanzionatorie, con una modifica dell’art.83 del codice della strada, per contrastare il trasporto illecito dei cosiddetti servizi di cortesia (come i pulmini degli alberghi), ovvero per tutti quei trasporti "oscuri" che non garantiscono il possesso di una licenza e dei requisiti necessari". Lo ha detto Angelo Sciacca, presidente del SILT - Sindacato Italiano Lavoratori Tassisti,che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, ed è l’unico sindacato del Sud presente al tavolo tecnico con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per le modifiche alla Legge 21/92.
"Chiediamo – continua Sciacca - un intervento ad hoc per il divieto di nuove tecnologie (come Uber) che non rispettino i principi e le modalità di esercizio del servizio definito dalla Legge 21/92. L’imperativo per noi è chiaro: una licenza, una vettura, un territorio". 



Russo (Confcommercio): investiamo nella formazione dei giovani Venerdi 12 a Volla la manifestazione "Pizza Fiocco Show" 

Napoli, 9 settembre 2014

"Dobbiamo dare ai giovani la possibilità di trovare un lavoro, e l’unica strada per farlo è una maggiore specializzazione, che inizi dalle scuole e che investa anche sull’artigianato. Solo in questo modo potremo esportare le eccellenze del nostro territorio". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presentando la manifestazione "Pizza Fiocco Show", evento organizzato dalla Confcommercio partenopea e dall’Ascom di Volla in programma venerdì 12 settembre alle ore 19 al Centro Futurama di Volla. All’evento parteciperanno i circa 100 aspiranti pizzaioli che hanno frequentato presso la sede dell’Ascom Volla, in collaborazione con l’Officina delle Idee, un corso gratuito per apprendere questo lavoro. "Un ringraziamento - spiega Russo - va al consorzio Consvip, che ci ha dato questa opportunità, e ai fratelli Susta, titolari della pizzeria Shekkinah e primi ad inventare la Pizza Fiocco che dà il nome all’evento, per aver messo a disposizione le loro energie e aver condiviso con i corsisti i loro spazi. Loro sono riusciti a trasferire professionalità al fine di creare attraverso questi corsi delle vere opportunità lavorative spendibili in tutto il mondo". "Con i nostri corsi – spiega Rosa Praticò, presidente Ascom Volla – abbiamo formato oltre 100 pizzaioli: alcuni di questi hanno già accumulato esperienze lavorative, anche all'estero. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere ragazzi impossibilitati a trovare un posto di lavoro e di formarli, e al corso hanno preso parte anche diversi laureati che non riuscivano ad inserirsi nel mercato e hanno deciso di riconvertire le loro qualifiche". I corsisti si sfideranno per creare la migliore Pizza Fiocco sotto l’osservazione di una giuria che comprenderà il pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo e gli chef Giuseppe Daddio, Aniello di Caprio e Massimo Sgobba. Il vincitore parteciperà ad uno stage retribuito presso una nuova pizzeria che si aprirà al Centro Futurama. Peppe Accardo di Radio Marte trasformerà l’evento in un grande show. L’incasso della manifestazione sarà devoluto all’AISM Napoli – Associazione Italiana Sclerosi Multipla.





Agosto 2014




A Varcaturo presentata "settimana del libro" arriva "Prestilibro" anche nei mesi invernali
Nella prima settimana di settembre chi dona un libro entra gratis a mare 

Napoli, 29 agosto 2014

"Dal 1° al 5 settembre si svolgerà sul litorale turistico di Varcaturo la 'settimana del libro' con lo scopo di rilanciare l'inziativa del 'prestilibro' ed estenderla anche tutto il periodo invernale". Lo ha annunciato oggi Salvatore Trinchillo, direttore generale del gruppo turistico "Varca d'Oro Network" (Lido Varca d'Oro, Lido Playaluna, Sunahama beach club, Lido Calafelice, Lido Maracaibo) evidenziando che l'iniziativa sarà collegata anche alle attività culturali (workshop, dibattiti e presentazione di nuovi libri). "Per promuovere quest'attività nella prima settimana di settembre, da lunedì a venerdì - ha aggiunto Trinchillo - tutte le persone che doneranno un libro avranno una giornata omaggio con lettino presso tutti gli stabilimenti balneari del network Varca d'Oro". L'iniziativa "Prestilibro", ideata da Salvatore Trinchillo in collaborazione con l'editore Edgar Colonnese, è nata nel 2000 con lo scopo di offrire una "biblioteca in riva al mare" e consentire di poter leggere un libro gratuitamente, prenotandolo per più giorni e marcandolo con un segnalibro. "L'iniziativa ha avuto il merito di incrementare la lettura sulle spiagge - ha sottolineato Trinchillo - e di fornire un ulteriore servizio da aggiungere a quelli tradizionalmente offerti durante il periodo estivo. Ora abbiamo deciso di prolungare 'prestilibro' anche nel periodo autunno-inverno attraverso un programma di eventi. In 14 anni la risposta del pubblico è stata sempre più incanzante e le pubblicazioni offerte sono sensibilmente aumentate". "Attualmente la 'biblioteca in riva al mare' - ha evidenziato Trinchillo, che anche numero uno della Fipe - Confcommercio della provincia di Napoli - dispone di oltre cinquecento testi, registrando tra i lettori più assidui i bambini, già coinvolti in progetti decisamente creativi, come l'esperienza vissuta da protagonisti nella fase di costruzione e scrittura di un loro libro personale. Si è realizzato, così, un tipo di animazione alternativa ed integrativa al tradizionale baby-parking, che gli organizzatori sono intenzionati a replicare, considerando il consenso riscosso negli anni passati. Un dato positivo riscontrato - ha concluso Trinchillo - è che la lettura rappresenta una piacevole abitudine ormai acquisita da parte del pubblico balneare, così come il rispetto mostrato nei confronti dei libri, restituiti sempre in ottime condizioni".





Confcommercio ed Università insieme per Napoli
                                                                                   
Progettazione e commercio urbano. Architetti ed Imprenditori a confronto

"Lavorare insieme all’Università degli Studi di Napoli è per noi motivo di soddisfazione affinché la progettazione di iniziative di rilevanza urbana tengano dentro anche la visione, le opportunità e le criticità riferibili al settore terziario che rappresenta l’ottanta per cento del PIL cittadino". Lo ha detto Pietro Russo, leader di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, in occasione della seduta del Laboratorio tra gli architetti che hanno partecipato al Corso di perfezionamento in Progettazione Urbanistica e Architettonica del Commercio Urbano, promosso dall’Università degli Studi Federico II di Napoli, che si è tenuta presso la sala delle conferenze di Confcommercio Napoli.
All'incontro hanno partecipato l’architetto Angelo Patrizio
, Direttore Urbanistica di Confcommercio e coordinatore di UrbanPro, struttura creata nel 2012 da Ance, Cna, Confcommercio e Unioncamere e l’architetto Giancarlo Priori
, Professore di Composizione Architettonica e Urbana, Direttore del Corso presso la facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli "Federico II. .
Confcommercio è interventuta alla seduta anche con i dirigenti Arianna Cavallo
, Presidente Terziario Donna di Napoli,  Marco Menna
, 
Presidente di FIDA-CONFCOMMERCIO della Provincia di Napoli e Rosario Ferrara
, Presidente del Centro Commerciale "Toledo-Spirito Santo, che hanno illustrato una serie contributo agli architetti sul terziario nel capoluogo partenopeo.
Il Corso di perfezionamento post laurea in Progettazione Urbanistica e Architettonica del Commercio Urbano è stato organizzato dalla facoltà di Architettura dell'Università Federico II di Napoli in collaborazione e con il sostegno della Confcommercio nazionale. 
E' il primo corso che viene organizzato in Italia. La finalità è quella di formare esperti in progettazione urbana ed architettonica in grado di fornire soluzioni ideali alle esigenze delle attività del terziario.




Sicurezza: Russo: occorrono piu' uomini in divisa sul territorio Appello al prefetto di Napoli dopo la violenta rapina al gioelliere di Pozzuoli, presidente dell'Ascom locale 
Napoli, 29 agosto 2014

NAPOLI - "Chiediamo da tempo un'azione di monitoraggio più incisiva contro la criminalità in tutta la provincia di Napoli. Le forze dell'ordine svolgono un ottimo lavoro, nei limiti delle loro possibilità, ma è necessario supportarle e creare le condizioni per farle operare al meglio, facendo affidamento anche sulla videosorveglianza. Rivolgiamo un nuovo appello al Prefetto di Napoli per attivare una maggiore presenza di uomini in divisa sul territorio". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli dopo l'ennesimo atto di delinquenza ai danni del presidente dell'Ascom di Pozzuoli, vittima di una violenta rapina nella sua gioielleria, ieri pomeriggio ed a cui è stata espressa la solidarietà dei commercianti partenopei per la vile aggressione subita. "Allo stesso tempo - spiega Russo - è fondamentale che ci sia una maggiore certezza della pena, affinché chi delinque sappia di non poterlo fare nella totale impunità. A fare le spese di questa situazione sono i cittadini onesti e l'economia sana della città, già scottata dalla crisi".  


Carburanti: Micheli (Figisc Confcommercio) "Prezzi possono diminuire"
Napoli, 1 agostro 2014

"In una settimana la quotazione internazionale dei prodotti lavorati e' diminuita di 0,7 cent/litro per la benzina ed e' risalita di +0,5 cent/litro per il gasolio. A sua volta il greggio Brent e' diminuito in confronto al fine settimana scorso, e, con un cambio euro /dollaro meno favorevole, si attesta su 79 euro/barile rispetto agli 80 di venerdi' scorso. Rispetto alle dinamiche dei prodotti sulla piazza internazionale del Mediterraneo, i prezzi alla pompa in Italia da venerdi' 25 luglio sono diminuiti solo di -0,1 cent/litro per la benzina e risaliti per il ga-solio di +0,4 cent/litro". Lo affeerma Maurizio Micheli, Presidente Nazionale di FIGISC CONFCOMMERCIO che aggiunge: "In un mese esatto, le quotazioni internazionali del greggio sono scese di -2,7 cent/litro e quelle dei prodotti finiti sono variate di -4,6 cent/litro per la benzina e di -1,1 cent/li-tro per il gasolio, mentre i prezzi nazionali alla pompa sono scesi di -1,4 cent/litro per la benzina e scesi di -2,3 cent/litro per il gasolio. Pertanto, a meno di drastiche variazioni in piu' od in meno delle quotazioni interna-zionali alla chiusura dei mercati di oggi, sussisterebbero le condizioni per prezzi in diminuzione, con variazioni massime attorno ad 1,0 eurocent /litro. Al monitoraggio - effettuato in collaborazione con ASSOPETROLI-ASSOENERGIA - dei prezzi pubblicati dalla Commissione Europea risulta che in data 28 luglio lo "stacco Italia delle imposte sui carburanti" e' di +24,9 cent/litro per la benzina e +24,0 per il gasolio." . 

Luglio 2014


A Caivano imprese e associazioni donano un’opera d'arte alla città
Napoli Luglio 2014

"Ancora una volta il terziario dimostra l'importanza e il valore che possono avere le sinergie con la società civile per un territorio complicato come quello campano, contribuendo alla realizzazione di un'opera che simboleggia una città in mutamento come Caivano". Lo ha detto Gaetano Coppola, vicepresidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in occasione dell'inaugurazione di "Tricae", opera d'arte donata alla città di Caivano dal "Comitato per la Valorizzazione della Cultura Storica del Territorio Campano". L'installazione è stata disegnata dallo scenografo caivanese Pasquale Fusco.
"L'installazione dell'opera - ha evidenziato Senofonte Demitry, numero uno dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli e presidente dell'Ascom Confcommercio di Caivano, Cardito e Crispano, che fa riferimento alla Confcommercio della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo - è avvenuta con l'aiuto di aziende private e artigiani locali, Imprenditori e commercianti che, apprezzato il valore dell'opera, si sono fatti carico delle spese da affrontare".
In.fo.giò, ente di formazione, ha voluto essere di supporto alla cultura, commissionando la realizzazione dell'opera presso le officine della ditta Aliprandi. Anche Mediterranea Porfidi, giovane realtà imprenditoriale caivanese, ha provveduto a dare il suo contributo con le decorazioni accessorie mentre Vincenzo Celiento ha provveduto all’installazione delle luci.




A Napoli si progetta il commercio urbano
Napoli 25 luglio 2014

Nell’ambito del Corso di perfezionamento in Progettazione Urbanistica e Architettonica del Commercio Urbano, presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli, nel corso della comunicazione tenuta oggi in aula dall’architetto Angelo Patrizio, Direttore Urbanistica di Confcommercio e coordinatore di UrbanPro, struttura creata nel 2012 da Ance, Cna, Confcommercio e Unioncamere sono intervenuti in aula tre figure molto importanti del nostro mondo imprenditoriale ed associativo: la Presidente Nazionale di Terziario Donna Patrizia Di Dio, il Presidente Nazionale della Federazione Dettaglianti Alimentari nonché Presidente della Commissione Consiliare Filiera Agro-alimentareDino Abbascià e il Responsabile del Centro Studi di Confcommercio nazionale Mariano Bella. In aula erano presenti la Presidente Terziario Donna di Napoli, Arianna Cavallo , il Presidente di FIDA-CONFCOMMERCIO della Provincia di Napoli, Marco Menna ed il Consigliere FIDA, Fausto Sarracino.
La facoltà di Architettura dell'Università Federico II di Napoli,  con la collaborazione ed il sostegno della Confcommercio nazionale, ha organizzato un Corso di perfezionamento post laurea in Progettazione Urbanistica e Architettonica del Commercio Urbano. E' il primo corso di questo tipo che viene organizzato in Italia. La finalità è quella di formare esperti in progettazione urbana ed architettonica che sappiano guardare con efficacia e fornire risposte alle esigenze delle attività del terziario.
L'Università ci ha chiesto di mettere a disposizione le nostre competenze per la migliore riuscita del corso, e di individuare insieme le aree sulle quali gli allievi dovranno elaborare un progetto di riqualificazione urbana e commerciale. Tali progetti potranno poi servirci da base per realizzare un effettivo processo di riqualificazione delle suddette aree.
Nelle intenzioni di Confcommercio, il corso dovrà tenersi annualmente e servirà a formare e mettere a nostra disposizione una equipe di professionisti esperti in progettazione commerciale, anche in vista dello sviluppo dei Centri Commerciali Naturali.


Abusivismo, Russo (Confcommercio): su spiagge 
Ischia situazione insostenibile 
Ischia, 18 luglio 2014

"Anche quest’anno, purtroppo, ci troviamo a segnalare la solita piaga dell’abusivismo sulle spiagge dell’isola di Ischia. Venditori ambulanti abusivi si impossessano letteralmente dei bagnasciuga esponendo illegalmente la loro mercanzia, quasi sempre contraffatta, sui banchi e su teli appoggiati a terra a pochi centimetri dal mare, senza controlli né garanzie per la clientela che si trova ad acquistare merce di qualità scadente o confezionata chissà dove". Lo ha denunciato Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
"Si tratta di un fenomeno – ha aggiunto Russo – che ha raggiunto dimensioni esorbitanti al punto da diventare una delle principali fonti di introito per la criminalità organizzata. Basta passeggiare lungo le spiagge dell’isola per rendersi conto della presenza capillare ed ingombrante dei tanti rivenditori abusivi che si pongono in sfacciata e, mi sia consentito, provocatoria concorrenza sleale nei confronti delle attività commerciali in regola. La tolleranza che si è avuto finora nei confronti di questo problema, quasi si trattasse di un ammortizzatore sociale, è ingiustificabile ed inammissibile anche perché alimenta negli abusivi la convinzione di non essere punibili".
"Stamani ho scritto alle Autorità locali e alle Forze dell’Ordine. La nostra associazione – ha concluso Russo – auspica e confida nel loro prezioso contributo per assicurare un efficace contrasto a tali forme di illegalità".




Rosaria Aprea ospite d'onore alle selezioni di Miss Italia a Melito

Confcommercio protagonista delll'iniziativa che si terra' domani sera a piazza Marconi 
Melito di Napoli, 16 luglio 2014

Rosaria Aprea
 sarà l'ospite d'onore domani, 17 luglio alle ore 20.30, alle selezioni di Miss Italia in Piazza Marconi a Melito.
Una giuria qualificata composta da autorevoli personalità voterà la miss più bella della serata, dell'evento organizzato dalla Confcommercio Melito Imprese per l'Italia e dal Comune di Melito di Napoli.
Chi vincerà la tappa melitese del concorso Miss Italia approderà alle selezioni regionali campane, continuando così a coltivare il sogno di arrivare alle finali nazionali che si terranno il prossimo 14 settembre a Jesolo, in diretta tv su La7 e presentate da Simona Ventura.
«Grazie anche al prezioso apporto degli assessori alle attività produttive del Comune Stefano Capozzi, alle politiche sociali Stefano Rostan e agli eventi Dominique Pellecchia - afferma il presidente Confcommercio Melito Antonio Papa -, anche quest’anno la locale associazione dei commercianti lancia un’iniziativa che, finalmente, farà parlare in maniera positiva della nostra città, troppo spesso balzata agli occhi della cronaca per fattori negativi che ne danneggiano l’immagine».
«Come per l’evento "La Provincia di Napoli in Vetrina’’, che fece registrare nell’aprile 2013 migliaia di presenze – prosegue – allo stesso modo l’iniziativa di quest’anno denominato "Miss Italia a Melito’’ avrà, ne sono convinto, il suo exploit con una folta affluenza di ragazze che parteciperanno alle selezioni.
«Per il sostegno garantito alla manifestazione voglio ringraziare la Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo e annuncikare che nel corso della serata, verrà assegnata anche la fascia di 'Miss Confcommercio’. Particolare riconoscenza va espressa agli sponsor che sono partner di "Miss Italia a Melito’’. Sappiamo che quello attuale è un periodo di grossa crisi per il commercio, ma l’iniziativa può rappresentare senza dubbio una nuova rampa di lancio, dato che in Campania da qualche settimana sono già partiti i saldi estivi».
Sulla serata di giovedì Papa aggiunge: «eccezionale attenzione verrà offerta alle associazioni e agli enti territoriali che si occupano di disabilità e al Centro Anziani di piazza Santo Stefano che contribuiranno a premiere le più belle in concorso».
«L’augurio - conclude il presidente della Confcommercio Melito Imprese per l’Italia - è che chi vincerà le selezioni melitesi possa arrivare direttamente a Jesolo, sede delle finali nazionali di Miss Italia 2014, come capitò nel 2000 alla nostra concittadina Gabriella Di Martino che fu scelta come ragazza "Sash Campania».
Entusiasta dell’iniziativa anche l’assessore alle attività produttive della giunta guidata dal sindaco Venanzio Carpentieri. «Erano un bel po’ di anni – afferma Capozzi – che Melito non aveva il piacere di ospitare le selezioni provinciali di Miss Italia. Grazie ad un lavoro congiunto tra assessorato alle attività produttive, eventi e servizi sociali e con la collaborazione della Confcommercio Melito, ci siamo riusciti. La bellezza melitese avrà un suo palcoscenico quest’anno. Coinvolgeremo il commercio locale, le associazioni, i disabili, i giovani, gli anziani… il tutto per continuare l’opera di rilancio della nostra città».




Confcommercio al fianco dei librai di Port’Alba
Napoli, 15 luglio 2014

"Confcommercio è da sempre vicina ai librai di Port’Alba e lo ha testimoniato in occasione della "staffetta letteraria" in difesa della promozione del sapere anche attraverso la presenza degli espositori di libri su strada. Una risorsa preziosa ed un presidio importante per la cultura della città di Napoli”. Lo ha detto Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli. 
“Iniziative come quella di verbalizzare le librerie mentre è aperto un tavolo istituzionale con il Comune di Napoli - ha affermato Paolo Pisanti, presidente regionale dell’ALI-Confcommercio, che ha guidato la delegazione all'iniziativa - rappresentano un segnale negativo per chi ogni giorno è costretto a individuare soluzioni per superare la crisi economica e, contemporaneamente, è costretto a pagare tasse nazionali e locali sempre più onerose". 


Giugno 2014




Sciopero benzinai, Mosella (Figisc-Confcommercio): 
adesione di oltre il 70%
Napoli, 18 giugno 2014

"Oltre il 70 per cento degli impianti per la distribuzione della benzina hanno aderito allo sciopero". Lo afferma Vincenzo Mosella,
 vicepresidente vicario della Figisc-Confcommercio. "Nonostante il momento economico negativo e le 'pressioni' delle compagnie petrolifere, che hanno estromesso la figura del gestore dalla rete distributiva - ha aggiunto Mosella -, possiamo considerarci soddisfatti della risposta della categoria. Il solo scopo di questa protesta è salvaguardare i posti di lavoro e ripristinare condizioni di mercato che consentano un immediato abbattimento dei costi sull’intera rete. Prezzi alti, discriminazioni commerciali, comportamenti anticoncorrenziali stanno danneggiando consumatori e imprese di gestione. Le compagnie petrolifere, forti del vincolo di esclusiva, - ha detto il numero due della Figisc-Confcommercio -  continuano ad imporre unilateralmente e arbitrariamente ai gestori prezzi di acquisto fuori mercato, molto più alti di quelli praticati alle cosiddette "pompe bianche" che comunque vengono rifornite da loro stesse, provocando il collasso economico dell’azienda e la fuoriuscita dei gestori dal circuito distributivo. Tutto ciò - conclude Mosella - in spregio alle norme vigenti che dovrebbero  riservare  ai gestori condizioni eque e non discriminatorie ed al solo scopo di liberare gli impianti per "selfizzarli" completamente e proporre agli ormai ex gestori contratti di vigilanti degli impianti con orari e stipendi dimezzati".




Giugliano: Trinchillo (Fipe-Confcommercio), il mare torna balneabile dopo anni di immobilismo del comune 
Giugliano in Campania, 17 giugno 2014

"Finalmente il mare di Giugliano torna balneabile anche per l'amministrazione comunale, che dopo quattro anni di immobilismo ha accolto i rilievi supplementari effettuati dall'Arpac. La notizia ci rende felici perché abbiamo combattuto a lungo per questo risultato, ma non possiamo fare a meno di notare che questa paralisi ha rallentato enormemente lo sviluppo economico e turistico dell'area". Lo ha detto Salvatore Trinchillo
, presidente della Fipe-Confcommercio di Napoli che fa riferimento alla Confcommercio provinciale guidata da Pietro Russo
, commentando la revoca dell'ordinanza con cui era stato disposto il divieto di balneabilità sull'intera costa giuglianese.
"Sono quattro anni - continua Trinchillo - che l'Arpac invia rilievi supplementari e il Comune di Giugliano In Campania non li ha mai accolti. E' incredibile come la recente decisione sia arrivata soltanto dopo che ho chiesto ai legali Luigi e Tommaso Sequino di predisporre un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, depositato lo scorso 9 giugno. Gli avvocati continueranno il giudizio amministrativo e attiveranno la procedura giudiziaria per la richiesta di risarcimento dei danni subiti, su mandato della Fipe Confcommercio e degli imprenditori balneari della zona".



Sciopero benzinai, Mosella (Figisc-Confcommercio): il 18 giugno in Piazza per salvaguardare posti di lavoro e generare abbattimento costi
Napoli, 16 giugno 2014


"Il nostro obiettivo è quello di salvaguardare i posti di lavoro e ripristinare condizioni di mercato che possano portare ad un immediato abbattimento sui costi: prezzi alti, discriminazioni commerciali, comportamenti anticoncorrenziali stanno danneggiando consumatori e imprese di gestione". Lo ha detto 
Vincenzo Mosella
, vicepresidente vicario della Figisc-Confcommercio, annunciando lo sciopero dei benzinai che si terrà il prossimo 18 giugno.
La manifestazione si dividerà in più momenti. Oltre al presidio di Roma si registrerà la chiusura degli impianti dalle 19.30 del 17 giugno alle 7,00 del 19 giugno. Non saranno effettuate vendite in modalità self service, con relativo oscuramento dei prezzi scontati e dell’insegna della Compagnia. 
“Le compagnie petrolifere, forti del vincolo di esclusiva, - ha aggiunto Mosella - continuano ad imporre unilateralmente e arbitrariamente ai gestori prezzi di acquisto fuori mercato, molto più alti di quelli praticati alle cosiddette “pompe bianche” che comunque vengono rifornite da loro stesse, provocando il collasso economico dell’azienda e la fuoriuscita dei gestori dal circuito distributivo".
"Tutto ciò - conclude il vicepresidente vicario della Figisc-Confcommercio - in spregio alle norme vigenti che dovrebbero riservare ai gestori condizioni eque e non discriminatorie ed al solo scopo di liberare gli impianti per “selfizzarli” completamente e proporre agli ormai ex gestori contratti di vigilanti degli impianti con orari e stipendi dimezzati”.


Sciopero benzinai, Mosella (Figisc-Confcommercio): “
migliaia di posti di lavoro a rischio
Napoli, 12 giugno 2014

“Il 18 giugno la Figisc-Confcommercio protesterà contro le compagnie petrolifere che stanno letteralmente eliminando la figura del gestore, creando nuova disoccupazione e privando centinaia di famiglie della loro unica fonte di reddito, con un presidio a Roma in Piazza Montecitorio”. Lo ha annunciato Vincenzo Mosella,
 vicepresidente vicario della Figisc-Confcommercio.
“Il solo scopo di questa protesta è salvaguardare i posti di lavoro e ripristinare condizioni di mercato che consentano un immediato abbattimento dei costi sull’intera rete. Prezzi alti, discriminazioni commerciali, comportamenti anticoncorrenziali stanno danneggiando consumatori e imprese di gestione. Le compagnie petrolifere, forti del vincolo di esclusiva, - ha aggiunto Mosella - continuano ad imporre unilateralmente e arbitrariamente ai gestori prezzi di acquisto fuori mercato, molto più alti di quelli praticati alle cosiddette “pompe bianche” che comunque vengono rifornite da loro stesse, provocando il collasso economico dell’azienda e la fuoriuscita dei gestori dal circuito distributivo. Tutto ciò in spregio alle norme vigenti che dovrebbero riservare ai gestori condizioni eque e non discriminatorie ed al solo scopo di liberare gli impianti per “selfizzarli” completamente e proporre agli ormai ex gestori contratti di vigilanti degli impianti con orari e stipendi dimezzati”.
La manifestazione si dividerà in più momenti. Oltre al presidio di Roma si registrerà la chiusura degli impianti dalle 19.30 del 17 giugno alle 7,00 del 19 giugno. Non saranno effettuate vendite in modalità self service, con relativo oscuramento dei prezzi scontati e dell’insegna della Compagnia. 




Il progetto 
"Lungomare In_vita" si è classificato al terzo posto
nel premio "La Convivialità Urbana"
Napoli 10 giugno 2014

Ideato dall'Associazione Napolicreativa e promosso quest'anno dall'Ordine degli Architetti di Napoli e dall'ACEN, allo scopo di promuovere un tipo di architettura definita “partecipata”, caratterizzata da un approccio mentale e da una metodologia di progetto che prendano in esame non solo gli aspetti architettonici di un luogo, ma anche quelli economici e sociali. 
L'obiettivo del progetto è quello di potenziare le vocazioni del lungomare di Napoli, rendendolo organicamente vitale, al pari di altre capitali europee. La sottrazione di elementi invasivi è il punto nodale dell'intervento, eliminare per valorizzare. Si è scelto di liberare la Villa dalla recinzione, di trasferire sulla Riviera di Chiaia il traffico veicolare, conservando su via Caracciolo il traffico di servizio, di eliminare le scogliere a ridosso del muro ottocentesco per riportarlo alla luce nel suo imponente ma integrato rigore. Linee sinuose, che avvolgono e organizzano funzioni tipiche del lungomare, danno vita ad una leggera copertura per gli chalet, ad un'arena per ospitare grandi eventi, ad una copertura che ridisegna la ristorazione su via Partenope, il tutto unificato dal restyling della promenade. Barriere soffolte integrate con sistemi di produzione di energia dal moto ondoso, pali ombreggianti e illuminanti con superfici fotovoltaiche contribuiscono all'ecosostenibilità dell'intervento. 
Il gruppo è costituito da architetti dell'area partenopea: Dario Raguzzino, Frine Carotenuto; Massimo Decimo; Alessandro Guaragna; Salvatore Marra; Antonio Biagio Natale; Gennaro Piscopo; Tania Scotto d'Antuono; Adele Spiezie.

All'iniziativa ha collaborato la Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo.
A supporto dell'attività di progettazione sono stati interessati i seguenti consulenti: Alessandro Sansoni (Consigliere Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti); Antonio Viola (ristoratore su via Partenope); avv. Andrea Raguzzino; Clemente Falanga (Aleliographic).




Saldi, Russo: “Quest’anno la stagione dei risparmi inizia in anticipo
Napoli, 10 giugno 2014

"I saldi in Campania saranno al via a partire dal prossimo 2 luglio e per una durata massima di sessanta giorni. Ma già da oggi i consumatori possono usufruire di una serie di sconti interessanti, soprattutto sull’abbigliamento e sulle calzature, grazie all’abolizione del divieto di effettuare vendite promozionali nel periodo precedente l’inizio dei saldi”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio - Imprese per l’Italia della provincia di Napoli, 
“Attraverso le offerte promozionali – ha affermato ancora Russo – si sollecita il mercato, si crea attenzione, si può acquisire nuova clientela. I saldi rappresentano ancora oggi uno straordinario momento di rilevanza economica e di costume che permette di poter acquistare a prezzi vantaggiosi, trovando tutti quei prodotti che magari in un periodo di saldi sarebbero già stati venduti. Anticiparsi, dunque, conviene”.
“Si tratta di un’opportunità – ha dichiarato Giuseppe Giancristofaro, numero uno di Federmoda Confcommercio provincia di Napoli – per i consumatori ma anche per le aziende del settore che possono già da ora prendere una boccata di ossigeno a fronte di una crisi che continua a mietere vittime. Solo nei settori del turismo e del commercio nei primi mesi del 2014 hanno cessato l’attività oltre 50 mila imprese. D'altronde effettuare liberamente in questo periodo degli sconti è anche un modo, soprattutto per i piccoli commercianti, di difendersi dalla concorrenza, a volte sleale, della grande distribuzione e delle grandi griffe che da sempre promuovono sconti in qualsiasi periodo dell’anno”.


da CRONACHE di NAPOLI
QUINTA EDIZIONE DELL'AUTE MOTO RADUN'NOCERINO-CALVIATI' 

Veicoli d'epoca a San Sebastiano

NAPOLI (fr.pa.) 
- Il Raduno di auto e moto d'epoca, organizzato da Ascom Confcommercio Imprese per l'Italia di San Sebastiano al Vesuvio, nell'ambito della Rassegna annuale del Verde, si terrà oggi. Il raduno nasce da un'idea proposta dai fratelli Nocerino (Agostino e Giovanni) e Calviati (Pasquale e Luigi) che nel 2010 decidono di organizzare un raduno di auto e moto storiche dedicato ai rispettivi papà, Raffaele Nocerino e Giuseppe Calviati, storici commercianti legati al mondo dei motori attivi fin dagli anni Cinquanta, rispettivamente nella distribuzione di carburanti, lubrificanti e nella vendita di ricambi ed accessori auto, e scomparsi entrambi nel 2008. Così è stato creato il 'Memoria! Raffaele Nocerino & Giuseppe Calviati', giunto quest'anno alla quinta edizione. Collaborano attivamente all'organizzazione Enrico Russo per la direzione Artistica e Scenografica, Giovanni Valentino per le Pubbliche Relazioni e la parte Tecnica, ed Antonio Borrelli per la parte Gastronomica e tipicità locali. In strada solo i veicoli inunatricolati fino all979. Il cuore della manifestazione è in via Plinio, al centro del paese che per l'occasione diventa isola pedonale.










Maggio 2014




Domenica prossima a Forio la consegna del Premio "Amici di Ischia" 
I premiati sono stati assegnati a Alessandro Barbano, Rocco Barocco, Luis Vinicio, Lavinia Farnese, Roberto Stabile, Francesco Dettori, Sarah Maestri, Andrea Babbi, Daniela Riccardi, Daniela Ciancio, Mario Messana, Rosalba Giugni
Ischia, 02 maggio 2014

La giuria “Amici di Ischia”, ha reso noti i nomi dei dodici i premiati dell’edizione 2014: il direttore de Il Mattino, Alessandro Barbano; lo stilista Rocco Barocco, l’ex calciatore ed allenatore del Napoli Luis Vinicio, la giornalista di Vanity Fair, Lavinia Farnese; il direttore per il settore estero dell’Anica (Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive), Roberto Stabile; il responsabile editoriale Salute & Benessere de Il Sole 24 Ore, Francesco Dettori; l’attrice e produttrice cinematografica, Sarah Maestri; il direttore generale dell'Enit Andrea Babbi, l’amministratore delegato della multinazionale francese "Baccarat, Daniela Riccardi, la costumista Daniela Ciancio; il fotografo dei vip, Mario Messana, il presidente nazionale dell’associazione Marevivo, Rosalba Giugni
L’evento, realizzato dall’Associazione Internazionale Amici di Ischia in collaborazione con la Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli (nell’ambito di “Mare Nostrum”), ed il patrocinio di Regione Campania, Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo, Comuni di Forio e Ischia si svolgerà domenica 4 maggio a Forio d’Ischia. 
Alla serata di gala parteciperanno l’assessore regionale alla Cultura, Caterina Miraglia; il commissario dell’Azienda turistica, Mimmo Barra, i sindaci di Forio e di Ischia Francesco Del Deo e Giosi Ferrandino, il numero uno della Confcommercio di Napoli, Pietro Russo e l’attore napoletano Gino Rivieccio.
Nel corso della serata, presentata da Francesca Prevenzano, il tenore Gaetano Maschio proporrà il meglio della canzone napoletana sul tema del mare.





Imprese: torna Mare Nostrum, due week end a Napoli e Ischia sulla promozione del pescato e dieta mediterranea
Domani, martedì 6 maggio ore 12 – Sala Consiglio – Camera di Commercio di Napoli, via Sant’Aspreno 2

Napoli, 5 maggio 2014  

Domani, martedì 6 maggio alle 12, presso la Sala Consiglio della Camera di Commercio di Napoli, via Sant’Aspreno 2, si terrà la presentazione della II edizione di “Mare Nostrum: il pescato nella dieta mediterranea”. 
Due week end di promozione e di conoscenza dei prodotti ittici e delle eccellenze locali con spazi di degustazione gratuita ed eventi a Napoli in piazza Carità e nell’isola d’Ischia a Forio.
Il programma completo sarà reso noto da Pietro Russo, numero uno della Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli e da Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli. Parteciperà all'incontro Francesco Chirico, presidente della III Municipalità.



Festa della donna:
Le iniziative dei commercianti del Borgo Vergini
Napoli, 5 marzo 2013

Il Centro Commerciale "Borgo Vergini" di Napoli, che fa riferimento alla Confcommercio provinciale guidata da Pietro Russo, ha promosso una serie di iniziative per celebrare la Festa della Donna, venerdì 8 marzo dalle ore 11 alle 17. 
"Gli esercenti del Borgo Vergini - spiega il presidente del Centro Commerciale Gianni Allinoro - prepareranno specialità gastronomiche da degustare, accompagnate da musica ed animazione per i più piccoli".




Domani la presentazione di "Viaggiando con la musica",
 insieme contro la sclerosi multipla

Confcommercio Napoli, Ascom Volla, Aism e l'artista Pasquale Romano

Napoli, 6 maggio 2014

Un concerto per la Sclerosi Multipla. E' l'iniziativa "Viaggiando con la musica", promossa da Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli e l'Ascom di Volla, che sarà presentata domani, mercoledì 7 maggio alle ore 10.30, presso la sede di Confcommercio Napoli in Piazza Carità 32.

All'incontro parteciperanno il presidente dell'associazione Pietro Russo
Rosa Ciaravolo
, presidente provinciale AISM; Rosa Praticò
, numero uno Ascom Volla; il cantante Pasquale Romano
Antonio Grilletto
.
Sarà proprio Pasquale Romano ad esibirsi sabato 17 maggio al Teatro Pierrot di Ponticelli, in uno spettacolo il cui incasso sarà interamente devoluto all'AISM che, insieme alla sua fondazione (FISM), da 45 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della malattia e dei bisogni delle persone da questa affette, promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita.
Sono 68mila le persone colpita da sclerosi multipla in Italia. Si tratta di una grave malattia del sistema nervoso centrale. Cronica, imprevedibile e spesso invalidante, colpisce per lo più giovani tra i 20 e 40 anni, nel pieno dei progetti di vita. In Italia si registra una diagnosi ogni 4 ore. La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi: esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone, ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate.
La sezione provinciale AISM di Napoli offre gratuitamente ai proprio soci diversi servizi, garantendo agli assistiti trasporto per visite mediche, passeggiate, ritiro di farmaci, pratiche burocratiche. 





Russo (Confcommercio): 
un concerto contro la sclerosi multipla
il 17 maggio a Ponticelli "Viaggiamo con la musica"

Napoli, 07 maggio 2014

NAPOLI - "I giovani artisti napoletani sono in prima linea per contribuire ad iniziative di solidarietà, e Confcommercio è felice di dare il proprio supporto: vogliamo evidenziare la nostra vicinanza e sensibilità al sociale e cercare di aiutare a trovare un rimedio per i malati di sclerosi multipla. Siamo convinti dell'importanza delle sinergie per poter realizzare iniziative positive". Lo ha detto 
Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presentando la manifestazione "Viaggiando con la musica", il concerto dell'artista Pasquale Romano che si terrà sabato 17 maggio al Teatro Pierrot di Ponticelli. L'incasso dello spettacolo sarà interamente devoluto all'AISM Napoli - Associazione Italiana Sclerosi Multipla che, insieme alla sua fondazione (FISM), da 45 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della malattia e dei bisogni delle persone da questa affette, promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita. 
"Il Comune supporta iniziative di questo tipo, portatrici di valori importanti come la solidarietà agli ammalati, e che mettono al centro i giovani e i ragazzi impegnati nella realizzazione di atti concreti per chi è in difficoltà", ha sottolineato 
Alessandra Clemente, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli. "In questo contesto, anche la scelta per la location di un quartiere non appartenente al centro, come Ponticelli, ha una sua valenza". 
"L'AISM Napoli è da sempre al fianco dei malati di sclerosi multipla - ha evidenziato 
Rosa Ciaravolo, presidente dell'associazione - per poterli supportare nella quotidianità: abbiamo un pulmino che ci aiuta nei trasporti per visite o per l'acquisto di farmaci, facciamo assistenza domiciliare, diamo un supporto legale e psicologico". 
"L'obiettivo - ha spiegato 
Rosa Praticò, numero uno dell'Ascom di Volla - è quello di sostenere la ricerca. La sclerosi multipla colpisce soprattutto i giovani, ed è bello che un giovane artista come Pasquale Romano abbia messo la sua professionalità a disposizione dei suoi coetanei". 
"Proporrò un repertorio composto da musica italiana, sia quella contemporanea sia quella dei grandi classici che i giovani devono imparare a conoscere - ha annunciato il cantante 
Pasquale Romano - Spero che i ragazzi possano capire l'importanza dell'impegno verso quelle persone che vivono difficoltà: tutti insieme possiamo adoperarci per un mondo libero dalla sclerosi multipla". 
In conclusione, 
Antonio Grilletto, addetto stampa dell'Esercito Italiana, ha evidenziato "l'impegno delle forze armate per la solidarietà, sia in Italia che all'estero. Basti pensare alla Walk of Life - Corri per Telethon realizzata recentemente a Piazza del Plebiscito. Abbiamo rapporti di fraterna vicinanza con l'AISM, con cui vogliamo collaborare e creare sinergie". 




Il comune di Grumo Nevano: un confronto tra 
giovani e imprese
Napoli, 8 maggio 2014


Sulla scia delle tematiche salienti del nostro periodo storico ed economico quali, la cultura d’impresa, la sostenibilità ambientale, le energie giovani e le forze imprenditoriali di chi si impegna a cambiare in meglio le cose, nasce il Convegno "Giovani e Imprese: Prospettive Future".
Il convegno organizzato dal Comune di Grumo Nevano (Na), inizierà alle ore 10:00 presso l’I.P.I.A. Michele Niglio in Via San Domenico.
Faranno gli onori di casa, il Sindaco della Città di Grumo l’Ing. Vincenzo Brasiello, il Preside dell’ I.P.I.A. Michele Niglio Prof. Giuseppe Lamberti e il Presidente del Consiglio di Grumo Nevano, l’Avv. Giuseppina Chianese in qualità di moderatrice del convegno e figura legata per tradizione al sostegno delle attività produttive.
Interverranno in qualità di relatori, il Vicepresidente Giovani Confapi Dott. Angelo Bruscino, il Vicepresidente Nazionale Giovani Imprenditori Dott. Vincenzo Caputo e il Vicario Giovani Imprenditori Confcommercio Napoli Ing. Giuseppe D’Anna, "trio" di rappresentanza giovanile da sempre vicino alla promozione nelle scuole del mondo dell’impresa. Tra i relatori saranno inoltre presenti il Presidente Giovani Imprenditori Confcommercio Napoli Dott. Senofonte Demitry, l’Ing. Francesco Gargano in rappresentanza della Butterfly s.r.l.s. e il Direttore Generale Attività Produttive e Sviluppo Economico Regione Campania Dott. Franco Iannuzzi.
Per una reale rappresentanza della situazione attuale, come testimonianze aziendali, interverranno il Dott. Tiffany Bencivenga rappresentante dell’Atelier Bencivenga, l’Ing. Mario Schiano in rappresentanza dell’Azienda Schiano s.r.l. e il Dott. Gianpiero De Santis per l’Azienda Nuova Riviera s.r.l. 
Il Convegno risulta essere il primo passo per la realizzazione dello sportello di assistenza alle Imprese, previsto come strumento essenziale per snellire e semplificare i rapporti fra Pubblica Amministrazione e Aziende: un canale diretto tra imprenditore e Amministrazione Pubblica.
Lo Sportello Unico per le Imprese del Comune di Grumo Nevano nasce con l’obiettivo di  diventare il terminale operativo dell’amministrazione pubblica nei rapporti con le Imprese locali.





Russo (Confcommercio): Week end all'insegna di Mare Nostrum

Stasera alle 17,00 serenata alla Madonna di Mario Maglione

Napoli, 9 maggio 2014

Parte oggi "Mare Nostrum", il weekend per la promozione, il rilancio e la conoscenza dei prodotti tipici e delle eccellenze locali del settore ittico ed enogastronomico, realizzato da Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli in collaborazione con la Camera di Commercio partenopea.
"Si tratta di un progetto finalizzato a mettere in risalto le caratteristiche distintive dell’offerta turistica dei comuni che affacciano nel Golfo di Napoli e, contestualmente, delle tipicità culinarie e dei prodotti provenienti dal nostro mare", spiega Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli.
"Attraverso progetti di questo tipo – ha spiegato Russo - cerchiamo di valorizzare le diverse aree della nostra provincia, per farne uno strumento di promozione complessiva legata anche alle rilevanti caratteristiche paesaggistiche, culturali, ambientali e monumentali proprie delle zone interessate".
L'iniziativa prenderà il via oggi pomeriggio alle 17 a Piazza Carità, con una Serenata alla Madonna protettrice dei pescatori eseguita da Mario Maglione. 
Nella giornata di domani, sabato 10 maggio, apertura degli stand alle 17, con degustazioni, spettacoli dal vivo e un dibattito sull’importanza del pesce azzurro nella dieta mediterranea. 
Domenica il via alle 10.30 per una giornata ricca di appuntamenti. 
La manifestazione proseguirà a Forio d’Ischia nel weekend 23-25 maggio.




Bruscino (Confapi): Con Green Economy più lavoro e innovazione
Oggi alle ore 19,30 Incontro alla Biblioteca Comunale di San Vitaliano
Napoli, 09 maggio 2014


"La Green Economy  rappresenta la ‘chiave’ per svoltare in termini di innovazione, ricerca, posti di lavoro, recupero del nostro patrimonio culturale e chiaramente di sostenibilità senza dover rinunciare alla crescita, ma anzi interpretandola in un modo nuovo che consentirebbe all’Italia di diventare la piattaforma di rilancio per le politiche industriali e sociali ecologicamente friendly" .
Lo afferma Angelo Bruscino
, vicepresidente nazionale giovani di Confapi presentando la tavola rotonda che si terrà oggi alle ore 19,30 alla Biblioteca comunale di San Vitaliano, in occasione della presentazione del libro "Quanto ci costa essere italiani? Diario della giovane impresa ai tempi della crisi". Aprirà i lavori il sindaco di San Vitaliano, Antonio Falcone
 
"Da questa crisi si può uscire più velocemente - aggiunge Bruscino - ma occorre investire per innovare, differenziare e trasformare prodotti e processi produttivi in chiave sostenibile".
"Tutto chiaramente passa dalla trasformazione delle nostre aree urbane che grazie all’eco-innovazione si possono trasformare rendendole centri di risultati economici e, luoghi ideali per la crescita civile dei cittadini - sottolinea il vicepresidente di Confapi giovani -, insomma per realizzare quel binomio, smart city, smart citizen".
"E’ necessario rendere operative le sinergie tra imprese e atenei, sull’importanza fondamentale dell’istruzione, risorsa per il Mezzogiorno troppo spesso sottovalutata e svilita.
Il lavoro si incentra soprattutto sulla piccola e media impresa – conclude Bruscino -, realtà consolidata in Italia e in Campania, che deve necessariamente fungere da perno per il rilancio economico, sociale ed etico dell’intero territorio". 





Il Sindaco 
De Magistris inaugura a Piazza Carità "MARE NOSTRUM"
Russo: Valorizzare le eccellenze napoletane

Napoli, 10 maggio 2014

NAPOLI – “Mare Nostrum mette in risalto le caratteristiche distintive dell’offerta turistica dei comuni che affacciano nel Golfo di Napoli e, contestualmente, delle tipicità culinarie e dei prodotti provenienti dal nostro mare”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, aprendo la seconda edizione della manifestazione, realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli. 
Il week-end napoletano di Confcommercio ha preso il via questo pomeriggio a Piazza Carità, con il taglio del nastro da parte del sindaco di Napoli Luigi de Magistris che ha apprezzato i prodotti tipici partenopei.
"L'iniziativa di Confcommercio - ha detto il primo cittadino - contribuisce a rendere ancora più vivibile il territorio sia per i napoletani che per i turisiti che affollano la nostra città"
Ad accompagnare la degustazione gratuita del pescato del "Mare Nostrum" una serata di spettacoli dal vivo con Tilde ed i Diablos Latino, il concerto di Francesco Merola, figlio dell'indimenticabile Mario e i canti popolari dei "Jamme Annanz".
Ieri pomeriggio un "antipasto" con il Canto d'amore alla Madonna del maestro Mario Maglione, preceduto dalla benedizione del parroco della Chiesa San Nicola alla Carità. 
Domani l'iniziativa proseguirà con l'apertura della mostra-mercato a partire dalle 10.30.






MARE NOSTRUM: Russo (Confcommercio), 
Oltre 30mila visitatori
Napoli, 12 maggio 2014

"Oltre 30mila visitatori si sono recati presso gli stand di Mare Nostrum in Piazza Carità nel fine settimana appena trascorso. Siamo molto soddisfatti dei risultati della manifestazione e speriamo che iniziative di questo tipo possano rappresentare un valore aggiunto per l'offerta turistica dei Comuni della provincia di Napoli". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, facendo un bilancio sulla seconda edizione di "Mare Nostrum: il pescato nella dieta mediterranea”, week-end per la promozione, il rilancio e la conoscenza dei prodotti tipici e delle eccellenze locali del settore ittico ed enogastronomico.
L'iniziativa è stato organizzata da Confcommercio Napoli in collaborazione con la Camera di Commercio partenopea. I numeri della manifestazione, coordinata da Vincenzo Cordaro
,  parlano di oltre 10mila degustazioni di pesce azzurro, più di mille pizze sfornate dalla pizzeria Mattozzi, oltre duemila caffè offerti dalla caffetteria Ceraldi, latticini e formaggi donati dalla Fida Confcommercio, creme di liquore e il limoncello proposte dell'Antica Distilleria Petrone, vino bianco e rosso, reso disponibile dalle Cantine Castel Belvedere. Nella mattinata di domenica, in occasione della Festa della Mamma, il numero uno di Confcommercio Napoli Pietro Russo e il presidente della II Municipalità Francesco Chirico hanno regalato alle mamme oltre 1000 rose offerte da Federfiori Confcommercio.
"Il mare è una risorsa di fondamentale importanza per il nostro territorio - ha continuato Russo - Il nostro obiettivo è quello di creare una offerta turistica che vada oltre la stagione estiva, utilizzando al meglio il patrimonio paesaggistico, ambientale e gastronomico della nostra terra, mettendo in risalto le tante eccellenze della regione”. 

Prossimo appuntamento a Forio d'Ischia nel weekend 23-25 maggio.



Scuola: Domani Russo (Confcommercio) Premia vincitore 
gara letteraria Liceo Fonseca

Al vincitore andra' un premio di 800 euro

Napoli, 14 maggio 2014

Domani, giovedì 15 maggio alle ore 10, il presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, Pietro Russo
, premierà il vincitore della quarta edizione de "Il testo moltiplicato", gara di critica letteraria, promossa dal liceo partenopeo Eleonora Pimentel Fonseca, con un riconoscimento di 800 euro.
Al progetto, nato da un'idea  delle docenti Patrizia Cotugno, Velia Damiani e Adriana Passione e dell'ex dirigente del Liceo Fonseca, Mirella Scala, partecipano studenti provenienti da diverse regioni d'Italia, iscritti al penultimo o ultimo anno delle scuole superiori e che hanno riportato una valutazione in italiano pari o superiore ad "otto" l'anno precedente.
La prova consiste nella produzione di un saggio critico su un testo in versi o in prosa di un autore del Novecento italiano o a noi contemporaneo. I testi esaminati lo scorso anno sono stati "Tatto. L'anello al muro" di Erri De Luca ed "Ecce video" 
di Valerio Magrelli. 
La giuria è presieduta dal professor Matteo Palumbo, ordinario di Letteratura Italiana presso l'Università degli Studi Federico II di Napoli. Anche quest'anno, come nel precedente, la Confcommercio della Provincia di Napoli sostiene la gara erogando il primo premio.




Visita Renzi a Napoli; Russo (Confcommercio): Bene Premier, 
Spendere meglio fondi Ue
 

Napoli, 14 maggio 2014

NAPOLI - "Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha ragione quando afferma che il mancato utilizzo dei fondi europei, o il loro utilizzo non corretto, rappresenta un problema primario per il Mezzogiorno. Perché ci sia la ripresa è necessario spendere meglio questi soldi e attivare sinergie a livello istituzionale al di là delle logiche politiche". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, a margine dell'incontro in prefettura con il premier Matteo Renzi.
"Il mio auspicio - continua Russo - è quello di una maggiore collaborazione a partire da Comune e Regione: per finalizzare gli obiettivi bisogna rimboccarsi tutti le maniche. Ma è importante che il confronto con Renzi non si fermi all'incontro di oggi, ma possa svilupparsi con continuità per fare sì che Napoli possa tornare alla ribalta internazionale che merita". 





RUSSO: "Confcommercio Napoli contro l'omofobia"
Napoli, 16 maggio 2014

"Confcommercio Napoli dice no all’omofobia. La nostra città e più in generale l’intera provincia partenopea hanno dimostrato da sempre una particolare sensibilità ed attenzione alla tutela dei diritti civili di ogni individuo, a livello istituzionale e nella stragrande maggioranza della popolazione". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, parlando delle inizitive che si terranno domani a Napoli e provincia in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia.
"È fondamentale – ha sottolineato Russo - evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione, colpendo severamente attraverso leggi apposite chi compie atti di violenza, di minacce e di ingiurie verso le persone omosessuali. Ed è importante organizzare campagne di prevenzione e repressione nelle scuole del bullismo e di ogni altra aggressione fisica e verbale contro gli omosessuali". 
Il termine omofobia deriva dal greco e significa letteralmente 'paura nei confronti delle persone dello stesso sesso'. "Più precisamente si usa per indicare l’intolleranza nei confronti degli uomini e delle donne omosessuali. Ebbene, la paura del diverso spesso diventa un automatismo che produce atteggiamenti difensivi che sfociano nella discriminazione. Nulla di più sbagliato. E d’altronde - conclude il numero uno della Confcommercio Napoli - non possiamo dimenticare che anche la tradizione popolare più vera ed artistica delle nostre terre riserva attenzione e rispetto al mondo 'en travesti', che da secoli si ritrova per la candelora ai piedi della Madonna Nera a Montevergine. Ed allora, diciamo no all’omofobia e sì alle differenze".




Turismo: 
sbarca a Forio d'Ischia "Mare Nostrum", l'iniziativa di Confcommercio Napoli che valorizza il pescato del golfo 
Napoli, 21 maggio 2014

"Mare Nostrum mette in risalto le caratteristiche distintive dell'offerta turistica dei comuni che affacciano nel Golfo di Napoli, evidenziando allo stesso tempo l'importanza e la qualità delle tipicità culinarie e dei prodotti che provengono dal nostro mare. La prima tappa, svoltasi a Napoli, ha riscontrato un grandissimo successo di pubblico. Ci aspettiamo migliaia di visitatori anche a Forio d'Ischia". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presentando la seconda tappa di "Mare Nostrum: il pescato nella dieta mediterranea", che si terrà nel Centro Storico di Forio d'Ischia il 23, il 24 e il 25 maggio. 
L'iniziativa è organizzata dall'Ascom di Forio in collaborazione con la Confcommercio provinciale e la Camera di Commercio partenopea. L'evento, coordinato da Vincenzo Cordaro
, assistente del presidente di Confcommercio Napoli, si avvarrà della collaborazione della proloco di Panza e dell'Actus Tragicus. 





Turismo: domani a Forio d'Ischia chiude "Mare nostrum", 
l'iniziativa di Confcommercio che valorizza il pescato del golfo
Napoli, 24 maggio 2014

"Il mare rappresenta una risorsa di importanza fondamentale per il nostro territorio, e va tutelato al fine di utilizzare al meglio le sue potenzialità economiche, in un'ottica di competitività di mercato e di tutela dell'ambiente marino".
 Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - Imprese per l'Italia, nel corso della manifestazione "Mare nostrum", in corso di volgimento a Forio d'Ischia, organizzata dall'Ascom di Forio in collaborazione con la Confcommercio provinciale e la Camera di Commercio partenopea. L'evento, coordinato da Vincenzo Cordaro, assistente del presidente di Confcommercio Napoli, è realizzato in collaborazione con la proloco di Panza e l'Actus Tragicus, finalizzata alla promozione, al rilancio e alla conoscenza dei prodotti tipici e delle eccellenze locali del settore ittico ed enogastronomico che si chiuderà domani sera.

"E' importante riappropriarsi della risorsa mare come volano di sviluppo, non solo da un punto di vista turistico - ha continuato Russo - 
ma anche nell'ambito di una maggiore valorizzazione del prodotto ittico e dell'indotto creato da un asset economico di grande importanza come il pescato".



Oltre 15 mila visitatoti a Forio d'ischia per mare nostrum
Forio, 27 maggio 2014

FORIO - "Oltre 15mila visitatori, la maggior parte dei quali erano turisti, si sono recati presso gli stand di Mare Nostrum a Forio nel fine settimana appena trascorso. Siamo molto soddisfatti dei risultati della manifestazione e speriamo che iniziative di questo tipo possano rappresentare un valore aggiunto per l'offerta turistica dell'isola d'Ischia". Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, fa un bilancio sulla seconda edizione di "Mare Nostrum: il pescato nella dieta mediterranea”, week-end per la promozione, il rilancio e la conoscenza dei prodotti tipici e delle eccellenze locali del settore ittico ed enogastronomico.
L'iniziativa è stato organizzata dall'Ascom Confcommercio di Forio unitamente alla Confcommercio della Provincia di Napoli, la proloco di Panza in collaborazione con la Camera di Commercio partenopea. I numeri della manifestazione, coordinata da Vincenzo Cordaro con l'appoggio di Rosaria Manzo, segretaria dell'Ascom di Forio, parlano di oltre 10mila degustazioni di pesce azzurro, più di 5000 fritture di calamari e calamarelle e pizzette di alghe, oltre a primi piatti a base di pesce, degustazioni di vino bianco e rosso e cocktail marinari offerti ai turisti. Nei tre giorni della manifestazione il numero uno di Confcommercio Napoli Pietro Russo e il Sindaco Francesco Del Deo hanno regalato alle signore presenti oltre 1000 rose offerte da Federfiori Confcommercio, presieduta da Luigi Rainone. 
"Il mare è una risorsa di fondamentale importanza per il nostro territorio - ha continuato Russo - Il nostro obiettivo è quello di creare una offerta turistica che vada oltre la stagione estiva, utilizzando al meglio il patrimonio paesaggistico, ambientale e gastronomico della nostra terra, mettendo in risalto le tante eccellenze della nostra isola. L'evento è stato accompagnato dalla musica popolare dei "Jamme Annanz", esibizioni delle bande musicali di Forio e Panza, la 'ndrezzata, ballo tipico ischitano, musica dal vivo con dj-set e il concerto finale di Gaetano Maschio e Filomena Piro, accompagnati dal pianoforte del maestro Silvano Trani. 




Premio Convivialità Urbana

NAPOLI 24 > 29 MAGGIO 2014

Progetto

sostenuto dalla Confcommercio Napoli

Potenziare le vocazioni del lungomare, rendendolo organicamente vitale, al pari di altre capitali europee, dà il nome al nostro progetto
. 
La sottrazione di elementi invasivi è il punto nodale dell'intervento, eliminare per valorizzareSi è scelto di liberare la Villa dalla recinzione, di trasferire sulla Riviera di Chiaia il traffico veicolare, conservando su via Caracciolo il traffico di servizio, di eliminare le scogliere a ridosso del muro ottocentesco per riportarlo alla luce nel suo imponente ma integrato rigore Linee sinuose che avvolgono e organizzano funzioni tipiche del lungomare, danno vita ad una leggera copertura per gli chalet, ad un'arena per ospitare grandi eventi, ad una copertura che ridisegna la ristorazione su via Partenope, il tutto unificato dal restyling della promenade. Barriere soffolte integrate con sistemi di produzione di energia dal moto ondoso, pali ombreggianti e illuminanti con superfici fotovoltaiche contribuiscno all'ecosostenibilità dell'intervento.

PROGETTISTI: Dario Raguzzino (Lab.I.R.Int. Architettura); Frine Carotenuto; Massimo Decimo; Alessandro Guaragna; Salvatore Marra; Antonio Biagio Natale; Gennaro Piscopo (Keller architettura); Tania Scotto d'Antuono; Adele Spiezie (Lab.I.R.Int. Architettura).
Il gruppo, costituito da architetti dell'area partenopea, ha esperienza nella progettazione architettonica, nel restauro e nella riqualificazione urbana, in ambito pubblico e privato, nella consulenza tecnica ad enti pubblici e privati in materia edilizia, studi di fattibilità, arredamento di interni, bioedilizia. 
Nell'ambito della progettazione architettonica ed urbana, i componenti del team hanno maturato significative esperienze partecipando a progetti quali la riqualificazione del Rione De Gasperi a Napoli e del quartiere Gabelluccia a Crotone (fasi finali di concorso) e al progetto per un campus scolastico a Camerino (Mc) 
(Lab.I.R.Int. Architettura); a programmi di recupero urbano del Comune di Nola e Tufino (Na) e al progetto di riqualificazione di piazza Mercato e dell'ex di Chiostro e Refettorio nell'ex Monastero di S. Caterina a Formiello a Napoli nell'ambito del Programma Integrato Urbano "Centro Storico di Napoli - Patrimonio UN ESCO (Keller Architettura).

A supporto dell'attività di progettazione sono stati interessati i seguenti consulenti: dott. Pietro Russo (presidente Confcommercio)
; Alessandro Sansoni (Consigliere Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti); Antonio Viola (ristoratore su via Partenope); avv. Andrea Raguzzino; Clemente Falanga (Aleliographic).

Link per votare
Cliccare prima sulla foto ed assicurarsi di votare
il mi piace solo su
LUNGOMARE IN_VITA
il progetto "sostenuto" dalla Confcommercio




Aprile 2014

Viabilità: nasce
parkeggi.it, un portale e un'app per prenotare il posto auto

Russo (confcommercio): Vogliamo rendere la citta' piu' moderna e vivibile

Napoli, 30 aprile 2014

Nasce Parkeggi.it, il portale dedicato alle informazioni sulla viabilità e sui parcheggi della città di Napoli e provincia, attraverso il quale gli utenti potranno prenotare con pochi click il posto auto scegliendo la soluzione di sosta più adatta alle proprie esigenze. Il sito, e la relativa app mobile, si inseriscono nel progetto “Napoli web parking”, realizzato da APAAN – Associazione Autorimesse e Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, con la collaborazione della Camera di Commercio partenopea.
“L'obiettivo – spiega Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – è quello di migliorare la mobilità cittadina e rendere Napoli più vivibile e fruibile per i cittadini ed i turisti, che potranno individuare in pochissimo tempo l'autorimessa presso la quale parcheggiare la propria vettura”.
Il progetto prevede inoltre l'installazione di info-video all'interno dei locali delle aziende connesse tra di loro attraverso il portale, che potrà così diventare uno strumento di comunicazione con cui veicolare informazioni utili, anche in tempo reale, collegate alla mobilità cittadina.
"Le motivazioni che ci hanno spinto alla realizzazione del network Napoli Web Parking, che collega tra loro le autorimesse riunite nell'APAAN – evidenzia il presidente dell'associazione Vincenzo Cascella – sono nella volontà di proporre alle imprese rappresentate una offerta progettata seguendo la trasformazione dei sistemi complessivi di mobilità urbana, tesa a raggiungere una sinergica collaborazione con l'Amministrazione. La funzionalità è duplice, in quanto rivolta all'utenza alla ricerca di un parcheggio e alla diffusione di informazioni istituzionali e non attraverso gli infovideo installati presso le aziende connesse".




Violenza su donne: domani alla biblioteca del Senato a Roma forum su "Stalking e femminicidio"
Rieduchiamo la cultura: un progetto per gli studenti delle scuole superiori
Interverranno Valeria Fedeli, Laura Puppato, Pietro Russo, Margheriat Dini Ciacci, Francesco Alvaro, Gian  
Napoli, 28 aprile 2014

"Mai più violenza infinita - Dallo stalking al femminicidio", è il tema del forum che si terrà domani, martedì 29 aprile, alle ore 9.00, a Roma presso la Sala Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini" (Piazza della Minerva 39), organizzato dalla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo e dall'AcISF - Accademia Italiana di Scienze Forensi, in collaborazione con la Commissione pari opportunità della Regione Campania.
Nel corso del convegno la psicocriminologa Virginia Ciaravolo
e Rosa Praticò, presidente Ascom Volla, presenteranno il progetto scolastico "riEduchiamo la cultura, dalla scuola alla vita", destinato agli studenti delle prime classi delle scuole superiori e finalizzato all'eliminazione degli stereotipi di genere.
Alla manifestazione interverranno Valeria Fedeli
, vicepresidente del Senato e fondatrice del movimento "Se non ora quando?"; Laura Puppato, senatrice della repubblica; Francesca Beneduce, presidente Commissione Pari Opportunità Regione Campania; Pietro Russo, numero uno della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, Valèrie Gervais, conseillère pour les Affaiares Sociales - Ambassade de France en Italie; Margherita Dini Ciacci, presidente Unicef Campania.
Parteciperanno inoltre Antonio Del Monaco
, psicologo e psicoterapeuta; Francesco Alvaro, Garante dell'Infanzia del Lazio; Gian Ettore Gassani, presidente Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani; Marco Cannavicci, psichiatra forense; Luciano Garofano, ex comandante dei Ris dei carabinieri di Parma; Maria Gaia Pensieri, sociologa e criminologa.

Russo (Confcommercio): Positiva l'apertura del ministro Franceschini
su Piazza plebiscito

Napoli, 25 aprile 2014

"L'apertura del ministro Dario Franceschini ad organizzare eventi e manifestazioni pubbliche a Piazza del Plebiscito è molto positiva per la città di Napoli". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando le dichiarazioni del ministro dei beni culturali e del turismo.
"Un'istituzione autorevole come la Soprintendenza non può immaginare di bloccare iniziative che possono costituire un importante richiamo turistico e culturale, in grado di far affacciare Napoli sulla scena internazionale, e generare un indotto che può dare un respiro economico alla città".Piazza del Plebiscito - ha sottolineato Russo - è l'immagine della nostra città e non può essere rinchiusa in uno scrigno, ma deve essere fruita dai cittadini, dai turisti e dagli artisti. Il mondo  deve conoscere le bellezze di Napoli ed eventi e manifestazioni internazionali consentono di portare sviluppo. Soprattutto se gli allestimenti vengono rimossi subito dopo l'evento e se ci sono sponsorizzazioni con le quali è possibile tutelare i beni culturali della nostra città".
"In tutta Italia si realizzano concerti nelle piazze simbolo della città: penso a Piazza Maggiore a Bologna, ad esempio. Questo perché il territorio vive di eventi e di attrattori turistici; altrimenti, per quanto bello possa essere, resta un contenitore vuoto".
"Ritengo - continua il presidente di Confcommercio Napoli - che le istituzioni debbano contribuire allo sviluppo del territorio, con agilità e al servizio della città. Non devono rappresentare un peso burocratico, altrimenti si trasformano in macigni che, soprattutto in questo momento, non contribuiscono a salvaguardare il futuro del nostro territorio".



Anna Magnani
, una mostra evento per ricordare l’attrice
“Nannarella” in programma a Sorrento fino al 18 maggio

Sorrento, 25 aprile 2014

Il Museo Correale di Sorrento ha inaugurato nei propri spazi la mostra evento dedicata alla grande attrice Anna Magnani, in programma fino al 18 maggio.
L’iniziativa, promossa da Globe4.Me l'associazione culturale guidata da Antonio De Magistris e Bruno Addezio, in collaborazione con la Cineteca Lucana, il David di Donatello, l'Istituto Luce e il patrocinio del comune di Sorrento, verrà presentata nel corso di una conferenza stampa che si terrà il prossimo lunedì 28 aprile alle 17.30.
Il dibattito verrà incentrato sulla figura di Anna Magnani, che costituirà altresì lo spunto per affrontare temi di forte attualità, come quello del femminicidio.
L’attrice ha vissuto nei difficili anni della seconda guerra mondiale, realtà spesso riportata nei suoi diversi film in cui la donna lotta in vario modo, a volte “solo” per difendere la sua famiglia, altre per la conquista dei propri diritti e della propria libertà. Epoche diverse, scenari simili. Oggi come allora, nonostante il mutato contesto socio – culturale, la donna si ritrova ad essere rinnovata vittima di una parità tanto agognata, ma solo parzialmente raggiunta.
Interverranno all'incontro Giuliano Buccino Grimaldi, presidente Museo Correale di Terranova di Sorrento; Mita Medici, attrice e cantante; Filippo Merola, direttore del Museo Correale di Terranova di Sorrento; Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento; Gaetano Martino, presidente Cineteca Lucana; Paolo Izzo, scrittore e Antonio De Magistris, presidente dell’Associazione Globe4me.
La presentazione della mostra, coordinata dalla giornalista Francesca Scognamiglio, si concluderà con l’esibizione del poliedrico artista Lino Volpe, accompagnato dalla sua band.


Martedì 29 aprile a Roma Forum su stalking e femminicidio
Rieduchiamo la cultura: un progetto per gli studenti delle scuole superiori

Napoli, 24 aprile 2014

"Mai più violenza infinita - Dallo stalking al femminicidio", è il tema del forum che si terrà martedì 29 aprile alle ore 9.00, presso la Sala Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini" (Piazza della Minerva 39), organizzato dalla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo
e dall'AcISF - Accademia Italiana di Scienze Forensi, in collaborazione con la Commissione pari opportunità della Regione Campania.
Nel corso del convegno la psicocriminologa Virginia Ciaravolo
e Rosa Praticò, presidente Ascom Volla, presenteranno il progetto scolastico "riEduchiamo la cultura, dalla scuola alla vita", destinato agli studenti delle prime classi delle scuole superiori e finalizzato all'eliminazione degli stereotipi di genere.
Alla manifestazione interverranno la senatrice Laura Puppato
; Francesca Beneduce, presidente Commissione Pari Opportunità Regione Campania; Pietro Russo, numero uno della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, Valèrie Gervais, conseillère pour les Affaiares Sociales - Ambassade de France en Italie; Margherita Dini Ciacci, presidente Unicef Campania.
Parteciperanno inoltre Valeria Fedeli
, vicepresidente del Senato e fondatrice del movimento "Se non ora quando?"; Antonio Del Monaco, psicologo e psicoterapeuta; Francesco Alvaro, Garante dell'Infanzia del Lazio; Gian Ettore Gassani, presidente Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani; Marco Cannavicci, psichiatra forense; Luciano Garofano, ex comandante dei Ris dei carabinieri di Parma; Maria Gaia Pensieri, sociologa e criminologa.


Terziario: Russo (Confcommercio), vicini ai commercianti Via Toledo multati
Istituzioni dedichino stessa attenzione ad abusivismo

Napoli, 16 aprile 2014

"Confcommercio Napoli è a disposizione dei commercianti di via Toledo che hanno ricevuto i verbali per irregolarità delle vetrine, sia per l'assistenza legale che per svolgere le pratiche amministrative necessarie a regolarizzare le proprie posizioni". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando i controlli che hanno interessato gli esercizi commerciali di via Toledo.
"Allo stesso tempo - sottolinea Russo - non possiamo fare a meno di far notare come si sia deciso di continuare a colpire un settore in profonda crisi, in una parte di territorio dove regna l'illegalità diffusa e incontrastata dell'abusivismo commerciale e dove cittadini e turisti, per camminare, sono costretti a scavalcare tovaglie stese per terra a mo' di bancarella. Sarebbe giusto se le istituzioni dedicassero la stessa attenzione a questo fenomeno che crea degrado e concorrenza sleale".


Russo (Confcommercio Napoli):
"aumento canoni e tasse per stabilimenti balneari
, grave ed immotivato"
Napoli, 11 aprile 2014

NAPOLI - "Il provvedimento che annuncia un aumento dei canoni demaniali e addizionali a carico degli stabilimenti balneari, colpendo di fatto una struttura su due dell'intera Regione Campania, è grave ed immotivato. In un periodo di grave crisi economica si vanno a colpire i gestori, che possono lavorare e guadagnare per pochi mesi all’anno, ma anche i turisti ed i villeggianti, che dovranno fare i conti con servizi sempre più costosi". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa che si svolta nella sede partenopea oggi.
"Costringere i gestori a far fronte all'aumento dell'addizionale sui canoni demaniali che la Regione è stata costretta a innalzare dall’attuale 10 al 100 per cento, piazzando così la Campania tra le regioni più care d'Italia, significa penalizzare ancora una volta i clienti, che dovranno fare i conti con prezzi sempre più alti per sdraio e servizi. Ma con poche speranze di successo: già durante la scorsa estate, infatti – ricorda Russo - i gestori hanno dovuto fare i conti con l’assenza di villeggianti (ad agosto, nel salernitano, quasi il 40 per cento delle strutture era vuoto). Temiamo che in qualche caso gli imprenditori possano addirittura arrivare a chiudere gli stabilimenti".
Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli auspica dunque "modifiche sostanziali a queste percentuali. La misura non conosce analogie in Italia: fino al 2012 le percentuali erano ferme al 10 per cento come in Calabria, Puglia, Molise, Abruzzo e Marche, prima di questa ingiustificata impennata".



PORTO: Russo (Confcommercio), individuare professionalità estranea a politica
Napoli, 08 aprile 2014

"Il Porto di Napoli ha bisogno di ripartire quanto prima. La politica individui subito una professionalità estranea alle logiche di partito, che sia in grado di rilanciare uno scalo fondamentale per l'economia del Mezzogiorno". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, al termine dell'incontro che si è svolto oggi alla Camera di Commercio di Napoli.
"Lo scalo partenopeo sta drammaticamente perdendo competitività rispetto ad altre strutture - continua Russo - La mancata nomina dei vertici e l'assenza di un organismo di governo ha portato ad una prolungata mancanza di programmazione e di progettualità, paralizzando lo sviluppo del Porto e inasprendo ulteriormente la grave crisi economica che investe il territorio. Non c'è più tempo da perdere: solo con competenza, professionalità e lungimiranza il Porto potrà ripartire".


Restituire alla città "La fontana di Sebeto
"
Napoli, 08 aprile 2014

Ridare vita ad uno splendido monumento. Restituire alla città un tesoro di bellezza, un patrimonio di assoluto valore storico e culturale. Offrire un contributo concreto alla città, mettendo a disposizione talento, competenza e passione per rilanciare l’immagine di Napoli e del Sud. Sono questi gli imperativi del convegno – il prossimo 10 aprile nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino – dal titolo ‘la Fontana del Sebeto’, organizzato dall’associazione Leo Club Napoli Nord-est presieduta dall’ingegnere Andrea De Lisa. L’opera in marmo situata in Largo Sermoneta e risalente al VII secolo è ormai in disuso, abbandonata al degrado e all’incuria. “Vogliamo restituirle dignità, attraverso una campagna di sensibilizzazione” – ha affermato De Lisa – “Un impegno che confluirà nel convegno a tema del 10 aprile, durante la quale illustreremo ai concittadini gli interventi da realizzare, attraverso il parere autorevole di esperti del settore”. La particolare attenzione rivolta dai giovani Leo, nei confronti di questo prezioso monumento, ha trovato sin da subito, diverse condivisioni tra le tante realtà cittadine impegnate nella salvaguardia del patrimonio storico-culturale partenopeo. Su tutte si registra l’importante patrocinio della Confcommercio Imprese per l’Italia, presieduta da Pietro Russo, da sempre impegnata nella rivalutazione di Napoli e di conseguenze delle tante imprese che la rendono famosa nel mondo.
"La Fontana del Sebeto rappresenta una delle massime espressioni storiche e artistiche della nostra città", spiega Russo, Grazie alla sua bellezza e alla sua collocazione scenografica è diventata uno dei monumenti identificativi di Napoli. Purtroppo, nel corso degli anni, l'opera è stata progressivamente abbandonata al degrado. Abbiamo sempre evidenziato come il turismo possa rappresentare il volano per la nostra città, e per questo motivo non possiamo che incentivare interventi che siano in grado di rendere Napoli più fruibile e ancora più bella per i cittadini e per i visitatori italiani e stranieri".
“E’ importante che sul capitale storico-culturale della nostra bella Napoli, tutti e sottolineo tutti, imparino ad essere imprenditori e ad investire le proprie competenze per la salvaguardia e la tutela del nostro territorio. E’ l’unico modo che abbiamo per ridare slancio all’Azienda Napoli.” - sottolinea l’Ing. Giuseppe D’Anna, giovane Imprenditore di Confcommercio e giovane Lions.
Nel pool di esperti presenti al convegno, oltre ai saluti istituzionali portati dal presidente della municipalità Chiaja-Posillipo-San Ferdinando, Fabio Chiosi, saranno presenti Ettore Nardi, presidente dell’ordine ingegneri di Napoli e referente Fai Giovani di Napoli, i Lions Gianni De Lisa, Eduardo Di Napoli e Luigi Delle Cave, l’ingegnere Domenico Brigante, già autore di importanti lavori in piazza Dei Martiri, l’architetto Massimo Visone dell’Università Federico II di Napoli e i docenti Valentina Russo e Francesco Bellucci.
Il convegno, moderato dal giornalista Pietro Bonito, vedrà la relazione conclusiva del Past Governatore Lions, Prof. Ermanno Bocchini, autentico riferimento Napoletano in materia di Cittadinanza attiva.


I vertici nazionali delle organizzazioni sindacali dei gestori riunite d'urgenza a Roma per concordare un programma di iniziative a sostegno della categoria
Napoli 7 aprile 2014

La drammatica situazione in cui versano le Imprese Italiane e, in special modo, quelle del settore gestione impianti carburanti, dovuta agli effetti di una crisi economica che dura ormai da cinque anni , e ad una flessione impressionante dei consumi e, di conseguenza, degli erogati ha indotto i vertici delle tre Organizzazioni dei Gestori a convocare per oggi, 8 aprile, una riunione congiunta attraverso la quale mettere a punto un programma di iniziative, anche forti se necessario, per porre un freno agli attacchi concentrici che tutti i soggetti della filiera petrolifera stanno mettendo in atto contro i Gestori.
Infatti ai disastrosi effetti della crisi economica devono sommarsi:

  • la progressiva erosione dei margini di guadagno che i Gestori sono stati costretti a sacrificare per tentare di difendere gli erogati messi a rischio dalle scellerate politiche commerciali che le Compagnie Petrolifere hanno messo in atto proprio contro i Gestori;

  • la previsione di ulteriori ed imminenti liberalizzazioni degli impianti “ ghost “ che và ad aggiungersi a progetti di ristrutturazione della rete improvvisati e per nulla governati;

  • le spinte dell’ industria petrolifera, sostenute fortemente dall’Antitrust in nome di una fantomatica concorrenza, per la cancellazione totale della contrattazione collettiva per i Gestori;

  • la cancellazione della norma sulla gratuità delle transazioni con moneta elettronica e la contemporanea entrata in vigore dell’obbligo di accettazione dei pagamenti con carte di credito;

  • la selfizzazione del GPL e del Metano, valevole anche negli orari di chiusura degli impianti, con gravi ripercussioni sui livelli di sicurezza;

Il blocco, ci si augura temporaneo, dell’operatività del Fondo Indennizzi il cui Decreto di riattivazione è fermo da tempo nel cassetto del Ministro dello Sviluppo Economico.
Queste le motivazioni che hanno portato ad una riunione urgente e necessaria per un confronto sulle iniziative unitarie da adottare per la difesa del lavoro dei Gestori.


Terziario: dopo 50 anni chiude De Vito a Via Toledo
Russo (Confcommercio), scompare altra bottega storica
Napoli, 3 aprile 2014

"Con la chiusura di De Vito a via Toledo, avvenuta oggi, cessa le attività un'altra bottega storica della nostra città. La politica smetta di perdere tempo e si adoperi per approvare subito misure destinate a tutelare quelle imprese che sono messe a repentaglio dal caro fitti, dalla crisi economica, dalla restrizione del credito e da politiche che penalizzano il terziario". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando la chiusura di De Vito, storico negozio di abbigliamento di Via Toledo.
"E' evidente l'assenza di un progetto per la città, e gli imprenditori sono i primi a pagarne le conseguenze", spiega Giuseppe Giancristofaro, presidente di Federmoda Napoli e del Centro Commerciale Toledo. "Purtroppo De Vito non è il primo a cessare l'attività nella zona e temo che non sarà nemmeno l'ultimo. Abbiamo più volte denunciato la situazione dell'area, che vive nel degrado e nell'abusivismo. Ma l'amministrazione non è attenta al commercio".
"Dopo cinquant'anni ho chiuso l'attività di famiglia", si sfoga Pasquale De Vito, titolare dell'impresa e vicepresidente del Centro Commerciale Toledo. "A nome della categoria, delle tante attività chiuse prima di me e delle altre che probabilmente chiuderanno, faccio un "ringraziamento" alla politica italiana, lacunosa di provvedimenti a supporto di una fonte di ricchezza del nostro paese quale il terziario".
"Ma - continua ironicamente De Vito - un ringraziamento particolare va alla politica anticommercio dell'amministrazione locale. In tanti anni abbiamo visto risorse sprecate in iniziative come il NAPO, di cui nessuno ha più sentito parlare, in feste utili solo ad arricchire gli improvvisati e in provvedimenti assurdi e di propaganda che hanno di fatto allontanato dalla città i tanti clienti del commercio, il più importante volano economico di Napoli".





Marzo 2014


Zone franche, Russo (Confcommercio): “Napoli diventi centro d’eccellenza per PMI
Napoli, 10 marzo 2014

“Intervenire in maniera concreta per sostenere le piccole e medie imprese è prioritario. Come lo è rendere produttiva la zona della IV Municipalità, andando a sollecitare l’economia per risollevare un settore delicato. Vogliamo che questa zona, e più in generale tutta la città partenopea, diventi centro di eccellenza per le pmi”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso del convegno “Nuovi strumenti per lo sviluppo del territorio: la zona franca urbana di Napoli est”, che si è tenuto presso la sede della IV Municipalità.
“Il rilancio di Napoli parte da qui, non dal lungomare. Questo territorio - ha sostenuto Armando Coppola, presidente della IV Municipalità - ha imprese e risorse, occorre investire per rilanciarlo perché i margini di sviluppo sono incalcolabili”.
Mario Raffa, professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale presso l’Università Federico II, ha evidenziato come il progetto per lo sviluppo delle aree di degrado urbano sia stato approvato già nel 2008. “Finalmente oggi decolla. Dallo scorso 7 febbraio a Napoli Est gli imprenditori possono infatti chiedere fondi per le proprie attività direttamente al ministero. Il meccanismo è semplice: sgravi fiscali per le nuove imprese, che possono così abbassare i costi di gestione e assumere nuovi lavoratori. E a breve saranno interessate altre otto zone delle province di Napoli, Caserta e Benevento",
Al forum, moderato dall’assessore alle Attività produttive della IV Municipalità Mariolina Formisano, hanno partecipato anche Mauro Pantano, presidente Confcommercio Libere professioni, Gaetano Camarda, dirigente del Servizio mercato del lavoro, ricerca e sviluppo economico; Alfonso Sperandeo, componente staff Assessore al Lavoro; Alessandro Limatola, segretario generale CLAAI Campania; Luigi Iavarone, vicepresidente Camera di Commercio di Napoli.

Festa della donna: da Confcommercio dodici attestati di merito ad imprenditrici del centro antico

Napoli, 06 marzo 2014

Sabato 8 marzo, in occasione delle celebrazioni della Festa della Donna, la presidente di Terziario Donna Arianna Cavallo
consegnerà dodici attestati di merito ad altrettante imprenditrici che operano nel Centro Antico di Napoli, nel corso della manifestazione "Donne al Centro, che Impresa!", che si terrà a Piazzetta Nilo a partire dalle ore 11. L'iniziativa è realizzata dall'Associazione "Corpo di Napoli".
"Presso Terziario Donna – spiega Cavallo – sono già attivi numerosi servizi per le donne imprenditrici e per le professioniste associate; a breve saranno potenziate alcune attività che siano di supporto al fare impresa al femminile, ma anche iniziative d’interesse culturale e sociale".
"Confcommercio Napoli ha grande attenzione per le imprese del territorio", ha evidenziato Pietro Russo
, numero uno di Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli. "Siamo impegnati da oltre sessant’anni per promuovere lo sviluppo delle aziende e tutelarne gli interessi. La donna nell’impresa del terziario è la risorsa senza la quale un tessuto distributivo sano correrebbe il rischio di estinguersi"



FESTA della DONNA: Russo (Confcommercio),
Autorità presidino il territorio e puniscano i venditori abusivi

Napoli, 5 marzo 2014

“L’esigenza di garantire un capillare controllo del territorio in occasione della Festa della Donna ci spinge a richiedere alle Autorità comunali un potenziamento dell’attività della Polizia Municipale al fine di rendere maggiormente visibile la loro presenza per le strade, così da rendere più incisiva l’azione di prevenzione e contrasto ai venditori abusivi che senza alcuna autorizzazione amministrativa occupano illegalmente il suolo pubblico per vendere le mimose in occasione della “Festa della Donna”, operando una vera e propria concorrenza sleale nei confronti degli esercenti in regola". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"L’abusivismo commerciale ha raggiunto dimensioni esorbitanti al punto da diventare una delle principali fonti di introito della criminalità organizzata oltre che di evasione fiscale. La tolleranza – conclude Russo - che si è avuta nei riguardi di tale “problema”, quasi che si trattasse di un vero e proprio ammortizzatore sociale, è ingiustificabile ed inammissibile anche perché alimenta negli abusivi la convinzione dell’impunità”.



D'Anna (Confcommercio):
Innovare per diventare la capitale dello sviluppo nel Mediterraneo
Napoli, 3 marzo 2014

"Imprese Innovative: per sviluppo e occupazione" è il tema del forum che si è svolto nella sede di Eccellenze Campane, progetto alimentare innovativo coordinato dal direttore Pasquale Buonocore, il quale non a caso, ricade in una delle aree regionali oggetto di questa serie di incontri, quella di Napoli Est.
"L'obiettivo dell'iniziativa - ha spiegato il professor Mario Raffa
, docente di Gestione dello sviluppo imprenditoriale alla Federico II e promotore dell'iniziativa - è dare una vetrina alle circa 15 aziende innovative di Napoli Est, con i loro programmi e i loro progetti. Si tratta di far emergere che, nonostante questa fase difficile, c'è un pezzo importante del nostro tessuto produttivo che tiene e che anzi ha possibilità di svilupparsi".
"Se fai le stesse cose, avrai sempre gli stessi risultati. E’ questo lo spunto di partenza dal quale partire per poter parlare di innovazione – ha sottolineato l’ingegnere Giuseppe D’Anna
, vicario dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli, in rappresentanza di Pietro Russo, numero uno dell'associazione partenopea -. Innovare è cambiare la visione, evitare di fare le stesse sistematiche azioni e puntare ad ottenere risultati sempre diversi: In quest’ottica, Napoli non può più perdere l’occasione di ricoprire quel ruolo naturale che gli compete: diventare vera capitale dello sviluppo del Mediterraneo. Una sfida molto ambiziosa ma che da troppo tempo la politica rimanda”.
L'incontro ha offerto inoltre diversi spunti di riflessione sulle reali azioni necessarie per rilanciare lo sviluppo a Napoli. Gli imprenditori hanno raccontato le esperienze e tracciato i percorsi da seguire per il futuro; quelle dei ricercatori e dei rappresentanti del mondo universitario, rappresentati dal prorettore Gaetano Manfredi
seguite poi da quelle della politica.
Severino Nappi
, assessore regionale al Lavoro che ha illustrato i programmi di Palazzo Santa Lucia sia per l’occupazione che per le possibilità reali di sviluppo come nel caso della Zona Franca Urbana. Nel corso dei lavori sono state lanciate alcune proposte.
Dopo gli interventi di Umberto Frenna
Assobalneari e Confapi, Ambrogio Prezioso Vice Presidente dell'Associazione Nazionale Costruttori Edili, Carlo Albanese di Telespazio, Renato Aurigemma, di Euro Soft srl e direttore Tecnico di Ali Scarl, Pasquale Popolizio per la fondazione IDIS e Giampiero Bruno del Centro Servizi Incubatore Napoli Est, è stato presentato anche il volume "Le categorie del sapere per la realizzazione di un Business Plan" di Bruno Iaccarino (Collana di Ingegneria Economico Gestionale ESI Edizioni Scientifiche Italiane). Un testo che si sofferma sulle categorie del sapere necessarie ad un Progetto di Impresa che risponda ad alcune domande: come e perché nasce un'impresa? Cosa fa l'imprenditore per difendere ciò che ha creato? Un esempio di business plan in italiano e in inglese completano il testo, e consentono di verificare i risultati operativi ed evitare errori gestionali e strategici. Il volume si pone sul filone della imprenditorialità innovativa e si rivolge a diverse tipologie di strutture (agricole, industriali, turistiche, di servizio o del terziario) che per farsi conoscere o per vendere utilizzano sempre più la rete.
I prossimi appuntamenti saranno alla facoltà di Ingegneria: il 22 marzo con un convegno sulle Zone Franche Urbane della Campania, per fare il punto della situazione e il 2 aprile con un incontro con Umberto Bertelè per discutere di strategie per l'innovazione.



Seconda giornata di assistenza straordinaria del Consolato Filippino a napoli
Napoli, 02 marzo 2014

Si terrà oggi la seconda giornata del “Consular outreach services”, realizzato dal consolato onorario delle Filippine campano e dai delegati dell’ambasciata filippina di Roma che con l’ausilio del dipartimento lavoro del Philippines Overseas Labor Office (Polo) si occuperanno di emissioni e rinnovi passaporti.
Sotto il coordinamento del vice console generale Kristine Margareth Malang, in rappresentanza dell’ambasciatore Virgilio Reyes Jr che è per lavoro in Filippine, lo staff consolare si alternerà ai delegati Polo welfare e lavoro per far fronte all’afflusso di migliaia di filippini campani che impegneranno le sale dell’hotel Mediterraneo di Napoli.
“E’ prevista un’affluenza di filippini molto alta – spiega il console onorario Francesca Giglio - tante le prenotazioni raccolte, molte le emergenze che dovremo fronteggiare in questa maratona di due giorni. Un ringraziamento va all’Ambasciata sempre attenta a rispondere con tempestività alle innumerevoli richieste ed esigenze che provengono da tutto il territorio campano e specialmente alle comunità presenti a Napoli e Salerno che hanno contribuito alla riuscita del servizio che va annualmente prestato in outsourcing con cadenza annuale, per il 2014 coordinate da Romy Marcus“.
Presenti tra gli altri l’avv. Viveca C. Catalig per il dipartimento del lavoro e Loreta C. Vergara per l’ufficio welfare.















Febbraio 2014


Mercoledì a Napoli la presentazione del libro "Quanto ci costa essere italiani?"
Angelo Bruscino: "Pmi fungano da perno per la ripresa"
Napoli, 03 febbraio 2014

Si terrà mercoledì 5 febbraio alle ore 10, presso la sede di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità, 32), la presentazione del volume "Quanto ci costa essere italiani? - Diario della giovane impresa ai tempi della crisi" scritto dall’imprenditore napoletano Angelo Bruscino.
A discuterne con l’autore saranno Pietro Russo
, presidente Confcommercio Napoli, e il vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano.
"Il lavoro si incentra soprattutto sulla piccola e media impresa, realtà consolidata in Italia e in Campania", spiega Bruscino. "Le pmi devono necessariamente fungere da perno per il rilancio economico, sociale ed etico dell’intero territorio nazionale, passando per quella straordinaria lente di ingrandimento di vizi e virtù italiche che il Mezzogiorno d’Italia, e la Campania in particolare, rappresentano".

Angelo Bruscino, imprenditore impegnato nella Green Economy, riveste il ruolo di amministratore e socio di importanti imprese impegnate nel recupero delle MPS (Materie Prime Secondarie) derivanti dalla raccolta e dalla depurazione delle acque.
Giornalista pubblicista, è autore di numerosi articoli per quotidiani nazionali e regionali in materia economica, politica e di sviluppo sostenibile.
Docente in numerosi corsi di formazione in campo ambientale, aggiorna costantemente l’approfondimento e lo studio di nuove possibilità per lo sviluppo di un’economia e una cultura sostenibile. Nella sua attività di scrittore e saggista ha già pubblicato, per Libreriauniversitaria.it
, i saggi Lo Sviluppo Ecosostenibile (2008) e Il Turismo Sostenibile (2011).


PIAZZA Garibaldi: Russo (Confcommercio),
Rifiuti e abusivismo, serve presidio permanente della polizia

Napoli, 18 febbraio 2014

"Chiediamo alle autorità un intervento incisivo contro il grave degrado che investe la zona di Piazza Garibaldi. E' necessario un presidio dell'area da parte della Polizia Municipale e delle Forze dell'Ordine, in grado di porre fine ad uno scempio tollerato oltre ogni limite di sopportazione". Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in una lettera inviata al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, all'assessore al Commercio Enrico Panini e al Comando della Polizia Municipale.
"Abbiamo più volte inviato segnalazioni, con immagini in allegato, sulla situazione di Piazza Garibaldi, ma i nostri allarmi sono stati inascoltati", prosegue Russo. "La zona della stazione centrale rappresenta il biglietto da visita della città e invece è invasa dal caos, dai rifiuti, dai venditori abusivi. E' necessario accelerare le procedure e assicurare a tutta la zona di piazza Garibaldi un minimo decoro. I commercianti sono stanchi e chiedono maggiori garanzie e una reale considerazione per un'area produttiva che occupa migliaia di persone".


Trasporti: Sciacca (SILT Confcommercio):
Auto elettriche non risolvono problema mobilità

Napoli, 18 febbraio 2014

"Se questo è incentivare il trasporto pubblico, ringraziamo ma rinviamo al mittente" Lo ha detto Angelo Sciacca, presidente del Silt/Confcommercio, che fa riferimento all'organizzazione del Terziario partenopeo, guidata da Pietro Russo, a margine della presentazione a Napoli della fase di sperimentazione del progetto di ricerca Ci.Ro. roaming nuova mobilità urbana per contribuire alla redistribuzione del traffico in città.
"E' incomprensibile - continua sciacca - che alle reiterate e leggittime richieste di interventi all'incentivazione del servizio pubblico da parte della categoria dei tassisti, giunta ormai al tracollo economico, otteniamo come risposta 800 vetture elettriche che godono di agevolazioni fiscali ed assicurative".



Sciacca (SILT Confcommercio):
I tassisti chiedono soluzioni concrete

Napoli, 19 febbraio 2014

I tasssisti napoletani devono lottare ogni giorno contro il proliferare dell'abusivismo, le maxi-tariffe della Rc auto, l'aumento del carburante e chiedono con determinazione all'amministrazione comunale di individuare soluzioni concrete e l'applicazione di un efficace piano traffico con relativo presidio delle corsie preferenziali".
Lo ha detto Angelo Sciacca, presidente della SILT, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
"I tassisti sono i primi a credere che attraverso progetti innovativi ecosostenibili - ha aggiunto Sciacca - la città possa guadagnare in termini di vivibilità e di immagine, ma occorre una strategia che coinvolga i rappresentanti del mondo dei trasporti".


Suicidio Commerciante di Casalnuovo:
Pantano (Confcommercio), punire la vera illegalità

Napoli, 20 febbraio 2014

Il suicidio di Eduardo De Falco, commerciante di Casalnuovo, è l'ennesimo atto di disperazione di un esercente e deve rappresentare una vergogna per tutta una collettività che non riesce a venire incontro a chi ha difficoltà". Lo ha detto Mauro Pantano, presidente della Confcommercio Libere Professioni di Napoli, che fa riferimento alla Confcommercio partenopea guidata da Pietro Russo, commentando il suicidio del commerciante di Casalnuovo in seguito alla ricezione di una multa di circa duemila euro.
"Dal Ministero del Lavoro, e in particolare dall'Ispettorato, ci aspettiamo una maggiore collaborazione per una situazione drammatica che attanaglia le imprese del territorio in questo momento di crisi. E' troppo semplice multare i piccoli imprenditori, che cercano in ogni modo di sopravvivere per portare avanti una vita dignitosa, quando invece si lascia proliferare la vera illegalità e non si contrasta la contraffazione: dai marciapiedi zeppi di venditori ambulanti, irregolari sia a fini fiscali che previdenziali, al continuo proliferarsi di negozi e centri di ingrosso di proprietà cinese che - continua Pantano - notoriamente non emettono alcun documento fiscale e non regolarizzano i lavoratori".

Suicidio Commerciante di Casalnuovo:
Russo (Confcommercio), terziario allo stremo, i nostri allarmi inascoltati

Napoli, 20 febbraio 2014

"Desidero esprimere la solidarietà personale e dell'associazione che presiedo alla famiglia di Eduardo De Falco. Si tratta di un gesto estremo che ci rattrista e che impone una riflessione alle Istituzioni. Abbiamo più volte lanciato l'allarme su come il terziario sia allo stremo, ma i nostri appelli sono stati inascoltati". Lo ha detto Pietro Russo, presidente della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in merito al suicidio del commerciante di Casalnuovo.
"D'altra parte - ha continuato Russo - basta fare un giro per il nostro territorio e vedere sempre più saracinesche abbassate: siamo nel mezzo di una crisi che non risparmia quasi nessuno e che non accenna ad esaurirsi".

Criminalità: Russo (Confcommercio), Fenomeno in aumento, da contrastare con azioni sul territorio e certezza della pena
Appello al questore di Napoli ed al comandante provinciale dei carabinieri

Napoli, 24 febbraio 2014

"Tra gli effetti della crisi economica che ha colpito anche il terziario c'è l'aumento dilagante della criminalità, soprattutto per quanto concerne i reati contro la persona. A Napoli e provincia la microcriminalità la fa ormai da padrona con scippi ed aggressioni, e i furti dal 2010 al 2012 sono aumentati del 12%. Le forze dell'ordine svolgono un ottimo lavoro, nei limiti delle loro possibilità, ma è necessario supportarle e creare le condizioni per farle operare al meglio". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, che rivolge un appello al questore di Napoli e al comandante provinciale dei carabinieri per un maggiore controllo del territorio anche attraverso la presenza di uomnini in divisa.
"Innanzitutto è necessaria un'azione di monitoraggio più incisiva nei fine settimana, facendo affidamento anche sulla videosorveglianza. Ma soprattutto - ha concluso Russo - è fondamentale che ci sia una maggiore certezza della pena, affinché chi delinque sappia di non poterlo fare nella totale impunità".



Formazione: conclusa la due giorni di terziario donna Confcommercio a Napoli sulla Governance nelle Pmi
Napoli, 26 febbraio 2014


NAPOLI - Si è conclusa oggi a Napoli la due giorni organizzata da Terziario Donna Confcommercio sull’intero territorio nazionale. Per il secondo anno consecutivo il training formativo "Donne e Governance" – strategie di marketing nelle piccole e medie imprese ha fatto tappa nella città di Partenope, a dimostrazione dell’attenzione che la presidente Patrizia Di Dio riserva realtà napoletana, guidata da Arianna Cavallo, molto attiva  sul territorio.
"Le donne sono non solo la testa ma anche il cuore delle nostre imprese sia se sono direttamente coinvolte nell’attività imprenditoriale sia che supportino l’impresa con una presenza forte in famiglia", ha sottolineato Pietro Russo, leader di Confcommercio della provincia di Napoli. "La nostra organizzazione registra sempre più presenze di donne e di donne di grande qualità che non possono che far bene a tutti noi".
"Il riconoscimento di Patrizia Di Dio numero uno di Terziario Donna nazionale ed ritorno del prof. Lino Barbasso, formatore di grande esperienza - ha sottolineato Arianna Cavallo -, sono per noi una ulteriore occasione di crescita della quale ringrazio Confcommercio Napoli e tutte le nostre iscritte. Ognuna di esse rappresenta un punto di riferimento importante per la casa delle imprese partenopee".



Veglianti nuovo presidente di Confcommercio Corso Umberto a Napoli
Le priorità sono mobilità, trasporto, legalità e sicurezza

Napoli, 27 febbraio 2014


Franco Veglianti è il nuovo presidente del Centro Commerciale Confcommercio Corso Umberto I. Veglianti, 55 anni, imprenditore del settore tessile è stato eletto all’unanimità e per acclamazione, al termine di un’affollata assemblea a cui è intervenuto anche Pietro Russo, numero uno della Confcommercio imprese per l'Italia della provincia di Napoli, che ha assicurato alla nuova dirigenza il supporto dell'organizzazione partenopea.
Vicepresidente del centro commerciale è stato eletto Raffaele Capasso
, presenza storica dell’arteria che collega piazza Garibaldi al centro di Napoli, segretario e tesoriere è Alfredo Catapano, giovane imprenditore emergente.
Paolo Pisanti
, all’unanimità, è stato nominato presidente onorario in virtù dell’impegno storico che ha garantito all’associazione.
Mobilità urbana e trasporto pubblico, decoro e arredo urbano, legalità e sicurezza sono i temi che la nuova 'squadra' dovrà affrontare con le competenti autorità a partire già da domani.
Completano gli organi direttivi i consiglieri: Gennaro Bonetti, Giueppe Calcamucci, Ciro Cantisano, Marcello Martone, Gaetano Picone, Marcello Scarmozziono e Salvatore Tarantino.


A Napoli l'1 e 2 marzo un corso di Linfotaping
Napoli, 27 febbraio 2014

Un corso di Linfotaping si terrà a Napoli nei giorni 1 e 2 marzo 2014 presso la Casa di Cura Clinic Center (Via Bakunin 171), organizzato dalla Fondazione Villa Camaldoli.
Il metodo Taping Neuromuscolare risulta essere un valido supporto terapeutico anche per problematiche legate ad insufficienza del sistema linfatico. E' un trattamento rivoluzionario grazie al quale pazienti e sportivi possono essere aiutati in tutte quelle problematiche legate a disfunzioni temporanee o croniche del sistema circolatorio venoso e linfatico.
Il Corso sarà tenuto dal professor David Blow
e dalla dottoressa Tania Pascucci.
Coordinatrice del Corso è la dottoressa Donatella Schettino
.


Al via la due giorni del consolato filippino a Napoli per il rinnovo dei passaporti
NAPOLI, 28 febbraio 2014

Al via il “Consular outreach services”, due giornate di intenso lavoro per il consolato onorario delle Filippine campano e delegati dell’ambasciata filippina di Roma che con l’ausilio del dipartimento lavoro del Philippines Overseas Labor Office (Polo) si occuperanno di emissioni e rinnovi passaporti.
Sotto il coordinamento del vice console generale Kristine Margareth Malang, in rappresentanza dell’ambasciatore Virgilio Reyes Jr che è per lavoro in Filippine, lo staff consolare si alternerà ai delegati Polo welfare e lavoro per far fronte all’afflusso di migliaia di filippini campani che impegneranno le sale dell’hotel Mediterraneo di Napoli domani, sabato 1 e domenica 2 marzo.
“E’ prevista un’affluenza di filippini molto alta – spiega il console onorario Francesca Giglio - tante le prenotazioni raccolte, molte le emergenze che dovremo fronteggiare in questa maratona di due giorni. Un ringraziamento va all’Ambasciata sempre attenta a rispondere con tempestività alle innumerevoli richieste ed esigenze che provengono da tutto il territorio campano e specialmente alle comunità presenti a Napoli e Salerno che hanno contribuito alla riuscita del servizio che va annualmente prestato in outsourcing con cadenza annuale, per il 2014 coordinate da Romy Marcus“.
Presenti tra gli altri l’avv. Viveca C. Catalig per il dipartimento del lavoro e Loreta C. Vergara per l’ufficio welfare.





























Gennaio 2014


Pasti caldi per i clochard: L'iniziativa di Confcommercio Napoli

Napoli, 14 gennaio 2014

NAPOLI - "La FIDA Confcommercio di Napoli provvederà alla raccolta di generi alimentari di prima necessità che saranno distribuiti ogni lunedì sera ai clochard della città". Lo ha annunciato Marco Menna, presidente della FIDA Napoli - Federazione Italiana Dettaglianti dell'Alimentazione - raccogliendo l'appello di Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.

"Vogliamo essere vicini a chi vive momenti di grandissima difficoltà: ogni settimana - ha spiegato Menna - i generi alimentari saranno consegnati all'associazione KADES, guidata da Domenico Rispoli. La Onlus si occuperà della preparazione e della distribuzione di pasti caldi a chi ne ha bisogno nei pressi della Stazione Centrale"


“CRISI: TASK FORCE tra Confcommercio e Banca della Campania per le aziende del Vomero

Napoli, 16 gennaio 2014

“A partire da gennaio sarà operativa una task force che visiterà le aziende del centro Commerciale del Vomero, con l’obiettivo di offrire un punto di riferimento alle esigenze degli imprenditori che ne abbiano necessità. La sinergia tra Confcommercio Vomero e la Banca della Campania consentirà alle imprese sul territorio di avere un contatto diretto con l’istituto di credito e di poter vagliare con maggiore certezza le possibilità offerte”.
Lo ha detto Enzo Cascella, delegato del Centro Commerciale Naturale Vomero Confcommercio, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
Il progetto di sviluppo della Banca della Campania vede stanziati 300 milioni di euro ed è regolato su un modello indirizzato a finanziare in particolare le imprese insieme alle associazioni di categoria.
“Si tratta di una sinergia importante - spiega Pietro Russo - in un momento di crisi economica in cui le imprese faticano ad ottenere l’accesso al credito. Speriamo che le aziende vomeresi possano trovare il giusto supporto e gli strumenti necessari al rilancio”.



Economia: mercoledì 22 a Napoli
forum sull'Europa con Pilati, Pelanda e Coppola
Napoli, 17 gennaio 2014

Mercoledì 22 gennaio alle ore 16, presso la sala delle conferenze della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo (Piazza Carità 32), si terrà la tavola rotonda "Europa Oltre: per superare la sovranità dimezzata".
All'incontro, moderato dalla giornalista Giuliana Covella
, interverranno Antonio Pilati, componente del Consiglio di Amministrazione della Rai, il docente di Economia Carlo Pelanda e il presidente della IV Municipalità di Napoli Armando Coppola.
Nel corso della manifestazione saranno presentati i volumi "Europa. Sovranità dimezzata"  e "Europa Oltre".


Solidarietà; Abbascià (FIDA-CONFCOMMERCIO): Apprezzamento iniziativa Napoli per clochard
Roma, 18 gennaio 2014

"Apprendo con vivo compiacimento che il Presidente della Fida di Napoli, Marco Menna, raccogliendo l'appello di Pietro Russo, numero uno di Confcommercio-Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, ha annunciato che l'Associazione provvederà alla raccolta di generi alimentari di prima necessità, che saranno consegnati all'Associazione Rades, guidata da Domenico Rispoli e distribuiti ogni lunedì sera ai clochard della città".
Così Dino Abbascià
, Presidente nazionale della FIDA, in una nota inviata a Pietro Russo e Marco Menna.
"Desidero complimentarmi - ha proseguito Abbascià - per l'iniziativa, lodevole, innanzitutto, perchè assicura un pasto a quanti, per scelta o per necessità, si trovano a vivere in condizioni di estremo disagio.
Lodevole perchè dimostra, ancora una volta, la sensibilità del sistema Confcommercio verso le fasce più deboli, che necessiterebbero di maggiore attenzione da parte della Amministrazioni locali.
Lodevole, soprattutto, in questo periodo di profonda recessione, quando tante famiglie fanno fatica ad arrivare alla fine del mese e si vedono costrette a risparmiare anche sui generi di prima necessità".



ZTL: Cascella (APAAN-CONFCOMMERCIO) a De Magistris,
Intervenire su balzello per
autorimesse di 50 euro a posto auto

Napoli, 19 gennaio 2014


"Il Comune deve intervenire nei confronti del balzello che colpisce le Autorimesse che operano all'interno delle ZTL, alle quali vengono richieste ogni anno migliaia di euro derivanti da una tassa di 50 euro per ogni posto auto contenuto in licenza". Lo ha scritto Vincenzo Cascella, presidente dell'APAAN – Associazione Autorimesse, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, in una lettera indirizzata al Sindaco partenopeo Luigi de Magistris.
"Mi trovo costretto a ricordarLe - scrive Cascella al Sindaco di Napoli - che l’argomento era già stato con Lei affrontato, in un incontro tenuto presso i Suoi uffici il 17 aprile u.s., ed in quella occasione Lei mi sembrò piuttosto sorpreso e disponibile a comprendere meglio il meccanismo; una rassicurazione che ebbe l’attenzione di ripetermi anche ai saluti finali di quella stessa riunione ma che, purtroppo, non ha sortito alcun effetto".
"Oggi, con il nuovo anno, queste aziende si trovano ancora costrette ad essere vessate da questo insopportabile tributo di migliaia di euro, che gli viene appunto richiesto per ogni anno di esercizio. Una imposta - conclude Cascella - che l’Amministrazione Comunale inspiegabilmente pretende solo per poter consentire a queste imprese di continuare a svolgere il proprio lavoro, per il quale esse sono già attrezzate con costi incredibilmente elevati, ed autorizzate con adempimenti severamente stringenti, facendolo con un atteggiamento rapace oltre che impermeabile alle oggettive difficoltà che già la profonda crisi economica, insieme alla smisurata pressione fiscale scaricano sulle imprese, in particolare alle nostre svantaggiate latitudini".


Economia, Russo (Confcommercio): Europa sia più vicina a cittadini

Coppola (IV municipalità): Sportello UE per informare sui fondi
Napoli, 22 gennaio 2014


“Nell’attuale contesto storico, la politica economica imposta dall’Europa non può contribuire a un risanamento dell’Italia e, nella fattispecie, della città di Napoli. Balzelli e tassazioni sono soltanto dannosi, è arrivato il momento di cercare una nuova strada. Pensiamo ad esempio che per mettere in moto il meccanismo di ripresa occorra spendere, naturalmente in maniera controllata e “mirata” e non indiscriminata”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso della tavola rotonda “Europa Oltre: per superare la sovranità dimezzata”.
“Nella nostra municipalità abbiamo recentemente aperto uno sportello Europa - ha sottolineato Armando Coppola, presidente della IV Municipalità di Napoli - allo scopo agevolare i cittadini ad avvicinarsi e conoscere quelle che sono le possibilità dei finanziamenti europei. La politica però deve interrogarsi su cosa deve essere l’Europa: così com’è non funziona, c’è bisogno di maggiore partecipazione dei cittadini e di una vera democrazia”.
All’incontro, moderato dalla giornalista Giuliana Covella, sono intervenuti Antonio Pilati, componente del Consiglio di Amministrazione della Rai, e Carlo Pelanda, docente di Economia. I due sono autori, rispettivamente, dei volumi “Europa. Sovranità dimezzata” ed “Europa Oltre”.
“Per l’Europa sono anni difficili, c’è molto da ritoccare nella costruzione della moneta unica – ha evidenziato Pilati -. È evidente che l’attuale strada non è corretta, occorre una riflessione per cambiare rotta”. “L’Europa, così com’è oggi, fa più danni che benefici – ha invece sottolineato Pelanda – Ma tornare indietro è utopia. Bisogna cambiare marcia, rendere l’Ue realmente funzionale per i cittadini. Una idea che metta in moto un nuovo modo di concepire l’Europa”.

Bankitalia: commercialisti esprimono preoccupazione per privatizzazione

Napoli, 23 gennaio 2014

NAPOLI - "L'Ordine e la Fondazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli esprimono la più viva preoccupazione per gli evidenti pericoli sottesi all'operazione di privatizzazione della Banca d'Italia che il Governo ha posto in essere con il Decreto legge n. 133 del 27 novembre 2013, attualmente in corso di esame alla Camera ai fini della eventuale conversione". Lo affermano Vincenzo Moretta, numero uno dei dottori commercialisti napoletani e Salvatore Tramontano, presidente della Fondazione partenopea.
"I commercialisti fanno, dunque, proprie le pesanti perplessità espresse da numerosi componenti della Commissione Finanze della Camera dei Deputati in occasione dell'audizione del Ministro Saccomanni, avuta luogo il 16 gennaio. Nella sostanza, si modifica la disciplina legislativa in materia di controllo del credito, del risparmio e della vigilanza bancaria per sottrarre l'autorità preposta a tali funzioni di controllo – la Banca d’Italia – ad ogni vincolo pubblicistico e per metterla completamente e definitivamente a disposizione delle banche".
"Autorevoli esponenti, come Nino Galloni, Salvatore Tamburro, Marco Della Luna - hanno sottolineato Moretta e Tramonatano -, hanno da tempo rilevato che non è ammissibile che l’ente preposto in Italia al controllo del credito ed alla vigilanza bancaria sia di proprietà dei soggetti privati - come tali, per definizione orientati al proprio profitto – al cui controllo l’ente stesso sarebbe formalmente preposto. In una fase già così drammatica per l'economia italiana, per le imprese e per i lavoratori, il decreto legge n. 133 del 27 novembre 2013 esprime un approccio al credito e al risparmio che si pone in manifesta contraddizione con la volontà dei Costituenti, i quali posero il lavoro a fondamento dell'Ordinamento nazionale e all’art. 47 disposero: 'La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito'. Al contrario della Costituzione italiana, che subordina dunque gli interessi finanziari alla tutela del lavoro e del bene pubblico - , i trattati comunitari pongono il sistema bancario al vertice degli interessi e dei poteri: il dl 133/2013 sposa l'ottica europeista e bancocentrica e tradisce quella, orientata al bene comune, della Costituzione italiana.
Per i Costituenti l'Autorità preposta alla disciplina, al coordinamento e al controllo del credito dev'essere un'Autorità statale".
L'Ordine e la Fondazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli esortano il Parlamento a riportare la disciplina del credito nell'alveo della Costituzione nazionale e a riportare la tutela del lavoro al di sopra degli interessi delle banche, impedendo pertanto che l’abominio del Decreto legge n. 133 del 2013 possa divenire legge della Repubblica italiana.


Porto di Ischia: Russo (Confcommercio), accelerare lavori in vista della stagione turistica
Necessaria la
programmazione anche per lo scalo del capoluogo

Napoli, 27 gennaio 2014


"I lavori di demolizione dei pontili "Italia 90" e di costruzione del nuovo terminal del Porto di Ischia non sono ancora stati completati, nonostante il lungo tempo trascorso. I terminal di attesa degli aliscafi versano in stato fatiscente, privi di idonee protezioni che consentano agli utenti di ripararsi dalle intemperie: tutto ciò desta non poca preoccupazione in vista dell’apertura della prossima stagione turistica che avrà il suo inizio, come di consueto, con le festività pasquali e con le ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio, con conseguenti prevedibili disagi, vista la fase di immobilismo che si registra sul fronte delle opere in cantiere". A lanciare l’allarme è Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, in una lettera inviata al presidente della Giunta della Campania Stefano Caldoro, all’assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella e alle Capitanerie di Porto di Napoli e di Ischia.
"Già in occasione dell’ultima stagione estiva - spiega Russo - si è assistito a scene a dir poco raccapriccianti vista l’intollerabile approssimazione con cui è stato gestito l’afflusso di turisti, attesa l’assoluta inadeguatezza delle strutture provvisorie realizzate e l’assenza di servizio d’ordine rispetto alla massa delle persone sbarcate".
"A ciò si aggiunge l’altra grave situazione del trasporto veloce che a seguito della crisi gestione della Caremar e della relativa dismissione dal settore pubblico a quello privato - continua il presidente di Confcommercio Napoli - ha visto azzerare quasi del tutto il numero delle corse degli aliscafi e ridurre anche quelle dei traghetti divenuti ormai obsoleti e al di sotto degli standard minimi sotto il duplice profilo della qualità e quantità".
"Di significativa importanza - conclude Russo - è poi l’altra questione riguardante la governance del Porto di Napoli la cui gestione commissariale si sta protraendo da troppo tempo mentre sarebbe auspicabile il ritorno quanto prima ad una condizione di ordinarietà, così da consentire una programmazione a lunga scadenza sul piano politico ed organizzativo senza la quale non è possibile operare tutti gli investimenti ed interventi necessari per fare dello scalo partenopeo uno dei principali approdi del Mediterraneo, considerate le grandi potenzialità come volano per l’economia dell’intero territorio provinciale e regionale, ricco di attrattori turistici e culturali ancora non del tutto pienamente espressi".



Rete Imprese Italia
: "senza impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro".
Il 18 febbraio
a Roma mobilitazione generale delle imprese

27 gennaio 2014

"Rete Imprese Italia lancia una grande mobilitazione nel Paese, per chiedere con forza a Governo e Parlamento una svolta urgente di politica economica. La crisi, la crescita allarmante della disoccupazione e una pressione fiscale, locale e nazionale, che anche nel 2014 rimarrà a livelli intollerabili, rischiano di prolungare i loro effetti sulle imprese, già stremate da forti difficoltà, e provocare un ulteriore impoverimento delle famiglie." Lo annuncia il presidente portavoce di turno di Rete Imprese Italia, Marco Venturi.
Il tempo delle attese è finito. Rete Imprese Italia ha scelto di convocare per il 18 febbraio una grande manifestazione a Roma per chiedere un deciso cambio di rotta. Il mondo dell'impresa diffusa, dell'artigianato e del terziario di mercato rappresenta il tessuto produttivo dell'Italia. Dal futuro di questo sistema di imprese dipende il futuro del Paese. Per questo, le imprese vogliono esprimere il profondo disagio per le condizioni di pesante incertezza in cui sono costrette ad operare ma anche avanzare concrete proposte di rapida attuazione che possano evitare il declino economico e ripristinare un clima più positivo e di maggior fiducia nel futuro.
"Senza l'impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro" è lo slogan della manifestazione che vedrà giungere a Roma da ogni parte d'Italia le molte rappresentanze di imprenditori di Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti. Nell'occasione sarà presentato un manifesto con le proposte e le richieste di Rete Imprese Italia per un reale cambiamento economico e sociale.


Commercio:
Trinchillo rieletto alla presidenza della Fipe-Confcommercio Napoli

28 gennaio 2014

NAPOLI - Salvatore Trinchillo, 41 anni, leader del Sindacato Provinciale Balneari, è stato rieletto per il prossimo triennio alla presidenza della Fipe provinciale di Napoli (che fa riferimento alla Confcommercio della provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo), che rappresenta i 10.000 pubblici esercizi (bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, stabilimenti balneari, discoteche) operanti nel capoluogo e in provincia.
"I pubblici esercizi sono una delle principali fonti di sviluppo ed occupazione del nostro territorio ed al tempo stesso una componente fondamentale del sistema Turismo; – ha dichiarato Trinchillo – il settore è però a rischio non solo per la crisi, ma soprattutto a causa dell’abnorme pressione fiscale e degli oneri burocratici. La sola Tares è più che raddoppiata e rischia di far chiudere il 30% delle aziende: perciò stiamo conducendo assieme a Confcommercio una battaglia per la riduzione delle tariffe a livelli ragionevoli. Proseguiremo il  dialogo con le Istituzioni per accelerare il processo di semplificazione amministrativa e rendere più razionale il sistema dei controlli sulle aziende, in modo da attenuare il peso della burocrazia che grava sulle imprese. Intendiamo, infine, promuovere la crescita qualitativa del settore - ha concluso il leader della Fipe-Confcommercio - , attraverso la formazione specializzata per gli operatori, la valorizzazione del patrimonio enogastronomico, il rilancio della movida e della risorsa mare come fattori di attrazione per il turismo".
Nel corso dell’assemblea sono stati eletti anche i presidenti dei sindacati aderenti alle Fipe provinciale partenopea: Massimo Di Porzio
(Assoristoratori), Ulderico Carraturo (Sindacato bar-pasticcerie), Marco Monacelli (Sindacato Gelatieri), Vincenzo De Pompeis (Sindacato locali da ballo).


Terziario: D’anna (Confcommercio), imprese puntino su nuove tecnologie
conclusa la seconda edizione del programma Formativo e-Citizen

Napoli 31 gennaio 2013

NAPOLI - "Un uso consapevole delle tecnologie in ambienti come quello imprenditoriale induce l'imprenditore ad assumere un ruolo più attivo e riflessivo nel processo di costruzione della conoscenza e di condivisione dei significati. I vantaggi per le aziende sono evidenti". Lo ha detto Giuseppe D'Anna, vicario dei Giovani Imprenditori di Confcommercio e ideatore del programma formativo E-Citizen, il Corso di informatica per la formazione degli imprenditori promosso dalla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo, che è giunto alla seconda edizione.
Il progetto è dedicato agli operatori del Commercio, del Turismo e dei Servizi e a tutti i loro collaboratori. L'obiettivo principale del percorso formativo è stato quello di facilitare l'accesso al mondo dei servizi informatici in rete e di riuscire ad acquisire le competenze minime per l'uso di quegli strumenti necessari a poter svolgere le proprie attività senza ulteriori consulenze. I corsi hanno visto la partecipazione di 225 imprenditori locali.
"In una realtà imprenditoriale e sociale dove tutte le operazioni, dalla più semplice alla più complicata, sono effettuate on line - ha evidenziato Pietro Russo - credo sia più che necessaria una formazione informatica adeguata da parte degli imprenditori locali".



























Dicembre 2013

Scuola: Russo (Confcommercio), bene iniziativa Itis Leonardo Da Vinci. Unire teoria e pratica per facilitare accesso al lavoro

Napoli, 04 dicembre 2013

"La scuola deve, oggi più che mai, accompagnare alle nozioni teoriche anche una componente pratica che faccia sì che i ragazzi possano trovare agevolmente sbocchi lavorativi. Iniziative come quelle dell'ITIS Leonardo da Vinci, pertanto, vanno incontro alle esigenze degli studenti e delle imprese pronte a puntare su giovani meritevoli". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso dell'incontro "Il tessile ed il calzaturiero: sinergie tra scuola, istituzioni locali e realtà produttive", nel corso del quale è stata presentata l'istituzione del corso di studi quinquennale con indirizzo "Calzature e Moda" da parte dell'Istituto Tecnico Industriale "Leonardo da Vinci" di Napoli. Il nuovo corso si affianca ad uno già esistente in "Tessile, abbigliamento e moda".
"In questo modo - ha continuato Russo - è possibile mettere in relazione le proposte formative della scuola con le esigenze rappresentate sul territorio dagli operatori del settore".
All'incontro, coordinato dal dirigente scolastico, professoressa Annabella Marcello
, hanno partecipato Enrico Panini, assessore al Commercio del Comune di Napoli; Armando Coppola, presidente IV Municipalità di Napoli; Mariolina Formisano, presidente di Federcalzature Napoli; Gianluigi Calvanese, direttore scientifico della Stazione Sperimentale per l'Industria delle Pelli e Materie Concianti; Ciro Bruno, Industria Conciaria Russo di Casandrino; Valentino Capone, imprenditore e consulente aziendale del settore calzaturiero.


Voragine Via Pessina; Barone Lumaga (Confcommercio): apprezziamo celerità lavori
Coppola (IV Municipalità): verificheremo possibilità riduzione Tares e Imu periodo di chiusura

Napoli, 5 dicembre 2013

Il Presidente della 4^ Municipalità, Armando Coppola ha ricevuto oggi una delegazione del centro commerciale 'Il Museo', guidata da Lucio Barone Lumaga, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo, per fare il punto della situazione relativamente alla voragine di via Pessina.
“Stiamo assistendo quasi ad un miracolo per la celerità dell'intervento da parte del Comune di Napoli”, ha dichiarato Barone Lumaga. “Ma la chiusura della strada in dicembre é un duro colpo all'economia non solo dei colleghi che si sono ritrovati l'attività sospesa, ma anche per il terziario dell'intera strada. Per questo motivo - ha concluso il presidnete del centro commerciale il Museo - , chiediamo un segnale tangibile di solidarietà da parte del Comune di Napoli, rispetto alla Tares e all'Imu”.
Il Presidente Coppola, condividendo le preoccupazioni dei rappresentanti di Confcommercio, si é dichiarato pronto a “porre in essere ogni iniziativa utile per una riduzione del prelievo della fiscalità locale nel periodo interessato dalla chiusura, sia per i commercianti dell'intera strada (Tares) che per i proprietari degli immobili interessati dalla voragine (Imu)”.
Nel corso dell'incontro, infine, é stato affrontato anche lo stato di degrado in cui versa la Galleria Principe di Napoli, rispetto alla quale il Presidente Coppola ha assicurato “la massima attenzione da parte del Comune di Napoli ed interventi necessari a tutelare il monumento ed il decoro di una strada importante per l'arte e lo shopping”.


Natale; Cavallo (Confcommercio): A Napoli una Villa dei balocchi per i bimbi. Presente anche il Sindaco De Magistris che ha letto i desideri dei più piccoli
Napoli, 08 dicembre 2013

“Oggi a Napoli i bambini sono stati i protagonisti in una vera e propria ‘Villa dei Balocchi’, con l’obiettivo di far vivere la magia del Natale attraverso attività ludiche con la presenza di ‘Babbo Natale’ e dei suoi folletti”.
Lo ha detto Arianna Cavallo, presidente di Confcommercio Terziario Donna, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo, commentando l’iniziativa che ha trasformato per l’occasione “Villa Diamante” nella casa di “Santa Claus”, con ingresso gratuito, promossa nell’ambito del progetto “ La Nostra Napoli”, patrocinato dall’assessorato alla scuola e all’istruzione del Comune di Napoli, in collaborazione con le scuole della città.
“I più piccini - ha aggiunto il numero uno di Confcommercio Terziario Donna – hanno avuto l’opportunità di partecipare alle rappresentazioni di spettacoli teatrali, cori gospel, balli ed ai laboratori di ceramiche e pittura. Poi hanno scritto i loro desideri, per la città del futuro, sulle pergamene, addobbando ‘l'Albero dei Desideri’ e presentandolo al sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che ha apprezzato l'inziativa e si è soffermato a parlare con i bimbi leggendo le loro richieste”.
Durante tutto il percorso i vari folletti di Babbo Natale si sono trasformati di volta in volta in artigiani e artisti di strada, con il coinvolgimento di giocolieri, clown, ballerini, trampolieri, maghi, fatine, ritrattisti, trucca-bimbi, animatori, circensi ed una banda musicale che ha allietato la giornata. Alla kermesse, organizzata dalla GpAdv, sono stati esposti i prodotti dell’imprenditoria femminile ed era presente anche l’Unicef che ha raccolto i fondi per l’emergenza nelle Filippine.



Russo (Confcommercio), senza commercio la città muore

Napoli, 11 dicembre 201

NAPOLI - "Nelle maggiori città europee sono state realizzate numerose iniziative per migliorare i centri urbani e i provvedimenti hanno sempre visto un ruolo centrale del terziario. Una città esiste perché c'è anche il commercio: una sinergia tra istituzioni e imprenditori permette di realizzare le condizioni migliori di vivibilità nei centri urbani, senza per questo avere impatti dannosi sull'economia". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa che ha tracciato il bilancio conclusivo del progetto "Esperienze a Confronto 5 - Centri Commerciali naturali", che si propone, attraverso lo studio di realtà internazionali, l'individuazione di un modello per Napoli.
"È possibile portare avanti progetti seri e concreti, ma per farlo sono necessarie sinergie allo scopo di non far scomparire chi offre occupazione su un territorio e dà sicurezza e vivibilità ad una strada", ha sottolineato Luigi Di Raffaele
, responsabile del progetto. "Napoli è una città speciale ma in questo periodo abbiamo difficoltà a rialzarci perché si vuole bypassare il circuito economico: in altre realtà tutto ciò non succede, ma il terziario è coinvolto direttamente allo scopo di dare dignità e lavoro".
Hanno partecipato all'incontro i componenti della delegazione Arianna Cavallo
, Ilaria Cicchetti, Michele D'Anna, Roberto Marinelli, Mauro Pantano. Il progetto, proposto da Confcommercio è stato finanziato dalla Camera di Commercio di Napoli.



Oggi alle 11,00 Conferenza stampa di chiusura del progetto sui Centri commerciali naturali
promosso da Confcommercio Napoli
Napoli, 11 dicembre 2013

Si terrà questa mattina alle ore 11, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli (Piazza Carità 32), la conferenza stampa di chiusura del progetto "Esperienze a Confronto 5 - Centri Commerciali naturali", che si propone, attraverso lo studio di realtà internazionali, l'individuazione di un modello per Napoli.
"L'idea - spiega Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - nasce dall'esigenza di allargare i propri orizzonti, prendendo esempio dalle best practices. La carta vincente è quella di una sinergia tra istituzioni e imprenditori che realizzi le condizioni migliori di vivibilità nei centro città, senza per questo avere impatti dannosi sull'economia".
Parteciperanno all'incontro, oltre a Russo, il responsabile del progetto Luigi Di Raffaele e i componenti della delegazione Arianna Cavallo, Ilaria Cicchetti, Michele D'Anna, Roberto Marinelli, Mauro Pantano.
Il progetto è proposto da Confcommercio e finanziato dalla Camera di Commercio. Nel corso della conferenza stampa saranno presentate le esperienze realizzate in Austria e Germania.



Castellammare, Russo (Confcommercio): No al dissesto, si trovino soluzioni condivise per risanamento

Napoli, 10 dicembre 2013

“Confcommercio Napoli è vicina all’Associazione Commercianti Stabiesi e all’Associazione Albergatori di Stabia nel chiedere alla Giunta e al Consiglio comunale di Castellammare di Stabia di evitare il dissesto e pensare a soluzioni condivise per il risanamento economico della città”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“La nostra associazione ritiene infatti che, se approvato, il dissesto potrebbe essere la pietra tombale sull’economia di Castellammare. Le conseguenze sarebbero infatti l’aumento delle tasse comunali ai livelli massimi previsti dalla legge; il taglio delle spese comunali senza distinzioni tra spese utili o meno; lo stop alle risorse per investire nel miglioramento, nella manutenzione e nella sicurezza della città”. Un’alternativa, secondo Russo, esiste: “Occorre eliminare gli sprechi ed intraprendere un percorso virtuoso. Il nostro appello è rivolto a tutte le forze sane della città, affinché si organizzi una assise per trovare soluzioni condivise, e all’amministrazione comunale, alla quale chiediamo di sospendere la votazione sul dissesto”.




Confcommercio e Cna, protocollo per l’imprenditoria femminile

Cavallo (terziario donna): favorire sviluppo progetti "in rosa"

Napoli, 13 dicembre 2013

“Le organizzazioni Terziario Donna di Confcommercio Napoli e Impresa Donna della Confederazione Nazionale Artigianato (CNA) Napoli annunciano la sottoscrizione di un protocollo di intesa, al fine di collaborare alla realizzazione di progetti futuri “in rosa” e favorire lo sviluppo e la promozione dell’imprenditoria femminile”. Lo ha detto Arianna Cavallo,
presidente di Terziario Donna, l’organizzazione che fa riferimento a Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli presieduta da Pietro Russo.

A siglare l’accordo, la stessa Arianna Cavallo insieme a Palma Sopito, presidente Impresa Donna CNA Napoli. “Le due confederazioni vogliono costruire una sinergia a lungo termine, con l’intento di assistere le artigiane e le commercianti costrette a fare i conti con la crisi che attanaglia entrambi i settori. È un modo per proteggere chi lavora sul territorio e per tutelare le piccole e medie imprese e il made in Italy”.


Sanità: A quattro giovani laureati il premion nazionale "Giuseppe Velardi Colasanti"
Napoli, 14 dicembre 2013

"Sono quattro giovani laureati i vincitori del Premio nazionale "Giuseppe Velardi Colesanti". Il riconoscimento in ricordo del padre fondatore della nostra professione è stato assegnato a Silvia Cinque, Olimpia Iavarone, Grazia Grimaldi, Marcello Pasquariello, autori di elaborati in grado di guardare al futuro e all'innovazione scientifica e tecnologica della nostra attività". Lo ha annunciato Franco Ascolese, numero uno dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica della Campania, questa mattina al secondo Policlinico di Napoli.
La premiazione è stata effettuata alla presenza degli eredi di Giuseppe Velardi Colesanti: la moglie Marisa e le figlie Giuseppina, Franca ed Emilia.
"Desideriamo ringraziare Franco Ascolese e il cordinamento regionale dei Tsrm che hanno realizzato questa iniziativa per ricordare la figura di nostro padre - ha detto Franca Velardi Colesanti - e vogliamo esprimere i nostri complimenti ai vincitori del premio per la qualità del loro lavoro svolto e per la scelta degli argomenti delle tesi presentate".



Oggi a Nola la notte Bianca: Negozi aperti fino alle 24

Nola, 14 dicembre 2013

È tempo di Notte Bianca a Nola, con la manifestazione "Animiamo il Natale", in programma oggi dalle ore 19 alle 24.
"La Notte Bianca in città è ormai una tradizione consolidata, in grado di attirare una considerevole presenza di pubblico. Ha un effetto positivo sulla cittadinanza e anche sul commercio, con i negozi che restano aperti fino alle 24 e possono incrementare le vendite in un momento di calo dei consumi", ha spiegato Andrea Ruggiero, presidente dell'Ascom di Nola, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
"È stato un anno importante per Nola - spiega Ruggiero - Il riconoscimento Unesco per la Festa dei Gigli come patrimonio immateriale dell'umanità può contribuire ad una svolta, aiutandoci a rilanciare la città e il suo centro storico ricco di arte e cultura, punto di riferimento della zona". La manifestazione, coordinata da Enzo Cordaro, assistente del presidente di Confcommercio Napoli, prenderà il via alle ore 19 in Villa Comunale e coinvolgerà il corso Tommaso Vitale e Piazza Duomo con spettacoli di artisti di strada, teatro dei burattini, stand di degustazioni di prodotti artigianali. I negozi rimarranno aperti fino alle 24. Gran chiusura con lo spettacolo di Renatorino Zero, cover ufficiale del noto cantautore romano.

Pasti caldi per i clochard: L'iniziativa di Confcommercio Napoli

Napoli, 14 gennaio 2014

NAPOLI - "La FIDA Confcommercio di Napoli provvederà alla raccolta di generi alimentari di prima necessità che saranno distribuiti ogni lunedì sera ai clochard della città". Lo ha annunciato Marco Menna, presidente della FIDA Napoli - Federazione Italiana Dettaglianti dell'Alimentazione - raccogliendo l'appello di Pietro Russo, numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.

"Vogliamo essere vicini a chi vive momenti di grandissima difficoltà: ogni settimana - ha spiegato Menna - i generi alimentari saranno consegnati all'associazione KADES, guidata da Domenico Rispoli. La Onlus si occuperà della preparazione e della distribuzione di pasti caldi a chi ne ha bisogno nei pressi della Stazione Centrale"


“CRISI: TASK FORCE tra Confcommercio e Banca della Campania per le aziende del Vomero”

Napoli, 16 gennaio 2014

“A partire da gennaio sarà operativa una task force che visiterà le aziende del centro Commerciale del Vomero, con l’obiettivo di offrire un punto di riferimento alle esigenze degli imprenditori che ne abbiano necessità. La sinergia tra Confcommercio Vomero e la Banca della Campania consentirà alle imprese sul territorio di avere un contatto diretto con l’istituto di credito e di poter vagliare con maggiore certezza le possibilità offerte”.
Lo ha detto Enzo Cascella, delegato del Centro Commerciale Naturale Vomero Confcommercio, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
Il progetto di sviluppo della Banca della Campania vede stanziati 300 milioni di euro ed è regolato su un modello indirizzato a finanziare in particolare le imprese insieme alle associazioni di categoria.
“Si tratta di una sinergia importante - spiega Pietro Russo - in un momento di crisi economica in cui le imprese faticano ad ottenere l’accesso al credito. Speriamo che le aziende vomeresi possano trovare il giusto supporto e gli strumenti necessari al rilancio”.



Donne: Russo, istituiremo centro di ascolto contro violenza
De Magistris: comune parte civile in processi penali
Napoli, 18 dicembre 2013

"La Confcommercio istituirà a Napoli presso la propria sede un centro di ascolto contro la violenza sulle donne: la nostra vuole essere un'associazione di riferimento non solo per il terziario, ma per le tante problematiche che colpiscono il Paese e di conseguenza la nostra città". Lo ha detto Pietro Russo
, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso del forum "Mai più violenza infinita - RiEduchiamo la cultura".
Al convegno è intervenuto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris
: "Il Comune ha da tempo deciso di costituirsi parte civile in tutti i procedimenti penali che riguardano la violenza sulle donne. Inoltre - ha ribadito il primo cittadino - siamo al lavoro per costituire nelle 10 Municipalità dei punti di ascolto antiviolenza per tendere una mano a persone spesso in difficoltà nel denunciare la violenza fisica e morale".
"Il nostro progetto - ha spiegato lVirginia Ciaravolo,
psicoterapeuta-criminologa  - è dedicato alle prime classi delle scuole superiori ed è finalizzato a combattere quegli stereotipi legati alla violenza di genere. Riteniamo che il femminicidio e lo stalking siano fenomeni culturali e sociali, e quindi ci sembra importante partire proprio dalle scuole".
Secondo Rosa Praticò
, presidente di Confcommercio Volla, "l'associazione è sempre sensibile in merito a questa importante tematica. Anche aiutare le donne nell'inserimento al lavoro può portare certezze e indipendenza".
Il forum è stato introdotto dall'indirizzo di saluto di Francesca Beneduce
, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Campania. Il giornalista Mauro Valentini ha aperto la giornata di lavori con la testimonianza di Michele Rea, fratello di Melania.
Le sessioni di lavoro sono state moderate da Valentina Grassi
, ricercatrice in Sociologia presso l’Università Parthenope di Napoli. Sono intervenuti il magistrato Giuseppe Pavich, lo psichiatra Alessandro Meluzzi; Cesare Romano, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Campania; il generale Luciano Garofano, biologo forense ed ex comandante del Ris dei carabinieri di parma. E ancora, Antonio del Monaco, psicologo e psicoterapeuta; Maria Gaia Pensieri, sociologa e criminologa; Paola Caruso, presidente del comitato Pari Opportunità del Tribunale di Nola. In conclusione, Mauro Valentini ha presentato il libro "I labirinti del male", di Luciano Garofano e Rossella Diaz.



Terziario: domani a Casoria "animiamo il natale" promosso dalla Confcommercio
D'Anna: "commercianti sopperiscono a mancanze amministrazione comunale"

Casoria, 20 dicembre 2013

"Con la manifestazione "Animiamo il Natale" i commercianti intendono sopperire con i propri sforzi alle mancanze di un'amministrazione comunale le cui pecche organizzative e disattenzioni al comparto hanno raggiunto livelli inaccettabili". Lo ha detto Michele D'Anna, presidente della Confcommercio di Casoria, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, presentando la manifestazione "Animiamo il Natale", che si terrà domani, sabato 21 dicembre, per le strade di Casoria a partire dalle ore 10.
Fino a sera le principali strade del commercio della città saranno animate da spettacoli ed iniziative itineranti tipiche del Natale, offrendo un'occasione di allegria da associare alle tante iniziative promozionali nate a sostegno del commercio locale. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con "Casoria in vetrina".
"Non si può restare indifferenti davanti ad un atteggiamento cinico dell'amministrazione comunale - ha continuato D'Anna - la cui carenza amministrativa trova il suo zenit nella mancanza dei tanti momenti che caratterizzano le festività natalizie tra cui le luminarie".
"A volte - ha concluso il numero uno di Confcommercio Casoria - si tende a dimenticare che i contribuenti a cui viene chiesto tanto in termini di imposte e tasse sono gli stessi commercianti ai quali quasi nulla viene restituito in termini di servizi".
"Nel periodo natalizio si è registrato un calo di vendite che speriamo di invertire nei prossimi giorni", ha sostenuto Russo. "Iniziative come quella che si svolgerà a Casoria possono contribuire a rilanciare i consumi e incentivare la ripresa".



Da domani a Forio d'Ischia “Animiamo il Natale”
Tre giorni di appuntamenti e spettacoli ed enogastronomia

Ischia, 23 dicembre 2013


"Tre giorni di appuntamenti a Forio d'Ischia con la manifestazione "Animiamo il Natale", in programma dal 24 al 26 dicembre. Si tratta di iniziative che servono a vivere insieme il periodo delle feste, puntando sulla valorizzazione dei prodotti tipici locali e incentivando i cittadini al commercio nei negozi di vicinato". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
La manifestazione, promossa da Confcommercio in collaborazione con Agripromos, prenderà il via domani, martedì 24 dicembre alle ore 6,00 del mattino, con il caratteristico mercato del pesce e, nel corso della mattinata, verranno eseguite le classiche musiche natalizie dalla banda "Papa Giovanni XXIII".
La tre giorni è dedicata alla scoperta dei sapori del territorio, agli spettacoli di animazione di artisti e marionette, all'intrattenimento musicale. La conclusione il 26 dicembre con la gara di enigmistica a squadre, il presepe vivente e la Canzolata - tombola cantata da Gaetano Maschio con la partecipazione del soprano Filomena Piro.
Forio d'Ischia è la quarta tappa di "Animiamo il Natale" promosso da Confcommercio dopo Nola, Casoria e Sorrento.































Novembre 2013

Terziario: Parisi
(Ascom Sorrento), No al Black Friday,
Distruggerà le vendite natalizie

Sorrento, 05 novembre 2013

"Non si possono combattere gli Outlet facendo di Sorrento stessa un Outlet. I commercianti della città dicono no al Black Friday". Lo ha detto Francesco Parisi
, presidente dell’Ascom di Sorrento che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo. Il numero uno dei commercianti di Sorrento ha inviato una lettera in merito al sindaco Giuseppe Cuomo e all’assessore alle Attività Produttive Giuseppe Stinga.
"L’esito del sondaggio commissionato dal vicesindaco non lascia dubbi sulla volontà dei commercianti, che per il 99% si sono detti contrari all’evento. L’istituzione periodica di un appuntamento caratterizzato dal solo scopo di effettuare fortissimi sconti – spiega Parisi – distruggerà le vendite prima e dopo l’evento, rovinando anche gli introiti del periodo natalizio".

"In un periodo di crisi economica così forte non si possono ulteriormente danneggiare tanti imprenditori che quotidianamente lottano per la salvaguardia di centinaia di posti di lavoro. Pertanto la Confcommercio – conclude il numero uno dell’Ascom di Sorrento – a tutela dei propri associati e dei commercianti chiede con estrema fermezza di non realizzare il Black Friday".


Lunedi' a Napoli la giornata di mobilitazione di Confcommercio sulla legalita'
Russo: nel 2013 un consumatore su quattro ha acquistato prodotti da abusivi

Napoli, 07 novembre 2013

Lunedì 11 novembre alle ore 10.30, presso la sede di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, si terrà la Giornata di mobilitazione nazionale di Confcommercio sulla legalità.
"Nel 2013 - spiega Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - un consumatore su quattro ha acquistato almeno una volta un prodotto o un servizio illegale e l’area del Paese maggiormente colpita dal fenomeno è il Mezzogiorno, e Napoli in particolare".
La giornata si aprirà con la diretta, in collegamento da Roma, dell'intervento del presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia Carlo Sangalli. Seguirà l'intervento del numero uno di Confcommercio Napoli Pietro Russo.
Poi, sempre in Piazza Carità, nello spazio antistante la sede di Confcommercio di Napoli, "Le immagini dell’illegalità": esposizione fotografica riproducente situazioni e luoghi legati al tema dell’abusivismo e della contraffazione nel nostro territorio.
Sempre in piazza ci sarà l'iniziativa rivolta ai consumatori: con la distribuzione simbolica de "Il pane della legalità", con un vademecum che descrive i rischi sulle merci contraffatte.
Nella convinzione che la scuola debba avere un ruolo centrale nella diffusione della cultura della legalità, sono stati coinvolti, per l’occasione, l’Istituto Tecnico Industriale "Leonardo da Vinci" ed il "Liceo Statale "Eleonora Pimentel Fonseca" di Napoli.



Terziario: Martusciello, oggi approveremo legge su centri commerciali.
Intervenendo alla giornata di mobilitazione di Confcommercio

Napoli, 11 novembre 2013

"Oggi approveremo in Consiglio Regionale la legge che rilancia il commercio al dettaglio e argina la nascita dei centri commerciali negli agglomerati urbani. E' un segnale molto forte: negli ultimi anni sono state concesse 100 licenze a centri commerciali che sono sorti in maniera sconsiderata nella regione, ammazzando il commercio al dettaglio". Lo ha detto Fulvio Martusciello, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Campania, in occasione della Giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità organizzata da Confcommercio, che a Napoli si è tenuta nella sede provinciale dell'associazione, guidata da Pietro Russo.
"Puntiamo a favorire il libero mercato e i mercati rionali - ha continuato Martusciello - valorizzando il commercio al dettaglio e tutelando la concorrenza".
Per quanto concerne la legalità e il mercato del falso, conclude l'assessore regionale, "bisogna intervenire nella cultura, nell'educazione e nell'informazione: i prodotti contraffatti alterano il mercato, alimentano l'illegalità e mettono a rischio la salute dei cittadini".


Commercio: Russo (Confcommercio),
Legge speciale contro l'abusivismo
Napoli, 11 novembre 2013

Napoli è la capitale della contraffazione e dell'abusivismo. Proponiamo una legge speciale non per far arrivare fondi a pioggia, ma per potenziare i servizi di vigilanza tramite l'istituzione di un Nucleo permanente per la lotta all'abusivismo, con la partecipazione delle istituzioni, delle forze dell'ordine, degli organi di controllo e delle organizzazioni imprenditoriali".
Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della Giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità promossa dalla Confederazione su tutto il territorio nazionale.
"Un organismo simile è già stato realizzato a Padova con ottimi risultati, ma bisogna considerare che all'ombra del Vesuvio c'è il più grande mercato del falso all'aria aperta d'Europa. Le stime più prudenti - continua Russo - ci dicono che il volume d’affari del falso a Napoli e provincia negli anni 2008-2012 sia stato pari a circa sei miliardi di euro. Su questa somma lo Stato ha perso due miliardi di tasse, una cifra con la quale si poteva evitare l’aumento dell’IVA".
Secondo Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli, "il primo esempio deve arrivare dai consumatori, che devono evitare di rivolgersi al sommerso: spesso, infatti, vengono utilizzate merci di scarsa qualità e di conseguenza molto pericolose che danneggiano gli utenti. Ma anche la classe politica deve fare di più: questi mercati paralleli danneggiano le imprese regolari e apportano un danno fiscale anche allo Stato, perché sono tutti mancati introiti".
"Dobbiamo diffondere la cultura della legalità nel nostro territorio - ha evidenziato Ciro Alfano, assessore alle Attività Produttive della Provincia di Napoli - Penso ad iniziative nelle scuole, che facciano capire ai ragazzi che gli acquisti illegali non rispondono alle norme di sicurezza e mettono a repentaglio la salute".
Nel corso della manifestazione, nello spazio antistante la sede di Confcommercio Napoli, si è tenuta l'esposizione fotografica "Le immagini dell’illegalità" che riproduce situazioni e luoghi legati al tema dell’abusivismo e della contraffazione nel nostro territorio. Sempre in piazza si è avuta una distribuzione simbolica ai consumatori de "Il pane della legalità", con un vademecum che descrive i rischi sulle merci contraffatte.
Nella convinzione che la scuola debba avere un ruolo centrale nella diffusione della cultura della legalità, sono stati coinvolti, per l’occasione, l’Istituto Tecnico Industriale "Leonardo da Vinci" ed il "Liceo Statale "Eleonora Pimentel Fonseca" di Napoli.



BLACK FRIDAY di Sorrento:
Il no di Confcommercio Napoli, Federmoda e Federcalzature

Napoli, 12 novembre 2013

"Condividiamo il dissenso manifestato dall'Ascom Confcommercio di Sorrento e dal suo presidente Franco Parisi
in merito alla manifestazione del Black Friday. E' necessario non caratterizzare gli eventi turistici solo ed esclusivamente chiedendo ai commercianti di effettuare fortissimi sconti e vendite straordinarie per avvantaggiare altre categorie che ne trarranno solo benefici senza sforzo alcuno". Lo affermano Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli Imprese per l'Italia, Giuseppe Giancristofaro, numero uno di Federmoda Napoli, e Mariolina Formisano, presidente di Federcalzature Napoli.
"Questi modelli di vendita di stampo newyorkese - continuano - non possono essere applicati "sic et simpliciter" nella realtà commerciale della penisola sorrentina. Invitiamo l'amministrazione comunale della città di Sorrento a tener
conto delle ragioni addotte al riguardo dalla maggiore organizzazione sindacale del terziario presente sul territorio ed evitare un inutile braccio di ferro".



TARES: Russo (Confcommercio), oltre 5mila imprese rischiano la chiusura, chiediamo tavolo di confronto con comune
Napoli, 13 novembre 2013

"Oltre 5mila imprese napoletane rischiano la chiusura a causa della stangata Tares, le cui tariffe sono più che raddoppiate rispetto alla vecchia Tarsu per categorie come bar, ristoranti, pasticcerie, fioristi, pescherie, ortofrutta. Chiediamo l'immediata apertura di un tavolo di confronto con il Comune". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Il nostro allarme non è stato ascoltato, ed ora un ristorante di medie dimensioni, per fare un esempio, sarà costretto a pagare una Tares di circa 16mila euro rispetto ai 7mila della vecchia Tarsu, mentre un piccolo locale passa da 2500 a 5200 Euro. Stabilimenti balneari e ristoranti di maggiori dimensioni pagheranno fino a 30mila euro l’anno. Un piccolo negozio di fiori passa da 1300 a 3400 Euro. Cifre insostenibili in un momento di crisi drammatica".
"Le categorie - continua Russo - sono in stato di agitazione e se non arriveranno risposte non escludiamo ogni altra forma di protesta. Oltre al danno, c’è la beffa, perché le nuove tariffe sono il doppio o in certi casi addirittura il triplo di quelle in vigore in altri grandi Comuni italiani, come Milano, Firenze e Bologna, a fronte di un servizio assolutamente carente. L’Amministrazione Comunale - che finora ha eluso ogni confronto - ha il dovere di spiegare alla città le motivazioni di tali costi".
Secondo Salvatore Trinchillo
, presidente Fipe "Ormai i margini di guadagno sono ridottissimi: le aziende fanno fatica a pagare gli stipendi a fine mese, non sono in grado di mettere da parte in poco tempo 10mila o 20mila euro per pagare la Tares. E’ assurdo che le imprese debbano indebitarsi ancora per pagare le tasse. Tante aziende si troveranno di fronte all’alternativa di ridurre il personale o cessare l’attività. In tal modo diminuirà la qualità e la varietà dell’offerta in un settore che è determinante per il Turismo. E’ così che l’Amministrazione Comunale pensa di rilanciare il Turismo? Facendo chiudere le imprese che rappresentano la bandiera dell’ospitalità e dell’enogastronomia partenopea? Si tratta di un vero e proprio atto di autolesionismo ai danni del futuro della città".



Carburanti: Nuovo seminario promosso dalla Figisc Napoli
Napoli 14 novembre 2013

Il persistere della grave crisi economica che ha colpito l’intera Europa e in particolar modo l’Italia, ha gravemente danneggiato il settore della distribuzione dei carburanti, che si trova sempre più a dover fronteggiare specifiche sfide che devono essere immediatamente raccolte soprattutto se questo vitale settore economico deve continuare a portare il proprio contributo all’ammodernamento della rete distributiva ed al contenimento dei prezzi. Da qui la necessità di una continua e costante formazione, che ha già visto coinvolti nei precedenti anni numerosi operatori del settore, che, grazie alle competenze acquisite, riescono a tener testa all’indebolimento della domanda. Pertanto, in continuità con le esperienze precedenti, la Figisc Confcommercio della provincia di Napoli, presieduta da Vincenzo Mosella, ha individuato un percorso formativo che può rappresentare un ulteriore e importante tentativo di migliorare le condizioni di posizionamento delle Aziende sul mercato.
Il percorso formativo, finanziato dalla Camera di Commercio di Napoli, è rivolto non solo ai Gestori degli impianti di distribuzione carburanti ma anche al personale dipendente ed ha come scopo quello di formare figure professionali sempre più avanzate ed in grado di utilizzare programmi personalizzati, realizzati con il loro contributo, per ottimizzare la gestione di Aziende sempre più automatizzate.
L’attività di formazione avrà inizio mercoledi 20 novembre prossimo. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili.



MARIGLIANO (Tabaccai-Commercio):
Attenti al falso, dati allarmanti

Napoli, 18 novembre 2013

"Il fenomeno della contraffazione delle sigarette sta mettendo in ginocchio la nostra categoria: aderire alla campagna informativa è un dovere verso noi stessi e verso la società".
È questo l’allarme lanciato da Francesco Marigliano, neo-eletto presidente provinciale dei Tabaccai di Napoli, che fanno riferimento alla Confcommercio - Imprese per l’Italia, presieduta da Pietro Russo, in occasione della seconda giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità.

La provincia di Napoli – ha affermato Marigliano – è la più colpita dal fenomeno criminoso: basti pensare che su 106 Comuni, interessati dall’iniziativa Fit, ben 91 appartengono alla nostra. Sono, questi, dati allarmanti e non dobbiamo trascurare le conseguenze di una concorrenza sleale che non solo va ad alimentare un mercato parallelo che rafforza la criminalità organizzata e incenerisce la nostra economia ma sta facendo registrare la contrazione delle vendite nelle nostre tabaccherie".
Ma il presidio del territorio delle Forze dell’Ordine ed i successi dei loro interventi non mancano: "Le recenti brillanti operazioni nella lotta al contrabbando da parte degli Operatori di Giustizia l’hanno ampiamente dimostrato –
ha aggiunto Marigliano – ed è questa l’occasione giusta per ringraziarli di quanto è stato fatto".
Ma tale confronto per essere costruttivo ed efficace deve anche essere continuativo: il presidente Marigliano ha incontrato, infatti, il Comandante Provinciale di Napoli della Guardia di Finanza, Salvatore Tatta
, per lo scambio di informazioni sulle nuove misure da adottare nella lotta al contrabbando.
Nei prossimi giorni saranno avviati nuovi incontri istituzionali con i sindaci dei Comuni più interessati dalla recrudescenza del contrabbando, in collaborazione con il Consiglio direttivo e i delegati di zona.


TARES: Abbascà (Fida)
Bene battaglia Confcommercio Napoli su tassa
Napoli, 21 novembre 2013


"Siamo al fianco di Confcommercio di Napoli nella battaglia sulla Tares, che in alcuni casi ha visto sestuplicare gli importi a carico dei negozi ortofrutticoli. Così si porta al collasso il sistema delle piccole imprese sane generando povertà e disoccupazione". Lo ha detto Dino Abbascià, presidente FIDA - Federazione Italiana Dettaglianti dell'Alimentazione, che ha riunito i propri vertici nazionali a Napoli, ospiti della Confcommercio provinciale, guidata da Pietro Russo.
"La provincia di Napoli - ha spiegato Abbascià - è una delle realtà associative maggiormente rappresentative, non solo per i numeri ma soprattutto per la qualità dell'azione sindacale, grazie anche all'azione del presidente provinciale FIDA Napoli Marco Menna".
"Iniziative come l'Accademia dei Gastronomi FIDA - ha concluso il numero uno dei dettaglianti dell'alimentazione - ci legano ancora di più ad una città meravigliosa che ha bisogno di maggiore rispetto ed attenzione da parte delle autorità competenti".
"Oltre 5mila imprese napoletane rischiano la chiusura a causa della stangata Tares", ha ricordato il numero uno della Confcommercio partenoopea Russo. "Le tariffe sono insostenibili, soprattutto se rapportate ad un servizio assolutamente carente e decisamente più oneroso rispetto a quello degli altri maggiori Comuni italiani".


Metropolitana: Russo (Confcommercio), rinviare a gennaio pre esercizio Stazione Garibaldi
Chiusura fermate Toledo e Università nel periodo pre-natalizio è duro colpo per l'economia
Napoli, 28 novembre 2013

"L'annuncio a mezzo stampa del periodo di pre esercizio della stazione Metropolitana di Piazza Garibaldi, con conseguente abolizione della navetta e chiusura della fermata di Toledo, mette in evidenza ancora una volta la mancanza di programmazione di questa Amministrazione comunale. Con la chiusura di fatto delle stazioni della Metropolitana di Toledo e Università nel mese di dicembre e di conseguenza nel periodo natalizio, si preclude al terziario di queste zone l'afflusso di persone che mai potranno trovare nel trasporto su gomma una valida alternativa". Lo ha detto Pietro Russo, Presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Abbiamo chiesto al sindaco - ha aggiunto Russo - lo slittamento di questo pre esercizio a far data dal prossimo 7 gennaio, per evitare che sul commercio gravino, oltre gli effetti della crisi economica e la insostenibile tassazione comunale, anche problemi ulteriori di mobilità senza tener conto di un settore trainante dell'economia cittadina". "Inoltre, siamo in attesa di una proroga dell'entrata in vigore delle ZTL Dante e Duomo a dopo l'Epifania, considerando l'impossibilità da parte del trasporto pubblico di garantire i flussi di trasferimento".



IMPRESE: Russo (Confcommercio), al Sud
solo il 28% delle operazioni del fondo nazionale di garanzia
Napoli, 29 novembre 2013

"Il Fondo Nazionale di Garanzia per le piccole e medie imprese concentra soltanto il 28% delle sue operazioni al Sud, di fronte ad un dato del 72% per le regioni settentrionali. In Campania, a fronte di crediti bancari totali verso le imprese pari a circa 35 miliardi di euro, risultano garantiti dal Fondo solo 420 milioni". La denuncia arriva da Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso dell’Assemblea Generale dell’associazione.
"Queste cifre – ha continuato Russo – la dicono lunga sulla mancanza di volontà di attenuare le sperequazioni tra Nord e Sud. Inoltre, viste le modalità con cui è stata scritta la norma, va considerato come gli incentivi promessi dal Decreto del Fare per ammodernare le imprese andranno quasi tutti a beneficio dell’industria, visto che di fatto si incentiva solo l’acquisto di macchinari. Faremo presente al governo di estenderli anche all’ammodernamento ed alla ristrutturazione delle imprese commerciali e turistiche, visto che in tali settori l’innovazione transita perlopiù attraverso la riqualificazione delle strutture edilizie e solo in seconda battuta tramite l’acquisizione di macchinari e attrezzature".
"La questione del credito alle piccole e medie imprese – ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli – è decisiva per la ripresa. Ma i rapporti della Banca d’Italia hanno certificato che in Campania la riduzione dei prestiti bancari alle imprese è proseguita ininterrottamente nei primi otto mesi di quest’anno, con un ulteriore calo del 4,3% rispetto al 2012".





Ottobre 2013

Sciopero taxi: Sciacca (SILT), servono interventi per la categoria e per tutelare i cittadini
Napoli, 01 ottobre 2013

"I tassisti di Napoli protestano per i costi insostenibili delle assicurazioni, l'abusivismo e i provvedimenti incostanti sulla viabilità cittadina che producono una riduzione della velocità commerciale e un aumento dei costi". Lo ha detto Angelo Sciacca, presidente del SILT - Sindacato Italiano Lavoratori Tassisti,che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, commentando lo sciopero indetto oggi dai tassisti napoletani.
"Il servizio taxi è un segmento importante del trasporto pubblico italiano - ha continuato Sciacca - C'è bisogno di una maggiore attenzione da parte della politica dei confronti della categoria e dei cittadini, ai quali va garantito il diritto alla mobilità".



Vomero notte, Russo (Confcommercio):
Occasione di rilancio per il terziario

Napoli, 4 ottobre 2013

"Confcommercio anche quest'anno ha offerto la propria collaborazione per Vomero Notte, un'iniziativa che può dare la giusta visibilità al quartiere collinare e al suo terziario di eccellenza. Il Vomero per Confcommercio è centrale per quella che è la sua tradizione, ma anche per la prospettiva economica che rappresenta per l'intera città". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"La notte bianca del Vomero, che si terrà il prossimo 12 ottobre e vedrà la partecipazione delle attività commerciali e terziarie del territorio, arriva in un momento di crisi per il settore", ha aggiunto Russo. "Dunque, ogni tentativo atto a realizzare momenti d'incontro di tal genere può essere se non un momento immediato di shopping, sicuramente un'occasione per presentarsi ai consumatori".


Russo (Confcommercio): NO ad allarmismi, consumatori acquistino prodotti da commercianti autorizzati
Napoli, 09 ottobre 2013

"Invitiamo i consumatori a non lasciarsi influenzare da allarmismi ingiustificati e ad acquistare prodotti nei negozi autorizzati, senza temere per la salute. Le aziende alimentari campane sono chiamate al rispetto delle norme sulla tracciabilità degli alimenti ed applicano regole di autocontrollo, garantendo la qualità degli alimenti". Lo ha detto Pietro Russo, presidente della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"La rete distributiva è già sottoposta ad una pesante crisi economica - continua Russo - È ingiusto puntare il dito senza motivo contro quelle aziende che sono in regola ed effettuano numerosi controlli sui loro prodotti".
"Il consumatore - ribadisce Marco Menna
, presidente della Fida-Confcommercio, la federazione della distribuzione alimentare di Napoli e provincia - non ha invece garanzie sulla provenienza di quei prodotti che si vendono in strada abusivamente, soprattutto nei giorni festivi. I commercianti, regolarmente autorizzati, selezionano personalmente i loro fornitori e sono elemento di garanzia per i clienti, realizzando quel percorso virtuoso che fa vendere prodotti salubri e di qualità che gli esercenti stessi per primi consumano anche sulle loro tavole”.




SCIACCA (SILT): Trasporto pubblico non di linea, TAXI Penalizzati da mancato rispetto della legge.
Il problema maggiore è sulle isole del Golfo

Napoli, 10 ottobre 2013

“La categoria dei tassisti deve fare i conti con i soliti problemi irrisolti, su tutti quelli legati alla concorrenza sleale e alle scorrettezze di alcuni operatori nel comporto del trasporto pubblico non di linea”. Lo ha denunciato Angelo Sciacca, presidente del SILT - Sindacato Italiano Lavoratori Tassisti, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
“Lo scorso maggio – ha dichiarato Sciacca – la nostra organizzazione sindacale aveva già denunciato uno dei fenomeni irregolari che regna sul territorio napoletano e, in particolare durante l’estate, delle isole: quello del pullmini d’albergo, che effettuano il trasporto di persone senza un minimo di regole e di sicurezza. Ricordiamo che la Legge 21/92 che disciplina il trasporto pubblico non di linea ha subito modifiche attraverso la Legge 14 del 27/2/2009. Secondo la norma, infatti, è vietata la sosta sul suolo pubblico nei comuni ove sia esercitato il servizio taxi ed è previsto l'obbligo della compilazione da parte del conducente di un “foglio di servizio” che comprenda i km di partenza e di arrivo”.
“Si richiede dunque un intervento complessivo e coordinato dalle autorità cittadine per contrastare tali illeciti, ripristinare la legalità e agire finalmente nel rispetto delle leggi”.




Confcommercio Napoli, Lions e Acoin insieme per i paesi in via di sviluppo
Mercoledì 16 ottobre la firma del protocollo per destinare occhiali usati alle persone bisognose

Napoli, 11 ottobre 2013

Si terrà mercoledì 16 ottobre alle ore 11, presso la sede di Confcommercio Napoli (Piazza Carità 32), la firma del protocollo di intesa tra l’Associazione dei Lions Club Distretto 108 YA e l'ACOIN - Associazione Ottici Optometristi della Provincia di Napoli – Federottica Napoli aderente alla Confcommercio partenopea guidata da Pietro Russo. Gli esercizi di ottica aderenti ospiteranno un contenitore da banco per la raccolta degli occhiali usati da destinare, successivamente, ai paesi in via di sviluppo.
Alla firma del protocollo parteciperanno il presidente di Confcommercio Napoli Pietro Russo, il governatore distrettuale dell’Associazione Internazionale Lions Clubs - Distretto 108 YA Luigi Buffardi
; Luigi De Luca, numero uno di ACOIN.
La prima raccolta degli occhiali dismessi avverrà durante la manifestazione di prevenzione visiva dell’ACOIN “Occhio alla Vista” del prossimo 20 ottobre. A cura e spese dei Lions Clubs, gli occhiali verranno inviati al loro centro di raccolta in Chivasso, dove saranno assestati, eventualmente riparati nella montatura e suddivisi per gradazione.
Successivamente, l'organizzazione Lions provvederà ad inviarli nei Paesi in via di sviluppo e a seguito di visite oculistiche di loro medici volontari, saranno consegnati a persone bisognose.



Tares: Iaccarino (Ascom Piano di Sorrento),
aumenti anche del 400%

Piano di Sorrento, 11 ottobre 2013

“Gli aumenti della Tares a Piano di Sorrento hanno toccato anche il 400% per categorie come fioristi, ristoranti, pizzerie, tavole calde, pescherie e fruttivendoli. Sono costi insostenibili e alcuni esercenti hanno già manifestato l’intenzione di chiudere la propria attività se non si arriverà ad una soluzione”. Lo ha detto Antonino Iaccarino, presidente dell’Ascom di Piano di Sorrento, che fa riferimento alla Confcommercio della Provincia di Napoli, guidato da Pietro Russo.
“Comprendiamoo che l’amministrazione comunale abbia deciso di privilegiare le utenze domestiche, ma per alcune categorie di esercizi commerciali gli indici sono stati applicati quasi al massimo e i costi sono esorbitanti, per quanto i pagamenti siano dilazionabili. Un bar – continua Iaccarino – ha visto aumentare l’imposta da 700 a 2400 euro”.
“Attendiamo risposte positive dallo sportello di Penisola Verde, la società che gestisce i rifiuti. Il servizio è efficiente ma ha costi esorbitanti che andrebbero valutati – conclude il numero uno dell’Ascom di Piano di Sorrento – se poi il risultato è quello di costringere i negozi alla chiusura”.


Contraffazione: Formisano (Confcommercio), Napoli è il piu' grande mercato del falso d'Europa
tra il 2008 e il 2012 un giro di affari da sei miliardi di euro

Napoli, 16 ottobre 2013

"Napoli è il più grande mercato del falso "all'aria aperta" in Europa. Ogni giorno oltre 10km delle più belle strade della città sono sequestrati da venditori di merce contraffatta che operano nella più totale impunità. Si calcola che il mercato del falso a Napoli e provincia tra il 2008 e il 2012 sia stato pari a circa sei miliardi di euro". Lo ha detto Mariolina Formisano, consigliere di giunta della Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, a margine del forum "Legalità, sviluppo e la nuova crescita del paese", che si è tenuto questa mattina presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo.
"Secondo i dati - evidenzia il consigliere di Confcommercio Napoli - tra il 2008 e il 2012 nella provincia di Napoli sono stati sequestrati circa 50 milioni di oggetti falsi, per un valore stimato pari a 465 milioni di euro. L'abbigliamento, compresi accessori e calzature, rappresenta il 60% dei pezzi sequestrati e l'80% del valore complessivo dei sequestri. Ma il valore delle merci sequestrate equivale solo all'8% del totale dei falsi messi in commercio".
"Il tema della legalità e della contraffazione è di importanza decisiva per lo sviluppo del terziario e dell'economia in generale. Proprio per questo motivo - continua Formisano - il sistema Confcommercio sta organizzando, per il prossimo 11 novembre, una giornata nazionale di mobilitazione sull'abusivismo commerciale e la contraffazione che si terrà in tutta Italia, allo scopo di denunciare le devastanti conseguenze sull'economia reale di questi fenomeni: concorrenza sleale verso le imprese in regola, alterazione del mercato ed arricchimento dell'economia sommersa. Quest'immenso bazar si svolge davanti alle vetrine delle aziende commerciali regolari le quali, già stremate dalla crisi e dall'inasprimento fiscale, devono sopportare anche la concorrenza sleale dei venditori abusivi".




Solidarietà: intesa tra Confcommercio Napoli, Lions e Acoin per occhiali usati a persone bisognose
Napoli, 16 ottobre 2013

"Quella che coinvolge Confcommercio Napoli, Lions e ACOIN è un'iniziativa che dimostra la capacità di poter incidere nel sociale attraverso sinergie mirate, venendo incontro ai cittadini in un momento particolare per l'economia". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in occasione della tavola rotonda per la firma del protocollo di intesa tra Confcommercio Napoli, l’Associazione dei Lions Club Distretto 108 YA e l'ACOIN - Associazione Ottici Optometristi della Provincia di Napoli – Federottica Napoli, moderata da Antonio Tajani, responsabile distrettuale della comunicazione dei Lions.
Gli esercizi di ottica aderenti ospiteranno un contenitore da banco per la raccolta degli occhiali usati da destinare, successivamente, alle persone bisognose nei paesi in via di sviluppo.
"Gli occhiali usati che raccoglieremo - ha spiegato Luigi Buffardi, governatore distrettuale dell’Associazione Internazionale Lions Clubs - Distretto 108 YA - saranno destinati al nostro centro raccolta di Chivasso, dove saranno riparati nella montatura e nelle lenti e catalogati per gradazione. A questo punto saranno inviati nei paesi in via di sviluppo dove saranno distribuiti ai bisognosi in seguito a visite oculistiche gratuite operate dai nostri medici volontari".
"Nell'edizione dello scorso anno - ha ricordato il numero uno di ACOIN Luigi De Luca - abbiamo raccolto migliaia di occhiali sul territorio. Quest'anno saremo presenti il 27 ottobre con uno stand a Via Caracciolo (angolo Piazza Vittoria): speriamo che la popolazione napoletana confermi la propria generosità, donando quegli occhiali che all'utente non servono più ma che per noi sono utilissimi".


Questa mattina alle 11,00 a Piazza Carità, 32 la firma del protocollo per destinare occhiali usati alle persone bisognose Confcommercio Napoli, Lions e Acoin insieme per i paesi in via di sviluppo

Napoli, 16 ottobre 2013

Questa mattina alle ore 11, presso la sede di Confcommercio Napoli (Piazza Carità 32), ci sarà la firma del protocollo di intesa tra l’Associazione dei Lions Club Distretto 108 YA e l'ACOIN - Associazione Ottici Optometristi della Provincia di Napoli – Federottica Napoli aderente alla Confcommercio partenopea guidata da Pietro Russo
. Gli esercizi di ottica aderenti ospiteranno un contenitore da banco per la raccolta degli occhiali usati da destinare, successivamente, alle persone bisognose nei paesi in via di sviluppo.
Alla firma del protocollo parteciperanno il presidente di Confcommercio Napoli Pietro Russo, il governatore distrettuale dell’Associazione Internazionale Lions Clubs - Distretto 108 YA Luigi Buffardi
; Luigi De Luca, numero uno di ACOIN.
La prima raccolta degli occhiali dismessi avverrà durante la manifestazione di prevenzione visiva dell’ACOIN “Occhio alla Vista” del prossimo 20 ottobre. A cura e spese dei Lions Clubs, gli occhiali verranno inviati al loro centro di raccolta in Chivasso, dove saranno assestati, eventualmente riparati nella montatura e suddivisi per gradazione.
Successivamente, l'organizzazione Lions provvederà ad inviarli nei Paesi in via di sviluppo e, a seguito di visite oculistiche di loro medici volontari, saranno consegnati a chi ne ha necessità.


Mobilità; RUSSO (Confcommercio):
NO alla ZTL di Piazza Dante e Via Duomo

Napoli, 22 ottobre 2013

"Abbiamo appreso dagli organi di stampa che da lunedì 28 ottobre partiranno le nuove ztl di Piazza Dante e via Duomo, nonostante gli imegni da parte di esponenti dell'Amministrazione comunale di Napoli a prorogare la sospensione relativa ai dispositivi di traffico fino all'Epifania". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli.
"Tale decisione, coincidendo con la chiusura di Piazza Garibaldi (dove da tre mesi i lavori ancora non hanno avuto inizio), taglia completamente fuori il centro della città, con via Marina da un lato e Corso Garibaldi dall'altro che risultano già paralizzate dal traffico. Appare singolare - ha aggiunto Russo -, che nel momento in cui si cerca di individuare soluzioni condivise, il sindaco De Magistris sceglie di assumere una decisone in controtendenza dando una nuova spallata all'economia del terziario della città". Tutte le associazioni territoriali che fanno riferimento a Confcommercio di Napoli sono state convocate d'urgenza proclamendo lo stato di agitazione. "Sono allo studio - conclude Russo - nuove iniziative di protesta che culmineranno nella manifestazione nazionale prevista per 11 novembre prossimo contro l'abusivismo e la contraffazione. Inquell'occasione la città di Napoli unirà anche il tema della mobilità cittadina".





Settembre 2013

Corso Garibaldi, Carraturo (Fipe):

“Abbandonati a noi stessi
Violenza e traffico, l'intera zona è al collasso
Napoli, 14 settembre 2013


“Questo pomeriggio registriamo l’ennesimo episodio di violenza commesso a corso Garibaldi a danno di alcune persone da parte di un gruppo di extracomunitari. La situazione ormai sta sfuggendo di mano, ci sentiamo abbandonati a noi stessi e senza alcuna tutela”. Lo ha denunciato Ulderico Carraturo, proprietario dello storico esercizio commerciale napoletano e presidente del sindacato pasticcerie della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), che fa riferimento a Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli presieduta da Pietro Russo.
“Ormai – ha aggiunto Carraturo - non dobbiamo più avere paura soltanto della marco e micro criminalità locale, ma anche di questi gruppi di extracomunitari che agiscono indisturbati. È una situazione che abbiamo già denunciato, ma i nostri appelli e le nostre richieste sono cadute nel vuoto”. L’intera zona adiacente la stazione ferroviaria è al collasso. “Il territorio ormai è divenuto terra di nessuno – ha detto ancora il titolare della pasticceria di Porta Capuana -. Un degrado che non ha precedenti, e che ci fa sentire insicuri, indifesi e per nulla tutelati”. E i dispositivi traffico dell’amministrazione comunale non sembrano migliorare le cose. “Il peggioramento del traffico veicolare è evidente. È un altro grave danno per un territorio già in piena crisi”.



Domani 27 settembre alle 10,30 a Napoli

TAVOLA ROTONDA SU “SCLEROSI MULTIPLA,
La CCSVI può migliorare la qualità della vita degli ammalati”

Ciro Gargano (presidente nazionale dell'Osservatorio): “I dati sui pazienti mostrano miglioramenti sintomatologici dopo l'intervento”
Napoli, 26 settenbre 2013

“I pazienti ammalati di sclerosi multipla operati di insufficienza venosa cerebro-spinale cronica hanno mostrato miglioramenti sintomatologici dopo l'intervento: abbiamo casi in cui la vescica torna funzionare normalmente, la deambulazione e la vista migliorano, la stanchezza quasi sempre diminuisce o scompare, così come i disturbi sessuali. I risultati della terapia sono molto incoraggianti, benché non curi la sclerosi multipla e i pazienti non devono interrompere le cure farmacologiche”. Lo ha detto il dottor Ciro Gargano, presidente dell’Osservatorio nazionale sulla Sclerosi Multipla e CCSVI, presentando la tavola rotonda “Sclerosi multipla, la Ccsvi può migliorare la qualità della vita degli ammalati” che si terrà domani mattina alle ore 10.30 presso la sede di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli (piazza Carità, 32).
“I malati di sclerosi hanno spesso un restringimento delle giugulari e di una vena del torace che si chiama azygos. Se le vene del collo e del torace che fanno defluire il sangue dal cervello al cuore sono ristrette - ha spiegato Gargano -, il sangue ristagna nell’area celebrale. Ripristinare il corretto deflusso venoso con un intervento di angioplastica potrebbe ridurre o eliminare gran parte dei sintomi della sclerosi multipla, una malattia che, per ora, non ha cause accertate né una cura risolutiva”.
Gargano da marzo 2011 è lo sperimentatore responsabile dello studio osservazionale no profit, finalizzato alla valutazione dell’EDSS (Expanded Disability Status Score) dei pazienti affetti da sclerosi multipla e da Insufficienza Venosa Cerebro-Spinale Cronica trattati con angiodilatazione percutanea.
La prima sperimentazione dell’angiodilatazione percutanea su 65 malati di sclerosi multipla con “insufficienza venosa cerebrospinale cronica” è avvenuta a Ferrara nel 2007 ad opera del prof. Paolo Zamboni ed i risultati, presentati nel 2009 e pubblicati anche dal
New York Times, hanno offerto una nuova speranza per i malati di sclerosi multipla.
L’obiettivo dell’Osservatorio è di raccogliere i dati dai centri di radiologia interventistica (sono stati eseguiti più di 8 mila interventi in Italia ed oltre 40 mila interventi nel mondo). Questi dati verranno analizzati e messi a disposizione di tutti gli studiosi interessati nell'analisi della Sclerosi Multipla, della Insufficienza Venosa Cerebro Spinale Cronica ma soprattutto, interessati al miglioramento della qualità di vita di questi pazienti.
Alla tavola rotonda, moderata da Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del Tg1, interverranno, oltre a Ciro Gargano,
Dino Franco Vitale, direttore scientifico dell'Osservatorio, cardiologo e docente di bio statistica; Maila D'Antonio, psicologa e segretario dell'Osservatorio; Michele Rendace, chirurgo vascolare e coordinatore dei chirurghi vascolari dell'ASP di Cosenza; Maria Ipri, segretario Nazionale dell'Associazione di Ammalati sclerosimultipla.com.
Aprirà i lavori
Mariolina Formisano, consigliere di giunta della Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo.
Napoli, 26 settembre 2013



Oggi 27 settembre ore 10,30 a Napoli

Sclerosi multipla: Gargano, angioplastica può migliorare qualità vita. Presentato l’Osservatorio Nazionale per l'analisi dei dati

Napoli, 27 settenbre 2013


"I pazienti ammalati di sclerosi multipla operati di insufficienza venosa cerebro-spinale cronica hanno mostrato miglioramenti sintomatologici dopo l'intervento: abbiamo casi in cui la vescica torna a funzionare normalmente, la deambulazione e la vista migliorano, la stanchezza quasi sempre diminuisce o scompare, così come i disturbi sessuali. I risultati della terapia sono molto incoraggianti, benché non curi la sclerosi multipla e i pazienti non devono interrompere le cure farmacologiche". Lo ha detto il dottor
Ciro Gargano, presidente dell’Osservatorio nazionale sulla Sclerosi Multipla e CCSVI, nel corso della tavola rotonda "Sclerosi multipla, la Ccsvi può migliorare la qualità della vita degli ammalati" che si è svolta oggi alla Confcommercio di Napoli.
"I malati di sclerosi hanno spesso un restringimento delle giugulari e di una vena del torace che si chiama azygos; e questa stenosi pare legata alla sclerosi a placche, peggiorandone i sintomi e l’evoluzione. Se le vene del collo e del torace che fanno defluire il sangue dal cervello al cuore sono ristrette - ha spiegato Gargano -, il sangue ristagna nell’area celebrale. ‘Liberare’ con un intervento di angioplastica le vene potrebbe ridurre o eliminare gran parte dei sintomi della sclerosi multipla, una malattia che, per ora, non ha cause accertate né una cura risolutiva".
"L’obiettivo dell’Osservatorio - ha evidenziato
Dino Franco Vitale, direttore scientifico dell'Osservatorio, cardiologo e docente di bio statistica - è di raccogliere i dati dai centri di radiologia interventistica pubblici e privati. Questi dati verranno analizzati e messi a disposizione di tutti gli studiosi interessati nell'analisi della Sclerosi Multipla, della Insufficienza Venosa Cerebro Spinale Cronica ma soprattutto, interessati al miglioramento della qualità di vita di questi pazienti". "La nascita  dell’osservatorio - ha sottolineato Maria Ipri, segretario nazionale dell'Associazione di ammalati sclerosimultipla.com - è un importante passo in avanti nella battaglia per il diritto all'informazione giusta e d'avanguardia, lotta che i malati di SM si trovano a dover affrontare prima ancora di quella per il diritto alla cura. Abbiamo la fortuna che sia un italiano, il prof. Paolo Zamboni, ad aver portato alla ribalta questa metodica e di avere medici validi come Ciro Gargano con una vasta esperienza maturata nello specifico settore, per cui finalmente l'Osservatorio potrà dare omogeneità e risalto a tutte le informazioni che abbiamo disponibili ma che finora non sono ancora state catalogate e valutate in maniera omogenea".
Michele Rendace, chirurgo vascolare e coordinatore dei chirurghi vascolari dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, ha rimarcato che "nei soggetti affetti da CCSVI c’è un accumulo di ferro nella zona peri-venosa cerebrale, che dà luogo alla formazione delle cicatrici e poi si evidenziano nella sclerosi. La speranza è che la ricerca possa fare i giusti passi avanti". Uno degli obiettivi primari – ha spiegato Maila D’Antonio, psicologa e segretario dell'Osservatorio - è senza dubbio quello di studiare i risvolti psicologici che la sclerosi multipla ha sugli ammalati e sui loro parenti e di far luce sulle limitazioni poste dai deficit cognitivi presenti in questa patologia".
Ad oggi sono stati eseguiti più di 8 mila interventi in Italia ed oltre 40 mila nel mondo.
Gargano da marzo 2011 è lo sperimentatore responsabile dello studio osservazionale no profit, finalizzato alla valutazione dell’EDSS (Expanded Disability Status Score) dei pazienti affetti da sclerosi multipla e da Insufficienza Venosa Cerebro-Spinale Cronica trattati con angiodilatazione percutanea. La prima sperimentazione dell’angiodilatazione percutanea su 65 malati di sclerosi multipla con "insufficienza venosa cerebrospinale cronica" è avvenuta a Ferrara nel 2007 ad opera del prof. Paolo Zamboni ed i risultati, presentati nel 2009 e pubblicati anche dal New York Times, hanno offerto una nuova speranza per i malati di sclerosi multipla.
All’incontro, introdotto da Mariolina Formisano, consigliere di giunta della
Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo, è intervenuta anche Olga Narciso, vicepresidente nazionale dell’associazione Buona Sanità.



Aumento IVA,
Russo (Confcommercio): A rischio 8500 posti di lavoro
Napoli 30 settembre 2013

“L’aumento dell’Iva di un punto percentuale, dal 21 al 22%, potrebbe provocare nei prossimi mesi la chiusura di circa 2900 imprese commerciali nella sola provincia di Napoli, con la perdita di oltre 8500 posti di lavoro”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“I dati erano già drammatici: gli effetti della recessione hanno comportato un calo dei consumi nella provincia partenopea del 7% e, secondo le stime, ben 1500 imprese erano a rischio. Oggi - ha aggiunto Russo - questi numeri raddoppiano”.
“Temiamo conseguenze disastrose, anche perché già il “decreto del fare” non interveniva in maniera positiva nei confronti del terziario, che rappresenta la spina dorsale della nostra economia. I cinque miliardi di prestiti agevolati per ammodernare le imprese sono andati a beneficio dell’industria e non hanno favorito la ripresa dei consumi interni: per quest’ultima servirebbero meno tasse per imprenditori, professionisti e consumatori, più credito e meno burocrazia”.
Infine, secondo Russo l’aumento dell’Iva, riguardando una parte consistente dei beni e dei servizi acquistati dalle famiglie, “porterà ad un’inversione di tendenza dell’inflazione, la cui bassa dinamica ha costituito un elemento importante per la restituzione di fiducia alle famiglie e la tenuta del potere d'acquisto, compromettendo seriamente le possibilità di ripresa del Paese”.


LUGLIO 2013

Commerciante aggredito: Russo
(Confcommercio)
ripristinare subito servizio di polizia in Galleria Umberto

Napoli, 1 luglio 2013

"La Galleria Umberto I è diventata una terra di nessuno. Le istituzioni ripristinino quanto prima il servizio di Polizia Municipale, non è più possibile andare avanti così". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando l'aggressione ricevuta dal commerciante Pasquale Barbaro da parte di alcuni abusivi extracomunitari di origine asiatica.
"E' un deja vu - ha ribadito Russo - che vede tra i protagonisti chi col proprio lavoro e da generazioni ha negli anni tenuto alta l'immagine di quello che dovrebbe essere uno dei salotti buoni della Napoli che tutti vogliamo e chi, mosso dalla disperazione, arriva da clandestino nelle nostre città e, impossibilitato ad integrarsi, per sopravvivere occupa spazi e vende merce contraffatta. In molti casi queste persone fanno gruppo e reagiscono con una forte resistenza agli operatori di polizia tenuti a far rispettare la legalità".
"E' opportuno incalzare le istituzioni sulla necessità di adottare misure urgenti per contrastare un fenomeno che - ha continuato il presidente di Confcommercio Napoli - oltre a creare danni all'erario spesso alimenta gli affari della criminalità, crea tensioni sociali e degrado".
"Di sicuro, quando nel 1892 il Sindaco di Napoli Nicola Amore inaugurava la Galleria, ospitante per l'occasione un'esposizione della migliore produzione napoletana in campo artigianale, artistico e industriale, mai - ha concluso Russo - si sarebbe potuto immaginare che l'importante sito nei secoli sarebbe diventato un giorno terra di nessuno".


Terziario: Angelo Casillo eletto presidente della Confcommercio di Torre Annunziata
Alfonso Contieri è il numero due e Comcetto Leveque è il nuovo segretario

Torre Annunziata, 4 luglio 2013

Angelo Casillo è stato eletto all'unanimità presidente della Confcommercio di Torre Annunziata, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
Casillo, 52 anni, originario di San Giuseppe Vesuiviano, è commerciante di generi alimentari, vinicoli e coloniali, e co-amministratore della società immobiliare Dies Solis.
Nel corso dell'Assemblea, Alfonso Contieri
è stato nominato vice presidente vicario e Concetto Leveque segretario dell'Associazione.
"Confcommercio - ha sottolineato Casillo - deve svolgere un ruolo fondamentale per il rilancio delle attività del terziario a Torre Annunziata, in un difficile momento di crisi economica per il nostro territorio. Sono convinto che l'imprenditoria, con l'avvento della globalizzazione, debba prestare attenzione al sociale".

Corriere del Mezzogiorno Napoli di martedì 9 luglio 2013, pagina 3
Intervista a Luigi Merolla
L'allarme del questore di Napoli. "Scippi e rapine in aumento"

di Luca Marconi
Napoli 9 luglio 2013

L'escalation Turisti nel mirino americana presa a morsi per scipparle l'orologio, cipriota ferito a colpi di pistola per il Rolex teramana assalita per il collier L'allarme del questore di Napoli «Scippi e rapine in aumento» Luigi Merolla: il malessere genera una città oscura che ostenta violenza L'incremento è dovuto ai molti giovani alle prime armi col mondo criminale NAPOLI — Quel che cresce nel capoluogo campano, mentre pure vengono rafforzati i controlli nelle zone turistiche come il porto o il centro antico, è la ferocia dei rapinatori, di quelli esperti come di quelli improvvisati. Anche ragazzini, minori, isolati o in bande, sembrano fare a gara a mostrarsi più risoluti e senza scrupoli nell'assalto ai visitatori. Succede così che un turista cipriota venga ferito con un colpo di pistola pur di togliergli un orologio di valore. E che un'americana venga presa a morsi, nella centralissima via Toledo, per il suo prezioso Tudor. Episodi del genere mettono in allarme i tour operator. Sembra tornare una violenza che qualche anno fa ha anche ucciso: come nel 2003 il 22enne Claudio Taglialatela, studente e aspirante sottufficiale dei carabinieri, morto in Corso Umberto per un telefonino; o nel 2005 il pensionato Emilio Albanese, assalito dopo un prelievo in banca. Domenica pomeriggio, appena uscito da una pizzeria di via Carbonara ai Tribunali, un turista di 4o anni di Cipro è stato avvicinato da due sconosciuti che gli hanno intimato di consegnare il Rolex, ma ha tentato di reagire ed a quel punto uno dei banditi ha esploso un colpo di pistola ferendolo al polpaccio destro. Fortunatamente è stato giudicato guaribile in venti giorni. Sempre domenica sera è stata presa a morsi al braccio, pur di portarle via l'orologio Tudor, in via Toledo, la turista americana. Mentre passeggiava si è sentita prima strattonare e poi ha avvertito il dolore per il morso di un ragazzo all'apparenza minorenne. La turista è riuscita a salvare l'orologio e ha rifiutato le cure mediche. Sabato sera, invece, un'altra turista teramana aveva subito lo scippo di un collier d'oro da parte di un pregiudicato di Afragola poi arrestato dai Falchi al corso Umberto. Orologi di valore e preziosi scatenano una violenza cieca che il questore di Napoli, Luigi Merolla, ritiene sia spia di un «malessere radicato e profondo» che ora si fa feroce, e «chiama chiunque ne abbia titolo a farsene carico».
Questore, i reati sono in aumento? «Nel complesso non abbiamo incrementi in questo primo semestre del 2013 rispetto al 2012. Ci sono però due tipologie di delitti — gli scippi e le rapine in strada — che inve5 Quattro aggresioni su io hanno come obiettivo smartphone di gran valore ce per la sola città di Napoli, fatto sintomatico e singolare, rispetto alla provincia sono in aumento: del 30 per cento i primi, del io per cento le rapine. Aumento dovuto ai molti giovani alle prime armi con il mondo della criminalità, che scippano o rapinano in particolare altri giovani per lo più possessori di smartphone, di forte valore e che hanno mercato nella ricettazione. Con i carabinieri condividiamo questa visione: quattro scippi o rapine su dieci attengono a questi oggetti. Anche l'orologio di marca è moneta corrente per i criminali, ma non mi risulta un particolare aumento dei crimini contro i turisti, che soprattutto vivono zone della città in fasce orarie protette da un sistema integrato di controllo del territorio a loro dedicato». Ritiene di avere uomini a sufficienza? «Ovviamente avere maggiori disponibilità ci aiuterebbe a fare meglio e contiamo molto nel preannunciato implemento che avremo a fine settembre: 190 unità in più alla Questura di Napoli, da impiegare per la prevenzione e sulle indagini». Rapinatori esperti o giovanissimi sembrano esibire sempre più ferocia nei confronti delle vittime. Perché? «Il punto è l'avere a che fare con una popolazione in cui si è purtroppo straficato, ingigantito generazione dopo generazione, un malessere dalle radici robuste che genera come una seconda città, una gemella oscura che la prima si trascina dietro inevitabilmente. Questa seconda città che ostenta rabbia e violenza ha i suoi codici e non comprendono il turista quale fonte di reddito. Penso alle intere famiglie che si dedicano allo spaccio come un tempo al contrabbando, e dallo spaccio lo step per commettere altri reati è breve. C'è un abbassamento dell'età di chi commette reati, l'inclinazione all'illegalità e alla violenza sta diventando strutturale e parte dalle famiglie, basta interrogare insegnanti d'esperienza per sentirsi raccontare come è cambiata la famiglia popolare. Abbiamo anche a scippi compiuti da donne, ragazze, pure queste si fanno feroci. Ci sono poi dati del Dap ahimè indicativi di tale malessere: su 66 mila detenuti, 24 mila sono meridionali, di questi 12mila di origine campana. E un giovane rapinatore che entra in carcere rischia di uscirne camorrista. E qui non vogliamo assoluta *** mente parlare di fattori cromosomici, ma di una propensione dettata dal malessere sistemico di cui parliamo, al quale vanno posti dei freni, certamente in termini di un'azione di contenimento delle forze di polizia e ci impegnamo al massimo, ma resta fermo l'invito a tenere in evidenza, da parte di chiunque ne abbia responsabilità, questa situazione disastrosa. Che possiamo contenere nelle fenomenologie superficiali, ma che rappresentano un male con radici estese e profonde che ha bisogno di un impegno molto serio da parte di chiunque ne abbia titolo — le istituzioni, la politica, anche l'informazione — per tentare di operare una trasformazione».



Lidi sequestrati, Leonelli (SIB): Tenere conto impatto su economia"
Napoli, 9 luglio 2013


“Auspichiamo che le indagini della Procura della Repubblica di Napoli che hanno portato al sequestro preventivo di nove stabilimenti balneari sul litorale domitio si concludano al più presto. I danni per i gestori sono incalcolabili, è opportuno che si riaprano in fretta le strutture per salvaguardare l’economia dell’intera zona e centinaia di posti di lavoro”. Lo ha detto Francesco Leonelli, Sindacato Italiano Balneari Confcommercio.
“Ad operare ogni giorno, per tutta la stagione, all’interno degli stabilimenti sono soprattutto ragazzi di giovane età, che rischiano di perdere il posto di lavoro. Questo sequestro, unito alla grave crisi economica attuale, potrebbe mettere in ginocchio le poche attività produttive rimaste nella zona, diventando una piaga di impoverimento socio-economico per l’intera comunità”, ha aggiunto Leonelli. “Il sindacato è pronto a collaborare con la magistratura, nella quale riponiamo la massima fiducia”.



Porto di Ischia: RUSSO (Confcommercio), da lavori enormi disagi per turisti e pendolari

(AGENPARL) - Napoli, 09 lug - "Le problematiche del Porto di Ischia hanno raggiunto il punto di non ritorno.
Abbiamo inviato un esposto alla Capitaneria di Porto per evidenziare le numerose criticità sorte in seguito ai lavori di demolizione dei pontili "Italia 90" e di ricostruzione del nuovo terminal, che sono andati ad incidere su una situazione già molto complicata, con ripercussioni evidenti sui turisti e sull'economia isolana".
Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli. "La logistica del Porto di Ischia è sempre stata carente sotto tutti i profili - ha continuato Russo - ma lo spostamento della biglietteria, peraltro con un solo sportello attivo, presso una strettoia che porta alla Banchina del Redentore, larga solo due metri e mezzo, genera file lunghissime da affrontare sotto il sole e in uno spazio molto ristretto, che mette a rischio i viaggiatori in coda, che si trovano a pochissima distanza dal mare senza alcuna barriera protettiva". "Inoltre - ha sottolineato il presidente di Confcommercio Napoli - la biglietteria non è fornita di Pos e non può accettare carte di credito: una situazione allucinante per una stazione turistica come dovrebbe essere quella ischitana.
La stagione estiva è iniziata da tempo ed è entrata ormai nel suo clou: come si pensa di poter fare turismo in queste condizioni? A risentirne è l'immagine del territorio, in quanto si annullano gli sforzi che gli amministratori locali e gli operatori del terziario compiono quotidianamente per il raggiungimento di un buon livello di ospitalità e di fidelizzazione del turista".





Lavori in porto Ischia: Confcommercio, disagi per i turisti
Lunghe file e no a carta di credito. 'Esposto alla Capitaneria'


(ANSA) - NAPOLI, 9 LUG - I lavori per il nuovo terminal nel Porto di Ischia sta causando ''enormi disagi a turisti e pendolari anche a causa delle lunghe file a poca distanza dalla banchina e dell'impossibilita' di pagare usando la carta di credito''. E' quanto denuncia la Confcommercio di Napoli che, in una nota del presidente Pietro Russo, annuncia un esposto alla Capitaneria di Porto.
''Le problematiche del Porto di Ischia - dice Russo - hanno raggiunto il punto di non ritorno. Abbiamo inviato un esposto alla Capitaneria di Porto per evidenziare le numerose criticita' sorte in seguito ai lavori di demolizione dei pontili ''Italia 90'' e di ricostruzione del nuovo terminal, che sono andati ad incidere su una situazione gia' molto complicata, con ripercussioni evidenti sui turisti e sull'economia isolana''.

(ANSA).


Domani alle 11 conferenza stampa alla Confcommercio sulla manifestazione Evviva Volla
Praticò (Confcommercio Volla): "il nostro impegno per il territorio"

Napoli, 10 luglio 2013

Domani mattina alle ore 11 alla Confcommercio di Napoli (piazza Carità, 32), si terrà la conferenza stampa sulla manifestazione “Evviva Volla”, promossa dall’Ascom di Volla, guidata da Rosa Praticò che fa riferimento alla Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia, presieduta da Pietro Russo.
“Vogliamo innalzare l’interesse e l’attenzione nei confronti del nostro territorio. La città di Volla deve saper fare la differenza, avvalendosi della possibilità data dai commercianti di mettere a disposizione promozioni e agevolazioni d’acquisto, che si mostrino vantaggiose per le famiglie e per giovani studenti”, ha detto Rosa Praticò presentando l’evento. “Ci si prefigge, insomma, un obiettivo: fare in modo che Volla abbia abilità ed ingegnosità tali per offrire opportunità maggiori rispetto ai Comuni limitrofi”.
Il progetto si avvale della collaborazione dell’associazione “Officine delle idee”. “Vogliamo costruire un’alternativa per i nostri ragazzi, che avranno la possibilità di accedere ad attività educative, quali sport e giochi di condivisione, in spazi aperti, per accompagnarli verso intrattenimenti e divertimenti più sani dei giochi virtuali”, ha aggiunto la Praticò. “I giovanissimi potranno cimentarsi nel Riciclo Creativo, durante il quale si avrà la possibilità di apprendere che da oggetti che abitualmente gettiamo via possono invece nascere creazioni interessanti,e ancora nella Sugar Art e in discipline sportive quali calcio e tennis”. Il direttore artistico della manifestazione è Peppe Accardo, ha collaborato alla realizzazione anche Maria Gabrielli.



COMUNICATO STAMPA

Russo (Confcommercio Napoli):
"Sinergie ed eventi per rilancio territorio"
Sabato al via "Evviva Volla": in strada animazione, spettacoli e cuochi
Mauriello, vicesindaco di Volla:
"L'obbiettivo è aggregare e creare momenti di socialità"

Napoli, 11 luglio 2013

“Sinergie ed eventi sono fondamentali per rilanciare il territorio napoletano, in estrema difficoltà. Bisogna seguire l'esempio che ci arriva dalle realtà più ricche, dove l'associazionismo viene esaltato: “Evviva Volla” rientra nell’ambito di quelle iniziative che si pongono l’obiettivo di rivitalizzare l’economia locale e segue la strada tracciata da Confcommercio Napoli con le manifestazioni che nei mesi scorsi hanno coinvolto gli esercenti di tutta la città”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio - Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della presentazione del progetto “Evviva Volla”, al via sabato prossimo.
“Desideriamo che i cittadini
della provincia di Napoli possano dimenticare per qualche sera le difficoltà e tornare propositivi - ha evidenziato Rosa Praticò, numero uno dell’Ascom di Volla, che ha promosso l’evento -, ripartiamo dal territorio per dare un nuovo impulso all’economia, occorre rimboccarci le maniche per uscire, a piccoli passi, dalla crisi”.
Per Simona Mauriello
, vicesindaco di Volla, “l’obiettivo è creare aggregazione e momenti di socialità per i cittadini. In questo momento di difficoltà economica ben vengano queste iniziative che promuovono l’immagine della nostra città”.
Sabato, dunque, si terrà la prima delle quattro serate che rientrano nell’ambito del progetto, coordinato da Peppe Accardo
, che si avvale della collaborazione dell’associazione “Officine delle idee”.
La prima manifestazione è in programma in via Filichito, in collaborazione con la parrocchia locale, e nel corso della serata sono previste le esibizioni dei cantanti e cabarettisti Pietro Iossa
e Gaetano Capasso. Stand espositivi degli esercenti locali saranno allestiti con il supporto dell’associazione Eughea presieduta da Tiziana Aiello. In programma, infine, la gara di mangiatori della “pizza fiocco” ideata da Roberto e Salvatore Susta.
E' prevista l'esibizione di pitttori e writer le cui opere saranno poste all'asta e il cui ricavato sarà devoluto in beneficienza.
“Evviva Volla” proseguirà il 21 luglio in via Caduti di Nassirya e il 26 in via De Filippo, per concludersi il 30 in via Roma.

Vincenzo Mosella confermato vicepresidente vicario della FIGISC Nazionale
la Campania rafforza la presenza nel Consiglio Nazionale
dopo il rinnovo dei vertici

Napoli 18 luglio 2013

Vincenzo Mosella è stato confermato vicepresidente vicario nazionale della Figisc per acclamazione al termine del rinnovo dei vertici.
Mosella, napoletano, è il numero uno della Figisc della provincia di Napoli.
In precedenza l’Assemblea aveva provveduto all’elezione del nuovo presidente nazionale Maurizio Micheli, romano, 62 anni, Presidente della Figisc Confcommercio della Provincia di Roma, da sempre impegnato nella federazione nella quale ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente, succede a Luca Squeri, che ha guidato la Figisc per circa un decennio, dimessosi in quanto eletto alla Camera dei Deputati.
"Non è facile succedere nella carica ad una personalità capace e carismatica come Luca Squeri", ha detto il neo Presidente, "e certamente non è semplice il lavoro che ci aspetta in un periodo cosi drammatico per il settore e per l’intero Paese".
La nostra Categoria sta vivendo tutto il disagio non solo della crisi economica ma anche di una crisi epocale che ha colpito, nello specifico, l’intero comparto Petrolifero."
Micheli ha poi chiesto ai Consiglieri eletti di continuare ad operare con la determinazione e la coerenza che da sempre ha fatto della FIGISC un punto di riferimento per tutta la Categoria.
Dalla tornata elettorale la Campania esce rafforzata portando a 6 il numero dei Consiglieri eletti: Vincenzo Mosella; Giovanni Nocerino; Euro Ruocco (Napoli) – Nicola Romano (Benevento) - Pasquale Angelucci (Caserta) – Edoardo Crispo (Salerno). Inoltre il Componente del Consiglio Direttivo della Figisc Partenopea, Pasquale Iodice, è stato eletto nel collegio dei Probiviri.
L’Assemblea Nazionale ha inoltre riconfermato l’assetto della Segreteria che risulta cosi composto: Segretario Nazionale Paolo Uniti (Confcommercio Milano), Vice Segretari Nazionali Claudio Burani (Confcommercio Napoli) e Gianfranco Di Bellonia (Confcommercio Roma). Segretario di Presidenza Giorgio Moretti.

PORTO: Russo (Confcommercio), disagi enormi da sciopero, prefetto convochi categorie

Napoli, 30 luglio 2013

“La situazione di impasse che si è venuta a creare all’interno del porto di Napoli per la protesta dei lavoratori della Conateco, uno dei maggiori terminal contenitori dello scalo, sta creando da giorni disagi e danni alla nostra economia, costringendo i nostri armatori a dirottare le navi verso altri porti”. Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli, in una lettera inviata al Prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino, nella quale si fa richiesta di un incontro urgente con le categorie interessate (agenti marittimi, spedizionieri, etc.) per una rapida soluzione della questione.
“Le categorie imprenditoriali napoletane – continua Russo – vogliono continuare a creare occupazione e sviluppo in un territorio difficile come quello partenopeo, pur tra difficoltà di ogni genere. E il Porto rappresenta uno snodo fondamentale per l’economia cittadina”.
“L’economia cittadina continua a perdere pezzi – ha sottolineato Andrea Mastellone, presidente dell’Associazione Agenti Marittimi – l’unica azienda produttiva nel capoluogo è attualmente il Porto. Chiediamo alle istituzioni di intervenire quanto prima per dirimere urgentemente queste vertenze”.
Napoli, 30 luglio 2013

Il gioco del devono e dovrebbero!!!

Le spiagge sono demaniali, di proprietà dello Stato, cioè di tutti noi. Le spiagge si dividono in due gruppi ben distinti; una parte viene data in concessione a gestori che devono gestire le spiagge attenendosi all’Ordinanza emanata dall’Autorità Marittima, l’altra parte non data in concessione e più comunemente denominata spiaggia “libera” deve essere gestita dai Comuni, o dalle Amministrazioni competenti, e quindi dallo Stato stesso e dovrebbero attenersi all’Ordinanza emanata dall’Autorità Marittima (Capitanerie di Porto, Ministero Trasporti, ecc…).
Per la parte data in concessione i gestori devono garantire il libero accesso alla battigia senza che sia pagato nessun corrispettivo, ma non si possono utilizzare i servizi o le attrezzature dello stabilimento; in caso contrario possono chiedere un biglietto di ingresso, per poter usufruire di alcuni servizi quali docce,i bagni, gli spogliatoi, la pulizia dell’arenile, la sorveglianza e sicurezza a mare, l’infermeria. L’affitto di sdraio, lettini, ombrelloni e cabine in genere è aggiunto al biglietto di ingresso, ma non è obbligatorio affittarle, perché una volta pagato l’ingresso ci si può sdraiare sul proprio asciugamano. Si può accedere alla spiaggia di uno stabilimento balneare, per raggiungere il mare, senza pagare il biglietto di ingresso, ma non si può sostare né sulla spiaggia in concessione né sulla battigia( fascia parallela al mare di 5 metri), spazio che deve essere costantemente libero da persone o cose. Tutti vi possono transitare ma, non vi possono essere collocati oggetti ingombranti quali ombrelloni o sdraio, poiché deve essere garantito il passaggio. È vietato sulla fascia di battigia giocare a pallone, a racchette o altri giochi che possano arrecare disturbo ai bagnanti, questo tipo di attività sono svolte nelle aree allestite allo scopo.
Per la parte non data in concessione e più comunemente definita “spiaggia libera” i Comuni dovrebbero provvedere alla loro pulizia, garantire i servizi principali quali, WC, spogliatoi a rotazione, infermerie, sicurezza e sorveglianza a mare con personale qualificato, organizzare aree destinate alle attività di gioco con palloni e racchette tanto da non indurre i bagnanti ad incorrere in multe anche salate, al pari di un qualunque stabilimento balneare ed osservare al pari l’Ordinanza dell’Autorità Marittima; ma se un cittadino vuole raggiungere la battigia, attraversando anche uno stabilimento balneare, una volta che la raggiunge visto che non vi può sostare,  dovrà stendere il proprio asciugamano su un’area di spiaggia libera pulita, all’occorrenza del bisogno fisiologico utilizzare un w.c., se accusasse un malore con l’eccessivo caldo o si trovasse in difficoltà in acqua, ricorrere all’aiuto di qualcuno, e se i loro bambini volessero giocare con il pallone lo devono fare solo nelle aree destinate a questo. Oggi la risposta è sotto gli occhi di tutti: i concessionari hanno reso la proprietà dello Stato efficiente e produttiva, non solo garantendo i servizi e rendendo fruibile un bene come la spiaggia e il mare a vantaggio di tutti i cittadini svolgendo un servizio pubblico, ma dando lavoro a migliaia di persone che con l’intero indotto rappresenta con il turismo in generale,oggi l’economia primaria in Italia; lo Stato invece non è stato capace non solo di garantire i servizi principali e rendere un servizio pubblico, trovando comodo che qualcuno lo facesse a posto suo, ma non ha mosso un dito contro chi inquina il mare e  devasta le coste!! E’ assolutamente vero, “le spiagge e il mare sono di tutti”ma forse solo quelle pulite e con tanti servizi, non quelle simili a discariche e più che “libere” solo abbandonate.

            SIB - Sindacato Italiano Balneari Campania
               Il Presidente
        Marcello Giocondo



ZTL Baretti:
Cascella (Apaan-Confcommercio),
insopportabile il balzello di 50 euro per ogni posto auto
Napoli, 31 luglio 2013

“Il balzello di 50 euro per ogni posto auto contenuto in licenza che viene chiesto alle autorimesse che operano all’interno del confine telematico della Ztl “dei baretti” è insopportabile: si tratta di una iniqua imposta che colpisce selettivamente solo chi opera in queste aree protette e non il competitor posto al di fuori del confine disegnato”. Lo ha scritto Vincenzo Cascella, presidente dell’APAAN – Associazione Autorimesse, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo, in una lettera indirizzata al Sindaco partenopeo Luigi de Magistris.
“L’adozione di questi dispositivi di viabilità ha lo scopo di diminuire drasticamente l’accesso all’area circoscritta della mobilità privata, e tutto ciò non può che provocare una collegata riduzione alle ipotesi di fatturato sulle quali immaginavano di poter contare le aziende che operano al loro interno. Ma – continua Cascella – l’Amministrazione si ostina a richiede un dazio a queste attività, danneggiandole economicamente due volte, con una specie di odioso “pizzo” richiesto solo per poter continuare a svolgere il proprio lavoro, per il quale esse sono già attrezzate con costi incredibilmente elevati e autorizzate con adempimenti severamente stringenti”.
“Evidentemente l’incontro che tenemmo con il Sindaco lo scorso 17 aprile non ha sortito alcun effetto, nonostante, in quell’occasione, egli sembrò disponibile a comprendere meglio il meccanismo. Gli uffici dell’Assessorato – spiega il presidente APAAN – hanno mantenuto questo comportamento senza effettuare alcuna modifica ma, anzi, continuando a descrivere con ipocrisia che la nuova condizione di viabilità avrebbe creato aumenti di fatturato e grandi affari in grado di assorbire il peso del balzello, senza però rinunciare di sussurrarci che, nella peggiore delle ipotesi, l’aumento di spesa avrebbe potuto essere sopportato spalmando il costo sulle tariffe applicate, e quindi sull’utenza”.



GIUGNO 2013


Russo
(Confcommercio)
Bene inizio saldi al 2 luglio, anche cinque giorni possono fare la differenza
Napoli, 27 giugno 2013

"La decisione di far partire il periodo di saldi il 2 luglio, anziché il 7, vede il parere favorevole dei commercianti. In un periodo di crisi dei consumi, infatti, anche cinque giorni di differenza possono agevolare in qualche modo una ripresa, restituendo ossigeno alle casse degli esercenti". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando la decisione dell'Assessorato della Regione Campania alle Attività Produttive, che ha stabilito che i saldi estivi 2013 decorreranno dal 2 luglio.
"Siamo entrati nel quinto anno consecutivo di calo dei consumi - ha continuato Russo - Nei primi mesi del 2013, secondo i dati Istat, nella provincia di Napoli abbiamo assistito ad un'ulteriore diminuzione del 7%, che sale al 10% per i prodotti non alimentari".
"L'auspicio - conclude il presidente di Confcommercio Napoli - è che si possa andare sempre di più incontro alle esigenze dei tanti cittadini che sono costretti ad acquistare solamente in questo periodo".




IVA: Russo
(Confcommercio), Rinvio non basta.
Con aumento a Napoli a rischio 8500 posti di lavoro e 2900 imprese
Napoli, 26 giugno 2013

“L’aumento dell’Iva è stato rinviato, ma non basta. Se sarà attuato, secondo le previsioni, nella provincia di Napoli chiuderanno entro la fine dell’anno circa 2900 aziende commerciali, con la perdita di oltre 8500 posti di lavoro. Senza l’aumento dell’Iva, invece, i dati potrebbero essere attenuati, per quanto comunque fortemente negativi, con la chiusura di circa 1500 imprese e 4300 posti di lavoro perduti”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso dell’assemblea generale dell’associazione.
“Da gennaio ad oggi, in provincia di Napoli, i consumi sono calati del 7% rispetto ai dati già negativi del periodo precedente. Per i soli prodotti non alimentari, il calo medio è del 10%. La crisi investe soprattutto i piccoli negozi, dove le perdite di fatturato – continua Russo – sono il triplo rispetto alla grande distribuzione, che attraversa anch’essa un momento di crisi drammatica”.
“Il “decreto del fare” – analizza il presidente di Confcommercio Napoli – non interviene in maniera positiva nei confronti del terziario, che rappresenta la spina dorsale della nostra economia. I famosi cinque miliardi di prestiti agevolati per ammodernare le imprese, per come è impostata la norma, andranno quasi tutti a beneficio dell’industria. Per contro, non vi è alcun provvedimento per i consorzi fidi, per rinnovare le attività commerciali e turistiche e per ridurre il peso delle tasse. Dopo l'appello del presidente nazionale Sangalli, anche il numero uno di Confindustria ha riconosciuto che l’economia italiana non può ripartire senza la ripresa dei consumi interni”.
“Anche la Regione Campania non ha brillato per attenzione verso il sistema delle imprese. I ritardi con cui vengono pagati i fornitori – ha concluso Russo – sono indegni di un paese civile; la legge sul Turismo è diventata una tela di Penelope di cui non si vede mai la fine; i fondi per i Centri Commerciali Naturali sono insufficienti”.




PORTO
Russo (Confcommercio), accellerate iter per rinnovo vertici

Napoli, 25 giugno 2013

“Il Porto di Napoli attende da più di un anno il rinnovo dei suoi vertici. La Camera di Commercio di Napoli ha fatto la sua parte, indicando l’ammiraglio Domenico Picone come figura in grado di restituire quelle funzionalità necessarie ad una realtà così importante. Sul tavolo ci sono altri possibili candidati indicati da Comune di Napoli, Provincia di Napoli e Comune di Castellammare di Stabia. Oggi, più che mai, è fondamentale velocizzare l’iter per la nomina dei vertici, perché lo scalo portuale sta perdendo competitività”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Il Porto dovrebbe rappresentare uno dei volani dell'economia di questa città, pertanto va reso agibile e fruibile anche con investimenti mirati che ne rendano più agevoli i collegamenti. Sono numerosi - ha spiegato Russo - gli interventi da effettuare in una logica di ottimizzazione della struttura, in primis il dragaggio. Abbiamo già chiesto un incontro al governatore Stefano Caldoro per contribuire al superamento dell’esperienza commissariale”.
Per il presidente di Confcommercio Napoli il rinnovo dei vertici del Porto “sta diventando una telenovela e rappresenta l’ennesima conferma dell’immobilismo delle istituzioni in settori cruciali per la nostra economia: l’area del Beverello resta inospitale e inadeguata a una grande città come Napoli, è un biglietto da visita che non soddisfa i turisti, che infatti non restano in città ma si spostano immediatamente verso altre zone della nostra Regione”.




Il 20 Giugno Confcommercio in campo a volla per la legalità con don Luigi Merola, Forze Armate e Forze dell'Ordine

Napoli, 17 giugno 2013

“Il territorio napoletano, nonostante lo sforzo costante delle forze dell’ordine, ha la necessità di ricevere maggiore attenzione da parte delle istituzioni nazionali. Assistiamo ogni giorno a una vera e propria invasione di abusivi che vendono prodotti contraffatti, oppure ad episodi di micro e macro criminalità intollerabili per una grande città”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa di presentazione de “La partita della legalità”, in programma giovedì 20 giugno al campo sportivo "Paolo Borsellino" di Volla.
Alla manifestazione sportiva, organizzata da Rosa Praticò, parteciperanno don Luigi Merola, tutti i presidenti delle Ascom provinciali partenopee, gli esponenti delle forze dell’ordine, delle forze armate e i comici napoletani che parteciapono alla nota trasmissione televisiva “Made in Sud”. “Siamo pronti a metterci a disposizione di una società che ha bisogno di legalità più di ogni altra cosa” - ha dichiarato Rosa Praticò, numero uno di Confcommercio Volla -. “Abbiamo coinvolto in questa iniziativa imprese, società civile e gli uomini e le donne che assicurano la sicurezza in Italia e all’estero perché la nostra convinzione è che solo facendo rete si possa risollevare una situazione drammatica. Ogni bambino o adulto che compie uno scippo o una rapina è un nostro fallimento”.
Il col. Antonio Del Monaco,  capo ufficio reclutamento e comunicazione del Comando Militare Esercito "Campania", ha evidenziato che “attraverso queste manifestazioni c’è la voglia di stimolare le coscienze, perché soltanto con una sinergia tra famiglie, scuole e le forze armate è possibile realmente costruire un cambiamento. Le forze armate hanno due identità forti che sono l’identità e l’appartenenza”.
“Il nostro è un territorio difficile – ha sottolineato Maria Maione, sostituto commissario del commissariato di Ponticelli – lavoriamo per instillare nei nostri giovani sani principi di legalità”.
“L’evento – ha evidenziato Maria Rosaria D’Anna, medico del lavoro dell’Asl Napoli 1 - aiuterà a mettere sotto i riflettori una piaga di Napoli: non possiamo più tacere, le nostre coscienze sono sveglie e lo dimostreremo”.
Alla conferenza, moderata da Vincenzo Filosa, erano presenti anche il cap. Raffaele Nunziata dell’aeronautica militare.
Giuseppe D’Anna, vicepresidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio e Mariolina Formisano, presidente di Federcalzature Napoli.

da sinistra Filosa, Nunziata, Del Monaco, Russo, Praticò, Cordaro, D'Anna, Maione



Questa mattina alle ore 11.00 presentazione del "La partita della legalità"

Russo (Confcommercio) in campo per chiedere maggiore sicurezza
Napoli, 17 giugno 2013

Questa mattina alle ore 11, presso la sede di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli (piazza Carità 32) si terrà la conferenza stampa di presentazione de “La partita della legalità”, in programma giovedì 20 giugno presso il campo sportivo "Paolo Borsellino" di Volla.
L’iniziativa è stata organizzata da Confcommercio Napoli presieduta da Pietro Russo e dall’Ascom Volla guidata da Rosa Praticò, e vedrà la partecipazione di don Luigi Merola, dei rappresentanti delle forze dell’ordine e delle forze armate, che interverranno anche alla conferenza stampa di oggi.
“Scenderemo in campo per rinnovare la nostra richiesta di maggiore sicurezza sull’intero territorio provinciale”, ha annunciato Russo. “Le forze dell’ordine fanno tutto ciò che è nelle loro possibilità, ma restano numerosi gli episodi di violenza a tutti i livelli. A pagare il conto più salato è l’economia sana della città, in primis i commercianti, già scottati dalla crisi”.



Domani a Cercola la manifestazione
"
Combattiamo la violenta contro le donne
"Rosa Praticò ed Elisa Russo: presto corsi di autodifesa per 600 donne
Napoli, 15 giugno 2013

Domani alle ore 19.30, presso il Centro Sportivo Igea di Cercola (Via delle Rose 3) si terrà la manifestazione “Combattiamo la violenza contro le donne”, organizzata da Confcommercio della provincia di Napoli, di Volla e dall’associazione “La forza delle donne”.
Nel corso della manifestazione si svolgeranno esibizioni che mostreranno le basi degli atteggiamenti di autodifesa, con le dimostrazioni tecniche dei maestri Armando Angelotti, Pasquale Filosa, Lello Andreozzi, Mario dell'Aquila, Ludovico Caputo, Gerardo Carola, Francesco Feraldo, Rita Puleo, Rita Strino, Pasquale Celentano, Ciro Bellezza, Olindo Rea, Giovanni Alessio. Coordinatori della parte sportiva saranno Pino Russo e Salvatore Veneruso. La serata sarà allietata dallo spettacolo di artisti provenienti da “Made in Sud”.“L’idea nasce dalla volontà di non restare fermi dinanzi agli atti di violenza contro le donne che ormai sono quotidiani”, ha sottolineato Rosa Praticò, numero uno di Confcommercio Volla. “Come associazione siamo sensibili a tutte le iniziative per la difesa delle donne e pronti a sposare un progetto che ci dà la possibilità di promuovere in un tessuto sociale disagiato una attività importante come quella dell’autodifesa”.
Tra qualche settimana - ha dichiarato Elisa Russo, presidente di “La forza delle donne” - inizieranno i corsi di autodifesa che coinvolgeranno gratuitamente circa 600 donne. “Vogliamo dare la possibilità di apprendere l’arte dell’Mga, il Metodo Globale di Autodifesa utilizzato anche dalle nostre Forze dell’Ordine”. “Difendersi è una necessità, come lo è, da parte nostra, l’obbligo di prevenire gli abusi, migliorando le condizioni delle donne e educando sin da bambini alla bellezza della diversità dei generi”.“Le ultime vicende di cronaca in tema di violenza sulle donne - ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli - ci mettono apprensione. Episodi come quello che ha coinvolto una ragazza di 25 anni a Napoli o le parole vergognose usate da una consigliera leghista contro il ministro Kyenge sono al di fuori della civiltà, il nostro dovere è accendere i riflettori su un tema che sembra ancora lontano da una valida soluzione”.



TURISMO: Giocondo nuovo leader dei balneari campani

Napoli, 12 giugno 2013


Marcello Giocondo è il nuovo presidente del Sindacato Balneari della Regione Campania. Cinquantasei anni, consigliere nazionale SIB e presidente SIB Caserta, è stato eletto all'unanimità nel corso dell'assemblea che si è svolta alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.
Giocondo succede nella carica a Mario Morra, titolare del Bagno Elena di Napoli e leader dei balneari campani negli ultimi otto anni.
"Intendo proseguire l’ottimo lavoro svolto dal presidente Morra - ha spiegato Rotondo - soprattutto in merito alla Legge Regionale sul Turismo, che dovrà contenere anche una disciplina organica del settore balneare, indispensabile per dare certezze agli operatori e far ripartire gli investimenti. Massima attenzione, poi, alla riqualificazione ambientale: i progetti riguardanti il disinquinamento delle coste e dei fiumi ed i sistemi di depurazione devono avere la massima priorità perché sono fondamentali per il rilancio del turismo balneare".
"Inoltre, è importante l'attivazione rapida di azioni di ripascimento delle spiagge, perché l’erosione ha già inghiottito chilometri di spiagge nell’intera regione, mettendo in difficoltà centinaia di aziende balneari. Infine - ha concluso Giocondo -, lavoreremo, d’intesa con il SIB nazionale,  con i Parlamentari e le Istituzioni della Campania per scongiurare la messa all’asta delle concessioni demaniali nel 2020, prevista in applicazione della Direttiva Europea Bolkenstein".








CRISI: RUSSO (CONFCOMMERCIO)
Puntare sui giovani per la ripresa economica

Senofonte Demitry eletto presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio

Napoli, 11 giugno 2013

“Di fronte ad una crisi economica così lunga e drammatica, i giovani imprenditori possono essere portatori di proposte e progetti innovativi. Per questo motivo, la nascita del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli rappresenta un importante momento di crescita, con la speranza che questo possa fare da palestra attraverso la quale formare dirigenti”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, al termine dell’Assemblea elettiva del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio della Provincia di Napoli che ha eletto presidente Senofonte Demitry.
Demitry, 32 anni, numero uno dell’Ascom di Caivano-Cardito, è un imprenditore del settore Formazione Professionale. L’Assemblea ha eletto anche vice presidente vicario Giuseppe D’Anna (imprenditore del settore servizi); vice presidente Guido Bourelly (imprenditore del settore Sanità Privata) e consiglieri: Marco Bonavita (agente di commercio); Michelangelo Emione (avvocato); Davide Iaccarino (agente immobiliare); Antonio Mattiello (alimentarista e presidente Confcommercio Palma Campania); Pietro Pepe (architetto); Luigi Rainone (fiorista e presidente dell’Associazione Fioristi della Provincia di Napoli).



Suicidio fiorista: Ascione (ASCOM)
Solidarietà alla famiglia. La politica sia più presente

Ercolano, 11 giugno 2013

“La Confcommercio di Ercolano desidera esprimere la massima solidarietà e vicinanza alla famiglia del collega e amico Antonio Formicola”. Lo ha detto Francesco Ascione, presidente dell'Ascom Ercolano, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
“È importante però invitare la politica ad una maggiore operatività e attenzione alle esigenze dei commercianti. Le amministrazioni - ha concluso Ascione - tengano in considerazione le problematiche degli operatori del terziario, siano più comprensivi e più presenti, per scongiurare, in difficili tempi di crisi, altri gesti estremi”.




GIANPIERO SAMORI' all'assemblea napoletana del MIR
(sabato ore 10.00)
Napoli, 7 giugno 2013

Il presidente del MIR - Moderati in Rivoluzione Gianpiero Samorì incontrerà gli esponenti campani del movimento politico domani, sabato 8 giugno alle ore 10, presso il Tiempo Business Center di Napoli (Centro Direzionale, isola E5).
Interverranno, oltre al presidente Samorì, il coordinatore nazionale del MIR Gerardo Meridio, il coordinatore campano Amedeo Giglio e i dirigenti campani del movimento politico.







LUNEDI' 10 GIUGNO ESIBIZIONE ALL'ACCADEMIA CAMPANA DELL'ACCONCIATURA

IN QUESTI ANNI MIGLIAIA DI GIOVANI FORMATI E INSERITI NEL MONDO DEL LAVORO
Napoli, 5 giugno 2013

Dopo aver affrontato un articolato percorso formativo di base, i giovani allievi, con l’ausilio dei docenti, lunedì 10 giugno alle ore 10, saranno protagonisti di un'esibizione presso la sede dell’Accademia Campana dell’Estetica e dell’Acconciatura di Giugliano in Campania (Via Galileo Ferraris, 8 Giugliano in Campania), dando prova delle loro attitudini professionali acquisite, necessarie per l’inserimento nel mondo del lavoro". Lo ha detto Nino Pennacchio, presidente dell’Accademia Campana dell’Estetica e dell’Acconciatura di Giugliano in Campania.
“Ci auguriamo che gli allievi, dopo anni di studio e sacrifici professionali, possano emergere nel mondo del lavoro. La giornata tecnica – ha aggiunto Pennacchio – verrà valutata da stilisti di fama internazionale del settore dell’acconciatura e dell’estetica. L'Accademia è un centro di formazione accreditato presso la Regione Campania che si prefigge come obiettivo l'inserimento nel mondo del lavoro e il miglioramento della condizione professionale".
"La mission dell’ente - ha sottolineato lo stilista Filippo Gioia -, è incentrata sulla valorizzazione della persona e delle sue capacità, assicurando agli allievi una base tecnica solida e duratura che permetterà loro di diventare stilisti di successo e in grado di realizzare acconciature, tagli, permanenti, colori, trucchi di ogni epoca e stile; trasmettendo conoscenze e competenze teoriche in un vasto campo di discipline: tricologia, dermatologia, fisiologia, psicologia, chimica, morfologia viso-corpo, storia dell’acconciatura e del costume, informatica, gestione del salone, comunicazione. L’insegnamento è fornito da un gruppo di docenti altamente qualificati, costantemente aggiornati sull’evoluzione della tecnica e della moda in Italia e all’estero".
"L’obiettivo di questi corsi per parrucchiere - ha concluso Gioia è di avviare alla professione utilizzando un metodo mirato, eppure semplice, nella formazione base di tutte le discipline indispensabili per un sicuro inserimento come apprendista nella realtà lavorativa del salone".




Terziario: Russo (Confcommercio) a Panini, amministrazione intervenga su illegalità e mobilità
Questa mattina l'incontro con il neoassessore al commercio del Comune di Napoli

Napoli, 5 giugno 2013

"L'amministrazione comunale deve intervenire il prima possibile su questioni essenziali per il commercio come la lotta all'illegalità, al degrado, alla contraffazione e all'abusivismo; le modifiche ai provvedimenti di mobilità; la promozione e la tutela del territorio per uno sviluppo del terziario". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso di un incontro con il neoassessore al Commercio del Comune partenopeo Enrico Panini.
"E' stato - ha spiegato Russo - un colloquio cordiale, in cui abbiamo confermato lo spirito di collaborazione costruttiva della nostra organizzazione. L'assessore ha ricevuto il nostro 'Libro Bianco' sulla città, ringraziandoci per la disponibilità confermata e assicurando il massimo coinvolgimento di Confcommercio - la più importante organizzazione di imprenditori del terziario della città - per individuare insieme le migliori soluzioni possibili".
"Il tutto - ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli - avverrà nel rispetto specifico di ruoli e funzioni e nell'interesse primario della città".







DOMENICA
IL QUARTO MEMORIAL “NOCERINO&CALVIATI”
Raduno di auto e moto storiche a San Sebastiano al Vesuvio



Domenica 2 giugno si terrà a San Sebastiano al Vesuvio il quarto memorial “Nocerino&Calviati”, raduno di auto e moto d’epoca organizzato da Confcommercio – Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli presieduta da Pietro Russo, dall’Ascom locale guidata da Giovanni Nocerino e dall’Associazione del commercio, dei servizi e del turismo.
Il programma prevede per le ore 9 l’iscrizione e la registrazione dei partecipanti, che saranno premiati con una targa alle 12.30 e mezz’ora dopo daranno vita alla suggestiva sfilata lungo le strade cittadine. Saranno presenti circa duecento vetture provenienti da tutta la Campania. “Si tratta di un dato importante – spiega Nocerino -. Alla prima edizione si iscrissero centotrenta tra auto e moto storiche: ogni anno la manifestazione è cresciuta numericamente e qualitativamente ed ha acquisito maggior valore, attraendo i migliori collezionisti ed appassionati”.
Tra le auto esposte, modelli che hanno segnato la storia automobilistica mondiale, alcuni veri e propri pezzi unici o quasi. “Penso – continua Nocerino - all’ARO 2 tempi a miscela prodotta in Cecoslovacchia nel 1933 in pochi esemplari, alla Ford A del 1934, alla Fiat Topolino degli anni 40, alla Mercedes SL cabrio prima serie, alla Jaguar XK del 1959 e all’Alfa Romeo Giulietta”.
Ai partecipanti saranno distribuiti gadget offerti dagli sponsor tecnici (Agip, Motul, Midac e Batterie Alto Adige). Quest’anno inoltre sono previste targhe per i proprietari delle auto e moto più antiche, per il partecipante proveniente da più lontano e il conducente più anziano. Per l’occasione ci sarà anche una degustazione di prodotti tipici locali e una mostra fotografica.
L’evento nasce da un’idea dei fratelli Nocerino e Calviati, che nel 2010 decisero di organizzare un raduno di auto e moto storiche da dedicare ai rispettivi padri, Raffaele Nocerino e Giuseppe Calviati, commercianti legati al mondo dei motori attivi fin dagli anni 50 nella distribuzione di carburanti e lubrificanti e nella vendita di ricambi ed accessori auto, e scomparsi entrambi nel 2008.
L’evento è inserito nell’ambito della Rassegna Annuale del Verde, iniziativa che si svolge da trentaquattro anni a San Sebastiano al Vesuvio e patrocinata da Regione Campania, Provincia di Napoli, Parco Nazionale del Vesuvio e Unicef. L’epicentro della manifestazione è in via Plinio, al centro del paese che per l’occasione diventa isola pedonale.
Per saperne di più è possibile consultare il sito
www.2giugnoradunodepoca.com.

San Sebastiano al Vesuvio, 29 maggio 2013


MAGGIO 2013


BENI CULTURALI:
RUSSO (Confcommercio), Emergenza clochard alla Galleria principe
Napoli, 27 maggio 2013

"Sotto gli occhi attoniti di numerosi turisti in visita al Museo nazionale ed alla Galleria Principe di Napoli, si consumano da mesi scene di vergogna sociale: sui marciapiedi prespicienti le entrate della Galleria Principe, lato Via Pessina e Piazza Museo, e addirittura negli spazi interni di questo splendido gioiello liberty, infatti, rifugi occasionali di senzatetto imperversano in qualsiasi ora del giorno e della notte". Lo ha scritto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, in una lettera inviata al Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e agli assessori Carmine Piscopo e Roberta Gaeta.
"Pur rendendoci conto dell'aumento delle emergenze sociali, per le quali le istituzioni preposte devono fare la loro parte - continua Russo - è nostro dovere segnalare con forza tale situazione di degrado che rischia, qualora non risolta, di allontanare ancora una volta cittadini e turisti dall'area in questione e di veder vanificata l'azione di recupero recentemente avviata, attraverso un costoso ed impegnativo restauro, nell'ambito di un programma di riqualificazione funzionale avente come obiettivo la trasformazione di questo importante sito in un centro di attrazione culturale".


RUSSO (Confcommercio):
Napoli ha bisogno di fare sistema, non di un uomo solo al comando
Napoli, 25 maggio 2013

“Napoli ha bisogno di fare squadra e di fare sistema. Non sono più ipotizzabili esperienze di “un uomo solo al comando”, perché la storia ci ha insegnato che danneggiano la comunità. La nostra speranza è che si possa vivere un’inversione di tendenza che metta al centro la stessa città”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, intervenendo al forum organizzato dalla FISASCAT-CISL di Napoli, guidata da Stefania Chirico.
“La crisi economica è stata, nella nostra realtà, accentuata da una situazione occupazionale che presenta un grave deficit rispetto alla media nazionale ed europea. Meno lavoro – continua Russo – significa meno reddito e quindi meno consumi. Invece che ricevere la necessaria attenzione dagli amministratori, abbiamo assistito a decisioni calate dall’alto che, senza la programmazione necessaria ed il supporto dei servizi minimi di trasporto pubblico e mobilità, hanno chiuso larghissime zone della città, isolandola dal bacino della Provincia”.
“Il turismo e il commercio della città – ha concluso il presidente di Confcommercio Napoli – non potranno ricevere benefici semplicemente dai grandi eventi, ma necessitano di pulizia, decoro, sicurezza, mobilità sostenibile, parcheggi, legalità, lotta all’abusivismo. Al contrario, Napoli mostra i segni dell’illegalità diffusa ed incontrastata”.


Russo (Confcommercio): un’agenda per lo sviluppo di Napoli
Venerdi’ 10 maggio alle 10 la presentazione del libro bianco con le proposte per la ripresa della città
Napoli 8 maggio 2013


NAPOLI - "Dopo la grande manifestazione del 10 aprile, Confcommercio ha inteso dare una veste sistemica alle riflessioni sullo stato della città. Abbiamo quindi perfezionato un’Agenda per Napoli, un insieme di proposte e un contributo di idee che mettiamo a disposizione della città". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presentando il forum "Idee e progetti per lo sviluppo della città" che si terrà venerdì 10 maggio alle ore 10 presso la sede di Confcommercio (Piazza Carità, 32). In tale occasione sarà presentato il Libro Bianco sul tema "Un’agenda per lo sviluppo di Napoli", realizzato dall’associazione.
"Il "Libro Bianco" – spiega Russo - oltre ad analizzare nel dettaglio le problematiche specifiche aggiuntesi alla crisi economica generale, che negli ultimi anni hanno ulteriormente aggravato la situazione del mondo delle imprese napoletane, delinea le proposte di Confcommercio per rivitalizzare l’economia partenopea e riprendere il cammino dello sviluppo, attraverso la valorizzazione delle tante risorse neglette o sottostimate della città".
Alla tavola rotonda, moderata dal vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano parteciperanno, oltre a Russo, i docenti Stefano De Luca (professore associato di pianificazione dei trasporti dell'Universita' degli Studi di Salerno), Luigi Labruna (professore ordinario di storia del diritto romano dell'Università degli Studi di Napoli Federico II), Antonio Sforza (professore ordinario di ottimizzazione su rete dell'Università degli Studi di Napoli Federico II) e il direttore del Corriere del Mezzogiorno Marco Demarco.

Venerdì 10 maggio alle ore 10, presso la sede Confcommercio Imprese per l’Italia di Napoli, in Piazza Carità 32, si terrà una tavola rotonda sul tema

IDEE E PROGETTI PER LO SVILUPPO DELLA CITTA’

In tale occasione, sarà presentato il Libro Bianco sul tema “UN’AGENDA PER LO SVILUPPO DI NAPOLI” realizzato dalla Confcommercio della provincia di Napoli.
Il “Libro Bianco”, oltre ad analizzare nel dettaglio le problematiche specifiche aggiuntesi alla crisi economica generale, che negli ultimi anni hanno ulteriormente aggravato la situazione del mondo delle imprese della nostra città, delinea le proposte di Confcommercio per rivitalizzare l’economia partenopea e riprendere il cammino dello sviluppo, attraverso la valorizzazione delle tante risorse neglette o sottostimate della città.


Alla tavola rotonda parteciperanno:

Comm. Pietro Russo

Presidente Confcommercio Imprese per l'italia della provincia di Napoli

Prof. Marino Borrelli
Docente di Progettazione Architettonica e Urbana - Seconda Università di Napoli

Prof. Stefano De Luca
Docente di Pianificazione Dei Trasporti - Università Degli Studi Di Salerno

Dott. Marco Demarco
Direttore Del Corriere Del Mezzogiorno

Prof. Luigi Labruna
Docente di Storia Del Diritto Romano - Università Degli Studi Di Napoli

Prof. Antonio Sforza
Docente di Ottimizzazione Su Rete - Università Degli Studi Di Napoli “Federico II”

Moderatore:
Dott. Gennaro Sangiuliano
Vicedirettore Del Tg1

Ai lavori sono state invitate le massime cariche istituzionali della città, della provincia e della regione, ed illustri esponenti del mondo delle professioni e della cultura.

TAXI: Sciacca (SILT) Rinviato al 13 maggio sciopero ad Ischia
Ischia, 3 maggio 2013

"Il SILT - Sindacato Italiano Lavoratori Tassisti ha deciso di rinviare dal 6 al 13 maggio lo sciopero indetto nel Comune di Ischia, a seguito della riunione con l'assessore Sandro Iannotta e il Comandante dei Vigili Urbani, al fine di consentire una valutazione più attenta delle nostre proposte". Lo ha detto Angelo Sciacca, presidente del SILT, che fa riferimento alla Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo.
"Sono molti i problemi sul tavolo - ha spiegato Sciacca - I posti di sosta per i taxi sono insufficienti, c'è un forte abusivismo causato dagli alberghi che utilizzano propri dipendenti per prelevare i clienti contravvenendo alla legge quadro 21/92. Inoltre, la tariffa Taxi è datata e va rinnovata la Commissione consultiva".


TURISMO; RUSSO (CONFCOMMERCIO):
Sostenere rilancio termalismo a Ischia
Ischia, 1 maggio 2013

“Occorre sostenere con decisione il progetto di rilancio del termalismo ad Ischia come volano per un rinnovato sviluppo economico dell’isola verde”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente della Confcommercio imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, aprendo ad Ischia il forum sul turismo termale nell’ambito della manifestazione “Suoni, sapori e profumi dell’Isola verde” promosso da Luca D’Ambra e Elettra Carletti dell’Ascom di Forio ai Giardino Ravino.
Il presidente dell’Associazione Termalisti dell’isola d’Ischia, Giuseppe Di Costanzo ha sottolineato che "nonostante i dati economici relativi al termalismo non siano confortanti, è possibile esprimere un cauto ottimismo per il prossimo futuro, considerando anche l’effettiva validità curativa delle acque termali e le numerose risorse dell’isola d’Ischia".
E proprio gli effetti terapeutici delle cure termali sono stati al centro dell’intervento di Gianni Balestrieri, presidente del Centro Studi Termali “Giulio Iasolino” che ha sottolineato le importanti qualità antinfiammatorie, contenute nelle diatomee, microalghe presenti nelle acque e nei fanghi termali ischitani ed ha evidenziato che sull’isola, altri studi sugli effetti antitumorali delle diatomee sono in corso presso la locale Stazione Zoologica “Anton Dohrn”.
Giuseppe Sollino, dal canto suo, ha poi illustrato, con l’ausilio di una suggestiva presentazione fotografica, lo stretto rapporto che intercorre a Ischia tra termalismo e ambiente: un rapporto che varrebbe la pena di valorizzare, in vista di nuova e più qualificata offerta del turismo termale.
In questa direzione è stato orientato anche il rapido intervento della guida turistica Assunta Calise, che ha parlato dei “percorsi salute” nell’ambito dell’escursionismo: passeggiate dedicate a persone affette in vario grado da disturbi locomotori, preparate, accompagnate e seguite da speciali esercizi volti a mobilitare gradualmente la muscolatura e le articolazioni. Una proposta interessante, soprattutto per rendere più movimentato un soggiorno termale, specie nelle stagioni intermedie, quando, per ragioni climatiche, viene meno l’attrattiva turistica della balneazione marina.
Tra i relatori si è aperto un dibattito sull’opportunità di veicolare l’immagine di Ischia come un luogo di benessere e divertimento, al fine di promuovere un turismo più giovanile, o di insistere sulla valenza più propriamente terapeutica delle cure termali locali.
Al termine della discussione, si è convenuti sulla possibilità di sviluppare parallelamente le due offerte: infatti, le terme rappresentano una reale e scientificamente dimostrata opportunità di cura per molte patologie, il che va incontro all’innalzamento dell’età media della popolazione italiana ed europea, ma è utilissima anche nel recupero
delle lesioni postraumatiche, che si verificano anche in età giovanile, e nelle affezioni dell’apparato respiratorio, assai diffuse tra i bambini. Peraltro, contemporaneamente si possono promuovere i trattamenti benessere/estetica, purché legati alle acque e ai fanghi termali, che rappresentano la specificità dell’isola.
Collegata all’aspetto più ludico del termalismo è stata la proposta dei Giardini Ravino, quella di lanciare un concorso destinato agli allievi delle scuole di moda e design per la creazione di capi d’abbigliamento e accessori appositamente studiati per un soggiorno termale: una linea “Ischia Style” che preveda costumi da bagno resistenti alle temperature elevate delle acque termali, cappucci che salvaguardino le acconciature e gli abiti delle signore dai vapori delle cure inalatorie, sandali antisdrucciolo per la pavimentazione bagnata a bordo piscina, e così via. Un’iniziativa che certo non mancherebbe di suscitare l’interesse dei media e potrebbe realizzare un nuovo, interessante indotto pubblicitario e commerciale.
Naturalmente, i Giardini Ravino si sono offerti come location per un’eventuale sfilata dei modelli presentarti in concorso, ma certo sull’isola non mancano altre strutture, e altrettanto amene, dove ambientare l’evento.
Hanno concluso la riunione gli esperti di turismo Angelo D’Abundo e Giuseppe Mazzella, presentando il loro ambizioso progetto “Percorsi termali”, volto alla riqualificazione di molte strutture in stato di abbandono nel Comune di Casamicciola, tra le quali il seicentesco complesso del Pio Monte della Misericordia, la cui ampia cubatura permetterebbe di realizzare un grande complesso polifunzionale, senza perdere di vista l’originaria vocazione termale dell’edificio.
Dato l’elevato numero degli spunti sortiti dall’incontro e la fattiva volontà d’impegno nello sviluppare progetti destinati a incrementare il termalismo sull’isola, tutti i partecipanti hanno manifestato il desiderio di rincontrarsi, a due settimane di distanza, per mettere a punto un piano d’azione concordata tra i vari soggetti interessati. Appuntamento, dunque, ancora ai Giardini Ravino, venerdì 10 maggio, sempre alle ore 17.00.












APRILE 2013

DA MERCOLEDÌ A ISCHIA cinque giorni di grandi eventi
Russo
(Confcommercio): Il rilancio dell'isola verde è una priorità
Ischia, 22 aprile 2013

ISCHIA - Cinque giorni, da mercoledì 24 a domenica 28 aprile, all’insegna dei suoni, sapori e profumi dell’isola verde. È “Ischia d’inverno”, la manifestazione organizzata da Confcommercio – Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli presieduta da Pietro Russo con il contributo della Camera di Commercio di Napoli, il patrocinio del Comune di Forio e la collaborazione di Cat Napoli Partenope e Comtur.
“Una manifestazione che vuole essere il punto di partenza del rilancio turistico di Ischia”, dichiara il presidente Russo. “Un’isola che ha perso il prestigio che aveva nel secolo scorso, eppure resta unica al mondo in ambito paesaggistico e gastronomico. La nostra priorità è favorirne la ripresa in vista di una stagione estiva che si annuncia fondamentale per commercianti ed albergatori”.
Mercoledì dunque l’inaugurazione dall’evento alle ore 17 in piazza Municipio: previsto un percorso enogastronomico con degustazione dei prodotti ischitani, alla scoperta degli antichi sapori. Alle 18, presso il Chiostro di San Francesco, “Storie di ginestre, malva e cannaferre”, a cura della prof.ssa Anna Capodanno. Alle 21 corso Regine ospiterà il galà musicale “Fiori rosa, fiori di pesco”, dedicato a Lucio Battisti e organizzato dall’associazione Vicoli Saraceni. A seguire la musica live della band “I solo noi” e una gara di cake design.
Le stesse location ospiteranno altri spettacoli da giovedì a domenica. Per l’occasione, tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30 sarà aperto il museo di Santa Maria di Loreto a Forio: esposti quadri, arte, parametri sacri ed antichi documenti.

___________________


In piazza per una Napoli migliore

La civile ed imponente manifestazione organizzata da Confcommercio e che ha riempito le strade della città lo scorso 10 aprile ha avuto ed ha uno scopo ben preciso: costruire insieme una Napoli migliore!
Siamo scesi in piazza contro la camorra, l’illegalità, l’abusivismo commerciale e la contraffazione, per denunciare una città groviera, l’insicurezza figlia della recrudescenza di episodi di micro criminalità e contro un piano di mobilità e di ZTL irrealizzabile alla luce della crisi del trasporto pubblico e della mancanza di risorse economiche ed umane che un tale piano richiede.
In attesa di atti di responsabilità e risposte concrete alle nostre legittime richieste da parte del sindaco di Napoli, Confcommercio continuerà ad essere sul territorio quel presidio attivo di ascolto e di proposta sia rispetto agli imprenditori della città che alle forze civili e sociali riconosciute con le quali è scesa in piazza!
Presso la nostra sede è stato potenziato lo sportello di ascolto per quegli imprenditori che sono in grandi difficoltà.

___________________

ZTL
RUSSO
(CONFCOMMERCIO): Sindacato Napoli continua atteggiamento antisindacale irricevibile la convocazione per martedì prossimo
Napoli, 13 aprile 2013

NAPOLI - "La convocazione del sindaco di Napoli per martedì prossimo conferma l'atteggiamento antisindacale messo in atto nei confronti di Confcommercio e per questo motivo è irricevibile".
Lo afferma Pietro Russo, presidente della Confcommercio, imprese per l'Italia della provincia di Napoli, commentando la convocazione del primo cittadino, appresa questa mattina dai giornali.
"Anche in questa occasione sono mancate le regole più elementari per la gestione delle vertenze sindacali, secondo le quali il sindaco convoca le organizzazioni protagoniste della protesta e non anche le associazioni che hanno solo il merito di essere d'accordo sulle azioni messe in atto dal primo cittadino e che hanno pubblicamente preso le distanze, tal volta anche in maniera offensiva, dall'iniziativa di protesta pacifica promossa il 10 aprile.
Per questi motivi - ha aggiunto Russo - Confcommercio e le altre organizzazioni non parteciperanno all'incontro convocato a Palazzo San Giacomo ma riuniranno il tavolo tecnico nella sede di piazza Carità per continuare a discutere dei problemi irrisolti e valutare eventuali nuove iniziative.
Occorre adesso avviare una nuova stagione - conclude Russo -, le parole non bastano più".

___________________

ZTL NAPOLI; RUSSO (CONFCOMMERCIO): STOP A ILLAZIONI, SINDACO PROPONGA NUOVE SOLUZIONI PER CITTA'

Napoli, 11 aprile 2013

“Ad oltre ventiquattro ore dal termine della nostra pacifica manifestazione, a cui hanno aderito migliaia di napoletani, leggiamo solo accuse e non inviti a valutare nuove proposte concrete da parte del sindaco di Napoli e della sua amministrazione". Lo afferma Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli.
"Confcommercio è completamente estranea rispetto a tutto ciò che è accaduto al di fuori della propria civile iniziativa. I dirigenti territoriali cittadini stanno collaborando con le autorità di polizia per approdare alla verità dei fatti. Non accettiamo più illazioni - conclude Russo - nei confronti delle quali intraprenderemo iniziative in ogni sede a tutela della onorabilità di un’organizzazione con quasi settant’anni di storia. Restiamo, invece, in attesa di soluzioni fattive ai problemi della città".

___________________

[ZTL] Russo: confermiamo la serrata di
mercoledì 10 aprile
Dal sindaco parole di apertura, ma attendiamo atti concreti
Napoli, 5 aprile 2013

"Gli esercizi commerciali resteranno chiusi mercoledì 10 aprile dalle ore 9 alle 13 per protestare contro il piano mobilità attuato dal Comune di Napoli e i disastrosi effetti che ha causato sull'economia cittadina. Dal sindaco de Magistris sono arrivate parole di apertura, ma verificheremo in questi giorni la reale disponibilità dell'amministrazione attraverso fatti e delibere operative immediatamente". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio - Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa in cui sono state illustrate le modalità di protesta dei negozianti. Alla manifestazione aderiranno anche le tre principali sigle sindacali.
"L'amministrazione comunale mesi fa aveva assunto impegni precisi al tavolo tecnico che non ha mai mantenuto. I commercianti ritengono necessario dare una scossa a questa città".
"Ho apprezzato – ha concluso il numero uno di Confcommercio Napoli – la solidarietà inviata anche dal leader dell'Unione Industriali Paolo Graziano, che è stato sensibile all'allarme che abbiamo lanciato in questa settimana".
"Non riusciamo ad avere corrette relazioni sindacali con la Giunta comunale di Napoli", ha evidenziato Stefania Chirico, segretario provinciale FISASCAT-CISL Napoli. "Il Sindaco non è il proprietario della città, la ztl ha portato finora solamente danni al commercio e ai lavoratori. E che dire della Mostra d'Oltremare, alla quale continuano ad applicare tagli su tagli, con il Comune che, invece di valorizzarla, organizza i suoi eventi in strutture private?".
Gennaro Strazzullo, segretario generale UILTuCS-UIL Campania, dal canto suo, ha rimarcato "la mancanza di concertazione e di una linea programmatica. Condividiamo le motivazioni che porteranno alla serrata e siamo preoccupati dalle ripercussioni occupazionali che comporta la crisi del commercio".
"L'amministrazione ha perso l'opportunità di condividere con il territorio decisioni importanti: agisce nell'urgenza, commettendo quindi numerosi errori, come il mancato rilancio delle Terme di Agnano", ha sottolineato Giuseppe Metitiero, segretario Area Metropolitana FILCAMS-CGIL Napoli. "Non si tratta di essere favorevoli o contrari alla ztl, ma di intervenire in maniera adeguata: la zona a traffico limitato del Vomero, ad esempio, sarebbe una landa desolata senza la metropolitana".

___________________


Confcommercio: CGIL, CISL E UIL aderiscono alla serrata dei commercianti napoletani domani venerdì 5 aprile alle 12,00
a piazza Carità conferenza stampa per le modalità della protesta


Napoli, 4 aprile 2013

"Cgil, Cisl e Uil aderiscono alla serrata dei negozi promossa dalla Confcommercio partenopea per mercoledì 10 aprile dalle ore 9 alle 13. Il terziario partenopeo è vittima della mancanza di programmazione e di provvedimenti di mobilità ormai insostenibili per i cittadini, i lavoratori ed i consumatori. Sono a rischio numerosi posti di lavoro legati alla chiusura di molte attività". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio - Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, annunciando una conferenza stampa domani, venerdì 5 aprile alle ore 12 presso la sede dell'associazione (Piazza Carità 32) in cui saranno illustrate le modalità della protesta.
All'incontro parteciperanno, oltre a Russo, Giuseppe Metitiero
, segretario Area Metropolitana FILCAMS-CGIL Napoli; Stefania Chirico, segretario provinciale FISASCAT-CISL Napoli; Gennaro Strazzullo, segretario generale UILTuCS-UIL Campania.

Marzo 2013

La provocazione di Confcommercio: manifesti shock per le festività
Russo: Auguriamo una pasqua di resurrezione per Napoli

Napoli, 28 marzo 2013

"Confcommercio ha deciso di augurare in modo originale la Buona Pasqua alla città di Napoli. Tre "vele pubblicitarie", con manifesti appositamente realizzati e dedicati ad alcune scottanti problematiche del territorio, percorreranno le strade della città. E' una iniziativa con la quale si vuole richiamare ancora una volta l’attenzione dell’amministrazione comunale sulle criticità che coinvolgono la nostra economia". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio, Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli. I manifesti raffigurano il crollo dello stabile alla Riviera di Chiaia, con la strada chiusa al traffico e transennata per i cittadini; il problema delle buche stradali e dell'abusivismo commerciale.
"I napoletani chiedono interventi decisi e rapidi in materia di legalità, mobilità, decoro e sicurezza. La città è allo stremo e i commercianti non possono che auspicare - e augurare - una Pasqua di resurrezione".

___________________

Crisi:
Russo (Confcommercio) - Promuovere le eccellenze del territorio per favorire la ripresa dell’economia campana
Presentata questa mattina la manifestazione "La Provincia in vetrina"
Napoli, 21 marzo 2013

“La valorizzazione delle aree provinciali attraverso un’iniziativa di promozione delle eccellenze locali e degli aspetti turistici del nostro territorio può dare il via ad un processo di sviluppo che comporti una ripresa dell’economia della provincia di Napoli”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione della manifestazione “La Provincia in Vetrina”, promossa dalla Confcommercio partenopea in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli.
L’iniziativa si dividerà in quattro appuntamenti: Castellammare di Stabia (23 e 24 marzo), Melito (13 e 14 aprile), Ercolano (27 e 28 aprile), Caivano (11 e 12 maggio).
“L’obiettivo – ha continuato Russo – deve essere la creazione di una prolifica sinergia tra il mondo dell’artigianato e della produzione, che coinvolga le piccole e medie imprese, il commercio e il turismo”.
Alla conferenza hanno partecipato i vertici dell’Ascom dei comuni che ospiteranno la manifestazione. “Si tratta di un’iniziativa positiva, finalizzata a dare una ventata di coraggio in un momento complicato per l’Italia e per la nostra città, visto il calo di consumi dovuto alla crisi della cantieristica – ha evidenziato il delegato dell’Ascom di Castellammare di Stabia Giulio Clemente –. Allestiremo 20 stand espositivi con consorzi che promuoveranno i loro prodotti”.
Antonio Papa, numero uno dell’Ascom di Melito, focalizza l’attenzione “sull’influsso rilevante che la mobilità riveste sugli esercizi commerciali. Il piano traffico della nostra città ha generato un calo dei fatturati. Noi cercheremo di rispondere alla crisi valorizzando le eccellenze del territorio, che è all’avanguardia, tra le altre cose, nella lavorazione della mela annurca”.
Secondo il presidente dell’Ascom di Ercolano Francesco Ascione, “è fondamentale puntare sui centri commerciali naturali, soprattutto in comuni che hanno una forte valenza turistica. Siamo al lavoro per coinvolgere le realtà tradizionali del territorio e anche commercianti in grado di offrire prodotti innovativi, che sappiano stupire i cittadini e i visitatori”.
In conclusione, Senofonte Demitry, alla guida dei commercianti di Caivano, ha sottolineato “l’importanza di una sinergia con le istituzioni. L’amministrazione comunale si sta mettendo a disposizione perché la manifestazione riesca al meglio. Ma la situazione del terziario nella nostra città non è delle più semplici, soprattutto a causa dei grandi centri commerciali, che incidono sull’economia a discapito dei negozi”.

___________________

I giornata europea del gelato artigianale:
presentazione domani, venerdì 22 marzo, presso la Camera di commercio di Napoli

Napoli, 21 marzo 2013

Domani, venerdì 22 marzo, alle 11 presso la Sala Convegni della Camera di Commercio partenopea, via Sant’Aspreno 2, si terra' la conferenza stampa di presentazione della I Giornata europea del gelato artigianale che si terrà a Napoli domenica 24 marzo.
Dopo il saluto del presidente della Confcommercio-Imprese per l'Italia della provincia di Napoli,
Pietro Russo, sono previsti gli interventi, tra gli altri, di Ferdinando Buonocore, presidente di Artglace; Carlo Postiglione, presidente di Megaris e Salvatore Losa, presidente dell’Aic Campania. Testimonial dell’evento Mariafelicia Carraturo, campionessa italiana di discesa in apnea. Al termine della presentazione si terrà una degustazione del gelato "fantasia d’Europa" e saranno esposte in mostra opere artistiche dedicate al gelato artigianale.

___________________

Il rilancio di Napoli, passa anche dal rilancio della Mostra d'Oltremare
Oggi alle 10.00 alla Camera di Commercio la presentazione delle pubblicazioni dedicate all'impegno di Giuseppe Russo
Napoli, 19 marzo 2013

Il rilancio di Napoli passa anche dal rilancio della Mostra d'Oltremare. Ne era convinto Giuseppe Russo, che dell'Ente fu Segretario Generale a partire dal 1950, provvedendo alla sua rinascita dopo il secondo conflitto mondiale.
Alla vita e alle opere di Giuseppe Russo sono dedicate le pubblicazioni che saranno presentate
oggi alle ore 10 presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Napoli (2° piano): "Biografia di Giuseppe Russo (1905/1982) - Una presenza indelebile nella storia di Napoli" di Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - Imprese per l'Italia e "Napoli come popolo", opera postuma di Giuseppe Russo a cura di S.E. il Prefetto Sergio Vitiello, già Commissario Straordinario al Comune di Napoli.
All'incontro parteciperanno, oltre a Pietro Russo, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni; lo storico napoletano Giuseppe Galasso, autore della prefazione della Biografia in presentazione; i componenti della famiglia Vitiello.
Le pubblicazioni sono state realizzate con l'obiettivo di raccontare e documentare la storia culturale e professionale, ma anche familiare e privata, di Giuseppe Russo: avvocato, scrittore, giornalista, tecnico e manager.


___________________

Rispetto e legalità, Confcommercio della provincia di Napoli
in campo per l'associazione di Don Merola
Napoli, 19 marzo 2013

NAPOLI – Si terrà giovedì prossimo, 21 marzo, presso il ristorante “La Meridiana” all’interno della stazione ferroviaria Napoli Centrale (Piazza Garibaldi) la serata di beneficenza “Rispetto e legalità”, organizzata da Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Napoli presieduta da Pietro Russo con l’Ascom Confcommercio di Volla guidata da Rosa Praticò.
Lo scopo della manifestazione, allestita con la collaborazione del Club Lions Mergellina rappresentato dal dottor Palantra, è raccogliere fondi per onorare la legalità e contribuire ai progetti della fondazione ‘A voce d’e creature, che vive grazie al costante impegno di Don Luigi Merola.
L’evento sarà presentato da Rosaria De Cicco, che ne è anche testimonial. Interverranno, tra gli altri, la cantante Monica Sarnelli, lo showman Gino Rivieccio, l’attore di “Un posto al sole” Patrizio Rispo e Gianni Simioli, direttamente da Radio Marte. Durante la serata, prevista l’esibizione del maestro Sorrentino, seguita da quelle dei musicisti Samantha Pisani, Irene Terranova e Marianna De Prisco. Inoltre, Simona Capozzi della Upam (Università popolare della musica e dello spettacolo) interpreterà brani partenopei e classici americani. Prevista anche una sessione rap con King Jean & Kool Kray-z e momenti comici con Gianfranco Spirito, Fortunato Mugnano, Massimo Napolitano (Bonsai), Mariano Vittoria & Feliciana Tufano (La nana Coppia), il gruppo Le pecore nere e la cover ufficiale di Renato Zero, Gennaro Lombardi, della Bionda Spettacoli di Fabiana Deger.
L’artista Wuk, infine, realizzerà nel corso della serata un dipinto che verrà venduto all'asta e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.
___________________


Russo
(Confcommercio), Superare crisi facendo sistema alla Camera di Commercio la presentazione delle pubblicazioni dedicate all'impegno di Giuseppe Russo
Napoli, 19 marzo 2013

"Il lavoro di Giuseppe Russo, uno dei grandi dirigenti napoletani del dopoguerra italiano, ci insegna che soltanto facendo sistema e lavorando tutti insieme per uno stesso obiettivo si può superare un periodo di crisi e ridare prestigio a Napoli, città che vanta un patrimonio e una storia senza eguali. Le difficoltà sono sotto gli occhi di tutti, noi operatori dobbiamo essere ottimisti e continuare a lavorare a sostegno dei commercianti". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio - Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle pubblicazioni dedicate alla vita e alle opere di Giuseppe Russo, che si è svolta presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Napoli. "Biografia di Giuseppe Russo (1905/1982) - Una presenza indelebile nella storia di Napoli" di Pietro Russo, e "Napoli come popolo", opera postuma di Giuseppe Russo curata dal prefetto Sergio Vitiello, già Commissario Straordinario al Comune di Napoli, sono i titoli delle due pubblicazioni, realizzate con l'obiettivo di raccontare e documentare la storia culturale e professionale, ma anche familiare e privata, di Giuseppe Russo: avvocato, scrittore, giornalista, tecnico e manager.
"Russo è stato testimone prezioso dell'evoluzione economica e sociale della città e rappresenta un riferimento autorevole per illuminare i percorsi di crescita della comunità" - ha sottolineato Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli - . "La sua storia personale e il suo impegno rappresentano un modello di approccio ancora attuale alle tematiche relative lo sviluppo e il consolidamento della nostra realtà economica".
Secondo Luigi Iavarone, vicepresidente vicario dell'Ente camerale partenopeo, "dobbiamo ripartire da quello che Russo ha rappresentato per il mondo associativo e istituzionale. In questo periodo di crisi occorre confrontarsi tra le parti per ridare alle associazioni quel ruolo centrale che oggi troppo spesso manca".
Lo storico napoletano Giuseppe Galasso, autore della prefazione della biografia, ha evidenziato come "quella di Russo sia stata una figura centrale per la classe dirigente napoletana. È stato il primo ad affiancare alla professione un'attività di studio intensa e proficua, anticipando in qualche modo i tempi e in alcuni casi suggerendo soluzioni che avrebbero migliorato il volto della città".
All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, anche il consigliere regionale Luciano Schifone, l'assessore comunale al commercio Marco Esposito e i vertici della Confcommercio napoletana e campana.


___________________

ZTL:
Russo
(Confcommercio), gli esercenti di Chiaia pronti alla serrata in seguito al crollo del civico 72, chiuse più di 20 attività e calo dei fatturati dell'80%
Napoli, 12 marzo 2013

"La crisi che ha coinvolto gli esercenti del quartiere Chiaia, prima con l'introduzione della ztl e ora con la chiusura al traffico della Riviera dovuta al crollo dello stabile, ha raggiunto il punto di non ritorno. Più di venti attività, che occupano circa 200 lavoratori, sono state costrette alla chiusura temporanea in seguito al cedimento del civico 72. Le imprese rimaste aperte, invece, registrano un calo del fatturato che tocca anche l'80% e sono pronte alla serrata". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - Imprese per l'Italia, a margine dell'assemblea del Centro Commerciale Mergellina, alla presenza di oltre 100 commercianti.
"Abbiamo avviato una raccolta firme per dire stop a questa ztl - ha spiegato il presidente del Centro Commerciale Mergellina Roberto Marinelli - Basti pensare che questa mattina il distributore di benzina all'angolo della Torretta ha potuto servire soltanto tre clienti: un dato da chiusura. Inoltre, sussiste un grave problema di comunicazione, che non fa comprendere alla cittadinanza che parte della Riviera è percorribile in auto. A causa della pista ciclabile, infine, i mezzi pubblici non fanno fermate intermedie sul perimetro della Villa Comunale, ma solo ai due estremi: l'area è completamente isolata".


___________________

Russo
(Confcommercio), Superare crisi facendo sistema alla Camera di Commercio la presentazione delle pubblicazioni dedicate all'impegno di Giuseppe Russo
Napoli, 19 marzo 2013

"Il lavoro di Giuseppe Russo, uno dei grandi dirigenti napoletani del dopoguerra italiano, ci insegna che soltanto facendo sistema e lavorando tutti insieme per uno stesso obiettivo si può superare un periodo di crisi e ridare prestigio a Napoli, città che vanta un patrimonio e una storia senza eguali. Le difficoltà sono sotto gli occhi di tutti, noi operatori dobbiamo essere ottimisti e continuare a lavorare a sostegno dei commercianti". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio - Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle pubblicazioni dedicate alla vita e alle opere di Giuseppe Russo, che si è svolta presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Napoli. "Biografia di Giuseppe Russo (1905/1982) - Una presenza indelebile nella storia di Napoli" di Pietro Russo, e "Napoli come popolo", opera postuma di Giuseppe Russo curata dal prefetto Sergio Vitiello, già Commissario Straordinario al Comune di Napoli, sono i titoli delle due pubblicazioni, realizzate con l'obiettivo di raccontare e documentare la storia culturale e professionale, ma anche familiare e privata, di Giuseppe Russo: avvocato, scrittore, giornalista, tecnico e manager.
"Russo è stato testimone prezioso dell'evoluzione economica e sociale della città e rappresenta un riferimento autorevole per illuminare i percorsi di crescita della comunità" - ha sottolineato Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli - . "La sua storia personale e il suo impegno rappresentano un modello di approccio ancora attuale alle tematiche relative lo sviluppo e il consolidamento della nostra realtà economica".
Secondo Luigi Iavarone, vicepresidente vicario dell'Ente camerale partenopeo, "dobbiamo ripartire da quello che Russo ha rappresentato per il mondo associativo e istituzionale. In questo periodo di crisi occorre confrontarsi tra le parti per ridare alle associazioni quel ruolo centrale che oggi troppo spesso manca".
Lo storico napoletano Giuseppe Galasso, autore della prefazione della biografia, ha evidenziato come "quella di Russo sia stata una figura centrale per la classe dirigente napoletana. È stato il primo ad affiancare alla professione un'attività di studio intensa e proficua, anticipando in qualche modo i tempi e in alcuni casi suggerendo soluzioni che avrebbero migliorato il volto della città".
All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, anche il consigliere regionale Luciano Schifone, l'assessore comunale al commercio Marco Esposito e i vertici della Confcommercio napoletana e campana.

___________________

ZTL:
Russo
(Confcommercio), gli esercenti di chiaia pronti alla serrata in seguito al crollo del civico 72, chiuse più di 20 attività e calo dei fatturati dell'80%
Napoli, 12 marzo 2013

"La crisi che ha coinvolto gli esercenti del quartiere Chiaia, prima con l'introduzione della ztl e ora con la chiusura al traffico della Riviera dovuta al crollo dello stabile, ha raggiunto il punto di non ritorno. Più di venti attività, che occupano circa 200 lavoratori, sono state costrette alla chiusura temporanea in seguito al cedimento del civico 72. Le imprese rimaste aperte, invece, registrano un calo del fatturato che tocca anche l'80% e sono pronte alla serrata". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - Imprese per l'Italia, a margine dell'assemblea del Centro Commerciale Mergellina, alla presenza di oltre 100 commercianti.
"Abbiamo avviato una raccolta firme per dire stop a questa ztl - ha spiegato il presidente del Centro Commerciale Mergellina Roberto Marinelli - Basti pensare che questa mattina il distributore di benzina all'angolo della Torretta ha potuto servire soltanto tre clienti: un dato da chiusura. Inoltre, sussiste un grave problema di comunicazione, che non fa comprendere alla cittadinanza che parte della Riviera è percorribile in auto. A causa della pista ciclabile, infine, i mezzi pubblici non fanno fermate intermedie sul perimetro della Villa Comunale, ma solo ai due estremi: l'area è completamente isolata".


_____________________


Auguri e felice 2013...


Cari lettori,

non si può dire che sia stato un anno facile per la nostra città e, in particolare, per la nostra categoria. In questi mesi abbiamo affrontato numerose criticità,
ma siamo stati in grado di farlo a testa alta, combattendo ogni giorno per i nostri diritti e per le nostre attività. È l’ennesima dimostrazione di come, nei momenti di difficoltà, il comparto mostri il meglio di sé.


Mi piace pensare che il Natale riesca a cancellare le incomprensioni, l’indifferenza e quella cattiveria che purtroppo caratterizzano il mondo d’oggi, lasciando posto ad una grande apertura di cuore.
A Voi ed ai Vostri cari vanno i migliori auguri per un Natale sereno ed un 2013 che sia foriero di soddisfazioni umane e professionali, che possa vederci tutti impegnati per realizzare le nostre aspirazioni.




Il 20 dicembre 2012
presentato il nuovo
magazine
Napoli, Piazza Carità, ore 11.00

Il Magazine realizzato dalla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli è destinato agli imprenditori associati all’Organizzazione ed ai principali esponenti istituzionali (Comuni, Provincia, Regione, Prefettura, Parlamentari, etc.).
ConfcommercioInforma, intende rappresentare una finestra informativa per le imprese sui principali avvenimenti in città e provincia, con particolare attenzione alle maggiori questioni di interesse del mondo imprenditoriale, oltre agli aggiornamenti di carattere tecnico-informativo riguardanti le categorie rappresentate.
La pubblicazione sarà stampata in oltre
15.000 copie e distribuita in via diretta ad oltre 11.000 imprenditori ed ai principali esponenti, politici e tecnici, delle predette Istituzioni.
Al riguardo, è utile precisare che Confcommercio provinciale può contare attualmente su oltre 11.000 iscritti appartenenti prevalentemente ai settori del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle Pmi in generale, risultando in tal modo la maggiore organizzazione imprenditoriale in provincia di Napoli.
Da quanto accennato, risulta evidente che il messaggio dell’azienda sponsor potrà raggiungere
innumerevoli contatti di particolare interesse, trattandosi di imprenditori e di esponenti delle Istituzioni e delle Amministrazioni.
Il Magazine uscirà con cadenza mensile con stampa a colori, per complessive 24 pagine.
All’interno della pubblicazione è prevista la presenza di aziende particolarmente qualificate.
Considerato il ruolo preminente che contraddistingue la Vs. Azienda nello scenario di mercato attuale, riteniamo che la nostra iniziativa potrà certamente suscitare il Vs. interessamento.
RingraziandoLa per l’attenzione prestataci, cogliamo l’occasione per porgerLe i nostri più cordiali saluti.





Febbraio


Campionato italiano del gusto, successo azzurro a tavola
Lo chef del ristorante Umberto ha vinto la sfida col friuli

Napoli, 26 febbraio 2013

Lo chef Alessandro Teo del ristorante Umberto di Napoli ha vinto la sfida al Friuli del "Campionato italiano del gusto", il format ideato dall'Agenzia Turismo del Friuli Venezia Giulia per la promozione del territorio attraverso l'economia.
Lo chef, che ha conquistato 291 punti contro i 273 dell’avversario Roberto Gruden, ha presentato come piatto un baccalà scottato su vellutata di cicerchie flegree alla Maruzzara e polvere di liquirizia. A difendere i colori di Napoli e la Campania, con lui, Lorella Di Porzio, Sommelier professionista e Donna del vino, sotto l'egida della FIPE- Confcommercio provinciale di Napoli rappresentata dal presidente Salvatore Trinchillo.
"Almeno a tavola abbiamo stravinto, ed eravamo anche fuori casa", scherza Trinchillo. "Battute a parte, è stata l’occasione per apprezzare un’iniziativa organizzata allo scopo di promuove il territorio e le specialità enogastronomiche italiane". L’evento vuole infatti essere un pretesto per suggerire ai tifosi di approfondire la conoscenza delle regioni che rappresentano le due squadre e favorire di conseguenza i reciproci flussi turistici. "Magari potrebbe rivelarsi l’inizio di una nuova avventura tutta napoletana, perché è nelle nostre intenzioni portare questo tipo di iniziativa al Calcio Napoli. Verificheremo se usufruire degli spazi interni allo stadio o sfruttare la Mostra d’Oltremare, per adesso godiamoci il risultato ottenuto, è evidente che tutte le volte che si fa qualità i risultati sono più che positivi".
Il ristorante Umberto, nel corso di un appassionante confronto con lo chef Roberto Gruden, punto di riferimento della gastronomia friulana, ha raccontato al meglio la cucina napoletana grazie a una gestione familiare della famiglia Di Porzio, lunga quasi cento anni che ora è arrivata alla quarta generazione e continua a proporre ricette, vini e piatti della cultura enogastronomica partenopea.


___________________


COMUNICATO STAMPA

Crisi: donda (Federcalzature), accordi bancari e su internet per salvare il settor truffe
Formisano: rilanciare la vendita del made in Italy nel nostro paese

Napoli, 26 febbraio 2013

NAPOLI - "Il momento è delicato: la crisi generale che ha colpito l’Italia e l’Europa coinvolge ovviamente anche il settore delle calzature. Proponiamo alcune ricette che possano aiutare i negozianti, da partnership con fornitore pilota ad accordi bancari e su internet e corsi di formazione per i giovani". Sono le proposte di Massimo Donda, presidente nazionale di Federcalzature, esposte nel corso della tappa napoletana del Tour di Federcalzature, che si è tenuta presso la Confcommercio di Napoli guidata da Pietro Russo.
"I megastore ci danneggiano? Sì – ha continuato Donda – ma si può comunque cercare di uscire dalla crisi: un imprenditore deve trovare soluzioni per il proprio mercato. Ogni momento di crisi è una rottura di vecchi schemi e crea opportunità che vanno colte".
"Servono politiche che possano tutelare il made in Italy non solo all’estero ma soprattutto nel nostro Paese", ha evidenziato Mariolina Formisano, presidente di Federcalzature Napoli. "Il mercato interno deve rappresentare uno stimolo per la produzione, e i clienti italiani una risorsa".
"A Napoli – ha concluso Formisano – alla crisi nazionale si accompagnano le problematiche del territorio: dalla ztl che non è accompagnata da servizi sufficienti per sviluppare il tessuto economico, alla chiusura di tante attività storiche anche a causa del caro fitti".


___________________

COMUNICATO STAMPA
Napoli, 26 febbraio 2013
Campionato italiano del gusto, successo azzurro a tavola
Lo chef del ristorante umberto ha vinto la sfida col friuli

Lo chef Alessandro Teo del ristorante Umberto di Napoli ha vinto la sfida al Friuli del "Campionato italiano del gusto", il format ideato dall'Agenzia Turismo del Friuli Venezia Giulia per la promozione del territorio attraverso l'economia.
Lo chef, che ha conquistato 291 punti contro i 273 dell’avversario Roberto Gruden, ha presentato come piatto un baccalà scottato su vellutata di cicerchie flegree alla Maruzzara e polvere di liquirizia. A difendere i colori di Napoli e la Campania, con lui, Lorella Di Porzio, Sommelier professionista e Donna del vino, sotto l'egida della FIPE- Confcommercio provinciale di Napoli rappresentata dal presidente Salvatore Trinchillo.
"Almeno a tavola abbiamo stravinto, ed eravamo anche fuori casa", scherza Trinchillo. "Battute a parte, è stata l’occasione per apprezzare un’iniziativa organizzata allo scopo di promuove il territorio e le specialità enogastronomiche italiane". L’evento vuole infatti essere un pretesto per suggerire ai tifosi di approfondire la conoscenza delle regioni che rappresentano le due squadre e favorire di conseguenza i reciproci flussi turistici. "Magari potrebbe rivelarsi l’inizio di una nuova avventura tutta napoletana, perché è nelle nostre intenzioni portare questo tipo di iniziativa al Calcio Napoli. Verificheremo se usufruire degli spazi interni allo stadio o sfruttare la Mostra d’Oltremare, per adesso godiamoci il risultato ottenuto, è evidente che tutte le volte che si fa qualità i risultati sono più che positivi".
Il ristorante Umberto, nel corso di un appassionante confronto con lo chef Roberto Gruden, punto di riferimento della gastronomia friulana, ha raccontato al meglio la cucina napoletana grazie a una gestione familiare della famiglia Di Porzio, lunga quasi cento anni che ora è arrivata alla quarta generazione e continua a proporre ricette, vini e piatti della cultura enogastronomica partenopea.


___________________

COMUNICATO STAMPA
Napoli, 6 febbraio 2013
RUSSO (Confcommercio):
“Dal 19 febbraio si abolisca ZTL Epomeo esperimento negativo
per viabilità ed esercizi commerciali”


“Il prossimo 19 febbraio scadrà il provvedimento di sperimentazione della Ztl di via Epomeo. Sperimentazione che è risultata estremamente negativa e controproducente sia sul piano della viabilità, che su quello del fatturato degli esercizi commerciali ubicati nell’area interessata. Chiediamo dunque per l’ennesima volta all’amministrazione comunale di abolire la Ztl di Soccavo, e allo stesso tempo ci dichiariamo disponibili a programmare un piano di interventi volto alla realizzazione di un programma efficace”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio – Imprese per l’Italia della provincia di Napoli.
“Nei vari incontri effettuati prima e durante la sperimentazione – ha continuato Russo - abbiamo manifestato il nostro dissenso nei confronti della Ztl, che pur nell’ottica di ridurre lo smog, incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici e favorire la vivibilità dei pedoni, ha in realtà gettato nel caos l’intera area, rendendola preda di ambulanti abusivi, concentrando l’azione delle forze dell’ordine al presidio esclusivo delle transenne (paradossalmente a pochi metri dagli ambulanti stessi) e lasciando il resto della zona in uno stato di abbandono, con conseguente congestione di auto. Ribadiamo che provvedimenti improvvisi e privi di propedeutici interventi strutturali ed organizzativi non possono produrre effetti benefici”.
Giovanni Adelfi, presidente del Centro Commerciale Epomeo, ha ricordato che “via Epomeo conta 700 aziende con circa 2000 addetti: in un momento di estrema criticità economica come quello che sta vivendo il nostro territorio, non si possono portare avanti provvedimenti che aumentano il disagio e rischiano di provocare la chiusura di altre imprese”. Le imprese hanno sviluppato un progetto di riqualificazione urbana, coinvolgendo qualificati studi di progettazione e definendo un piano di sviluppo dell’area che rafforza le infrastrutture. “Pensiamo alla realizzazione di un vero hub commerciale con tutti i servizi annessi – ha spiegato Adelfi - tali da renderlo competitivo nei confronti della grande distribuzione. Il centro commerciale può assurgere a motore propulsivo dell’intera municipalità, chiediamo però collaborazione e dialogo da parte delle istituzioni”.


___________________

Gennaio 2013

Giornata di mobilitazione,
Russo: Ecco l'agenda per lo sviluppo dell'area metropolitana

Napoli, 28 gennaio

“Anche Confcommercio Napoli lancia la propria “Agenda per lo sviluppo”, sollecitando le istituzioni ad intervenire in un territorio in cui il terziario raggruppa il 70% delle imprese e genera l’80% del PIL. Occorre ridurre il carico fiscale, detassare gli investimenti, facilitare l’accesso al credito per evitare che le imprese soffochino o finiscano nelle mani degli usurai, puntare sul settore turistico, valorizzando aree dalla forte attrattività”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia, nel corso dell’Assemblea pubblica organizzata dall’associazione nel contesto della Giornata di mobilitazione nazionale promossa da Rete Imprese Italia.

Confcommercio
insieme alla società civile

sarà presente alla manifestazione

che si terrà
martedì 15 gennaio 2013 alle ore 11,00
in piazza Vittoria a Napoli
per denunciare i
PROBLEMI IN COMUNE

Chiusura di strade importanti quali via Caracciolo e piazza Dante
spacciate per zone a traffico limitato
Funzionamento a singhiozzo del trasporto pubblico in grave difficoltà
Strade dissestate e degrado generalizzato
Abusivismo dilagante e incontrastato anche nei luoghi più presidiati
Aggravamento della presenza dei rifiuti non raccolti nelle strade
Periferie dimenticate e senza futuro


Siete tutti invitati a partecipare !

ZTL:
Russo (Confcommercio)
Bene proposta Gravagnuolo, Viale Dohrn resti carrabile
Napoli, 11 marzo 2013

“Confcommercio Napoli ritiene positiva la proposta avanzata dal professor Benedetto Gravagnuolo, ordinario di Storia dell’Architettura presso l’Università Federico II di Napoli e ribadisce la necessità di individuare soluzioni concrete che possano rimuovere le criticità causate dal provvedimento di zona a traffico limitato del lungomare, in virtù anche del crollo che ha interessato lo stabile alla Riviera di Chiaia”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia.
“L’amministrazione comunale apra alla proposta di Gravagnuolo e adotti soluzioni in grado di rendere più agevole la circolazione per i cittadini, anche allo scopo di non penalizzare le imprese del territorio”, ha evidenziato il vicepresidente vicario di Confcommercio Napoli, Massimo Petrone.
“Sulla ztl – ha spiegato Gravagnuolo – ognuno ha le sue idee. Personalmente, ritengo che la riapertura di Viale Dohrn, imposta dall’emergenza che ha interessato la Riviera di Chiaia, possa essere definitiva, lasciando invece pedonalizzata Via Partenope, in modo da incentivare i flussi turistici e commerciali verso i grandi alberghi, i ristoranti e i bar. A volte dalla necessità nasce la virtù”.

Crollo a Riviera di Chiaia
Napoli, 11 marzo 2013

Il crollo dello stabile alla Riviera di Chiaia ha riaperto parecchi interrogativi sulle condizioni dell’arteria sul lungomare, dal cantiere della metropolitana allo stato dei palazzi, fino alla ztl. “A quanto sembra una delle cause del crollo è stata una falda freatica che ha scavato sotto le fondazioni, determinando così il crollo. Ovviamente c’è bisogno di accertamenti scientifici e anche da parte della magistratura”, spiega Benedetto Gravagnuolo, ordinario di Storia dell’Architettura presso l’Università Federico II di Napoli. “Ci sono tante concause: non è escluso che anche la sopraelevazione della piscina, benché non determinante, abbia contribuito in qualche modo al crollo”.
Ma gli edifici adiacenti sono a rischio? “Quel tratto va controllato a causa delle acque freatiche che scendono dalla collina e trovano un ostacolo nel tunnel della metropolitana. Per cautela, sarebbe opportuno fare dei controlli. Va detto però che viviamo in una società tecnologicamente molto avanzata, che ha saputo costruire un tunnel, quello che congiunge Francia e Inghilterra, interamente sott’acqua. A Berlino, gli edifici di Potsdamer Platz hanno le fondazioni immerse nell’acqua”.
Quanto avvenuto alla Riviera di Chiaia ha riaperto il dibattito sulla ztl. Il provvedimento può avere avuto degli impatti? “La ztl – esamina Gravagnuolo – può essere una concausa, ma certamente non è la motivazione principale. L’aumento delle vibrazioni causate da un maggiore traffico può determinare effetti su un edificio che ha dei problemi. Credo che la soluzione imposta dalle necessità, che prevede l’utilizzo di Viale Dohrn nel tratto che va da Piazza Repubblica con un piccolo prolungamento fino a Piazza Vittoria, possa rappresentare una soluzione da adottare definitivamente: a volte dalla necessità nasce la virtù”.
“Il problema – sottolinea ancora il professore – è che ognuno di noi ha idee ma manca un confronto tra l’amministrazione e tecnici competenti. L’assessore Donati accettasse l’istituzione di un tavolo sulla ztl, non per litigare ma per trovare soluzioni concrete. La mia idea è che la pedonalizzazione di via Partenope, sul tratto con i grandi alberghi e i ristoranti, sia utile da offrire ai turisti. Mi sembra invece esagerato prolungare il fermo su tutta via Caracciolo, quindi la riapertura di Viale Dohrn come area carrabile potrebbe rappresentare una soluzione definitiva. Ad eccezione, ovviamente, delle giornate in cui c’è la Coppa America a Napoli, che è un evento in grado di portare un’immagine positiva alla città e dalla forte attrazione turistica”.

Terziario:
Nasce Federeventi Napoli.
Russo
(Confcommercio), Uniti si può rilanciare l'economia

Napoli, 5 marzo 2013

"Imprenditori e professionisti impegnati nelle diverse attività di organizzazione degli eventi da oggi hanno chi può dare voce alle loro istanze e identità, per quello che costituisce uno dei settori più creativi e dinamici della nostra economia". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli - Imprese per l'Italia, commentando l'istituzione della componente napoletana di Federeventi Confcommercio, l'ente che associa le imprese che svolgono la propria attività nell’ambito dell’organizzazione di eventi, nei settori spettacolo, cultura, sport, fieristico ed in generale in quello della convegnistica.
"Abbiamo riunito intorno allo stesso tavolo professionalità ed esperienze diverse, tutte impegnate nella realizzazione di eventi - ha continuato Russo - Si tratta di un comparto in costante crescita, fondamentale per le imprese pubbliche, ma anche per le aziende private, grandi o piccole che siano, che vogliono fidelizzare nuovi clienti, conquistare nuovi spazi e fare business".


Febbraio 2013

Federalberghi: Naldi riconfermato alla presidenza
news del 13/02/2013

Dopo tre anni di dure battaglie a favore del turismo in città, Salvatore Naldi è stato confermato numero uno degli albergatori napoletani.
Un segnale di continuità e di coesione degli imprenditori cittadini alla ricerca di un riscatto dopo un lungo periodo di difficoltà.
Aver accresciuto la rappresentatività dell’associazione nei confronti degli enti e delle Istituzioni è stato uno dei principali obiettivi, prefissati e raggiunti, dal leader di Federalberghi Napoli che vuole continuare su questa strada anche nel nuovo mandato.
“Abbiamo intrapreso tante battaglie per rilanciare il turismo in città. Ci siamo confrontati su temi delicati come l’eccessiva tassazione che grava sul mondo alberghiero – dichiara il presidente –. Imu, Tarsu e la recente imposta di soggiorno necessitano, infatti, di un continuo monitoraggio. Oltre ad una riduzione della pressione fiscale, però, l’associazione si batte perché le risorse raccolte dal Comune vengano riutilizzate nel mondo dell’accoglienza.
Ma Federalberghi non vuole solo una gestione più oculata della tassazione. “La città deve crescere, abbiamo un bacino potenziale tra i più importanti al mondo – prosegue Naldi – nel 2012 abbiamo avvertito una leggera ripresa rispetto agli ultimi anni e non dobbiamo farci sfuggire le occasioni di rilancio che il 2013 ci propone”.
Eventi come l’America’s Cup o il Forum delle Culture sono alle porte, ma non saranno sufficienti se non saranno accompagnati da un’adeguata programmazione e comunicazione.
“Non possiamo permettere che il turismo venga sfruttato per ripianare bilanci e non come risorsa per tutto il territorio – conclude Naldi – il nostro impegno è far ripartire un “Sistema Turismo” che crei sinergie fra le eccellenze cittadine. Per questo è fondamentale anche l’approvazione della Legge Regionale sul Turismo che oggi appare ancora un miraggio.
Gennaio 2013

Giornata di mobilitazione, Russo: Ecco l'agenda per lo sviluppo dell'area metropolitana
Napoli 28 gennaio 2013

“Anche Confcommercio Napoli lancia la propria “Agenda per lo sviluppo”, sollecitando le istituzioni ad intervenire in un territorio in cui il terziario raggruppa il 70% delle imprese e genera l’80% del PIL. Occorre ridurre il carico fiscale, detassare gli investimenti, facilitare l’accesso al credito per evitare che le imprese soffochino o finiscano nelle mani degli usurai, puntare sul settore turistico, valorizzando aree dalla forte attrattività”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia, nel corso dell’Assemblea pubblica organizzata dall’associazione nel contesto della Giornata di mobilitazione nazionale promossa da Rete Imprese Italia.
“I dati economici – ha continuato Russo – sono inquietanti: in Provincia di Napoli, negli ultimi cinque anni, sono andati in fumo ben 9 punti di PIL, i consumi sono calati dell’11% e si sono persi oltre 100.000 posti di lavoro. Nei primi nove mesi del 2012 hanno chiuso oltre 6000 aziende del terziario, con un saldo negativo di 2000 imprese. Secondo la Banca d’Italia, infine, bisogna aspettarsi un’ulteriore diminuzione di fatturato nei prossimi mesi”.
“Il calo dello spread non impatta sul sistema delle imprese”, ha sottolineato invece Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli. “Serve subito una riduzione dei tassi di interesse per favorire l’accesso al credito e attivare processi di ripresa con effetti immediati per l’economia reale. Bisogna attivare politiche a vantaggio del tessuto produttivo locale che, nonostante tutto, non si rassegna e non tira i remi in barca nei momenti difficili”.
“La pressione fiscale da una parte e la stretta del credito dall'altra stanno mettendo a dura prova il tessuto delle micro e piccole imprese - spiega il presidente di Unimpresa Area Metropolitana di Napoli, Raffaele Ottaviano - E' per questo che oggi vogliamo fare sentire la voce di tante aziende, famiglie, uomini e donne che lavorano tra mille difficoltà e cercano di superare la crisi. I dati presentati oggi attestano che il livello di guardia è stato ormai superato e che urgono interventi immediati e radicali per superare l'emergenza”.
In conclusione, l’Assessore al Commercio del Comune di Napoli Marco Esposito ha illustrato un’iniziativa della Giunta: “Insieme ai commercianti invieremo una lettera ai proprietari degli immobili chiedendo loro una riduzione del canone di affitto. Lo sforzo deve essere collettivo, perché ogni saracinesca che si abbassa è una sconfitta ed una fonte di reddito in meno”.
Al termine nella manifestazione, negli spazi antistanti la sede dell'associazione in Piazza Carità, si è tenuta una distribuzione simbolica di pane, a titolo gratuito, ai consumatori, come emblema delle radici e della tradizione del territorio.


La politica non metta in le imprese": lunedì 28 gennaio giornata nazionale di mobilitazione
Napoli 23 gennaio 2013

"Nella sola provincia di Napoli, dal 2007 al 2011, il numero di occupati è crollato di 100.000 unità. Nello stesso arco di tempo, il tasso di disoccupazione é passato dal 12,4 al 17,8%: sono dati allarmanti, che rendono ancora più evidenti i danni arrecati dalla crisi economica". Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli-Imprese per l'Italia, presentando la Giornata di mobilitazione nazionale promossa da Rete Imprese Italia il prossimo 28 gennaio, allo scopo "di far valere le ragioni delle aziende, da troppo tempo strette nella morsa recessiva". Nella sede di Confcommercio Napoli, in Piazza Carità, si terrà a partire dalle 10.30 un'assemblea pubblica, alla quale parteciperanno, oltre al presidente Russo, il numero uno di Confcommercio Imprese per l'Italia Carlo Sangalli, in collegamento da Roma, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni e le maggiori rappresentanze sociali, istituzionali e politiche locali. Alle 11.30 verrà effettuata una distribuzione simbolica, a titolo gratuito a favore dei consumatori, di pane, emblema delle radici e della tradizione del territorio, e di shoppers ecologici. "Il 2012 - ha continuato Russo - è stato un anno terribile per la nostra economia, che per il 76% è composta da servizi. Nei primi nove mesi di quest'anno circa 2000 imprese appartenenti al comparto del terziario hanno dovuto chiudere i battenti. Un'intera economia sta morendo, c'é bisogno al più presto di interventi decisi".
È stata programmata inoltre nella stessa giornata a Procida, a conclusione di alcune iniziative di protesta dei commercianti e degli imprenditori dell’isola e che vedono in prima linea l’Ascom locale, la consegna delle chiavi delle attività, di una lettera (lettera di fallimento), che spiega le ragioni della protesta, e dei certificati elettorali come presa di distanza da parte degli imprenditori procidani dalle scelte operate fino ad oggi da una politica “che pensa solo a se stessa”.
In allegato il programma completo della giornata di mobilitazione a Napoli.


Formazione obbligatoria: ecco le modalità per datori e lavoratori
Napoli 17 gennaio 2013

Dal 26 gennaio 2012 sono entrati in vigore gli accordi Stato Regioni volti a regolamentare l’erogazione della formazione per:
datori di lavoro che ricoprono il ruolo di RSPP
dirigenti e preposti
lavoratori
Di seguito i nuovi obblighi in materia di formazione:
NUOVI ASSUNTI: l’obbligo formativo dovrà essere completato entro 60 giorni dall’assunzione
PREPOSTI: 8 ore di formazione specifica entro il 26.01.13 - aggiornamento di 6 ore ogni 5 anni. Se hanno già frequentato specifico corso ai sensi del D. Lgs. 81/08 dovranno fare aggiornamento di 6 ore entro il 26.01.2013
DIRIGENTI: 16 ore di formazione specifica entro il 26.01.13 - aggiornamento di 6 ore ogni 5 anni. Se hanno già frequentato specifico corso ai sensi del D.Lgs. 81/08 dovranno fare aggiornamento di 6 ore entro il 26.01.2013
LAVORATORI: 4 ore di formazione generale + 4/8/12 ore di formazione specifica - aggiornamento di 6 ore ogni 5 anni. La formazione dei lavoratori deve avvenire contestualmente o anteriormente all’assunzione. Ove ciò non risulti possibile, il percorso formativo deve essere completato entro 60 giorni dall’assunzione.
La responsabilità della formazione è a carico del Datore di Lavoro e il mancato adempimento di questo obbligo comporta la seguente sanzione: (articolo 55, comma 4, lettera c) del D.Lgs. n. 81/2008) arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro.
La Confcommercio di Napoli per venire incontro alle esigenze delle aziende, soprattutto quelle di minori dimensioni, attiva dei corsi di formazione sulla sicurezza rivolti a lavoratori e  preposti
Per partecipare alle attività formative in questione occorre compilare l’allegata scheda da restituire entro il prossimo 21 gennaio 2013 a mezzo fax 0815515019 o alla e-mail formazione.ascomna@alice.it




Italia in...canto. A febbraio il concorso canoro di 50&Più
Napoli 17 gennaio 2013

Dal 15 al 18 febbraio 2013 a Napoli torna l'appuntamento con "Italia in...canto".
Ultimo arrivato tra i grandi eventi associativi, Italia in... canto è un concorso riservato a tutti i soci 50 & Più amanti della canzone e del canto. Il concorso, che si avvale dell’organizzazione della 50&Più di Napoli che ne cura provini, selezioni e manifestazione canora finale, intende riproporre e giudicare canzoni e brani famosi attraverso la interpretazione giocosa e spontanea di melodie classiche napoletane e canzoni del Festival di Sanremo interpretate dai concorrenti 50&Più d’Italia, purché dilettanti.
La gara canora è riservata ai soci 50&Più, dilettanti del canto.
Quest'anno il Concorso, giunto alla sua quattordicesima edizione, si svolgerà dal 15 al 18 febbraio 2013 a Napoli, ormai divenuta la sua sede storica. La finale si terrà al Teatro Mediterraneo domenica 17 febbraio 2013. L’esibizione dei concorrenti è rigorosamente dal vivo con l’accompagnamento di un’orchestra di quindici elementi, diretta dal Maestro Gaetano Rajola. A giudicare il primo, il secondo e il terzo classificato, oltre al voto del pubblico, una giuria composta da noti cantanti, giornalisti, musicisti e critici musicali.

vai ad archivio comunicati - vai ad archivio comunicativai ad archivio comunicati - vai ad archivio comunicati

Torna ai contenuti | Torna al menu